Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
martedi 22 agosto 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Vini Cina WineNet Bixio Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com Tebaldi MIB valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura winethics
mercoledi 26 luglio

Scirocco Wine Fest: una manifestazione per parlare di Mediterraneo

6 aziende vinicole mediterranee a Gibellina (Trapani) dal 28 al 30 luglio per parlare di cultura, vino e mediterraneo


Scirocco Wine Fest: una manifestazione per parlare di Mediterraneo

Gibellina - città d'arte


Scirocco, Mediterraneo, vino, culture. Questi gli ingredienti della prima edizione di Scirocco Wine Fest, in scena dal 28 al 30 luglio a Gibellina (Trapani). Lo Scirocco diventa il “pretesto” per raccontare di vini, di culture, di relazioni, di sostenibilità all’interno del Mediterraneo, un mare capace di unire e non di dividere, nonostante gli ultimi tragici avvenimenti che lo coinvolgono a livello mediatico.
Il vino, indubbiamente, sarà il filo conduttore di questa manifestazione e, in particolare, il vino Mediterraneo, con la presenza di 6 aziende in rappresentanza dell’eccellenza vitienologica mediterranea, tra queste: la spagnola Bodega Santa Cruz de Albera, con il vino Garnacha Tintotera; la greca Chatzigeorgiou Limnos, con il vino Limnos Ambelurgos; la turca Corvus, con il vino Corpus rosso. L’unica azienda italiana, nonché siciliana, partecipante è Tenute Orestiadi - Cantine Ermes che ha dato origine al progetto. 
“Lo Scirocco Wine Fest vuole essere un evento in grado di lasciare un segno nel panorama del
turismo enologico, nasce all’interno di un piano di marketing territoriale, “Destinazione Gibellina“, di cui siamo promotori. Gibellina è una città d'arte, che si propone come tratto unificante tra i popoli: vi ha sede la Fondazione Orestiadi, con il suo Museo delle trame mediterranee, da sempre un ponte culturale votato a mantenere il dialogo tra i Paesi del Mediterraneo, per volontà ed impegno del suo fondatore, Ludovico Corrao, che tanto ha fatto non solo per la Fondazione ma per Gibellina tutta” spiega Rosario di Maria, responsabile comunicazione dell’azienda siciliana.
“Vogliamo portare avanti questo dialogo con i Paesi del Mediterraneo, attraverso ciò che ci caratterizza e che meglio conosciamo: il vino. Nasce così l’idea dello Scirocco Wine Fest, momento di confronto tra produttori e di analisi delle potenzialità di quest’area” spiega di Maria.
Un vento come lo Scirocco funge dunque da trait d’union di una cultura mediterranea che accomuna le produzioni ed i territori bagnati da questo affascinante mare.
“L’idea che il vento del Mediterraneo possa diventare un trait d’union forte, chiaro, identificabile, ci ha spinto ad organizzare una tre giorni di dialogo da prospettive diverse, trattando alcune tematiche quali le forme d’arte, le tradizioni - culinarie e non - , l’agricoltura e l’ecosostenibilità. Riteniamo che questa possa divenire una grande opportunità per la Sicilia, il Centro del Mediterraneo, che torna oggi a ricoprire quel ruolo di aggregatore, di cuore pulsante del Mare Nostrum” continua di Maria.

Il
concetto di Mediterraneo diventa un elemento importante anche nel quotidiano lavoro di promozione dei vini siciliani nel mondo.
“Quando si affronta il mercato mondiale, soprattutto aree come gli Stati Uniti, il Canada, l'Australia e l'Asia il Mediterraneo diventa il centro ed in questo centro si inserisce e si racconta la Sicilia, come una isola nel Mediterraneo, lo stesso mare che ci dona un microclima particolare con i suoi venti e che, insieme alla varietà di suoli siciliani, ci dà l’opportunità di avere dei vini diversi da quelli del resto del mondo” spiega di Maria.
“La Sicilia del vino ha delle peculiarità uniche rispetto ad altri territori italiani, altrettanto affascinanti, che non si possono prescindere nella comunicazione del prodotto all’estero. Questa comunicazione parla di cultura enogastronomica mediterranea, di modo di vivere, di savoir fair, elementi di grande fascino per i consumatori stranieri” racconta Angelo Morando, direttore export di Tenute Orestiadi.


E a proposito di promozione dei prodotti siciliani all’estero, che ruolo hanno le associazioni ed i consorzi di categoria che uniscono più produttori sotto il marchio territoriale Sicilia?
“La Sicilia ha saputo negli ultimi anni fare bene gioco di squadra e all’estero questo emerge, soprattutto nelle fiere internazionali dove la zona comune dei vini siciliani si fa sentire in maniera importante. Non è da tutti avere questa capacità di aprire le porte e condividere” aggiunge l’export manager.
Scirocco Wine Fest diventa in quest’ottica un modo per valorizzare la Sicilia ed in particolare Gibellina, un museo a cielo aperto nel cuore del Mediterraneo.
“Cantine Ermes-Tenute Orestiadi rappresenta un esempio virtuoso tra le realtà produttive che sanno valorizzare il territorio e lo fanno con una certa responsabilità sociale. La crescita dell’azienda va di pari passo con ciò che la circonda” conclude Morando.
Scirocco Wine Fest: una manifestazione per parlare di Mediterraneo
Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Lunedì 18 settembre a Verona si terrà il Wine Export Manager Day, il primo appuntamento dedicato esclusivamente agli export manager del vino italiano. Un evento dove confrontarsi sul tema dell’export e soprattutto sul ruolo strategico di questa figura professionale fondamentale per il settore vitivinicolo italiano

Wine Export Manager Day: partecipa il 18 settembre alla prima giornata dell’Export Manager del vino

Lunedì 18 settembre a Verona si terrà il Wine Export Manager Day, il primo appuntamento dedicato esclusivamente agli export manager del vino italiano. Un evento dove confrontarsi sul tema dell’export e soprattutto sul ruolo strategico di questa figura professionale fondamentale per il settore vitivinicolo italiano

Una ricerca sull'enoturismo condotta da MIB Trieste School of Management e Wine Intelligence mercoledi 16 agosto

I vini friulani tra export ed ospitalità

Una ricerca sull'enoturismo condotta da MIB Trieste School of Management e Wine Intelligence

Con la nuova linea “Le Comete” la nota azienda altoatesina si conferma essere una delle più visionarie nel panorama vitienologico italiano. Intervista a Clemens Lageder

Sulle Comete di Alois Lageder per guardare più lontano

Con la nuova linea “Le Comete” la nota azienda altoatesina si conferma essere una delle più visionarie nel panorama vitienologico italiano. Intervista a Clemens Lageder

Fabio Piccoli
Per tutti gli interessati ad accrescere il proprio know-how sul business del vino, la MIB Trieste School of Management apre le iscrizioni al programma Wine Business Management (WBM) che inizierà il prossimo 30 novembre 2017. giovedi 10 agosto

Un Master per il Business del Vino

Per tutti gli interessati ad accrescere il proprio know-how sul business del vino, la MIB Trieste School of Management apre le iscrizioni al programma Wine Business Management (WBM) che inizierà il prossimo 30 novembre 2017.

Lo dice il rapporto sul primo semestre 2017 dell'Italian Wine and Food Institute mercoledi 09 agosto

L'Italia mantiene le posizioni nel mercato USA

Lo dice il rapporto sul primo semestre 2017 dell'Italian Wine and Food Institute

Lo dice il giovane talento Oliver Zhou, tra i fondatori della piattaforma cinese Vinehoo.com martedi 08 agosto

Il vino italiano? Ha bisogno di una voce unificata che si rivolga ai giovani consumatori cinesi

Lo dice il giovane talento Oliver Zhou, tra i fondatori della piattaforma cinese Vinehoo.com

Agnese Ceschi
We tasted for you Paternoster winery’s Vulcanico, Basilicata IGT Falanghina 2016 sabato 05 agosto

Italian Wines in the World: Paternoster’s Vulcanico, Basilicata IGT Falanghina 2016

We tasted for you Paternoster winery’s Vulcanico, Basilicata IGT Falanghina 2016

Lorena Lancia (best sommelier FISAR 2016)
Intervista a tutto campo a Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi e tra i principali protagonisti della vitienologia moderna

Umile e competente sul mercato: l’identikit dell’enologo del futuro

Intervista a tutto campo a Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi e tra i principali protagonisti della vitienologia moderna

Fabio Piccoli
Presentato ufficialmente durante l’ultima edizione di Vinexpo a Bordeaux, è risultato come una delle novità enologiche più interessanti e per certi aspetti trasgressive che testimonia ancora una volta il coraggio innovativo dell’azienda Piccini giovedi 03 agosto

Mario Primo, quando il Chianti diventa trasgressivo

Presentato ufficialmente durante l’ultima edizione di Vinexpo a Bordeaux, è risultato come una delle novità enologiche più interessanti e per certi aspetti trasgressive che testimonia ancora una volta il coraggio innovativo dell’azienda Piccini

Il mondo del vino a metà tra Fast e Slow Brain presenta caratteristiche uniche rispetto ad altri settori merceologici mercoledi 02 agosto

Veloce o lento?

Il mondo del vino a metà tra Fast e Slow Brain presenta caratteristiche uniche rispetto ad altri settori merceologici

Agnese Ceschi
Tra le straordinarie peculiarità del cibo, delle produzioni tipiche della terra vi è quella della naturale tolleranza ed integrazione culturale. Lo straordinario esempio della prima esperienza dello Scirocco Wine Fest, dove culture enogastronomiche del Mediterraneo si incontrano

Nel cibo le “diversità” uniscono

Tra le straordinarie peculiarità del cibo, delle produzioni tipiche della terra vi è quella della naturale tolleranza ed integrazione culturale. Lo straordinario esempio della prima esperienza dello Scirocco Wine Fest, dove culture enogastronomiche del Mediterraneo si incontrano

Lavinia Furlani
Intervista al General Manager, Roberto Sanso, del ristorante italiano Quattro Gastronomia Italiana a South Beach lunedi 31 luglio

Ristorazione a Miami: il rapporto vino-piatto è fondamentale nella scelta del consumatore

Intervista al General Manager, Roberto Sanso, del ristorante italiano Quattro Gastronomia Italiana a South Beach

Agnese Ceschi
Si è aperta a Gibellina la prima edizione dello Scirocco Wine Fest, un evento innovativo che vuole fare della Sicilia il punto di riferimento della vitienologia del Mediterraneo

Scirocco Wine Fest, quando il vino unisce il Mediterraneo

Si è aperta a Gibellina la prima edizione dello Scirocco Wine Fest, un evento innovativo che vuole fare della Sicilia il punto di riferimento della vitienologia del Mediterraneo

Fabio Piccoli
We tasted for you Paolo Leo’s Dorso Rosso, Puglia IGT Negroamaro 2013 sabato 29 luglio

Italian Wines in the World: Paolo Leo’s Dorso Rosso, Puglia IGT Negroamaro 2013

We tasted for you Paolo Leo’s Dorso Rosso, Puglia IGT Negroamaro 2013

Lorena Lancia (miglior sommelier FISAR 2016)


WineMeridian