Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 28 febbraio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go Vigna Belvedere https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine  www.cantinatollo.it pradellaluna.com catullio.it cantina settesoli mossi 1558 Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza WineNet
lunedi 15 aprile 2019

Pinot Grigio, esiste uno stile italiano?

Interessante tasting a Vinitaly per capire se esiste uno stile italiano nel Pinot Grigio che consentirebbe una comunicazione più chiara di uno dei vini del nostro Paese di maggior successo sui mercati internazionali


Pinot Grigio, esiste uno stile italiano?
È stata sicuramente coraggiosa e, per certi aspetti, giustificabile la scelta del Consorzio vini doc delle Venezie, di organizzare a Vinitaly una degustazione di Pinot Grigio al fine di evidenziare la possibile esistenza di uno stile italiano.
L’Italia con i suoi oltre 32.000 ettari di Pinot Grigio rappresenta la nazione leader assoluta nella produzione di questa tipologia di vino. Un vino amato soprattutto, se non del tutto potremmo affermare, all’estero considerando che il 96% della nostra produzione è destinata all’export e solo il 4% finisce sulle nostre tavole.
Se a questo aggiungiamo che sono oggi coinvolte 20 doc in Italia con una lunga storia di Pinot Grigio al loro interno e oggi il Consorzio delle Venezie raggruppa oltre 400 soci si fa presto a capire che si tratta di un universo strategico per la nostra economia vitivinicola ma anche molto complesso.
Il Triveneto gioca la parte da leone nella produzione del Pinot Grigio con una superficie vitata di oltre 24.000 ettari (85% della superficie collettiva) ed è quindi in queste tre regioni che si gioca in gran parte il destino di questa tipologia di vino.
Ma anche il Triveneto non ha certo territori omogenei per la produzione di Pinot Grigio, passando da aree collinari ad altre di pianura o fondovalle. Pertanto sono molte le anime, le interpretazioni del Pinot Grigio anche nel suo principale cuore produttivo.
Cercare di individuare, pertanto, uno stile italiano è stato indubbiamente un “azzardo” ma che è riuscito quanto meno a stimolare alcune riflessioni.
Ma partiamo dai fatti.
Sono stati messi in degustazione tre Pinot Grigio, uno italiano, uno neozelandese e uno dell’Alsazia.
Il tasting è stato guidato da Alessandro Torcoli, direttore responsabile dello storico magazine italiano Civiltà del Bere.
In estrema sintesi cosa è emerso da questa degustazione? Che il Pinot Grigio italiano messo a confronto con gli altri due “internazionali” era il più “neutro”, mentre gli altri due avevano molta più personalità. Attenzione, è bene specificarlo, quando si parla di personalità di un vino non significa sempre necessariamente affermare che è migliore di un altro, qui la soggettività regna sovrana. Se quindi il messaggio da dare, rispetto allo stile italiano è che si tratta di un vino più “versatile”, “semplice”, senza nessuna caratterizzazione peculiare, allora il compito della degustazione di Vinitaly ha raggiunto il suo obiettivo.
Ma la domanda da porsi, a questo punto, è la seguente: “Può essere un vantaggio per l’immagine, il posizionamento del Pinot Grigio italiano comunicare che si tratta di quello che ha le caratteristiche più semplici, neutrali, senza troppe interpretazioni, fresco, beverino, piacevole? Di fatto un vino straordinariamente “medio”?
Non è una provocazione la nostra, lo abbiamo esplicitato anche allo stimato presidente del Consorzio Albino Armani, riteniamo che lo sforzo che sta facendo il suo Consorzio di tenere unite le diverse anime del Pinot Grigio sia un’esperienza unica nel panorama vitivinicolo a livello mondiale. Ma proprio perché unica anche estremamente complessa, con molti ambiti imprevedibili.
Per questo non vogliamo esprimere un giudizio ma semplicemente aprire un confronto su questo tema.
Noi da tempo esprimiamo, su questo fronte, una nostra valutazione: per evidenziare al meglio l’identità di una denominazione, di una tipologia di un vino si deve partire dal vertice della piramide, perché è quella che riesce ad elevare il posizionamento, l’immagine anche della base.
Partire dal “medio” è sempre un po’ rischioso. La straordinaria eterogeneità della produzione di Pinot Grigio italiano, pertanto, a nostro parere è un vantaggio e per questo forse conviene provare ad evidenziare che lo “stile italiano” è frutto di diverse interpretazioni, alcune di altissimo pregio e personalità.
Questo per evitare, come già ad esempio è successo al recente Prowein di Dusseldorf, che qualcuno, tra gli opinion leader, inizi ad affermare che l’Italia è la culla produttiva del Pinot Grigio ma l’eccellenza va trovata da qualche altra parte, come in Nuova Zelanda ad esempio.
Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Nel Customer Comunication Report, realizzato da Twilio, emerge come 7 aziende su 10 pensano di comunicare efficacemente con i propri clienti, ma solo 2 su 10 consumatori sono d’accordo
venerdi 28 febbraio 2020

Ma i consumatori sono soddisfatti della comunicazione delle aziende?

Nel Customer Comunication Report, realizzato da Twilio, emerge come 7 aziende su 10 pensano di comunicare efficacemente con i propri clienti, ma solo 2 su 10 consumatori sono d’accordo

Fabio Piccoli
Oltre 5 miliardi di perdite, turismo già in difficoltà, PIL 2020 stimato a -0,1%: a rischio 15mila aziende e 60mila posti di lavoro. giovedi 27 febbraio 2020

Coronavirus e stime PIL Italia, tutti concordi sarà recessione

Oltre 5 miliardi di perdite, turismo già in difficoltà, PIL 2020 stimato a -0,1%: a rischio 15mila aziende e 60mila posti di lavoro.

Emanuele Fiorio
I nemici da affrontare nel 2020? A parte le guerre commerciali e la situazione politica, il vino dovrà fare i conti con un surplus di prodotto, con la fine della premiumizzazione e nuove generazioni che non interagiscono come sperato. giovedi 27 febbraio 2020

Le previsioni 2020 nel mercato americano

I nemici da affrontare nel 2020? A parte le guerre commerciali e la situazione politica, il vino dovrà fare i conti con un surplus di prodotto, con la fine della premiumizzazione e nuove generazioni che non interagiscono come sperato.

Agnese Ceschi
I produttori che verranno a Vilnius il 22 e 23 maggio troveranno una porta aperta verso i Paesi Baltici e la Bielorussia giovedi 27 febbraio 2020

Un viaggio alla scoperta del promettente mercato lituano

I produttori che verranno a Vilnius il 22 e 23 maggio troveranno una porta aperta verso i Paesi Baltici e la Bielorussia

Traduzione di un articolo di Michele Shah
Un approfondimento di due giornate per affrontare al meglio il “nuovo” mercato italiano del vino giovedi 27 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian 2020: 18 e 19 giugno focus Vendita Italia

Un approfondimento di due giornate per affrontare al meglio il “nuovo” mercato italiano del vino

Cristian Fanzolato
Dal 22 al  23 maggio in Lituania, un mercato dinamico dove l’interesse per i vini italiani è sempre più grande. giovedi 27 febbraio 2020

Vyno Dienos 2020: partecipa con Wine Meridian ad uno dei principali appuntamenti dedicati al vino nell’est Europa

Dal 22 al 23 maggio in Lituania, un mercato dinamico dove l’interesse per i vini italiani è sempre più grande.

Cristian Fanzolato
Decisione concertata con le principali associazioni di settore, il presidente della Regione del Veneto ed il sindaco di Verona. Il dg Mantovani: «Il settore vino sia svolta positiva per il Paese». mercoledi 26 febbraio 2020

Veronafiere: Vinitaly conferma la data nella terza decade di Aprile 2020 (19/22)

Decisione concertata con le principali associazioni di settore, il presidente della Regione del Veneto ed il sindaco di Verona. Il dg Mantovani: «Il settore vino sia svolta positiva per il Paese».

In controtendenza, aumentano consumi, categorie, produzione, superfici, export, il biologico appare inarrestabile. mercoledi 26 febbraio 2020

Mercato vino in flessione? il bio crescerà a 3 cifre

In controtendenza, aumentano consumi, categorie, produzione, superfici, export, il biologico appare inarrestabile.

Emanuele Fiorio
Realtà storica, leader nella distribuzione con un occhio di riguardo per piccole realtà dal grande potenziale. mercoledi 26 febbraio 2020

Gruppo Meregalli, inossidabile certezza

Realtà storica, leader nella distribuzione con un occhio di riguardo per piccole realtà dal grande potenziale.

Emanuele Fiorio
Dall'1 al 2 aprile 2020 saremo a Toronto (Ontario) per un tour con b2b attraverso appuntamenti organizzati in partnership con Wonderfud
mercoledi 26 febbraio 2020

B2B a Toronto: ultimi giorni per aderire

Dall'1 al 2 aprile 2020 saremo a Toronto (Ontario) per un tour con b2b attraverso appuntamenti organizzati in partnership con Wonderfud

Strumenti pratici ed efficaci per espandere il vostro business all’estero, una singolare combinazione di conoscenze linguistiche, commerciali e di marketing relazionale martedi 25 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian 2020: 16 e 17 giugno due giornate di “English for wineries”

Strumenti pratici ed efficaci per espandere il vostro business all’estero, una singolare combinazione di conoscenze linguistiche, commerciali e di marketing relazionale

Cristian Fanzolato
We have tasted for you Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore tuesday 25 february 2020

Italian wines in the world: Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore

We have tasted for you Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore

Come imparare a gestire le situazioni “critiche” di vendita, analizzando il proprio stile di comunicazione.

Come si conduce una trattativa di vendita?

Come imparare a gestire le situazioni “critiche” di vendita, analizzando il proprio stile di comunicazione.

Circa 4mila visitatori per il debuttto dell'annata 2015. lunedi 24 febbraio 2020

Vino: chiusura a 5 stelle per Benvenuto Brunello 2020

Circa 4mila visitatori per il debuttto dell'annata 2015.

Due giornate dedicate ad una figura sempre più strategica per l’export del vino, in dettaglio programma e modulo di iscrizione lunedi 24 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian: Multibrand Export Manager il 6 e 7 maggio

Due giornate dedicate ad una figura sempre più strategica per l’export del vino, in dettaglio programma e modulo di iscrizione

Cristian Fanzolato
Dazi americani e coronavirus cinese sono una combo micidiale per il mercato 2020, previsioni al ribasso e allarme diffuso. lunedi 24 febbraio 2020

Il coronavirus contagia l’industria degli alcolici

Dazi americani e coronavirus cinese sono una combo micidiale per il mercato 2020, previsioni al ribasso e allarme diffuso.

Emanuele Fiorio


WineMeridian