Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
lunedi 20 agosto 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it Farina Enartis wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/
lunedi 30 luglio

Malesia: alla ricerca del trendy, purché si guardi alla salute

Il mercato del vino della Malesia registra buoni consumi, potenziale alto per la categoria sparkling dal prezzo luxury.


Malesia: alla ricerca del trendy, purché si guardi alla salute
La Malesia non è solo spiagge di sabbia bianca e mare cristallino, non è solo una meta a cui potete aspirare per le prossime vacanze, ma anche un potenziale mercato d’entrata. Come altri paesi del sud est asiatico, la Malesia rientra perfettamente nella categoria di quei Paesi in via di sviluppo, che potranno regalare grandi soddisfazioni a chi desidera importare dall’Italia, grazie alla percezione positiva del Made in Italy della popolazione malesiana.

Prima di addentrarci in un’analisi più dettagliata dei consumi registrati a partire dal 2011 e le previsioni di essi fino al 2021, forniti da un prezioso report di IWSR Vinexpo, cerchiamo di inquadrare meglio lo stato della Malesia, la sua situazione economica e i gusti della popolazione in termini di vino.

Dopo il recente ritorno al potere di Mohamad Mahathir, 93 anni e premier per 22 anni di fila in carica, leader dell’opposizione e sostenitore dei “valori asiatici”, il Paese gode di un lento ma confermato sviluppo, a livello sociologico e soprattutto economico. La spesa al consumo rimane un fattore chiave di crescita, trainata dalla bassa disoccupazione e dall’aumento dei salari (ce lo segnala Atradius). I beni di consumo italiani possono trovare buone disponibilità di acquisto da parte di una classe emergente, che assegna al Made in Italy le caratteristiche di eleganza e prestigio per affermare il proprio ruolo sociale. Ai malesiani piace il prodotto italiano, perché va di moda ed è trendy, ma deve incontrare il gusto asiatico e soprattutto essere “healthy”. Sembra infatti che i consumatori stiano domandando sempre più prodotti naturali, con ingredienti organici, che abbiano benefici a livello di salute. Questa è un’ottima notizia per il trend dei vini organici, ed è insolito, considerando che in genere i mercati asiatici non sono ancora sufficientemente pronti ad accogliere in massa il vino biologico (a differenza dei paesi nord europei, come spiegato anche qui). La nota ancor più positiva di questa tendenza è che pur di ottenere un prodotto salutare non hanno intenzione di badare a spese.

Vini fermi

Buone notizie, la produzione locale è irrisoria, quindi il Paese importa moltissimo. Il volume, dal 2011 sino ad oggi è cresciuto in maniera costante, subendo un leggero picco nel 2014, ma attestandosi comunque nella fascia di 0.7 milioni in casse da 9 litri. Le previsioni per il 2021, vedono un leggero aumento in positivo, sia per quanto riguarda il volume sia dal punto di vista del consumo pro capite. Quest’ultimo infatti è passato da 0.338 litri per adulto nel 2011 ad un picco di 0.356 nel 2014, per poi scendere leggermente fino a 0.319 con il 2018. Contrariamente al volume che crescerà nel 2021, le previsioni suggeriscono una diminuzione nei consumi pro capite.

Coerentemente con i vicini del sud est asiatico, i rossi sono la varietà più gradita, il cui consumo si prevede aumenterà sensibilmente. Scarsissimo spazio ai rosè, ma margini di crescita positivi per i bianchi fermi. Per quanto riguarda il prezzo, in questa categoria i prodotti di classe “super premium +” non riscuotono grandi consensi, ma la categoria standard ha un CAGR quinquennale (2016-2021) positivo, registrando un +1.5%. Il calcolo CAGR invece per paesi di origine si rivela interessante per il panorama Italiano: il Bel Paese è a +1.6%, nettamente davanti alla Francia, che scende in negativo a -2.0%. Gli importatori più grandi sono Chile, Australia e Argentina, mentre la Francia incredibilmente rimane fra i “peggiori”.

Vini Sparkling
Anche qui, l’importazione regna sovrana. Crescita esponenziale in volume dal 2011 in poi, con un picco sul consumo pro capite a 0.020 litri per adulto sempre nel 2014, con un leggero calo nel 2016 a 0.019. La ripresa è imminente, con il 2021 si dovrebbe infatti tornare a 0.021 litri per adulto. Come categoria, lo Champagne occupa un posto di rilievo, ma il Prosecco guadagna sempre più spazio e nel 2021 potrebbe crescere ancora molto. Per quanto riguarda i Paesi d’origine delle importazioni, qui l’Italia è al secondo posto dopo la Francia, con un CAGR 2016-2021 molto alto a +9.6%, contro il +3.4% francese.
Molto interessante qui è il CAGR per la spesa: vanno fortissimo gli sparkling della categoria “super premium +” a +4.2%.

Proprio perché orientati a spendere pur di ottenere prodotti “trendy” il Prosecco ha ora una grande occasione per crescere, ma va fatta una buona comunicazione del prodotto e della cultura del Prosecco come prodotto italiano in generale, non cercando di promuovere ogni singolo nascituro di una cantina. C’è ancora confusione sulle varietà italiane che, forse non ce ne rendiamo conto, sono infinitesimali. La Francia con lo Champagne c’è riuscita anni fa, per questo i consumi di questo sono alti nella gran parte dei mercati internazionali. Scoccia ammetterlo, ma sarebbe ora di imparare qualcosa. 
Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
La seconda edizione del campus vendita: la palestra per i venditori di vino lunedi 20 agosto

Come fare a vendere più vino?

La seconda edizione del campus vendita: la palestra per i venditori di vino

Il Gruppo vitivinicolo ha ottenuto la certificazione SA 8000:2014 lunedi 20 agosto

Mondodelvino, un altro traguardo in tema di sostenibilità

Il Gruppo vitivinicolo ha ottenuto la certificazione SA 8000:2014

The Group obtains the certification standard, SA 8000:2014
monday 20 august

Mondodelvino achieves yet another objective towards sustainability

The Group obtains the certification standard, SA 8000:2014

Intervista allo staff di The Wine and More sulle potenzialità del vino italiano nel mercato croato
venerdi 17 agosto

Croazia: le importazioni crescono e l’Italia ha la strada spianata

Intervista allo staff di The Wine and More sulle potenzialità del vino italiano nel mercato croato

Noemi Mengo
Prossima tappa in Puglia il 13 e il 14 novembre 2018

Le Donne Del Vino e Wine People per la formazione sulla comunicazione, la vendita e la valorizzazione brand territoriali e sui Consorzi di tutela

Prossima tappa in Puglia il 13 e il 14 novembre 2018

Ultimi giorni per chiedere la borsa di studio per i campus Wine People mercoledi 15 agosto

Formarsi ad un prezzo agevolato

Ultimi giorni per chiedere la borsa di studio per i campus Wine People

Cos’è un Hospitality Manager e perché ha guadagnato importanza nel settore del vino? 
lunedi 13 agosto

Wine Talent: vi segnaliamo un Hospitality Manager

Cos’è un Hospitality Manager e perché ha guadagnato importanza nel settore del vino?

Le previsioni vendemmiali in Italia sono storicamente un rito dove difficilmente si esce da solito codice di comunicazione dove alla fine si tenta di salvare sempre tutto

Quello che non ci piace dire della vendemmia 2018

Le previsioni vendemmiali in Italia sono storicamente un rito dove difficilmente si esce da solito codice di comunicazione dove alla fine si tenta di salvare sempre tutto

La “bibbia del vino internazionale” ha selezionato il prodotto italiano realizzato in Sardegna tra tanti vini, scegliendolo per l’ottimo rapporto qualità prezzo
giovedi 09 agosto

Il Vermentino Aragosta è il vino della settimana per la rivista americana Wine Spectator

La “bibbia del vino internazionale” ha selezionato il prodotto italiano realizzato in Sardegna tra tanti vini, scegliendolo per l’ottimo rapporto qualità prezzo

giovedi 09 agosto

Casale del Giglio, produzione sostenibile nell'Agro Pontino

"La gente conosce il prezzo di tutte le cose, ma non conosce il valore di nessuna": la filosofia dell'azienda di proprietà di Antonio Santarelli

L’e-commerce va gestito in maniera molto diversa rispetto ai canali di distribuzione tradizionale e la figura classica dell’agente può trasformarsi in un grande limite nello sviluppo di questo modello di vendita che cresce a doppia cifra anno dopo anno giovedi 09 agosto

E-commerce? trattatelo da cliente direzionale

L’e-commerce va gestito in maniera molto diversa rispetto ai canali di distribuzione tradizionale e la figura classica dell’agente può trasformarsi in un grande limite nello sviluppo di questo modello di vendita che cresce a doppia cifra anno dopo anno

B.P.
I Vignaioli del Morellino di Scansano sono la prima cantina italiana a certificare un proprio vino con la nuova norma europea Product Environmental Footprint - PEF.
mercoledi 08 agosto

Dai Vignaioli del Morellino di Scansano, il primo vino con la certificazione europea PEF per la sostenibilità ambientale di prodotto

I Vignaioli del Morellino di Scansano sono la prima cantina italiana a certificare un proprio vino con la nuova norma europea Product Environmental Footprint - PEF.

Al via il Campus per diventare export manager del vino

Aspiranti Export Manager, il Wine People Campus vi aspetta!

Al via il Campus per diventare export manager del vino

Intervista a Silvia Baratta di Gheusis, agenzia di comunicazione specializzata nel settore enogastronomico
martedi 07 agosto

Comunicare con la stampa: questione di rispetto, ricerca e sensibilità

Intervista a Silvia Baratta di Gheusis, agenzia di comunicazione specializzata nel settore enogastronomico

Noemi Mengo
5StarWines featuring Wine Without Walls, the annual wine selection held in the lead-up to Vinitaly, has just released the online edition of its wine guide monday 06 august

Digital version of 5StarWines - the Book 2019 now online

5StarWines featuring Wine Without Walls, the annual wine selection held in the lead-up to Vinitaly, has just released the online edition of its wine guide

Il 17 settembre 2018 durante il Wine Export Manager Day a Verona verrà presentata l'indagine condotta da Wine People. Date il vostro contributo e riceverete un omaggio molto utile! lunedi 06 agosto

Ritorna Wine Export Manager Day con un'indagine sull'export del vino

Il 17 settembre 2018 durante il Wine Export Manager Day a Verona verrà presentata l'indagine condotta da Wine People. Date il vostro contributo e riceverete un omaggio molto utile!

We tasted for you Ricossa's Barolo Riserva DOCG 2009 saturday 04 august

Italian wines in the world: Ricossa's Barolo Riserva DOCG 2009

We tasted for you Ricossa's Barolo Riserva DOCG 2009

Abbiamo degustato per voi il Ricossa Barolo Riserva DOCG 2009 sabato 04 agosto

Italian wines in the world: Barolo Riserva DOCG 2009 di Ricossa

Abbiamo degustato per voi il Ricossa Barolo Riserva DOCG 2009

In preparazione della nostra seconda edizione di Wine Campus Impresa alcune riflessioni sui limiti attuali dell’imprenditoria vitivinicola italiana che a nostro parere sono da ascrivere più a limiti “culturali” che “dimensionali”

Essere imprenditori del vino oggi

In preparazione della nostra seconda edizione di Wine Campus Impresa alcune riflessioni sui limiti attuali dell’imprenditoria vitivinicola italiana che a nostro parere sono da ascrivere più a limiti “culturali” che “dimensionali”

Fabio Piccoli
Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!
venerdi 03 agosto

Partecipa al Tour Vietnam 2018: Ho Chi Minh ed Hanoi

Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!

Varietà e qualità del territorio gli elementi distintivi su cui puntare per affermare la Denominazione sempre più apprezzata a livello nazionale e internazionale venerdi 03 agosto

Francesco Mazzei alla guida del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana

Varietà e qualità del territorio gli elementi distintivi su cui puntare per affermare la Denominazione sempre più apprezzata a livello nazionale e internazionale