Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
mercoledi 20 febbraio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Siddura Tommasi WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/  http://acquesi.it/ wm Vyno Dienos italian wine academy Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach
martedi 01 marzo

Natural wines: il vino con un'anima si fa sempre piĂą spazio nei mercati internazionali

Intervista ad Alice Feiring, esperta di vini naturali e presidente del Free Wine Award 2016 di Vinitaly


Natural wines: il vino con un'anima si fa sempre piĂą spazio nei mercati internazionali

Alice Feiring




Esuberante e dissacrante, Alice Feiring non è un’esperta di vino, giornalista e wine lover comune. Da anni infatti porta avanti un dibattito sul vino naturale, dopo che nel 2001 scrisse un articolo sul New York Times premiato per l’originalità: "For Better or Worse, Winemakers Go High Tech." Da allora la giornalista del vino ha aiutato il mondo ad aprire gli occhi su ciò che è "naturale" e spingendo i suoi lettori ad accogliere questa passione per l’origine del vino. Alice Feiring è quasi un’antropologa del vino: dai vitigni antichi delle Isole Canarie alla Georgia, la giornalista svela ciò che c’è di indigeno e tradizionale nel vino naturale. Nel 2016 presiederà il premio Free Wine Award istituito da Vinitaly e pubblicherà a marzo il suo nuovo libro "For the Love of Wine, my odyssey through the world’s most ancient wine culture." L’abbiamo incontrata e chi meglio di lei poteva approfondire con noi la nuova attuale tendenza per il consumo dei vini naturali.

Qual’è il panorama dei vini naturali al giorno d’oggi?
I vini naturali hanno grande forza in questo momento nel panorama mondiale del vino. Il numero di importatori specializzati sta crescendo rapidamente, mentre quelli convenzionali stanno aggiungendo questi vini in un portfolio speciale. Ora sono disponibili anche in altri luoghi oltre alle storiche città come Parigi, Londra, New York e Tokyo, dove sono presenti da più tempo. Nel 2006 c’erano pochi vini naturali provenienti da Spagna o Italia, invece oggi, a distanza di 10 anni, queste regioni vinicole hanno molto da offrire. Il Nuovo Mondo sta fiorendo e molti vini naturali vengono prodotti anche in America, Australia e Sud Africa.
In breve, dove la Francia l’ha fatta da padrone per decenni, ora ci sono molte aziende da tutto il mondo a competere.

Ha ricevuto di recente la nomina di presidente del premio Free Wine Award, istituito da Vinitaly. Che criteri di selezione ha stabilito?
Il mio obiettivo è preservare l’integrità del premio e per questo renderlo un riconoscimento di grande valore grazie alla scelta dei vini, ma anche del pool di giudici da tutto il mondo. Spero che questo innovativo e fantastico premio apra un dibattito su questi vini, che sono vini fatti con amore e con un’anima.

Qual’è il ruolo di questi vini nel panorama enologico attuale?
Questi vini sono il prodotto del desiderio del produttore di ritornare al modo con cui i predecessori, nonni e genitori, facevano il vino. Ma al tempo stesso sono il frutto di una filosofia produttiva che sempre di più vede nel rispetto dell'ambiente e nella salute dei consumatori un faro di riferimento. I consumatori sono arrivati dopo, ma più dimostravano interesse per questo tipo di prodotto, più i produttori lo hanno messo in risalto. Sono vini con un ottimo gusto, salutari, che richiamano l’attenzione del consumatore che crede in uno stile di vita più sano. Che ruolo hanno? Sono buoni per l’ambiente e arricchiscono di sapore le nostre vite anche a tavola.

Come si stanno comportando i produttori?
I produttori stanno assolutamente cambiando il loro modo di fare vino. La rivoluzione è già in atto. Il solo fatto che sia stato istituito questo premio da Vinitaly è la prova di questo. I grandi gruppi industriali lo stanno inserendo nel portfolio e, che ci si creda o no, il vino naturale è ciò che il consumatore chiede. Perciò anche le aziende più restie, se non vogliono perdere il mercato si devono adattare.

Qual’è l’attitudine del consumatore?
I consumatori sono entusiasti. Ci sono numerose fiere di vini naturali all’anno nel mondo, circa una quarantina. Rootstock (il festival del cibo e del vino sostenibile), in Australia, ha avuto circa 12.000 partecipanti e la gente era "affamata" di vini naturali. New York ne ha avuta una da poco, a febbraio, che è andata sold out due settimane prima.
Appena quattro anni fa non riuscivo a trovare vini naturali nel mio vicinato, ora solo girando l’angolo, a tre minuti di passeggia da casa mia, poco trovare e bere vini naturali in 7 diversi posti.

Facciamo un po' di chiarezza: qual’è la differenza tra vini naturali, organici e bio-dinamici?  Organico significa proveniente da viticoltura organica. Ai prodotti organici è consentita un’aggiunta di solfiti che deve essere in linea con le disposizioni dell’Unione Europea (10000m). Negli Stati Uniti, invece, non è consentita aggiunta di solfiti per i vini organici.

Bio-dinamico significa che deve seguire gli insegnamenti di Rufolph Steiner. I trattamenti in vigneto sono fatti con prodotti bio-dinamici che vengono da animali, minerali o vegetali, non chimici. I trattamenti vengono fatti in sincronia con le fasi della luna e delle stagioni. In linea generale se il consumatore vede una certificazione bio-dinamica può fidarsi del fatto che il vino è più naturale di un vino organico.

I vini naturali non sono normati dalla legge, ma è comunemente accettato che la viticoltura debba essere almeno organica e poi che non ci siano aggiunte di ogni genere, lieviti o enzimi. Non sono accettati nemmeno processi estremi come micro-ossigenazione o osmosi inversa. Spesso non c’è nemmeno l’aggiunta di zolfo, anche se a volte viene aggiunto fino a 20ppm, talvolta è vulcanico e non di origine petrolchimica.
Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori mercoledi 20 febbraio

Polonia: da mercato emergente ad economia in crescita

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori

Noemi Mengo
Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera piĂą importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio
mercoledi 20 febbraio

Wine Meridian vola in Lituania, il mercato driver dei paesi Baltici

Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera piĂą importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano martedi 19 febbraio

Offerta di Lavoro

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano martedi 19 febbraio

Benvenuto Brunello, la grande sfida tra passato e futuro

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano

Giovanna Romeo
Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere
martedi 19 febbraio

Live Wine 2019: a Milano la quinta edizione del Salone Internazionale del Vino Artigianale

Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano 
martedi 19 febbraio

Viaggio nel mondo della cooperazione e delle denominazioni

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo. martedi 19 febbraio

Perchè è cosi difficile vendere vino?

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo.

Roberta Zantedeschi
Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i lunedi 18 febbraio

Nuova Zelanda: l’educazione al vino italiano partendo dalla GDO

Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i "segreti" di questo piccolo ma interessante mercato del vino che presenta anche buone opportunitĂ  di sviluppo per le nostre imprese

Noemi Mengo
We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3 saturday 16 february

Italian wines in the world: Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis 
sabato 16 febbraio

Italian wines in the world: Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.
venerdi 15 febbraio

Innovazione in vigneto: la parola a chi ha accolto la sfida

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

AAA cultura di vendita cercasi

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

Fabio Piccoli
Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita
giovedi 14 febbraio

A Singapore dove il Prosecco fa recuperare quote all'Italia del vino

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita

Noemi Mengo
Basta vini a basso prezzo, solo Shiraz o vini dal medesimo stile, il cambio di rotta degli australiani negli Usa sta generando un nuovo rinascimento del vino made in Australia nel Paese a stelle e strisce
mercoledi 13 febbraio

Fascia premium e diversitĂ  le parole chiave della rinascita del vino australiano in Usa

Basta vini a basso prezzo, solo Shiraz o vini dal medesimo stile, il cambio di rotta degli australiani negli Usa sta generando un nuovo rinascimento del vino made in Australia nel Paese a stelle e strisce

Agnese Ceschi
Raccontaci cosa fai per promuovere e per comunicare il tuo vino. Siamo alla ricerca di progetti e di idee originali per valorizzarlo e comunicarlo. mercoledi 13 febbraio

Partecipa al concorso "Il Meridiano del vino": Wine Meridian premia le migliori idee di comunicazione e promozione del vino italiano

Raccontaci cosa fai per promuovere e per comunicare il tuo vino. Siamo alla ricerca di progetti e di idee originali per valorizzarlo e comunicarlo.

Un manuale per chi vuole fare impresa e non solo produrre buon vino

Un libro per gli imprenditori del mondo del vino di oggi

Un manuale per chi vuole fare impresa e non solo produrre buon vino

Roberta Zantedeschi
Intervista ad Andrea Fioratti, coordinatore del WSET Approved Programme Provider di Verona Italian Wine Academy

lunedi 11 febbraio

Uno sguardo all’interno di Italian Wine Academy

Intervista ad Andrea Fioratti, coordinatore del WSET Approved Programme Provider di Verona Italian Wine Academy



http://www.winemeridian.com/