Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
venerdi 22 marzo 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ italian wine academy Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/
martedi 27 marzo

Mercato USA: il boom delle vendite rallenta, ma alla guida rimangono i Millennials

Dopo 20 anni di crescita le vendite iniziano a rallentare. I gusti dei nuovi consumatori cambiano ed è tempo di ascoltarli


Mercato USA: il boom delle vendite rallenta, ma alla guida rimangono i Millennials
Per gli Stati Uniti gli ultimi decenni sono stati dominati da un boom nelle vendite di vino, fattore che ha fatto dell’America la terra promessa per tutti i produttori italiani desiderosi di fare export. Oggi però è tempo di fare i conti con una serie di cambiamenti importanti, a livello economico e socioculturale. La crescita che ha caratterizzato il mercato USA sta ora rallentando, livellandosi sempre più.
A segnalarlo è un’indagine della Silicon Valley Bank, rilanciata dalla testata thedrinkbusiness.com, con più precisione si tratta del “2018 State of the Wine Industry Report”, uno studio davvero interessante per tutti coloro che vogliano scegliere la pedina giusta da muovere nella grande scacchiera a stelle e strisce.

In diminuzione sono i cosiddetti “baby boomer”, quindi i consumatori nati tra il 1945 e il 1964, un tempo i portatori sani dei gusti e delle scelte d’acquisto della loro generazione. Il mondo del business si è adattato al loro modo di essere, cercando di soddisfarne i bisogni, ma adesso questa fascia di consumatori non rappresenta più la maggioranza degli acquirenti ed è perciò giunto il momento di proporre sul mercato prodotti studiati per i “sintetici” millenials.

Rob McMillan, EVP e fondatore della SVB Wine, li definisce frugali, dal gusto semplice, non complesso, e rappresentano un segmento intento a guidare una vera e propria rotazione delle preferenze dei consumatori. Il tutto in uno scenario che vede gli Stati Uniti quasi al termine di un periodo di crescita di 20 anni.
I consumatori continuano a rifiutare i vini a basso prezzo, preferendo altri prodotti “premium”, ma la crescita totale delle vendite si sta stabilizzando, afferma il rapporto. In particolare, il segmento premium del vino (oltre $10 per bottiglia), che è cresciuto fortemente, si prevede che crescerà tra il 4% e l'8% nel 2018, una percentuale inferiore rispetto alla stima del 10% al 14% nel 2017. Nel complesso, ci si aspetta che le vendite in valore aumentino dal 2% al 4% nel 2018, mentre i volumi fino all'1%.
In particolare, il rapporto identifica una tendenza tra i millennials: si stanno allontanando dai blend rossi e dai vini base, e stanno invece iniziando ad avere un impatto positivo su altre categorie di vini fermi a basso prezzo, sia nazionali che esteri. I boomer sono ancora i principali consumatori di vino pregiato, ma consumano meno man mano che invecchiano e si adattano a vivere con un reddito fisso.
Che cosa succederà quando i più “maturi” lasceranno il mercato dei consumatori ed i baby boomers si muoveranno verso il basso nella scala dei prezzi premium, scontrandosi con i millennials?
Il report indica che la “premiumizzazione” continuerà, ma si ammorbidirà la fascia di lusso, almeno per quelle cantine che non hanno un brand particolarmente forte e ben insidiato.

Le previsioni per il 2018, dunque, sono di un appiattimento dei prezzi e di un nuovo approccio al consumatore. “Le aziende vinicole di successo tra 10 anni saranno quelle che avranno saputo adattarsi a un consumatore diverso, con valori diversi: un cliente che usa internet in modi nuovi e interattivi, che è parsimonioso e che ha un reddito più modesto rispetto ai suoi predecessori generazionali. Queste aziende, avranno successo anche perché saranno in grado di evolvere le proprie strategie di vendita, portandole fuori dalla cantina, rendendo l’esperienza di degustazione ricca e multimediale” spiega il report.

In conclusione, occhi aperti produttori italiani, il cambiamento è alle porte e i potenziali nuovi clienti crescono fin troppo velocemente. Attenzione a non rimanere indietro, perché i millennials hanno già la prima marcia ingranata.

Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
In occasione di ProWein, svelato a Düsseldorf il concept dell’edizione 2019
venerdi 22 marzo

Milano Wine Week punta all'internazionalità

In occasione di ProWein, svelato a Düsseldorf il concept dell’edizione 2019

On March 10th, 2019, the Italian Wine Podcast celebrated its second anniversary since its first weekly episodes were launched on dedicated digital platforms. friday 22 march

Italian Wine Podcast: two years of “cin cin” with Italian wine people

On March 10th, 2019, the Italian Wine Podcast celebrated its second anniversary since its first weekly episodes were launched on dedicated digital platforms.

Climate change is a huge subject that touches everyone. Many of us cannot even conceive the dangers inflicted on our planet by climate change. Time is running out, we need to take charge now! friday 22 march

World's Leading Wine Experts Share Tried and Tested Solutions to Mitigate Climate Change

Climate change is a huge subject that touches everyone. Many of us cannot even conceive the dangers inflicted on our planet by climate change. Time is running out, we need to take charge now!

Michele Shah
Dall’indagine di Wine Intelligence emerge il ruolo delle donne nel consumo dei vini, sempre più vicino a quello dei maschi. Negli Usa preoccupante calo di consumatori abituali tra i più giovani

Donne e vino: più sensibili alla sostenibilità ma meno disposte a spendere

Dall’indagine di Wine Intelligence emerge il ruolo delle donne nel consumo dei vini, sempre più vicino a quello dei maschi. Negli Usa preoccupante calo di consumatori abituali tra i più giovani

Fabio Piccoli
Drink less, but drink better: il nuovo mantra del consumatore inglese giovedi 21 marzo

L'esplosione del biologico nel Regno Unito

Drink less, but drink better: il nuovo mantra del consumatore inglese

Agnese Ceschi
General Manager mercoledi 20 marzo

Offerta di Lavoro

General Manager

La manifestazione di Düsseldorf non solo rappresenta oggi la miglior “piazza” commerciale del vino nel mondo ma anche uno straordinario osservatorio per capire come si è evoluto e si sta evolvendo il settore vitivinicolo a livello mondiale

mercoledi 20 marzo

Prowein 2019, una fiera didattica

La manifestazione di Düsseldorf non solo rappresenta oggi la miglior “piazza” commerciale del vino nel mondo ma anche uno straordinario osservatorio per capire come si è evoluto e si sta evolvendo il settore vitivinicolo a livello mondiale

Fabio Piccoli
L’organizzazione aziendale ha spesso bisogno di un professionista esterno per valorizzare le proprie risorse mercoledi 20 marzo

La figura del Business Coach nel mondo del vino: Chi è? A cosa serve?

L’organizzazione aziendale ha spesso bisogno di un professionista esterno per valorizzare le proprie risorse

Massimo Benedetti, Marketing and communication specialist
Abbiamo girato per i padiglioni italiani alla ricerca delle impressioni dei produttori su questa edizione della nota kermesse tedesca martedi 19 marzo

ProWein 2019: buona la seconda (giornata)!

Abbiamo girato per i padiglioni italiani alla ricerca delle impressioni dei produttori su questa edizione della nota kermesse tedesca

Agnese Ceschi e Noemi Mengo
Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese 
lunedi 18 marzo

ProWein 2019: deboli piogge, ma previste schiarite

Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese

Noemi Mengo e Agnese Ceschi
L'intervista a Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e direttore di ProWein domenica 17 marzo

ProWein here we go!

L'intervista a Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e direttore di ProWein

Agnese Ceschi
Ci prepariamo all’edizione 2019 della kermesse più attesa in Europa 
sabato 16 marzo

ProWein: 3 punti chiave per fare il giusto ingresso in fiera

Ci prepariamo all’edizione 2019 della kermesse più attesa in Europa

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso saturday 16 march

Italian wines in the world: Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso

Abbiamo degustato per voi Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno sabato 16 marzo

Italian wines in the world: Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno

Abbiamo degustato per voi Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno

Sembrava stata cancellata dal vocabolario del vino e invece mai come oggi si continua a parlare di tipicità e di quel legame straordinario tra il vino e la sua origine. Ma perché?

venerdi 15 marzo

Il ritorno “silenzioso” ma prezioso della tipicità

Sembrava stata cancellata dal vocabolario del vino e invece mai come oggi si continua a parlare di tipicità e di quel legame straordinario tra il vino e la sua origine. Ma perché?

Fabio Piccoli
Ettore Nicoletto, dal 2008 Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC, una delle denominazioni emergenti del panorama vitivinicolo nazionale. giovedi 14 marzo

Ettore Nicoletto, Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC.

Ettore Nicoletto, dal 2008 Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC, una delle denominazioni emergenti del panorama vitivinicolo nazionale.

Salvato dal fallimento uno dei marchi storici del Chianti, salvaguardato anche il futuro dei soci conferitori del soci di una delle più importanti cooperative giovedi 14 marzo

Tenute Piccini rilanciano il Geografico

Salvato dal fallimento uno dei marchi storici del Chianti, salvaguardato anche il futuro dei soci conferitori del soci di una delle più importanti cooperative

Fabio Piccoli


http://www.winemeridian.com/