Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 21 febbraio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


pradellaluna.com catullio.it Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go Vigna Belvedere https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine  www.cantinatollo.it
giovedi 07 novembre 2019

Scusami Giorgio

La scomparsa di Giorgio Grai ci fa perdere una delle figure del vino italiane più autorevoli e soprattutto indipendenti. Il nostro rammarico per non essere riusciti ad incontrarci


Scusami Giorgio

Giorgio Grai


La scomparsa di Giorgio Grai mi fa molto male. E non “solo” perché viene a mancare una delle figure più autorevoli e indipendenti del mondo del vino italiano ma anche perché con lui eravamo riusciti ad instaurare un rapporto personale fatto di telefonate intense molto fitto e per me molto arricchente.
Non posso non chiedere oggi scusa in drammatico ritardo a Giorgio per non essere riuscito in questi ultimi due mesi ad incontrarci. Sono quei ritardi che lasciano il segno che dovrebbero insegnarti a non perdere mai le occasioni quando si prospettano. E le occasioni di poter incontrare direttamente un uomo come Giorgio Grai sono talmente uniche ed importanti che è grave lasciarsele scappare.

Conoscevo Giorgio Grai per fama da molti anni. Seguivo sempre con interesse i suoi interventi mai banali o scontati. E’ stato probabilmente uno dei primi, se non addirittura il primo “enologo moderno” che la nostra vitienologia ha conosciuto.
L’avevamo scritto qualche mese fa che ci sarebbe piaciuto che uomini come Giorgio Grai fossero eterni perché il loro insegnamento non cessi mai.
Purtroppo Giorgio ci ha lasciati ma sicuramente il suo insegnamento non solo è rimasto ma siamo convinti darà frutti anche nel futuro.
Nel nostro articolo pubblicato su “Bubble” sottolineavamo che il mondo del vino italiano ha bisogno di uomini come Giorgio Grai non solo professionista di grande competenza ma anche autorevole grazie al suo coraggio, coerenza e signorilità.

L’11 giugno scorso Grai aveva compiuto 88 anni ma continuava a rappresentare non solo uno degli enologi italiani più autorevoli anche a livello internazionale, ma un uomo del vino che è stato capace di anticipare i tempi, come solo i grandi sanno fare.
Un tecnico che però è stato capace di “sporcarsi le mani” anche con il lavoro commerciale sul campo come proprietario nel passato di uno dei bar più famosi di Bolzano in Piazza Walther.
E’ stato un uomo in grado di intuire, coltivare e guidare il successo di molti vini ma anche di molti vitigni e territori del vino.
Ma è stato soprattutto un grande “assaggiatore” capace di capire intimamente i vini. Una dote che purtroppo pochissimi hanno e che è frutto di un talento straordinario oltre che di una esperienza e dedizione assoluta. Non a caso è stato uno dei consiglieri più ascoltati, anche se pochissimi lo sapevano, del maggiore critico enologico italiano (anche se la descrizione può risultare riduttiva), Luigi Veronelli.
E’ stato un uomo in grado di dare un contributo importantissimo alla crescita della credibilità qualitativa del vino italiano.
E lo ha realizzato in un periodo nel quale la “cultura vitivinicola” del nostro Paese era ai minimi storici. Per questo Grai andrà sempre considerato un precursore e se oggi diamo per scontata la qualità dei vini italiani (e non sempre è poi così scontata) lo si deve certamente anche a uomini, professionisti come lui.


Non è stato un uomo “facile” Giorgio Grai. Ha sempre anteposto la competenza, la professionalità a tutto, stimolando anche i giovani enologi ad essere curiosi ma di avere anche tanta pazienza e non avere mai la smania di bruciare le tappe.
Sicuramente Grai ha avuto il grande merito di evidenziare il ruolo dell’enologo quando esso era “rinchiuso” esclusivamente in cantina o in laboratorio, senza possibilità di comunicare con l’esterno.
Se oggi l’enologo è una figura chiave nella filiera vitivinicola italiana lo si deve moltissimo anche a uomini come Giorgio Grai.
Mi dispiace Giorgio di non aver ascoltato le tue sollecitazioni per un nostro incontro. Ma per farmi perdonare cercherò di tenere sempre a mente i tuoi insegnamenti e a ricordarli su Wine Meridian. 

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Mentre il settore delle bevande alcoliche si sta diversificando sempre di più cercando di intercettare il maggior numero di tipologie di consumatori, il comparto del vino si concentra troppo solo nella categoria dei consumatori “ad alta frequenza”.
venerdi 21 febbraio 2020

Il vino ha bisogno estremo di nuovi consumatori

Mentre il settore delle bevande alcoliche si sta diversificando sempre di più cercando di intercettare il maggior numero di tipologie di consumatori, il comparto del vino si concentra troppo solo nella categoria dei consumatori “ad alta frequenza”.

Fabio Piccoli
Il tour UNIT WINE TOUR - Mission Asia 2020 sbarca ad Almaty il 26 giugno per un evento b2b che coinvolge player anche dei Paesi limitrofi dell'Eurasia. venerdi 21 febbraio 2020

Kazakhstan: centro commerciale e di transito dell’Asia Centrale, un ponte tra Europa e Asia

Il tour UNIT WINE TOUR - Mission Asia 2020 sbarca ad Almaty il 26 giugno per un evento b2b che coinvolge player anche dei Paesi limitrofi dell'Eurasia.

Alla Stazione Leopolda di Firenze il Gallo Nero conferma il trend positivo della denominazione. Fatturato in aumento e grande risalto per le tipologie “premium”. giovedi 20 febbraio 2020

Vento in poppa per il Chianti Classico

Alla Stazione Leopolda di Firenze il Gallo Nero conferma il trend positivo della denominazione. Fatturato in aumento e grande risalto per le tipologie “premium”.

Giovanna Romeo
Il team di Wine Meridian sarà felice di incontrarti a Prowein: fissa ora un appuntamento per confrontarti con noi. giovedi 20 febbraio 2020

Piano Business di successo per il 2020: parliamone a Prowein dal 15 al 17 marzo!

Il team di Wine Meridian sarà felice di incontrarti a Prowein: fissa ora un appuntamento per confrontarti con noi.

Cristian Fanzolato
Wine Meridian premia le migliori idee di comunicazione e promozione del vino italiano. Aspettiamo le vostre “storie”, diteci cosa fate per promuovere e comunicare il vostro vino. giovedi 20 febbraio 2020

Partecipa al concorso gratuito "Il Meridiano del vino"

Wine Meridian premia le migliori idee di comunicazione e promozione del vino italiano. Aspettiamo le vostre “storie”, diteci cosa fate per promuovere e comunicare il vostro vino.

Cristian Fanzolato
La cooperativa del Sannio aderisce alla rete di cooperative dell'eccellenza italiana. giovedi 20 febbraio 2020

La Guardiense entra a far parte di The Wine Net

La cooperativa del Sannio aderisce alla rete di cooperative dell'eccellenza italiana.

Agnese Ceschi
La formazione nel mondo del vino alza il tiro incontrando docenti esperti di Export Multibrand, English for wineries, Cina, Vendita Italia e Hospitality. giovedi 20 febbraio 2020

I seminari di Wine Meridian: due giorni full immersion con focus specifici

La formazione nel mondo del vino alza il tiro incontrando docenti esperti di Export Multibrand, English for wineries, Cina, Vendita Italia e Hospitality.

Cristian Fanzolato
Futuro Responsabile Imbottigliamento. mercoledi 19 febbraio 2020

Offerta di lavoro

Futuro Responsabile Imbottigliamento.

Successo del World Tour organizzato dal Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese.
mercoledi 19 febbraio 2020

La sfida internazionale dell’Oltrepò Pavese

Successo del World Tour organizzato dal Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese.

La prima tappa del tour UNIT WINE TOUR 2020 sarà a Baku, capitale del Paese più importante per il Made in Italy del Caucaso meridionale. mercoledi 19 febbraio 2020

Azerbaijan: snodo strategico tra Asia ed Europa

La prima tappa del tour UNIT WINE TOUR 2020 sarà a Baku, capitale del Paese più importante per il Made in Italy del Caucaso meridionale.

Arconvert offre visibilità gratuita alle cantine attraverso i suoi strumenti di marketing e il concorso internazionale Fedrigoni TOP AWARD.
mercoledi 19 febbraio 2020

L'era dell'immagine digitale aiuta a promuovere il prodotto

Arconvert offre visibilità gratuita alle cantine attraverso i suoi strumenti di marketing e il concorso internazionale Fedrigoni TOP AWARD.

Se siete alla ricerca di Risorse umane per l’export, incontrate i responsabili di WinePeople a Prowein. Un’occasione per visionare il “Book degli Export Manager”

Come trovare risorse umane profilate per la tua azienda

Se siete alla ricerca di Risorse umane per l’export, incontrate i responsabili di WinePeople a Prowein. Un’occasione per visionare il “Book degli Export Manager”

Andrea Pozzan
La proposta da parte di Unione Italiana Vini e Alleanza della Cooperative è stata ben accolta dal Consorzio delle Venezie doc ma adesso è necessario definire in maniera concreta un piano di sviluppo del Pinot Grigio italiano sia in termini di qualificazione produttiva che di promozione della sua immagine

Bene la gestione coordinata del Pinot Grigio e poi?

La proposta da parte di Unione Italiana Vini e Alleanza della Cooperative è stata ben accolta dal Consorzio delle Venezie doc ma adesso è necessario definire in maniera concreta un piano di sviluppo del Pinot Grigio italiano sia in termini di qualificazione produttiva che di promozione della sua immagine

Fabio Piccoli
Logistica, commercializzazione, formazione e tendenze di mercato: quando l’unione fa la forza. mercoledi 19 febbraio 2020

Premium Wine Selection, compagine d’eccellenza nella distribuzione

Logistica, commercializzazione, formazione e tendenze di mercato: quando l’unione fa la forza.

Emanuele Fiorio
Le dichiarazioni del Presidente Manetti martedi 18 febbraio 2020

Chianti Classico Collection 2020 si chiude con numeri record

Le dichiarazioni del Presidente Manetti

Si crea in America un polo distributivo trainato dal Pinot Grigio e dall'Amarone. martedi 18 febbraio 2020

Masi e Santa Margherita USA: accordo tra due top player dei vini italiani

Si crea in America un polo distributivo trainato dal Pinot Grigio e dall'Amarone.



WineMeridian