Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 23 febbraio 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet Bixio Ceccheto Azienda Agricola Coali Farina Enartis http://www.principedicorleone.it/ Iron3 www.farinatransparency.com www.bellenda.it Tebaldi valdoca pertinace vinojobs wbwe Wine Monitor
venerdi 14 luglio

Le Famiglie dell'Amarone d'Arte a Collisioni

L'Associazione presenta l'Amarone, il simbolo della Valpolicella nel mondo, in un seminario tecnico che esalta il concetto di cru


Le Famiglie dell'Amarone d'Arte a Collisioni

Sabrina Tedeschi, presidente delle Famiglie dell'Amarone


L'Amarone, il vino d'eccellenza, simbolo della Valpolicella nel mondo, va in trasferta a Barolo. Sabato 15 e domenica 16 luglio le Famiglie dell'Amarone d'Arte sono state invitate a partecipare a Collisioni, il grande festival AgriRock che trasforma le splendide colline di Barolo in un palcoscenico a cielo aperto in cui si incrociano la musica d'autore, la letteratura e il meglio delle eccellenze eno-gastronomiche italiane.
Per il secondo anno le Famiglie dell'Amarone d'Arte, rappresentate da 8 aziende, Brigaldara, Masi, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant'Antonio, Tommasi, Venturini e Zenato, saranno le protagoniste di una degustazione di Amarone che avrà come tema il senso e il valore del terroir e del cru in Valpolicella, una terra che rivela anime diverse a seconda dei versanti delle colline e delle vallate. 
Domenica 16 luglio alle ore 13.30, all'Enoteca del Barolo, le Famiglie racconteranno alla critica internazionale il loro meraviglioso territorio. «Siamo orgogliosi e onorati di esser stati invitati a rappresentare la Valpolicella a un pubblico di prestigiosi e preparati professionisti», spiega Maria Sabrina Tedeschi, presidente delle Famiglie dell'Amarone d'Arte. «La nostra mission quotidiana è quella di diffondere la cultura dell'universo Amarone e della Valpolicella, in tutte le sue peculiarità, con il racconto di uno dei territori più blasonati d'Italia, partendo dalla storia e dalla tradizione, ma soffermandoci anche sulla ricerca e sull'innovazione, per poter meglio esprimere come il prodotto sia cambiato nel tempo. Presenteremo vini cru, selezionati da singoli vigneti, per dimostrare come il terroir si riveli diversamente nelle varie zone della Valpolicella».

Dall'11 al 27 luglio Barolo diventa un luogo di incontri e di scambi culturali che coinvolgono anche il vino. Progetto Vino è infatti il nome del format di successo ideato da Ian D'Agata, direttore scientifico di Vinitaly International, con l'obiettivo di dar voce allo straordinario tesoro che è il patrimonio enologico italiano in una terra naturalmente vocata come Barolo; così, accanto alle presentazioni di libri, agli incontri con i premi Nobel della letteratura, ai concerti dei grandi interpreti della musica italiana e internazionale, gli appassionati di vino e di alta cucina possono partecipare a degustazioni, walk around tasting, masterclass, seminari, oltre che pranzare e cenare fianco a fianco con i produttori. Il Progetto Vino ha anche un forte apparato critico; nella scorsa edizione agli eventi del vino hanno partecipato oltre 70 tra opinion leader, giornalisti ed esperti provenienti da 11 Paesi del mondo. E anche quest'anno il Progetto Vino potrà contare sulla presenza del giornalista Antonio Galloni, uno dei più influenti critici di settore. 


Sabato 15 luglio, invece, alle ore 20, le Famiglie dell'Amarone d'Arte sono state chiamate insieme ad altre cantine del Brunello di Montalcino e del Consorzio Umbria Montefalco, a partecipare a PalcoWine&Food, un momento di dibattito sul tema “Vino e salute”. L'incontro vedrà protagonista Michael Apstein, colonnista e critico di vino per winerewiewonline.com, autore di circa 300 articoli per The Boston Globe Newspepar. Inoltre, l’Amarone delle Famiglie dell’Amarone d’Arte sarà tra i vini in degustazione in Sala Vip, offerti agli artisti e ai cantanti che animeranno le giornate di Collisioni.




Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Analisi delle rassegne stampa delle Anteprime in corso nelle principali denominazioni del vino italiane

Ma le Anteprime a cosa dovrebbero servire?

Analisi delle rassegne stampa delle Anteprime in corso nelle principali denominazioni del vino italiane

Fabio Piccoli
Il mercato statunitense ribalta gli stereotipi: in crescita il consumo dei rosati, soprattutto tra i più giovani giovedi 22 febbraio

Un futuro più “roseo” è all'orizzonte?

Il mercato statunitense ribalta gli stereotipi: in crescita il consumo dei rosati, soprattutto tra i più giovani

Noemi Mengo
L’importanza di essere riconosciuti per il proprio valore unico

Perchè investire nella costruzione dell' identità aziendale

L’importanza di essere riconosciuti per il proprio valore unico

Scopriamolo assieme ai partecipanti del Campus Impresa, la scuola degli imprenditori lunedi 19 febbraio

Come costruire una vision aziendale

Scopriamolo assieme ai partecipanti del Campus Impresa, la scuola degli imprenditori

La novità del 2018: le tasse degli Stati Uniti diminuiscono per l'esportazione di vino e alcolici lunedi 19 febbraio

Tax down negli Stati Uniti

La novità del 2018: le tasse degli Stati Uniti diminuiscono per l'esportazione di vino e alcolici

Steve Raye/ Bevology Inc.
Secondo l'analisi dell'Osservatorio Paesi Terzi/Wine Monitor il gap con la Francia su Cina e Giappone sale a 1,4mld di euro. Serve regia promozione. lunedi 19 febbraio

Italia superpotenza a bassi regimi nel 2017, mentre la Francia vola

Secondo l'analisi dell'Osservatorio Paesi Terzi/Wine Monitor il gap con la Francia su Cina e Giappone sale a 1,4mld di euro. Serve regia promozione.

Lo scorso anno l’Australia ha aumentato il suo export enologico del 15% raggiungendo un  valore di quasi 1,7 miliardi di euro grazie ad un volume esportato di 8,1 milioni di ettolitri (+8%). Una crescita dovuta quasi esclusivamente alle vendite sul mercato cinese

Grazie alla Cina record del vino australiano nel 2017

Lo scorso anno l’Australia ha aumentato il suo export enologico del 15% raggiungendo un valore di quasi 1,7 miliardi di euro grazie ad un volume esportato di 8,1 milioni di ettolitri (+8%). Una crescita dovuta quasi esclusivamente alle vendite sul mercato cinese

Fabio Piccoli
Da venerdì 16 a lunedì 19 Febbraio a Montalcino si presentano le nuove annate della prestigiosa denominazione toscana venerdi 16 febbraio

Casisano a Benvenuto Brunello 2018

Da venerdì 16 a lunedì 19 Febbraio a Montalcino si presentano le nuove annate della prestigiosa denominazione toscana

L'evento di degustazione proclamerà i vini migliori provenienti da tutto il mondo pochi giorni prima di Vinitaly 2018 giovedi 15 febbraio

Aperte le iscrizioni per l’evento internazionale di degustazione alle cieca 5StarWines

L'evento di degustazione proclamerà i vini migliori provenienti da tutto il mondo pochi giorni prima di Vinitaly 2018

I vini alternativi cambieranno le sorte della viticoltura di domani? giovedi 15 febbraio

3 ragioni per essere "alternativi"

I vini alternativi cambieranno le sorte della viticoltura di domani?

Agnese Ceschi
L’intervista a Lorenzo Zunino, fondatore di XVX Italia mercoledi 14 febbraio

Vendere Vino: produttori e intermediari insieme per vendere in Italia e all’estero

L’intervista a Lorenzo Zunino, fondatore di XVX Italia

Quando vendiamo non stiamo proponendo solo un prodotto mercoledi 14 febbraio

Personal Branding e vino: cosa dicono di te quando tu non ci sei?

Quando vendiamo non stiamo proponendo solo un prodotto

Lavinia Furlani
L’Italia del vino anche nel 2017 conferma la sua posizione di mezza classifica sul mercato cinese con un volume di importazioni pari a 29,4 milioni di litri per un valore totale di 111,8 milioni di euro, entrambi molto vicini a quanto ottenuto nel 2016. La fetta di mercato è stabile al 6% da molti anni

Anche il 2017 conferma le debolezze del vino italiano in Cina

L’Italia del vino anche nel 2017 conferma la sua posizione di mezza classifica sul mercato cinese con un volume di importazioni pari a 29,4 milioni di litri per un valore totale di 111,8 milioni di euro, entrambi molto vicini a quanto ottenuto nel 2016. La fetta di mercato è stabile al 6% da molti anni

Francesco Piccoli
Vivino in cima alla classifica, con la nuova sezione Market lunedi 12 febbraio

Un viaggio nel mondo delle Wine apps

Vivino in cima alla classifica, con la nuova sezione Market

Noemi Mengo


WineMeridian