Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
domenica 16 giugno 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://events.editricetemi.com/events/WorkshopFood&Beverage/registrazione.html?idpg=497 Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet
giovedi 27 dicembre 2018

Ma quanto è utile Cristiano Ronaldo al mondo del vino?

Quanto possono influire, nell’immagine complessiva del vino, gli acquisti di vini costosissimi da parte di personaggi famosi dello sport e dello spettacolo?


Ma quanto è utile Cristiano Ronaldo al mondo del vino?
Hanno fatto notizia in queste settimane gli acquisti “enologici” da parte di alcune star sportive e dello spettacolo. In particolare ha fatto il giro del mondo la notizia che il più noto calciatore al mondo, Cristiano Ronaldo, è riuscito a spendere quasi 30.000 euro in 15 minuti per acquistare due vini durante un veloce pranzo al Mayfair restaurant di Londra.
Per la cronaca la scelta di Ronaldo, accompagnato dalla compagna Georgina Rodriguez, è caduta su una bottiglia di Borgogna, il Richebourg Gran Cru che con i suoi quasi 20.000 euro è considerato uno dei vini più cari al mondo, e su una di Bordeaux, il mitico Pomerol di Petrus, annata 1982, per la più “modica” cifra di circa 10.000 euro.
I giornali, a partire dal famoso Sun, noto per i suoi scoop sul fronte del gossip, hanno enfatizzato come questo acquisto sia avvenuto in pochissimo tempo, meno di un quarto d’ora, e non seduti al tavolo del noto ristorante ma semplicemente nell’area bar.
Il che rende ancor più “sbalorditivo” l’acquisto di questi due prestigiosi vini.
Noi che non ci occupiamo di giornalismo scandalistico bensì di marketing del vino siamo rimasti incuriositi da questa notizia e abbiamo cercato di capire quale impatto può avere una news di questo tipo sull’immagine complessiva del vino.
Non conosciamo la competenza enologica di Ronaldo (mentre siamo perfettamente a conoscenza delle sue doti calcistiche) né tanto meno della sua fidanzata Georgina. Supponiamo, pertanto, che si tratti di una scelta fatta secondo quella che è considerata la parola chiave della cosiddetta nicchia dell’esclusività: l’ostentazione. In questa parola non vi è nessuna accezione moralistica, ma semplicemente una valutazione oggettiva, preziosa per definire strategie di marketing e comunicazione adeguata.
Agire all’interno della nicchia dell’esclusività, tanto più se siamo in quella più estrema, senza considerare il tema dell’ostentazione sarebbe ovviamente una follia.
Tradurre tutto questo nel mondo del vino significa essere consapevoli che anche in questo settore si possono costruire prodotti, brand di assoluta esclusività, prestigio, capaci di diventare “oggetti” da ostentare. E questa, a nostro parere, è una buona notizia e non avevamo certo bisogno del più volte “pallone d’oro” per esserne consapevoli.
Ma la scelta di Ronaldo al Mayfair, e la successiva ripresa da parte di molti giornali e magazine popolari, ci ha fatto capire che anche il vino sta diventando sempre di più un prodotto “interessante” per la comunicazione di massa.
Paradossalmente, infatti, ci troviamo di fronte ad un prodotto di estrema esclusività alle prese con la comunicazione più di massa e generalista in assoluto.
Potrebbe apparire una contraddizione ma non è così. Il punto è come si possa gestire e far convivere l’immagine esclusiva di alcuni brand del vino con la popolarità di massa che talvolta rischia di trascinare alcuni prodotti esclusivi nella banalità.
Riteniamo, infatti, che molti lettori del Sun non conoscessero minimamente le due etichette scelte da Ronaldo. Probabilmente sono stati attratti solo dal prezzo sostenuto e si saranno chiesti:”Tutti quei soldi per due vini?” e la risposta altrettanto probabile sarà stata “Ma è una follia!”.
Non si tratta di una cosa così banale, pensateci. Oggi, pur di fronte a prezzi elevatissimi, sono pochi che si “scandalizzano” per i prezzi di un vestito di haute couture di Armani, per una supercar come Ferrari o Lamborghini, per un brand di orologi di prestigio come Rolex.
Ma se passiamo al vino, quale è l’attuale percezione nei confronti dei brand più esclusivi? Si è coscienti che comunque valgono il prezzo che viene chiesto?
Manteniamo sospesa questa domanda anche se anticipiamo che dal nostro punto di vista c’è ancora molta strada da fare.
Chiudiamo questa nostra riflessione riportando una recente dichiarazione rilasciata da Victoria Beckham, ex Spice Girl, moglie del noto giocatore inglese, durante un’intervista alla collega la celebrity Eva Longoria:”Non berrei mai un vino sotto le 10 sterline (circa 11 euro)”.
Come possiamo considerare questa affermazione? Una semplice ostentazione o una autorevole dimostrazione del processo di premiumizzazione in atto nel mercato del vino?
La mitica ex Spice Girl si candida per diventare testimonial per qualche azienda del vino che vuole scendere in campo su questo fronte comunicativo.
Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Abbiamo degustato per voi il Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 di Vigna Dogarina sabato 15 giugno 2019

Italian wines in the world: Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 di Vigna Dogarina

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 di Vigna Dogarina

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori venerdi 14 giugno 2019

Torna Roséxpo il Salone Internazionale dei Vini Rosati

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole. venerdi 14 giugno 2019

Un percorso attraverso il tempo e lo spazio degli spumanti metodo classico

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole.

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano venerdi 14 giugno 2019

Più che cambio è rivoluzione generazionale

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano

Fabio Piccoli
Una collezione di risultati che non può non essere raccontata 
venerdi 14 giugno 2019

Cantina di Soave, un 2019 da record

Una collezione di risultati che non può non essere raccontata

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi venerdi 14 giugno 2019

Le potenzialità del "vulcano"

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi

Agnese Ceschi
Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 
giovedi 13 giugno 2019

Hong Kong International Wine and Spirits Fair, unisciti a noi!

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 

L'ondata di consumo di vini SOLA (sostenibile, biologico, a bassa gradazione alcolica e altri prodotti alternativi) è in aumento secondo l’ultimo rapporto Wine Intelligence giovedi 13 giugno 2019

SOLA: cosa ci dice il nuovo report di Wine Intelligence?

L'ondata di consumo di vini SOLA (sostenibile, biologico, a bassa gradazione alcolica e altri prodotti alternativi) è in aumento secondo l’ultimo rapporto Wine Intelligence

Agnese Ceschi
Analizziamo una recente tendenza di consumo che arriva da Oltreoceano mercoledi 12 giugno 2019

Il vino in lattina? È arrivato il suo momento...

Analizziamo una recente tendenza di consumo che arriva da Oltreoceano

Agnese Ceschi
Migliaia di persone, tra ospiti, appassionati e operatori del settore, hanno partecipato alle numerose iniziative in programma per il Conegliano Valdobbiadene Festival martedi 11 giugno 2019

Grande successo del Conegliano Valdobbiadene Festival per i 50 anni della Denominazione

Migliaia di persone, tra ospiti, appassionati e operatori del settore, hanno partecipato alle numerose iniziative in programma per il Conegliano Valdobbiadene Festival

Unico vino sardo premiato, primo vermentino di Gallura nella storia martedi 11 giugno 2019

Bèru di Siddùra conquista il Platino al Decanter World Wine Awards

Unico vino sardo premiato, primo vermentino di Gallura nella storia

Come è cambiato il ruolo dell'agente nel corso degli ultimi 20 anni? Perché nonostante questi cambiamenti è ancora fondamentale? martedi 11 giugno 2019

L'importanza degli agenti ieri e oggi

Come è cambiato il ruolo dell'agente nel corso degli ultimi 20 anni? Perché nonostante questi cambiamenti è ancora fondamentale?

Lorenzo Righi
I consumatori tedeschi si evolvono ed i loro acquisti si orientano su scelte diverse rispetto al passato. lunedi 10 giugno 2019

In Germania c’è poco spazio per la “brand awareness”, vincono qualità e regione d'origine

I consumatori tedeschi si evolvono ed i loro acquisti si orientano su scelte diverse rispetto al passato.

Noemi Mengo
Abbiamo degustato per voi Gironia Biferno Rosso Riserva DOC 2010 di Cantine Borgo di Colloredo sabato 08 giugno 2019

Italian wines in the world: Gironia Biferno Rosso Riserva DOC 2010 di Cantine Borgo di Colloredo

Abbiamo degustato per voi Gironia Biferno Rosso Riserva DOC 2010 di Cantine Borgo di Colloredo

Vantaggi del digitale in campo, nuove strategie di difesa della vite e analisi del quadro normativo che regola l’utilizzo di rame: Image Line e Donne della Vite fanno il punto a Enovitis in Campo 2019 venerdi 07 giugno 2019

Viticoltura sostenibile: la gestione dei vigneti è sempre più smart

Vantaggi del digitale in campo, nuove strategie di difesa della vite e analisi del quadro normativo che regola l’utilizzo di rame: Image Line e Donne della Vite fanno il punto a Enovitis in Campo 2019

Oggi si discute molto sul ruolo dei cosiddetti influencer del vino ma nella realtà spesso sono molti meno di quelli che immaginiamo, ma è solo questione di tempo e di qualcos'altro…

venerdi 07 giugno 2019

Si fa presto a dire influencer

Oggi si discute molto sul ruolo dei cosiddetti influencer del vino ma nella realtà spesso sono molti meno di quelli che immaginiamo, ma è solo questione di tempo e di qualcos'altro…

Fabio Piccoli


sfondo_wm