Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
martedi 19 novembre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


Corte De Pieri way to go https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine WINE2WINE La Torraccia Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it
giovedi 07 novembre 2019

Scusami Giorgio

La scomparsa di Giorgio Grai ci fa perdere una delle figure del vino italiane più autorevoli e soprattutto indipendenti. Il nostro rammarico per non essere riusciti ad incontrarci


Scusami Giorgio

Giorgio Grai


La scomparsa di Giorgio Grai mi fa molto male. E non “solo” perché viene a mancare una delle figure più autorevoli e indipendenti del mondo del vino italiano ma anche perché con lui eravamo riusciti ad instaurare un rapporto personale fatto di telefonate intense molto fitto e per me molto arricchente.
Non posso non chiedere oggi scusa in drammatico ritardo a Giorgio per non essere riuscito in questi ultimi due mesi ad incontrarci. Sono quei ritardi che lasciano il segno che dovrebbero insegnarti a non perdere mai le occasioni quando si prospettano. E le occasioni di poter incontrare direttamente un uomo come Giorgio Grai sono talmente uniche ed importanti che è grave lasciarsele scappare.

Conoscevo Giorgio Grai per fama da molti anni. Seguivo sempre con interesse i suoi interventi mai banali o scontati. E’ stato probabilmente uno dei primi, se non addirittura il primo “enologo moderno” che la nostra vitienologia ha conosciuto.
L’avevamo scritto qualche mese fa che ci sarebbe piaciuto che uomini come Giorgio Grai fossero eterni perché il loro insegnamento non cessi mai.
Purtroppo Giorgio ci ha lasciati ma sicuramente il suo insegnamento non solo è rimasto ma siamo convinti darà frutti anche nel futuro.
Nel nostro articolo pubblicato su “Bubble” sottolineavamo che il mondo del vino italiano ha bisogno di uomini come Giorgio Grai non solo professionista di grande competenza ma anche autorevole grazie al suo coraggio, coerenza e signorilità.

L’11 giugno scorso Grai aveva compiuto 88 anni ma continuava a rappresentare non solo uno degli enologi italiani più autorevoli anche a livello internazionale, ma un uomo del vino che è stato capace di anticipare i tempi, come solo i grandi sanno fare.
Un tecnico che però è stato capace di “sporcarsi le mani” anche con il lavoro commerciale sul campo come proprietario nel passato di uno dei bar più famosi di Bolzano in Piazza Walther.
E’ stato un uomo in grado di intuire, coltivare e guidare il successo di molti vini ma anche di molti vitigni e territori del vino.
Ma è stato soprattutto un grande “assaggiatore” capace di capire intimamente i vini. Una dote che purtroppo pochissimi hanno e che è frutto di un talento straordinario oltre che di una esperienza e dedizione assoluta. Non a caso è stato uno dei consiglieri più ascoltati, anche se pochissimi lo sapevano, del maggiore critico enologico italiano (anche se la descrizione può risultare riduttiva), Luigi Veronelli.
E’ stato un uomo in grado di dare un contributo importantissimo alla crescita della credibilità qualitativa del vino italiano.
E lo ha realizzato in un periodo nel quale la “cultura vitivinicola” del nostro Paese era ai minimi storici. Per questo Grai andrà sempre considerato un precursore e se oggi diamo per scontata la qualità dei vini italiani (e non sempre è poi così scontata) lo si deve certamente anche a uomini, professionisti come lui.


Non è stato un uomo “facile” Giorgio Grai. Ha sempre anteposto la competenza, la professionalità a tutto, stimolando anche i giovani enologi ad essere curiosi ma di avere anche tanta pazienza e non avere mai la smania di bruciare le tappe.
Sicuramente Grai ha avuto il grande merito di evidenziare il ruolo dell’enologo quando esso era “rinchiuso” esclusivamente in cantina o in laboratorio, senza possibilità di comunicare con l’esterno.
Se oggi l’enologo è una figura chiave nella filiera vitivinicola italiana lo si deve moltissimo anche a uomini come Giorgio Grai.
Mi dispiace Giorgio di non aver ascoltato le tue sollecitazioni per un nostro incontro. Ma per farmi perdonare cercherò di tenere sempre a mente i tuoi insegnamenti e a ricordarli su Wine Meridian. 

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
In un’edizione che pone particolare attenzione a contenuti e persone non potevamo mancare, saremo lì con due seminari focalizzati sul mercato del vino italiano e sulle risorse umane. martedi 19 novembre 2019

A Wine2Wine 2019: vanno in scena la competenza e l’esperienza di WinePeople e Wine Meridian

In un’edizione che pone particolare attenzione a contenuti e persone non potevamo mancare, saremo lì con due seminari focalizzati sul mercato del vino italiano e sulle risorse umane.

We have tasted for you Azienda Agricola Accordini Stefano's Amarone della Valpolicella Classico DOCG Acinatico tuesday 19 november 2019

Italian wines in the world: Azienda Agricola Accordini Stefano's Amarone della Valpolicella Classico DOCG Acinatico

We have tasted for you Azienda Agricola Accordini Stefano's Amarone della Valpolicella Classico DOCG Acinatico

Tina Chao, VP Marketing di McDonald’s Hong Kong dà alcuni suggerimenti ai wine producers per entrare in contatto con il target favorito dal brand di fast food di fama internazionale. 
martedi 19 novembre 2019

Vendere ai Millennials? I consigli di McDonald’s

Tina Chao, VP Marketing di McDonald’s Hong Kong dà alcuni suggerimenti ai wine producers per entrare in contatto con il target favorito dal brand di fast food di fama internazionale.

Noemi Mengo
10 dicembre 2019: in partenza la seconda edizione del CampusDay, il pomeriggio gratuito all’insegna del confronto e dell’aggiornamento.
martedi 19 novembre 2019

CAMPUSDAY 2019: “risorse umane” consapevoli e in network!

10 dicembre 2019: in partenza la seconda edizione del CampusDay, il pomeriggio gratuito all’insegna del confronto e dell’aggiornamento.

Cristian Fanzolato
Il 20 e 21 novembre, a Simei Milano 2019 il primo forum mondiale delle donne del vino, coinvolgerà 12 delegazioni dall'Australia all'Argentina, dalla Georgia al Perù. Simonetta Doni il personaggio dell'anno 2019. 
lunedi 18 novembre 2019

“Donne del vino del mondo unitevi!"

Il 20 e 21 novembre, a Simei Milano 2019 il primo forum mondiale delle donne del vino, coinvolgerà 12 delegazioni dall'Australia all'Argentina, dalla Georgia al Perù. Simonetta Doni il personaggio dell'anno 2019.

Enosocial® ed il sistema Clicknbuy® hanno presenziato a Merano Wine Festival, premiando 6 cantine che hanno saputo distinguersi in soluzioni di marketing all’avanguardia
lunedi 18 novembre 2019

Enosocial® premia le cantine più “smart” a Merano Wine Festival

Enosocial® ed il sistema Clicknbuy® hanno presenziato a Merano Wine Festival, premiando 6 cantine che hanno saputo distinguersi in soluzioni di marketing all’avanguardia

Le esportazioni di Beaujolais aumentano, andando controtendenza rispetto ad altre denominazioni francesi, che scendono verso il basso
lunedi 18 novembre 2019

Beaujolais, chi l’avrebbe detto?

Le esportazioni di Beaujolais aumentano, andando controtendenza rispetto ad altre denominazioni francesi, che scendono verso il basso

Noemi Mengo
Successo per l'evento organizzato da Organic Value a Copenaghen dove trova conferma la grande passione per i vini biologici in Danimarca, Paese in cui dal prossimo anno il bio diventa obbligatorio domenica 17 novembre 2019

Sempre più trendy il vino bio in Danimarca

Successo per l'evento organizzato da Organic Value a Copenaghen dove trova conferma la grande passione per i vini biologici in Danimarca, Paese in cui dal prossimo anno il bio diventa obbligatorio

Agnese Ceschi
Abbiamo degustato per voi l'Amarone della Valpolicella Classico DOCG Acinatico dell'Azienda Agricola Accordini Stefano sabato 16 novembre 2019

Italian wines in the world: Amarone della Valpolicella Classico DOCG Acinatico dell'Azienda Agricola Accordini Stefano

Abbiamo degustato per voi l'Amarone della Valpolicella Classico DOCG Acinatico dell'Azienda Agricola Accordini Stefano

Video-intervista venerdi 15 novembre 2019

COPENAGHEN - Peter Bjerregaard, CEO e fondatore di PBA, importatore danese

Video-intervista

Video-intervista venerdi 15 novembre 2019

COPENAGHEN - Danilo Rustaggia, maitre per i ristoranti del gruppo MASH Penthouse

Video-intervista

Dal 22 al 24 novembre 2019 la 53° edizione del Congresso Nazionale AIS, che porterà nella città scaligera tour guidati, banchi d’assaggio e laboratori dedicati al mondo del vino e dell'enoturismo venerdi 15 novembre 2019

Congresso Nazionale AIS: Verona capitale della somellerie italiana

Dal 22 al 24 novembre 2019 la 53° edizione del Congresso Nazionale AIS, che porterà nella città scaligera tour guidati, banchi d’assaggio e laboratori dedicati al mondo del vino e dell'enoturismo

I primi risultati della nostra ricerca sul mercato del vino in Italia realizzata attraverso le opinioni di agenti e distributori
venerdi 15 novembre 2019

E se il mercato del futuro fosse l’Italia?

I primi risultati della nostra ricerca sul mercato del vino in Italia realizzata attraverso le opinioni di agenti e distributori

Fabio Piccoli
Ecco chi saranno i protagonisti del nostro Organic Value Tour di Copenhagen giovedi 14 novembre 2019

Organic Value scalda i motori in terra danese

Ecco chi saranno i protagonisti del nostro Organic Value Tour di Copenhagen

I trend più rilevanti per i consumatori e per il business che daranno forma al futuro della sostenibilità. In che direzione stanno andando aziende e consumatori? giovedi 14 novembre 2019

Il futuro della sostenibilità

I trend più rilevanti per i consumatori e per il business che daranno forma al futuro della sostenibilità. In che direzione stanno andando aziende e consumatori?

Agnese Ceschi
Durante la nostra tappa a Tokyo abbiamo conosciuto un nuovo Giappone, che ci domanda nuovi prodotti ed esperienze più intense, il tutto nel massimo rispetto della cultura orientale. 
mercoledi 13 novembre 2019

Caro Giappone, piacere di (ri)conoscerti

Durante la nostra tappa a Tokyo abbiamo conosciuto un nuovo Giappone, che ci domanda nuovi prodotti ed esperienze più intense, il tutto nel massimo rispetto della cultura orientale.

L’azienda leader nella fornitura di prodotti enologici sostiene le aziende nel raggiungimento dell’obiettivo più importante: l’assoluta qualità. mercoledi 13 novembre 2019

Enartis: a fianco dei produttori, all'insegna della sostenibilità

L’azienda leader nella fornitura di prodotti enologici sostiene le aziende nel raggiungimento dell’obiettivo più importante: l’assoluta qualità.



sfondo_wm