Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
mercoledi 26 giugno 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://events.editricetemi.com/events/WorkshopFood&Beverage/registrazione.html?idpg=497 Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/
lunedi 18 marzo 2019

ProWein 2019: deboli piogge, ma previste schiarite

Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese


Sembrano incombere le nuvole (ed una leggera pioggia) sull’inizio della prima giornata di ProWein 2019, ma nel pomeriggio il sole arriva a riscaldarci. Permetteteci di iniziare il racconto di questa prima giornata con una metafora meteorologica. Alla Düsseldorf Messe per i 1700 produttori italiani arrivati con positività alla fiera tedesca un inizio un po' a rilento, con i padiglioni (15 e 16) che faticano a riempirsi, ma la calma viene soffiata via, oltre che dal bel clima, da gruppi di visitatori nelle prime ore del pomeriggio, che via via affollano i corridoi del Belpaese.
Sono passate solo 24 ore, i giochi sono appena iniziati, dunque non vogliamo fare nessuna considerazione affrettata sulla fiera, ci affidiamo ai dati, che ci arrivano dal puntuale Business Report, svolto dall’Università di Geisenheim, commissionato e diffuso da ProWein, che ci rende i trend del mercato del vino, le aspettative di trade e produttori su questa fiera e qualche previsione futura.

Sono stati intervistati 2300 esperti del settore vitivinicolo, provenienti da 46 mercati internazionali, tra produttori e membri del trade che hanno espresso il loro punto di vista in merito a tutte le caratteristiche che fanno di questo settore economico una forza sempre in crescita, ovvero i trend di marketing più forti, gli sviluppi sulle vendite online e nei canali classici di commercio ed infine la situazione economica del Paese di provenienza.
Cosa ne è emerso? Tra i mercati mondiali fra i più attrattivi secondo gli intervistati, al primo posto la Cina, che in brevissimo tempo è passata dal nono gradino in classifica mondiale al primo, seguita da Giappone, Hong Kong, Paesi scandinavi, USA e Canada. Fra i mercati che, rispetto al 2017, sono cresciuti più rapidamente, troviamo invece, oltre alla Cina, la Russia ed il Brasile, a conferma delle previsioni riportate nel 2017, che vedevano questi due Paesi protagonisti di una crescita esponenziale, grazie al loro alto tasso di popolazione ed allo straordinario potenziale per l’export di vino.

Il Regno Unito presenta, invece, la situazione più debole al momento, con le più basse aspettative per il futuro. In confronto al 2017, l’attrattività del Regno Unito si è nettamente deteriorata, ed il rischio di un ulteriore declassamento è molto alto.
Un indebolimento che è legato a diversi fattori, tra cui il costante aumento delle tasse sugli alcolici e la grande quantità di spazio perso fra gli scaffali dei distributori, a causa di una spietata competizione fra i retailer più consolidati ed i discount sparsi per la nazione, due fattori che hanno reso le dinamiche di vendita ed inserimento sul mercato sempre più difficili per i produttori di tutto il mondo.

Sempre secondo il report, otto produttori su 10 stanno pensando di espandere le proprie attività di export a nuovi Paesi nei prossimi tre anni, un dato che non cambia di molto rispetto al 2017, che vedeva un comunque alto numero di produttori desiderosi di espandere il proprio mercato. Rimangono Italia, Spagna e Francia i mercati più saturi, anche nei portfolio dei principali importatori. La ricerca dichiara però che, 1 importatore su 5 sta cercando di espandere il proprio range di provenienza all’interno del proprio portfolio vini, orientandosi, oltre alla triade sopracitata, verso Portogallo, Sud Africa e Argentina.

Importanza crescente anche per le vendite online, il cui potenziale continua ad aumentare di anno in anno. Ad oggi, la quota di produttori e wine retailer specializzati che gestiscono il proprio e-commerce personale, tocca il 38/40%, e fra i retailer intervistati, la maggior parte vende un quarto dei propri prodotti tramite il canale online (circa il 28%) mentre fra i produttori solo il 5%.

Le previsioni per lo sviluppo economico sono positive a detta del Business Report, un anno che andrà a favore soprattutto delle cantine di piccolo dimensioni, che cresceranno, e meno alle cooperative, le cui potenzialità di crescita sono al momento ritenute basse.

La giornata si chiude così, con una tiepida soddisfazione. Ma siamo certi che il meglio deve ancora venire. E domani saremo pronti a raccogliere le opinioni dei protagonisti di questa edizione 2019: i produttori. 
Noemi Mengo e Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Crescita economica, socio-culturale e turistica alla base dell’aumento delle opportunità del nostro export vitivinicolo in Asia Centrale, a partire dai Paesi come il Kazakistan e l’Uzbekistan

Asia Centrale, area strategica per il futuro del vino italiano

Crescita economica, socio-culturale e turistica alla base dell’aumento delle opportunità del nostro export vitivinicolo in Asia Centrale, a partire dai Paesi come il Kazakistan e l’Uzbekistan

Fabio Piccoli
Quando nella fase di vendita non basta solo raccontare il prodotto e l’azienda.

Il personal branding: chi sei, cosa fai e perchè non puoi farne a meno

Quando nella fase di vendita non basta solo raccontare il prodotto e l’azienda.

Lavinia Furlani
We have tasted for you Cantina Santa Maria La Palma's Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015 tuesday 25 june 2019

Italian wines in the world: Cantina Santa Maria La Palma's Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015

We have tasted for you Cantina Santa Maria La Palma's Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 
martedi 25 giugno 2019

Partecipa all' Hong Kong International Wine and Spirits Fair!

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 

Intervista ad Antonio Santarelli, alla guida di Casale Del Giglio martedi 25 giugno 2019

Casale del Giglio: gli autoctoni laziali e i mercati internazionali

Intervista ad Antonio Santarelli, alla guida di Casale Del Giglio

Giovanna Romeo
L’intervista allo chef pluristellato Bruno Barbieri in occasione della visita in Sicilia alle cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia lunedi 24 giugno 2019

Il vino non solo in abbinamento al piatto. Parola di Bruno Barbieri!

L’intervista allo chef pluristellato Bruno Barbieri in occasione della visita in Sicilia alle cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia

Lisa Sanfilippo
Novità e soluzioni di questa nuova tecnologia protagoniste a Conegliano Veneto il prossimo 4 luglio 
lunedi 24 giugno 2019

La Supply chain a servizio delle eccellenze alimentari

Novità e soluzioni di questa nuova tecnologia protagoniste a Conegliano Veneto il prossimo 4 luglio

Villa Quaranta Wine Hotel & SPA si aggiudica il prestigioso riconoscimento e concorrerà per il Global award lunedi 24 giugno 2019

Best of Wine Tourism 2020: premiata la ricettività della famiglia Tommasi

Villa Quaranta Wine Hotel & SPA si aggiudica il prestigioso riconoscimento e concorrerà per il Global award

Nonostante un decennio decisamente difficile, caratterizzato sia da crisi economiche che politiche, la Russia continua a rappresentare un mercato strategico per il vino italiano

lunedi 24 giugno 2019

La Russia continua ad amarci

Nonostante un decennio decisamente difficile, caratterizzato sia da crisi economiche che politiche, la Russia continua a rappresentare un mercato strategico per il vino italiano

Lavinia Furlani
Cosa sono i big data? Cosa significa oggi interpretare i dati provenienti dal mondo social? Quali opportunità e quali rischi comportano? lunedi 24 giugno 2019

Data has a better idea

Cosa sono i big data? Cosa significa oggi interpretare i dati provenienti dal mondo social? Quali opportunità e quali rischi comportano?

Agnese Ceschi
Abbiamo degustato per voi Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015 di Cantina Santa Maria La Palma sabato 22 giugno 2019

Italian wines in the world: Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015 di Cantina Santa Maria La Palma

Abbiamo degustato per voi Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015 di Cantina Santa Maria La Palma

Sono sempre di più i giovani che investono in formazione per lavorare nel mondo del vino, ma sono ancora poche le aziende che credono in loro
venerdi 21 giugno 2019

Italia del vino credi nei giovani

Sono sempre di più i giovani che investono in formazione per lavorare nel mondo del vino, ma sono ancora poche le aziende che credono in loro

Fabio Piccoli
Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri venerdi 21 giugno 2019

Tour Internazionali: ecco il nostro calendario

Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri

Il 27 settembre il nostro tour in partnership con Unexpected Italian proseguirà con una tappa a Seoul, Corea del Sud.
venerdi 21 giugno 2019

Viaggio alla scoperta dei mercati d'oriente: non perdetevi Seoul!

Il 27 settembre il nostro tour in partnership con Unexpected Italian proseguirà con una tappa a Seoul, Corea del Sud.

Addetto Visual Merchandising giovedi 20 giugno 2019

Offerta di lavoro

Addetto Visual Merchandising

Terzo focus sull’andamento della categoria sparkling sui mercati mondiali. Molto bene l’Asia, mentre Africa e Oceania viaggiano a giri di motore più bassi.
giovedi 20 giugno 2019

Asia, Africa e Oceania: termina qui il nostro viaggio fra le bollicine

Terzo focus sull’andamento della categoria sparkling sui mercati mondiali. Molto bene l’Asia, mentre Africa e Oceania viaggiano a giri di motore più bassi.

Noemi Mengo


sfondo_wm