Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
giovedi 28 maggio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers



CIR http://www.grafical.it/it/  www.cantinatollo.it cantina settesoli mossi 1558 perdomini vidra.com Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina di Custoza Masciarelli WineNet CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go www.unexpecteditalian.it Vigna Belvedere valdoca Fondazione Edmund Mach
venerdi 12 luglio 2019

Partecipa alla missione in Vietnam: un emergente bacino d’accoglienza per il Made in Italy

Dal 30 settembre al 3 ottobre torniamo in Vietnam grazie alla partnership con Unexpected Italian


Partecipa alla missione in Vietnam: un emergente bacino d’accoglienza per il Made in Italy
Il Vietnam, una meta nota per le meravigliose spiagge e le popolose città che la caratterizzano, un Paese che si è fatto le spalle forti, a seguito degli scontri bellici che ne hanno, sfortunatamente, diffuso la fama. Ma il Vietnam non è solo questo. Negli ultimi anni si è distinto come un hub commerciale e un centro di consumo di vino italiano decisamente importante.

Tenendo ben presente queste caratteristiche,
dal 30 settembre al 3 ottobre ci presenteremo sul mercato in partnership con Unexpected Italian, e porteremo con noi una collettiva di aziende italiane, interessate a mettersi in contatto con le figure chiave del settore, attraverso incontri b2b dedicati e sessioni di walk around tasting.

Un’occasione preziosa per entrare in contato con un paese che corre sempre di più verso la modernità, la cui economia è in grande crescita e i cui consumatori, da sempre amanti di birra e liquori, stanno manifestando un notevole interesse per il prodotto vino, diventato una tendenza specialmente in occasione delle festività.

Come è strutturato il mercato vietnamita? Quali le figure chiave?
C’è grande differenza tra il Nord ed il Sud del Paese, a livello climatico, culturale ed anche nei consumi di vino. Al nord, dove si trova la capitale Hanoi, la cultura è più vicina alla confinante Cina, anche per i gusti di vino dove sono favoriti i vini rossi alcolici e morbidi. Al Sud invece, dove troviamo Ho Chi Minh City, la capitale commerciale del paese, c’è un maggiore fermento e dinamismo, che si riflette anche nei gusti del vino, meno alcolici con bianchi e frizzanti in grande crescita. E sono proprio in queste 2 città, Hanoi e Ho Chi Minh City, che approderemo per il nostro tour dal 30 settembre al 3 ottobre.
Parlando di distribuzione, il mercato è diviso in 3 fasce: la prima con gli importatori che gestiscono i top brand, la seconda che copre il primo prezzo ed infine la terza, quella in maggiore sviluppo grazie alla crescita del potere di acquisto del ceto medio della popolazione. Ciò su cui devono concentrarsi i produttori Italiani è proporre prodotti unici, dall’ottimo rapporto qualità prezzo, e soddisfare il maggior numero di richieste possibili. 

Italia in Vietnam: il posizionamento
Il Made in Italy in Vietnam è percepito come un esempio concreto di cultura, arte, meccanica, tradizioni ed innovazioni, lifestyle da emulare ed importare.
Il vino italiano si posiziona come prodotto di alta qualità e viene spesso percepito come oggetto da regalo esclusivo. A conferma di questo le esportazioni italiane di vino verso il Vietnam continuano a crescere costantemente.
Per questo i produttori italiani dovrebbero cavalcare quest’onda di successo, investendo in questo mercato emergente, dove tra l’altro da quest’anno i dazi saranno progressivamente diminuiti, grazie ad accordi bilaterali con l’Unione Europea. Questo aspetto ci favorirà anche sul nostro principale rivale, il Cile, al momento il secondo paese per esportazioni in Vietnam, posizione favorita anche grazie all’assenza di dazi fra i due stati. esportazioni in Vietnam grazie all’assenza di dazi tra i due paesi.

Perché in Vietnam?
L’obiettivo principale è dare continuità di presenza: non basta affacciarsi una volta ma occorre presidiare il mercato con regolarità, in fondo stiamo parlando di un paese che vanta una popolazione di ben 96 milioni di persone, la cui percentuale di bevitori sta crescendo davvero molto.

Dopo il successo degli anni precedenti, proseguiamo nell’intento di accompagnare le aziende partecipanti, aiutandole a stabilire un dialogo con le figure professionali del settore, e rafforzare e consolidare i rapporti con i contatti presi durante le edizioni precedenti.

Per avere maggiori informazioni sul tour, cliccate sulla nostra sezione dedicata "Tour Internazionali" o scrivete a
redazione@winemeridian.com 


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Il Covid-19 ha cambiato le scelte dei consumatori britannici e americani sia in termini di modalità di acquisto, ma anche di prodotto acquistato. giovedi 28 maggio 2020

Usa e Regno Unito: le abitudini di consumo tra nuovi e vecchi trend

Il Covid-19 ha cambiato le scelte dei consumatori britannici e americani sia in termini di modalità di acquisto, ma anche di prodotto acquistato.

Agnese Ceschi
Assoenologi ha organizzato una nuova diretta per parlare del difficile momento per l'industria del vino. giovedi 28 maggio 2020

Le risposte delle Istituzioni e l'analisi degli enologi del mondo

Assoenologi ha organizzato una nuova diretta per parlare del difficile momento per l'industria del vino.

Astrid Panizza
Due terzi degli italiani disposti a pagare 20% in più per garantirsi l’italianità del prodotto. Bandiera italiana e claim “100% italiano” fanno crescere le vendite. giovedi 28 maggio 2020

Voglia di Made in Italy: il packaging “tricolore” paga

Due terzi degli italiani disposti a pagare 20% in più per garantirsi l’italianità del prodotto. Bandiera italiana e claim “100% italiano” fanno crescere le vendite.

Emanuele Fiorio
L'indagine di Global Web Index traccia i profili di alcuni comportamenti ricorrenti del consumatori mondiali. Diventeranno questi i paradigmi del panorama della Nuova Normalità? giovedi 28 maggio 2020

Il ventaglio di alternative della Nuova Normalità

L'indagine di Global Web Index traccia i profili di alcuni comportamenti ricorrenti del consumatori mondiali. Diventeranno questi i paradigmi del panorama della Nuova Normalità?

Agnese Ceschi
Per la cantina altoatesina la vendita di vino nel commercio al dettaglio di generi alimentari raggiunge il 45% e si apre la Norvegia come nuovo mercato. mercoledi 27 maggio 2020

Cantina Bolzano: strategie anti-crisi

Per la cantina altoatesina la vendita di vino nel commercio al dettaglio di generi alimentari raggiunge il 45% e si apre la Norvegia come nuovo mercato.

Siamo alla ricerca di nuove idee, testimonianze di successo per raccontare un'Italia che non si ferma. mercoledi 27 maggio 2020

Wine Meridian recruiter di storie vincenti: aspettiamo te!

Siamo alla ricerca di nuove idee, testimonianze di successo per raccontare un'Italia che non si ferma.

Astrid Panizza
Per le aziende statunitensi è una fase cruciale, rimangono le vendite online e gli happy hour virtuali ma molti puntano sulle degustazioni all’aperto. mercoledi 27 maggio 2020

Usa: i produttori affrontano la riapertura

Per le aziende statunitensi è una fase cruciale, rimangono le vendite online e gli happy hour virtuali ma molti puntano sulle degustazioni all’aperto.

Emanuele Fiorio
Slancio positivo per gli spumanti italiani che si assicurano il 35% del mercato totale, il Prosecco sta diventando un “every day wine”, un’abitudine di consumo degli americani. mercoledi 27 maggio 2020

Usa: gli spumanti italiani non perdono un colpo

Slancio positivo per gli spumanti italiani che si assicurano il 35% del mercato totale, il Prosecco sta diventando un “every day wine”, un’abitudine di consumo degli americani.

Emanuele Fiorio
We have tasted for you Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017 wednesday 27 may 2020

Italian wines in the world: Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017

We have tasted for you Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017

Ottimo periodo pre-pandemia, i principali fornitori europei di vini sfusi sono cresciuti a 2 cifre in volume, ma l’emergenza globale produrrà perdite sostanziali. mercoledi 27 maggio 2020

Export vini sfusi: la “Belle Èpoque” prima del Covid-19

Ottimo periodo pre-pandemia, i principali fornitori europei di vini sfusi sono cresciuti a 2 cifre in volume, ma l’emergenza globale produrrà perdite sostanziali.

Emanuele Fiorio
In attesa dello sblocco del canale Horeca negli Usa, aziende, distributori e importatori si confrontano per pianificare lo sviluppo dell’agroalimentare italiano nel post Covid-19
mercoledi 27 maggio 2020

Prepararsi al rilancio del vino italiano negli Usa

In attesa dello sblocco del canale Horeca negli Usa, aziende, distributori e importatori si confrontano per pianificare lo sviluppo dell’agroalimentare italiano nel post Covid-19

Astrid Panizza
Un sistema di finanziamento alternativo e innovativo che crea l’incontro tra produttori vitivinicoli italiani di qualità e wine lovers trasformando l’acquisto in un’esperienza con l’inedita possibilità di acquistare anche En Primeur. martedi 26 maggio 2020

Nasce CrowdWine: la prima piattaforma di crowdfunding dedicata al vino italiano

Un sistema di finanziamento alternativo e innovativo che crea l’incontro tra produttori vitivinicoli italiani di qualità e wine lovers trasformando l’acquisto in un’esperienza con l’inedita possibilità di acquistare anche En Primeur.

Il business media britannico, premiato dalla UK Press Gazette come migliore iniziativa giornalistica durante la pandemia del Coronavirus, ci accompagna in uno dei principali mercati del vino mondiale in una delle crisi più complesse della storia moderna. martedi 26 maggio 2020

Con “The Buyer” nel Regno Unito in epoca Covid-19

Il business media britannico, premiato dalla UK Press Gazette come migliore iniziativa giornalistica durante la pandemia del Coronavirus, ci accompagna in uno dei principali mercati del vino mondiale in una delle crisi più complesse della storia moderna.

Federica Mataluna
Come convertire il paradosso di Cenerentola nella vita aziendale. martedi 26 maggio 2020

Prepararsi alla ripresa: la gestione del capitale umano

Come convertire il paradosso di Cenerentola nella vita aziendale.

Astrid Panizza
Il parere di Emilio Pedron, uno dei più autorevoli manager del vino italiano, che auspica l’affermarsi di una nuova élite manageriale ed una rinascita del mercato domestico e delle denominazioni, non dimenticando gli errori del passato. martedi 26 maggio 2020

Puntare sull’Italia con nuovi dirigenti capaci di fare rete

Il parere di Emilio Pedron, uno dei più autorevoli manager del vino italiano, che auspica l’affermarsi di una nuova élite manageriale ed una rinascita del mercato domestico e delle denominazioni, non dimenticando gli errori del passato.

Emanuele Fiorio