Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
martedi 26 settembre 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Michele Shah Siddura winethics Vini Cina WineNet Bixio Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com Tebaldi MIB valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina wbwe IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis
lunedi 12 ottobre

Per sfondare il rigido modello americano è necessario un grande lavoro di marciapiede

10 cose da sapere sul mercato americano emerse durante l'ultimo Focus USA


Per sfondare il rigido modello americano è necessario un grande lavoro di marciapiede
Uno dei tre mercati al mondo in maggiore crescita negli ultimi anni, gli Stati Uniti sono sicuramente l’obiettivo del momento per il business del vino, specialmente per quello italiano. Quali sono le informazioni da sapere assolutamente sugli USA? Le hanno scoperte i partecipanti del Focus USA, organizzato da Wine Meridian in collaborazione con Wine Monitor, l’Osservatorio di Nomisma sul mercato del vino. Denis Pantini ed Emanuele di Faustino di Wine Monitor assieme a Fabio Piccoli, direttore di Wine Meridian, ci hanno raccontato cosa si deve assolutamente sapere ed ecco il mercato Usa in 10 semplici punti:

1 Gli Usa sono il primo mercato per consumi e importazione al mondo con un valore di 4 miliardi di euro di importazione, seguito da Gran Bretagna, Canada, Germania e Cina (che ha registrato un +2.600% dal 2004 al 2014). Confrontando Cina e Usa, il mercato americano è sicuramente molto più facile da approcciare rispetto al Paese asiatico. 

2 Vini californiani a parte, l’Italia è il Paese straniero leader per l’importazione di vini in USA con una quota del 32%. Gli altri Paesi in cui l’Italia è leader sono Germania, Svizzera e Russia, mentre in altri come Cina (6° posto), Giappone (3° posto) e Uk (2° posto) è follower della Francia.

3 Il dato più recente del primo semestre 2015 fa vedere come gli Stati Uniti stiano ancora crescendo. Ma l’informazione che ci interessa in modo particolare è che l’Italia sta tenendo il passo della richiesta: se l’importazione totale sta crescendo del 21% in valore, l’Italia è allineata sul 21%. 

4 Il competitor principale per l’Italia è il vino locale. "Cosa si produce negli Usa? Attualmente ci sono circa 228.000 ettari vitati e il vitigno più coltivato è lo Chardonnay. L’85% della produzione è naturalmente in California. A differenza di quello che accade in Italia la produzione è fortemente concentrata in quest’area" ha detto Denis Pantini.

5 Gli aggettivi che caratterizzano il mercato americano sono maturo, curioso ed interessato ai vini internazionali. Mentre in Italia la crisi si fa ancora sentire, negli Usa dopo il crollo del 2009 si sono ripresi e per i prossimi 5 anni ci sarà un aumento della ripresa con tassi di disoccupazione sotto il 5%. Inoltre il rafforzamento del dollaro significa maggiore competitività dei nostri vini rispetto a quelli del sud del mondo. 

6 "Un’interessante indagine realizzata sui Millennials (tra i 20 e i 40 anni) americani racconta come questa generazione sostituirà in futuro i principali consumatori di oggi, i Baby Boomers tra i 50 e 60 anni (38% dei consumi). I Millennials svolgono un ruolo fondamentale nelle dinamiche dei consumi" ha descritto l’indagine Emanuele di Faustino.

7 Il sistema distributivo è fortemente regolamentato: è il 3-tier system. I tre anelli della catena sono gli importatori, i distributori (100 circa, ma il sistema è dominato da pochi) e i retailer (Gdo, liquor store e il canale horeca). In base a questo sistema teoricamente il produttore può vendere solo all’importatore, ma attualmente in 42 Stati si bypassa il sistema e il produttore può vendere direttamente al consumatore. "Il futuro del modello rigido americano non è facile da prevedere. Questo modello impone alle aziende di essere però più presenti sul mercato, nei contatti con importatori e distributori" ha detto Fabio Piccoli.

8 A fronte di una grande frammentazione dell’offerta, c’è segmentazione della domanda. Il consumatore americano ricerca diversità ed è tendenzialmente infedele. Ciò amplifica le possibilità, si stanno diffondendo sempre più importatori specializzati in modelli di consumo, Paesi di provenienza. 

9 "Le aziende dovrebbero fare uno sforzo in più alla ricerca di nuovi importatori, andarli ad incontrare, fare anche indagini personali… è necessario un grande lavoro di marciapiede. Esistono importatori specializzati anche per piccole realtà che ti dicono "we make business together". Non sono strutture grandi, per questo hanno esigenza di trovare aziende con forte identità, persone con grande carisma e capacità relazionale che renderà vincente il business" ha continuato Fabio Piccoli.

10 "Per andare ad intercettare opportunità in un mercato dinamico, vivace, importante come gli Stati Uniti ci vogliono modelli organizzativi diversi. Ciò significa mantenere la propria identità, ma riuscire ad investire in professionalità che possano viaggiare e soffermarsi un giorno in più. Il mordi e fuggi è un’operazione destinata a morire" ha concluso Fabio Piccoli.

 

Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Il 3 e 4 ottobre a Milano i grandi della Ristorazione si confrontano sul tema della Ragionevolezza
martedi 26 settembre

Follow Artù, the content is King

Il 3 e 4 ottobre a Milano i grandi della Ristorazione si confrontano sul tema della Ragionevolezza

Sempre più necessario un approccio scientifico alla vigna, come dichiara il dg ed enologo di Cantina Valpolicella Negrar, Daniele Accordini lunedi 25 settembre

Dalla gestione dell'appassimento alla gestione del vigneto, il futuro della viticoltura di qualità in Valpolicella va in questa direzione

Sempre più necessario un approccio scientifico alla vigna, come dichiara il dg ed enologo di Cantina Valpolicella Negrar, Daniele Accordini

Intervista a Riccardo Tedeschi, uno dei proprietari della nota azienda della Valpolicella, tra prospettive su Amarone e Valpolicella  lunedi 25 settembre

Il coraggio di essere sempre sé stessi: Tedeschi, un’azienda autentica

Intervista a Riccardo Tedeschi, uno dei proprietari della nota azienda della Valpolicella, tra prospettive su Amarone e Valpolicella

Agnese Ceschi
Una guida con un taglio prêt-à-porter per raccontare alle persone i migliori vini di Verona con un linguaggio nuovo sabato 23 settembre

I 3 migliori sommelier del Veneto presentano la Guida dei Vini di Verona

Una guida con un taglio prêt-à-porter per raccontare alle persone i migliori vini di Verona con un linguaggio nuovo

Agnese Ceschi
Domenica 24 settembre tra le colline del Prosecco in sella a motociclette classiche o d’epoca, un gruppo di distinti signori sosterrà la ricerca contro il cancro alla prostata e il suicidio maschile sabato 23 settembre

Bellenda aderisce al charity event The Distinguished Gentleman's Ride

Domenica 24 settembre tra le colline del Prosecco in sella a motociclette classiche o d’epoca, un gruppo di distinti signori sosterrà la ricerca contro il cancro alla prostata e il suicidio maschile

Recentemente si è aperto nuovamente il dibattito sui punti di forza e di debolezza di una doc regionale come quella della Sicilia. Una storia che testimonia anche gli inevitabili rischi di certi compromessi

La doc Sicilia e i rischi dei compromessi

Recentemente si è aperto nuovamente il dibattito sui punti di forza e di debolezza di una doc regionale come quella della Sicilia. Una storia che testimonia anche gli inevitabili rischi di certi compromessi

Fabio Piccoli
L’attività di promozione della più nota casa spumantistica italiana testimonia cosa significa riuscire a coniugare in maniera mirabile un brand vitienologico ai valori più forti del nostro made in Italy

Comunicare il vino italiano nel mondo, lo straordinario esempio Ferrari

L’attività di promozione della più nota casa spumantistica italiana testimonia cosa significa riuscire a coniugare in maniera mirabile un brand vitienologico ai valori più forti del nostro made in Italy

Fabio Piccoli
La Giuria-stampa ha decretato la vincitrice assoluta dell’evento durante la Serata di Gala svoltasi domenica 17 settembre nella prestigiosa cantina in Franciacorta. mercoledi 20 settembre

Sparkling Menu Villa Franciacorta: vince Lara Pasquarelli del Ristorante Claudio di Bergeggi (Sv)

La Giuria-stampa ha decretato la vincitrice assoluta dell’evento durante la Serata di Gala svoltasi domenica 17 settembre nella prestigiosa cantina in Franciacorta.

Italia del Vino-Consorzio presenterà, a fine settembre, a Shangai ed a Pechino il meglio della produzione nazionale in due distinti momenti guidati dai migliori professionisti cinesi del mondo del vino mercoledi 20 settembre

Italia del Vino in Cina: a Shangai e a Pechino due grandi eventi per Italia del Vino-Consorzio

Italia del Vino-Consorzio presenterà, a fine settembre, a Shangai ed a Pechino il meglio della produzione nazionale in due distinti momenti guidati dai migliori professionisti cinesi del mondo del vino

Evento degustazione con banchi d’assaggio dei vini di Venezia sabato 23 settembre con protagonista il Raboso mercoledi 20 settembre

#FeelVenice: il (vin) moro di Venezia

Evento degustazione con banchi d’assaggio dei vini di Venezia sabato 23 settembre con protagonista il Raboso

Lunedì 9 ottobre il grande evento dedicato alla cucina delle Marche mercoledi 20 settembre

Meet in Cucina Marche: la prima edizione marchigiana dell'evento ehe ospita grandi cuochi e il meglio della ristorazione regionale

Lunedì 9 ottobre il grande evento dedicato alla cucina delle Marche

Quello del Soave è l’unico consorzio vitivinicolo italiano ad essere stato selezionato per la CATF, China International Agricultural Trade Fair, per testimoniare il percorso di ricerca in vista della candidatura al GIAHS-FAO. mercoledi 20 settembre

Il Soave vola a Pechino per raccontare il GIAHS-FAO

Quello del Soave è l’unico consorzio vitivinicolo italiano ad essere stato selezionato per la CATF, China International Agricultural Trade Fair, per testimoniare il percorso di ricerca in vista della candidatura al GIAHS-FAO.

Il gusto dei consumatori di Hong Kong stia evolvendo a velocità esponenziale verso stili di consumo sempre più globali mercoledi 20 settembre

Le 10 tendenze odierne nel mercato di Hong Kong

Il gusto dei consumatori di Hong Kong stia evolvendo a velocità esponenziale verso stili di consumo sempre più globali

Agnese Ceschi
Vinitaly International Academy (VIA) successfully launched its first ever Certification Course in Beijing, China. After a week of training followed by a final exam held on September 14th, VIA welcomed its 9 new Italian Wine Ambassadors (IWAs). wednesday 20 september

Vinitaly International Academy breaks through into the ‘Forbidden City’ proclaiming 9 new Italian Wine Ambassadors

Vinitaly International Academy (VIA) successfully launched its first ever Certification Course in Beijing, China. After a week of training followed by a final exam held on September 14th, VIA welcomed its 9 new Italian Wine Ambassadors (IWAs).



WineMeridian