Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
venerdi 25 maggio 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

WineNet https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali Farina Enartis http://www.principedicorleone.it/ Iron3 Tebaldi valdoca pertinace vinojobs wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi
martedi 15 maggio

Mercato del vino in Spagna, buone le potenzialità per l’export italiano

Il consumo di vino aumenta nella penisola iberica, per il futuro si punta a raggiungere i livelli del consumo di birra.


Mercato del vino in Spagna, buone le potenzialità per l’export italiano
Della Spagna non si è parlato molto negli ultimi anni nel mondo del vino, e la ragione era molto semplice. Dagli anni ’80 in poi, la nazione non si è distinta all’interno del mercato internazionale del vino, un pò per tendenze di consumo piuttosto ridotte all’interno della popolazione, rispetto ai consumi delle nazioni vicine Francia e Italia, un po’ perché la produzione spagnola non si distingueva per la grande qualità. Difficile a credersi, considerando che climaticamente la Spagna si trova in condizioni ottimali per lo sviluppo di vigneti qualitativamente promettenti, ma fortunatamente la situazione sta cambiando ed il futuro sembra più sereno all’orizzonte.

Con il 2017 infatti, la produzione sta qualitativamente migliorando e, notizia più interessante per il nostro mercato, il consumo di vino in Spagna è decisamente cresciuto, fra le nuove generazioni soprattutto. Secondo il quotidiano nazionale “El Paìs”, durante gli scorsi anni, il consumo di vino pro capite ha cominciato ad assestarsi a 21 litri pro capite, senza più decrescere. Il peggio, sembra sia passato, ora ci si aspetta solamente di ripartire con la marcia giusta, poiché il paese sta investendo le proprie risorse perché il vino torni in auge, l’obiettivo primario è che quello autoctono venga considerato un prodotto di qualità, e poi di conseguenza si punterà a rendere il consumo di vino anche di importazione una sorta di azione abituale. E gli altri paesi europei? Secondo Gambero Rosso, l'Italia si stabilisce con un consumo pro capite a 43,6 litri, al terzo posto dopo la Francia con 51,2 litri e il Portogallo 51,4 litri.

Vediamo con piĂą precisione, la situazione attuale, grazie ai dati forniti da un sondaggio di Iniciativa Cork, un gruppo di associazioni e istituzioni nel settore dei tappi in Spagna e Portogallo.
Dal sondaggio sembra emergere che il 72% dichiari di consumare vino con una certa regolarità, spostando la tendenza verso una nuova direzione, se prima infatti si dichiarava un consumo occasionale, è evidente che la situazione stia mutando.
Secondo il sondaggio di Iniciativa Cork, fra i 1200 intervistati, il 24% degli spagnoli consuma vino solo durante il fine settimana, il 22% lo fa solo durante particolari occasioni, come cerimonie o feste, il 18% lo beve da una a due volte a settimana, il 30% (quindi 3 spagnoli su 10) lo consuma ogni giorno e il restante 6% invece non lo beve mai.
Per quanto riguarda gli spumanti e gli champagne, il 66% li conserva per occasioni speciali, mentre il 16% ne fa uso durante il weekend.

C’è sicuramente un fattore sul quale le aziende vinicole spagnole, e non solo, dovranno lavorare molto in termini di fidelizzazione dei clienti: spostare l’attenzione dei consumatori dalla tradizionale “cerveza” (birra) al vino. Al momento, infatti il consumo di birra rappresenta uno dei maggiori ostacoli al rapido sviluppo del settore enologico. La birra in Spagna rappresenta un colosso culturalmente consolidato nelle tradizioni spagnole, un prodotto difficile da far spostare dal trono su cui siede. Nel 2017, secondo il sito Efeagro.com, il consumo di birra è infatti aumentato a 48,3 litri pro capite, una grande differenza rispetto ai consumi registrati per i prodotti enologici. Per l’export italiano, questo dato potrebbe sembrare scoraggiante, ma l’immagine del Made in Italy è un ottimo biglietto da visita anche in Spagna al momento, perciò sfruttare questo aumento della percentuale di consumo di vino potrebbe essere la strada giusta per chi si ritiene intenzionato a potenziare le proprie vendite nel mercato spagnolo. L’OEMV (Osservatorio Español del Mercado del Vino) ci fornisce in questo senso dati rassicuranti, l’export in Spagna è promettente: si importano soprattutto vini aromatici e spumanti dall’Italia e dalla Francia, la prima il rifornitore maggiore in termini di volume e la seconda in termini di valore. 
Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
A Treviso, l’8 e il 22 giugno, i nuovi corsi di Gheusis “Comunicare con la stampa” e “Comunicare con le emozioni”

Le emozioni: conoscerle per comunicarle meglio

A Treviso, l’8 e il 22 giugno, i nuovi corsi di Gheusis “Comunicare con la stampa” e “Comunicare con le emozioni”

Il successo del Prosecco di questi ultimi anni aveva praticamente cancellato il ruolo e l’importanza dei diversi terroir produttivi nelle espressioni qualitative della Glera. Ultimamente sembra si voglia finalmente uscire da questo “anonimato”

Il Prosecco finalmente dĂ  valore ai suoi terroir

Il successo del Prosecco di questi ultimi anni aveva praticamente cancellato il ruolo e l’importanza dei diversi terroir produttivi nelle espressioni qualitative della Glera. Ultimamente sembra si voglia finalmente uscire da questo “anonimato”

Fabio Piccoli
Come evitare l'effetto copia e rendere in modo autentico l'identitĂ  di un'azienda in pochi centimetri quadrati giovedi 24 maggio

Arconvert, quando l’etichetta esalta in maniera coerente l’identità

Come evitare l'effetto copia e rendere in modo autentico l'identitĂ  di un'azienda in pochi centimetri quadrati

Sabato 26 maggio 2018 a Scansano verrà ufficialmente inaugurata la nuova cantina dei Vignaioli del Morellino di Scansano, realtà storica maremmana da oggi dotata di una sede che punta ad arricchire l’offerta enoturistica locale.

La cantina cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano inaugura la nuova cantina

Sabato 26 maggio 2018 a Scansano verrà ufficialmente inaugurata la nuova cantina dei Vignaioli del Morellino di Scansano, realtà storica maremmana da oggi dotata di una sede che punta ad arricchire l’offerta enoturistica locale.

Dieci testimonial, tra produttori ed enologi, intervistati da Vino.tv per il colosso delle chiusure giovedi 24 maggio

Vinventions, da Nord a Sud l'Italia del vino sceglie l'innovazione

Dieci testimonial, tra produttori ed enologi, intervistati da Vino.tv per il colosso delle chiusure

Back Office Commerciale Estero - USA, Canada, Giappone

Offerta di lavoro

Back Office Commerciale Estero - USA, Canada, Giappone

Un’azienda più che centenaria, che vuole valorizzare i Colli Tortonesi per farli conoscere al mondo intero.
giovedi 24 maggio

Cantine Volpi, la storica realtĂ  piemontese pioniera nella produzione del biologico

Un’azienda più che centenaria, che vuole valorizzare i Colli Tortonesi per farli conoscere al mondo intero.

Il contributo di Riedel, la nota casa di produzione di bicchieri, alla valorizzazione dei vini di qualità è ormai ampiamente riconosciuto, ma sono ancora troppi, anche tra gli addetti ai lavori, coloro che sottovalutano l’importanza della tipologia di bicchiere nell’esaltazione (o meno) delle caratteristiche di un vino

Grazie Riedel, ancora troppo inascoltato

Il contributo di Riedel, la nota casa di produzione di bicchieri, alla valorizzazione dei vini di qualità è ormai ampiamente riconosciuto, ma sono ancora troppi, anche tra gli addetti ai lavori, coloro che sottovalutano l’importanza della tipologia di bicchiere nell’esaltazione (o meno) delle caratteristiche di un vino

Fabio Piccoli
Careful selection of grapes and longer aging compared to official guidelines: this is Coali's philosophy thursday 24 may

From marble to wine: Azienda Agricola Coali in the heart of Valpolicella Classica

Careful selection of grapes and longer aging compared to official guidelines: this is Coali's philosophy

Agnese Ceschi
Il 12 ottobre l’Open Day per presentare i Campus 2018/2019. Saranno tre i percorsi di quest'anno: uno dedicato all'export manager uno alla vendita di vino e uno all'impresa.

Wine Campus: la formazione per i professionisti del vino

Il 12 ottobre l’Open Day per presentare i Campus 2018/2019. Saranno tre i percorsi di quest'anno: uno dedicato all'export manager uno alla vendita di vino e uno all'impresa.

Un luogo di condivisione per tutti  gli operatori di export

Wine-Out: il forum per gli export manager

Un luogo di condivisione per tutti gli operatori di export

Agnese Ceschi
Non perdetevi le nostre prossime tappe internazionali in autunno! martedi 22 maggio

Wine Meridian International Tour

Non perdetevi le nostre prossime tappe internazionali in autunno!

La seconda edizione della Scuola degli Imprenditori

Campus Impresa: come gestire una azienda del vino?

La seconda edizione della Scuola degli Imprenditori

Al via il Campus beginners: diventare export manager del vino

Campus Export Manager: entrare nel mondo del vino

Al via il Campus beginners: diventare export manager del vino

Marco Farnè, referente di Unexpected Italian ed export manager, ci spiega perché puntare al Vietnam, un mercato emergente dalle potenzialità di sviluppo molto interessanti anche per i vini italiani

Imprese del vino in Vietnam con Wine Meridian

Marco Farnè, referente di Unexpected Italian ed export manager, ci spiega perché puntare al Vietnam, un mercato emergente dalle potenzialità di sviluppo molto interessanti anche per i vini italiani

 Piccolo test pratico in quattro punti. Per entrare nel mercato giapponese, prima di qualsiasi passo, quello che occorre capire è se i vini hanno la potenzialità necessaria per piacere a quel mercato. martedi 22 maggio

I vostri vini piaceranno in Giappone?

Piccolo test pratico in quattro punti. Per entrare nel mercato giapponese, prima di qualsiasi passo, quello che occorre capire è se i vini hanno la potenzialità necessaria per piacere a quel mercato.

Roberto Bosticco, corrispondente da Tokyo
Dal 30 ottobre al 1 novembre 2018 andremo prima a Vancouver e poi a Seattle, due cittĂ  centrali per il business del vino nord americano martedi 22 maggio

Partecipa con noi al tour Canada e Usa 2018

Dal 30 ottobre al 1 novembre 2018 andremo prima a Vancouver e poi a Seattle, due cittĂ  centrali per il business del vino nord americano

Un corso per imparare a vendere piĂą vino

Campus Vendita: la palestra per i venditori del vino

Un corso per imparare a vendere piĂą vino