Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
sabato 20 ottobre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet CVA Canicatti https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it www.wine2wine.net https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it http://www.tenutaviglione.com/ http://www.fattorialamagia.it/ https://www.rigoloccio.it/ http://www.cantinapedres.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace
giovedi 14 giugno

Non si arresta la crescita dei rosè negli Usa

Negli Stati Uniti attualmente si consuma il 20% della produzione mondiale di vini rosé, dietro solo alla Francia. Sono la tipologia di vini dalla maggior crescita anche nel 2017 con un +59% rispetto all’anno precedente. La Francia con il 51% di quota di mercato è la leader seguita da Usa (37%) e Italia (5%). Ma quanto durerà questa evoluzione?


Non si arresta la crescita dei rosè negli Usa
Il consumo di vino negli Usa è sempre più “rosa”. Anche i dati definitivi del 2017 ci raccontano che i vini rosé sono stati the “fastest growth wine categories”, cioè la tipologia di vini che ha registrato la maggior crescita rispetto l’anno precedente. Parliamo di uno straordinario +59% rispetto al 2016. Un aumento di cui ha beneficiato, in particolare, ancora una volta la Francia che detiene, grazie ai suoi rosè di Provenza, una quota di mercato di ben il 51%, seguito dagli Usa (37%) e dall’Italia con un “misero”, si fa per dire, 5%. Sul fronte prezzi nel 2017 la fascia maggiormente rappresentativa (31%) è stata quella tra gli 11 e i 15 dollari a bottiglia.
Ma il successo dei rosè negli Usa è testimoniato anche dal numero di questa tipologia di vini recensita da Wine Spectator passata da 135 (rosè fermi) del 2007, con una sola etichetta che riuscì a conseguire un rating ragguardevole, ai 517 dello scorso anno, con ben 39 etichette che si sono viste riconoscere dai 90 punti in su. Se poi analizziamo gli sparkling rosé sono passati da 88 recensiti nel 2007 con 36 dal punteggio sopra i 90 punti, ai 159 del 2017 con ben 86 dai 90 punti in su.
Quali le ragioni di questo successo? Sempre secondo Wine Spectator è da ascrivere a numerose ragioni, tra le quali le più importanti sono la loro abbinabilità ad un numero vastissimo di piatti di varie cucine e la possibilità di trovare anche a prezzi ragionevoli (anche meno di 20 dollari) una qualità decisamente interessante. Prezzi che rendono i rosati vini budget-friendly ed ideali anche per il consumo quotidiano.
Ma un altro aspetto che caratterizza il successo dei rosè negli Usa secondo gli esperti di Wine Spectator, è la loro capacità di catturare “l’occhio dei consumatori” grazie a packaging decisamente accattivanti. Il rosa è un colore decisamente attrattivo e non è un caso che, secondo una ricerca della Nielsen, il 40% dei consumatori di vini rosè è rappresentato da donne tra i 21 e i 34 anni.
Un successo talmente elevato al punto che oggi negli Usa si parla addirittura di “fenomeno culturale”. Sotto la spinta dei rosè, infatti, stanno nascendo un mare di eventi (a partire dal famoso Rosé Day del 2016 che ha visto oltre 12.000 amanti dei vini rosé vestiti rigorosamente in rosa a partecipare ad un affollatissimo pic nic nella Governor Island al New York Harbor) e moltissima attività di merchandising come le t-shirts che stanno spopolando negli Usa con la scritta “Rosé All Day” (rosè tutto il giorno), ma anche borse, infradito, ed altri prodotti che in qualche modo richiamano i vini rosati.
La domanda che ora ci si deve porre è la seguente: siamo di fronte ad una nuova era negli Usa, dopo aver visto quella dei rossi, dei bianchi oggi assistiamo a quella dei rosé destinata a consolidarsi o siamo invece in presenza di un boom modaiolo destinato a bruciarsi in breve tempo?
Gli esperti di Wine Spectator, dopo aver tracciato la storia dei rosè sul mercato Usa, a partire dai noti brand Mateus e Lancer, presenti in questo mercato subito dopo la seconda guerra mondiale, hanno evidenziato il ruolo chiave dei rosati della Provenza che hanno fatto il loro ingresso negli Stati Uniti agli inizi degli anni 90.
Tuttoggi il ruolo dei rosé di Provenza è strategico sul mercato Usa ma questa tipologia di prodotti secondo il noto magazine americano corre due principali rischi: la saturazione e l’omogeneizzazione. Paradossalmente, infatti, proprio la rincorsa la modello provenzale rischia di rendere sempre più simili questi vini e questo sarebbe molto pericoloso.
In questa direzione si potrebbe inserire proprio il nostro Paese, oggi capace di produrre rosati da caratteristiche molte differenziate, grazie ad una vasta gamma di vitigni che ben si prestano per questa tipologia di vini.
Come sempre il nostro principale problema è la mancanza di politiche di sistema. Non sarebbe male costituire una rete tra produttori proprio per promuovere i rosé italiani sul mercato Usa: proponiamo già un possibile pay off “Italian Rosé, when the pink is different”.


Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Abbiamo degustato per voi il Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso sabato 20 ottobre

Italian wines in the world: Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso

Abbiamo degustato per voi il Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso

We have tasted for you Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 saturday 20 october

Italian wines in the world: Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016

We have tasted for you Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016

La cantina friulana presenta un'edizione limitata di una magnum di rosso con un uvaggio di Refosco e Pignolo. venerdi 19 ottobre

Zorzettig rosso fuoco: la forza e la passione degli autoctoni

La cantina friulana presenta un'edizione limitata di una magnum di rosso con un uvaggio di Refosco e Pignolo.

La manifestazione, organizzata dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella, si svolgerà dal 20 al 21 ottobre a Sant’Ambrogio di Valpolicella. venerdi 19 ottobre

Nasce Valpolitech, fiera espositiva dedicata alla viticoltura sostenibile

La manifestazione, organizzata dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella, si svolgerà dal 20 al 21 ottobre a Sant’Ambrogio di Valpolicella.

Siamo veramente convinti che il problema dello sviluppo del nostro export sia che è troppo legato alle cosiddette nicchie?

Vino italiano nel mondo: può vivere di sole nicchie?

Siamo veramente convinti che il problema dello sviluppo del nostro export sia che è troppo legato alle cosiddette nicchie?

Fabio Piccoli
Al Bassano Expo oltre 400 vini in degustazione da tutta Italia da sabato 20 a lunedì 22 ottobre giovedi 18 ottobre

Al via il Bassano Wine Festival 2018: tre giorni per scoprire, degustare a acquistare

Al Bassano Expo oltre 400 vini in degustazione da tutta Italia da sabato 20 a lunedì 22 ottobre

Sono sempre di più, grazie alle nuove tecnologie, le innovazioni che si possono realizzare sul packaging ed il settore vitivinicolo ha ancora molti margini di crescita per sfruttare al meglio una serie di opportunità già oggi a disposizione

Ultimi sviluppi nella corsa al packaging intelligente

Sono sempre di più, grazie alle nuove tecnologie, le innovazioni che si possono realizzare sul packaging ed il settore vitivinicolo ha ancora molti margini di crescita per sfruttare al meglio una serie di opportunità già oggi a disposizione

Francesco Piccoli
L'azienda veneta conferma l'impegno ecosostenibile con il progetto RafCycle giovedi 18 ottobre

Cantina di Soave ricicla 62.000 kg di supporti per etichette in 3 anni

L'azienda veneta conferma l'impegno ecosostenibile con il progetto RafCycle

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli will lead the cohort of 80+ judges for 5StarWines 2019 the international wine selection that will take place in Verona from the 3rd to the 5th of April 2019. wednesday 17 october

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli join Vinitaly International Grand Tasting 5StarWines 2019

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli will lead the cohort of 80+ judges for 5StarWines 2019 the international wine selection that will take place in Verona from the 3rd to the 5th of April 2019.

The speed-dating interview format created by Wine People and Vinitaly International for the fourth time at the Hong Kong International Wine and Spirits Fair (HKIWSF) on 10th November 2018. wednesday 17 october

Are you expert in Asian markets? #HireMeVinitaly returns to Hong Kong to select Asian market professionals

The speed-dating interview format created by Wine People and Vinitaly International for the fourth time at the Hong Kong International Wine and Spirits Fair (HKIWSF) on 10th November 2018.

Wine Export Manager - GDO o Key Account 

mercoledi 17 ottobre

Offerta di lavoro

Wine Export Manager - GDO o Key Account

Cerchiamo un Wine Export Manager mercoledi 17 ottobre

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Export Manager

Agrifood Monitor, Nomisma e Crif rilasciano un aggiornamento importante in merito alle condizioni dell'export italiano all'interno del mercato del Regno Unito mercoledi 17 ottobre

Brexit ed export italiano: ci sono aggiornamenti?

Agrifood Monitor, Nomisma e Crif rilasciano un aggiornamento importante in merito alle condizioni dell'export italiano all'interno del mercato del Regno Unito

Focus conclusivo sui risultati emersi dalle indagini presentate a Wine Export Manager Day
mercoledi 17 ottobre

Una lobby degli export manager è possibile, ma come?

Focus conclusivo sui risultati emersi dalle indagini presentate a Wine Export Manager Day

Noemi Mengo
Un pericoloso concorrente si prepara ad avanzare nella produzione di rosé di alta qualità, il mercato italiano dovrà prepararsi ad affrontare un’ondata di successo made in Germany nei prossimi anni 
mercoledi 17 ottobre

Nel mercato tedesco impazza la moda del rosé di produzione locale

Un pericoloso concorrente si prepara ad avanzare nella produzione di rosé di alta qualità, il mercato italiano dovrà prepararsi ad affrontare un’ondata di successo made in Germany nei prossimi anni

Noemi Mengo
Un nuovo Amarone e un progetto di recupero storico martedi 16 ottobre

Tommasi lancia il nuovo brand De Buris

Un nuovo Amarone e un progetto di recupero storico

Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

I consigli di Euromonitor su come raggiungere le nuove 8 categorie di consumatori

Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

Francesco Piccoli
Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi. lunedi 15 ottobre

Campus Impresa: la scelta degli imprenditori consapevoli

Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi.