Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
lunedi 24 aprile 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Imageline Siddura Tommasi winethics Bixio 209 http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC YouWine HKIWSC IWSC registration
giovedi 06 aprile

Professione wine influencer: quando il vino diventa social

Esploriamo il mondo dei wine influencer: cosa si nasconde dietro ad un post sui social network ?


Professione wine influencer: quando il vino diventa social
Con l’avvento dei Social Networks tutto fa tendenza, quindi perché non il vino? Inauguriamo oggi un nuovo filone di analisi che intende andare a comprendere il mondo dei wine influencer, coloro a colpi di foto e likes, condividono la loro passione per il vino sui maggiori Social Networks. Ci siamo chiesti: chi sono? Cosa c’è dietro ad un post sui social? Che logiche regolano questo mondo? Molti di loro si "nascondo" dietro ad un nick name, altri si palesano con il proprio nome, magari sono produttori, giornalisti, sommelier... Abbiamo intervistato l’amministratore della pagina Instagram di Wine & Spirits,  Valerien (https://www.instagram.com/wine_spirits_/?hl=it). Mosso da un'autentica passione per il vino e dalle origini in terra Champagne, il  wine influencer ha macinato in poco tempo 39 mila follower.


Chi è il wine influencer? E cosa fa?
Secondo me, un influencer o un blogger di vino, deve essere prima di tutto un appassionato. Deve conoscere il mondo del vino e saperne apprezzare ogni bottiglia.
Ogni bottiglia ha il proprio valore e il nostro compito è scoprirne i segreti. Una degustazione è un profondo momento di scoperta, è una penetrazione dell’intimità del vino ed è il risultato di un lavoro che deve essere rispettato. Deve anche saper fare una critica, ma non deve mai dimenticare tutto il duro lavoro che una produzione vinicola richiede. È un lavoro che richiede: l’avere passione, essere imparziali, una profonda analisi, ma soprattutto l’amore per le cose belle. In poche parole l’amore per l’arte di vivere.

Come è nata la sua passione per il vino?
La mia passione per il vino è nata molti anni fa. In origine niente mi avrebbe predestinato ad avere questa passione. Sono nato in una famiglia in cui la viticoltura non era poi così importante. Ho avuto la fortuna di incontrare sul mio cammino molti viticoltori di Champenois e di innamorarmi follemente di una donna che, come me, ama il territorio ed i suoi prodotti.

Per quale motivo ha iniziato a postare sui social dei contenuti che hanno come tema principale il vino?
Ho iniziato a condividere delle foto sui social, prima di tutto per dare un consiglio ai miei amici. Era un modo per ricordare le mie scoperte e di imprimere i meravigliosi momenti vissuti in compagnia di quelle bottiglie e degli amici. Un buon vino, è sempre meglio se accompagnato dagli amici.

Perché ha così tanti follower? Qual è il suo segreto?
Penso che il segreto, sia prima di tutto, essere allo stesso livello dei follower e rispettare le loro aspettative. Non bisogna sentirsi superiori ai propri seguaci e bisogna utilizzare un vocabolario semplice che può essere recepito da tutti. Sono entrato in questo mondo, perché ho studiato a Bordeaux ed ho vissuto a Champagne. Vivere in questi territori mi ha dato la spinta giusta. Il mio percorso è uno dei motivi per i quali ad oggi ho così tanti follower.

In base alla sua esperienza, che consigli darebbe alle aziende di vino che vorrebbero migliorare la loro visibilità sui social network?
Penso che la cosa migliore per il futuro del vino sia avere più visibilità e stare vicino ai propri follower. Non bisogna esitare a commentare, a mettere like e rispondere alla gente. Il vino non è prima di tutto un modo per condividere? Penso che l’industria del vino debba avvicinarsi di più al mondo dei social, devono suscitare desiderio e definire una propria linea di condotta. I social sono il modo migliore di comunicare liberamente. È questo che i consumatori si aspettano dal proprio vino! Vogliono evadere per qualche istante e sognare attraverso le foto.
Professione wine influencer: quando il vino diventa social

Le creative foto dell'Influencer




Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Debbie Zachareas: “Le persone hanno bisogno di essere educate e ispirate nei confronti della grande varietà di vini italiani” lunedi 24 aprile

L’importanza degli educational nel mercato americano

Debbie Zachareas: “Le persone hanno bisogno di essere educate e ispirate nei confronti della grande varietà di vini italiani”

Michèle Shah
The “50+1” edition closes with 128,000 visitors from 142 countries more than 30,000 top international buyers monday 24 april

Vinitaly 2017: an increasingly international wine business platform

The “50+1” edition closes with 128,000 visitors from 142 countries more than 30,000 top international buyers

L'indagine realizzata dall'Osservatorio Paesi terzi di Business Strategies e Nomisma Wine Monitor lunedi 24 aprile

Paesi Terzi: l'Italia quarta nel mercato del futuro

L'indagine realizzata dall'Osservatorio Paesi terzi di Business Strategies e Nomisma Wine Monitor

We tasted for you Arzana 2016 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg Dry by Astoria Winery

Italian Wines in the World: Arzana 2016 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg Dry by Astoria

We tasted for you Arzana 2016 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg Dry by Astoria Winery

Azienda della Valpolicella cerca figura dedicata a logistica e produzione

Offerta di lavoro

Azienda della Valpolicella cerca figura dedicata a logistica e produzione

Si terrà dal 16 al 18 ottobre 2017 il tour di Wine Meridian Canada e Stati Uniti . 
Il Tour avrà inizio il 16 ottobre a Calgary (Alberta) per poi proseguire il 17 a Vancouver (British Columbia). Ci si trasferirà poi il 18 ottobre negli Stati Uniti, a Seattle (Washington) .

Partecipa con Wine Meridian al tour Canada e al tour Stati Uniti

Si terrà dal 16 al 18 ottobre 2017 il tour di Wine Meridian Canada e Stati Uniti . Il Tour avrà inizio il 16 ottobre a Calgary (Alberta) per poi proseguire il 17 a Vancouver (British Columbia). Ci si trasferirà poi il 18 ottobre negli Stati Uniti, a Seattle (Washington) .

Fattorini builds on global success of The Wine Show’s first series with new award
friday 21 april

IWSC raises a glass to the Wine Show’s Joe Fattorini: Wine Communicator of the Year 2017

Fattorini builds on global success of The Wine Show’s first series with new award

In occasione del Vinitaly si è svolto il primo appuntamento organizzato dalle due realtà, per indagare il rapporto tra vino e paesaggio venerdi 21 aprile

Image Line e Donne della Vite insieme per valorizzare il mondo vitivinicolo al femminile

In occasione del Vinitaly si è svolto il primo appuntamento organizzato dalle due realtà, per indagare il rapporto tra vino e paesaggio

L’azienda vitivinicola friulana, guidata da Roberta Borghese e dalle figlie Lisa e Nicole, ha presentato al Vinitaly alcune importanti novità: sito, etichette e shop online

Nuova brand identity per la cantina Ronchi di Manzano

L’azienda vitivinicola friulana, guidata da Roberta Borghese e dalle figlie Lisa e Nicole, ha presentato al Vinitaly alcune importanti novità: sito, etichette e shop online

Wine Monitor Nomisma e VINO75.COM tracciano l'identikit dell'acquirente di vino online in Italia giovedi 20 aprile

I cinquantenni, i maggiori acquirenti di vino sul canale online italiano

Wine Monitor Nomisma e VINO75.COM tracciano l'identikit dell'acquirente di vino online in Italia

Abbiamo degustato per voi Arzana 2016 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg Dry di Astoria

Italian Wines in the World: Arzana 2016 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg Dry di Astoria

Abbiamo degustato per voi Arzana 2016 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg Dry di Astoria



WineMeridian