Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
martedi 17 settembre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


Corte De Pieri www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ STUDIO GIURI http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it
giovedi 23 maggio 2019

Soave Stories: a cena con Sandro Gini, chiacchierando di Soave.

Intervista a Sandro Gini, Presidente del Consorzio Tutela Il Soave


Soave Stories: a cena con Sandro Gini, chiacchierando di Soave.
Presidente, quella del Soave è una storia raccontata molte volte, una denominazione tra le più storicizzate, di grande successo nei mercati di tutto il mondo che oggi, ancora di più, racconta della sua forte identità. Che significato ha Soave Stories? Soave Stories nasce per fare il punto su dove siamo arrivati in questi 100 anni di storia fatti di sfide e di grandi successi. Abbiamo aperto la strada a nuovi mercati in Italia ma anche all’estero e questo lo attesta l’importante presenza di giornalisti e buyers stranieri presenti quest’oggi. Finalmente possiamo parlare in modo concreto di identità produttiva, raccontare nel calice la longevità della Garganega e del Trebbiano di Soave, di un preciso lavoro di zonazione, di paesaggio e di suoli vulcanici. 

Le vigne del Soave, nel 2018, sono diventate Patrimonio FAO. Quali i progetti sulla sostenibilità ambientale?
Siamo stati recentemente riconosciuti come Patrimonio Agricolo di Rilevanza Mondiale. Il terroir Soave comprende “una specificità di suolo, di topografia, di paesaggio, di biodiversità” che le famiglie, a contatto quotidianamente con queste nostre colline, traducono in grandi vini bianchi. In questi ultimi anni sono stati tanti i progetti innovativi che ci hanno condotto a una viticoltura moderna con un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale. Il clima sta profondamente cambiando così come il nostro modo di fare viticoltura. Molti produttori sono biodinamici e svolgono sistematicamente ricerca in vigneto e in cantina, perseguendo modelli virtuosi e sfide ambientali sempre più grandi. 

Oggi il Soave è una delle aree enologiche produttive tra le più dinamiche e lungimiranti in Italia. Cosa’è cambiato negli ultimi 10 anni?
Negli ultimi anni i produttori hanno radicalmente cambiato il modo di fare vino. La viticoltura, la gestione delle produzioni, il profilo stilistico attestano un grande slancio verso la massima qualità. Dopo i precedenti e improvvisi grandi successi seguiti da altrettanti repentini declini, oggi il Soave è ritornato a essere una denominazione importante sinonimo di artigianalità.
Le vigne storiche, le differenti 33 unità geografiche aggiuntive inserite nel disciplinare, le nuances dei nostri territori, l’affascinante uva Garganega fanno del Soave un paradigma per capire tutti i più tipici vini bianchi minerali italiani. Soave Stories è per noi occasione per comunicare i punti di forza tra i quali la longevità del Soave, un tema che personalmente mi è molto caro sia come produttore, sia come presidente del Consorzio. 

Cosa significa conoscere veramente il Soave?
Il nostro comprensorio, così come riconosciuto dalla FAO, è in senso globale il più sostenibile; caratterizzato da suoli vulcanici-basaltici e calcareo marini stratificati, offre trentatré differenti personalità di Garganega e Trebbiano di Soave. Oltre al terroir vi è lo stile produttivo di ciascun vignaiolo ma con un denominatore comune: vini di struttura e sapidità, una stimolante ricchezza di profumi, freschezza e longevità. 

All’interno di Soave Stories un ulteriore laboratorio, Soave Seven. In che cosa consiste?
Soave Seven ci permette di assaggiare il meglio della nostra produzione su diverse annate, dalla più recente fino a tornare indietro di almeno sette anni, in questo modo possiamo parlare con cognizione di causa di “durata nel tempo”. Il Consorzio ha affrontato questo tema sin dagli anni 2000, quando in pochi credevano in un consumo possibile del Soave a qualche anno dalla vendemmia. L’evoluzione dei vini bianchi come la terziarizzazione è un aspetto tra i più interessanti in campo enologico. Mettere il naso in un calice che sprigiona profumi esotici, pietra focaia, note di idrocarburi che spingono dalla balsamicità degli aghi di pino ai profumi delicatissimi di kerosene, rappresenta un ulteriore modo di raccontare il Soave, che come i grandi vini d’oltralpe, è capace di regalare continue emozioni.

Quali gli obiettivi futuri?
Siamo in un momento importante e decisivo, la terza generazione di vignaioli che si sta affacciando dimostra carattere e consapevolezza di saper fare. Alle spalle vantiamo la tradizione delle generazioni precedenti che hanno gettato le basi per un lavoro che, oggi, alla luce dei 100 anni di storia, ci permette di guardare al futuro parlando di longevità. Ci prefiggiamo inoltre un progetto ambizioso: riunire sotto un unico marchio collettivo i territori vulcanici italiani.

Giovanna Romeo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Si è conclusa la terza edizione di Wine Manager Day, da quest’anno aperto a molte più figure del comparto. Momenti di formazione ed uno spazio per fare network, eccovi raccontata la giornata dei manager del vino. 
martedi 17 settembre 2019

Wine Manager Day 2019: in gioco le emozioni

Si è conclusa la terza edizione di Wine Manager Day, da quest’anno aperto a molte più figure del comparto. Momenti di formazione ed uno spazio per fare network, eccovi raccontata la giornata dei manager del vino.

We have tasted for you Bosco Viticultori's Canal Grando Rosso Venezia DOC tuesday 17 september 2019

Italian wines in the world: Bosco Viticultori's Canal Grando Rosso Venezia DOC

We have tasted for you Bosco Viticultori's Canal Grando Rosso Venezia DOC

Un rapido sguardo al report Drinks Market Analysis Global di IWSR. Oltre al vino, i dati relativi alle principali categorie del settore Beverage mondiale
lunedi 16 settembre 2019

Diminuiscono i consumi ma aumenta il valore del prodotto

Un rapido sguardo al report Drinks Market Analysis Global di IWSR. Oltre al vino, i dati relativi alle principali categorie del settore Beverage mondiale

Noemi Mengo
Abbiamo degustato per voi Canal Grando Rosso Venezia DOC di Bosco Viticultori sabato 14 settembre 2019

Italian wines in the world: Canal Grando Rosso Venezia DOC di Bosco Viticultori

Abbiamo degustato per voi Canal Grando Rosso Venezia DOC di Bosco Viticultori

La rivista britannica World of fine Wine premia l'eccellenza della carta vini de La Bottega del Vino venerdi 13 settembre 2019

La Bottega del Vino eletta "Miglior Carta Vini del Mondo per i Vini da Dessert 2019"

La rivista britannica World of fine Wine premia l'eccellenza della carta vini de La Bottega del Vino

Tante novità in questa seconda edizione, ed uno sguardo più attento alle nuove generazioni venerdi 13 settembre 2019

Dal 6 al 13 ottobre torna "Milano Wine Week", palcoscenico del vino nella città meneghina

Tante novità in questa seconda edizione, ed uno sguardo più attento alle nuove generazioni

Che il mercato del vino stia attraversando una fase non facile alla luce soprattutto di numerose incognite è sempre più evidente, ma talvolta la paura di alcuni imprenditori e manager rischia di peggiorare notevolmente la situazione
venerdi 13 settembre 2019

Quando la paura fa più danni dei problemi reali

Che il mercato del vino stia attraversando una fase non facile alla luce soprattutto di numerose incognite è sempre più evidente, ma talvolta la paura di alcuni imprenditori e manager rischia di peggiorare notevolmente la situazione

Fabio Piccoli
Il parere degli esperti influenza gli acquisti dei consumatori, ma ottenere un rating alto non starà diventando un’ossessione per i produttori?
giovedi 12 settembre 2019

96/100? Ma dove ho sbagliato?

Il parere degli esperti influenza gli acquisti dei consumatori, ma ottenere un rating alto non starà diventando un’ossessione per i produttori?

Noemi Mengo
Wine Export Manager Day è l’evento che non ti aspetti. Non perdertelo il 16 settembre a FICO Eataly World (Bologna), rimangono ancora pochi posti!
mercoledi 11 settembre 2019

5 motivi per non perdere il WEMDAY 2019 se non ti sei ancora iscritto

Wine Export Manager Day è l’evento che non ti aspetti. Non perdertelo il 16 settembre a FICO Eataly World (Bologna), rimangono ancora pochi posti!

Secondo IWSR il vino biologico raggiungerà 87,5 milioni a livello globale entro il 2022. I mercati europei guidano la domanda.
mercoledi 11 settembre 2019

Vino biologico in crescita in 5 mercati del mondo

Secondo IWSR il vino biologico raggiungerà 87,5 milioni a livello globale entro il 2022. I mercati europei guidano la domanda.

Noemi Mengo
We have tasted for you Marchesi di Barolo's Barbera d'Alba DOC Peiragal 2017 wednesday 11 september 2019

Italian wines in the world: Marchesi di Barolo's Barbera d'Alba DOC Peiragal 2017

We have tasted for you Marchesi di Barolo's Barbera d'Alba DOC Peiragal 2017

Abbiamo degustato per voi il Rosé Brut Le Torri 2018 dell'azienda Le Torri mercoledi 11 settembre 2019

Italian wines in the world: Rosé Brut Le Torri 2018 dell'azienda Le Torri

Abbiamo degustato per voi il Rosé Brut Le Torri 2018 dell'azienda Le Torri

Giovanna Romeo
Nel mese delle previsioni, a vendemmia in corso, i tecnici viticoltori del territorio raccontano una stagione produttiva ricca di aspettative. martedi 10 settembre 2019

Pinot grigio delle Venezie DOC sulla Vendemmia 2019: quando la viticoltura crea valore

Nel mese delle previsioni, a vendemmia in corso, i tecnici viticoltori del territorio raccontano una stagione produttiva ricca di aspettative.

L'azienda trevigiana rinuncia definitivamente al termine prosecco prediligendo invece “Valdobbiadene DOCG” in tutti i canali comunicativi e sulle etichette martedi 10 settembre 2019

La coraggiosa scelta di Col Vetoraz: produrre solo "Valdobbiadene Docg"

L'azienda trevigiana rinuncia definitivamente al termine prosecco prediligendo invece “Valdobbiadene DOCG” in tutti i canali comunicativi e sulle etichette

A WEMDAY 2019 uno degli interventi sarà presidiato da Vincenzo Russo, docente di psicologia e neuromarketing all’Università IULM
martedi 10 settembre 2019

Vino e Neuromarketing: ce ne parla Vincenzo Russo

A WEMDAY 2019 uno degli interventi sarà presidiato da Vincenzo Russo, docente di psicologia e neuromarketing all’Università IULM

Noemi Mengo
A WEMDay 2019, lunedì 16 settembre, 5 interventi per diventare manager consapevoli
martedi 10 settembre 2019

Wine Export Manager Day: gli speaker vi aspettano

A WEMDay 2019, lunedì 16 settembre, 5 interventi per diventare manager consapevoli

Il vino realizzato congiuntamente da Masi e Vespa ha fatto scaturire un mare di polemiche per aver “sfruttato” in maniera scorretta il prestigio di due denominazioni come quella dell’Amarone della Valpolicella e del Primitivo di Manduria. Ma se la questione vera non fosse nella comunicazione sbagliata?
lunedi 09 settembre 2019

Terregiunte, le polemiche nascondono la “rivoluzione”

Il vino realizzato congiuntamente da Masi e Vespa ha fatto scaturire un mare di polemiche per aver “sfruttato” in maniera scorretta il prestigio di due denominazioni come quella dell’Amarone della Valpolicella e del Primitivo di Manduria. Ma se la questione vera non fosse nella comunicazione sbagliata?

Fabio Piccoli
Un’azienda legata alla nobile storia italiana, in varie sfaccettature, che oggi vuole crescere e rinnovarsi, senza dimenticare le proprie origini
lunedi 09 settembre 2019

Fattoria Varramista: una sfida per il futuro, che cresce su radici antiche

Un’azienda legata alla nobile storia italiana, in varie sfaccettature, che oggi vuole crescere e rinnovarsi, senza dimenticare le proprie origini

Noemi Mengo
La Mosella, il mercato americano e non solo: ecco cosa ci raccontano i produttori. 
domenica 08 settembre 2019

Il Riesling renano ama gli Stati Uniti

La Mosella, il mercato americano e non solo: ecco cosa ci raccontano i produttori.

Giovanna Romeo


sfondo_wm