Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
martedi 31 marzo 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


mossi 1558 perdomini Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go Vigna Belvedere https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine  www.cantinatollo.it pradellaluna.com catullio.it cantina settesoli
giovedi 13 febbraio 2020

Stati Uniti tra venti contrari e venti favorevoli

Il Silicon Valley Bank Report non traccia un percorso agevole sulla mappa del mercato americano, a meno che le aziende (americane e straniere) non siano disposte a cambiare rotta.


Stati Uniti tra venti contrari e venti favorevoli
Ogni anno aspettiamo con curiosità il report sullo stato dell’industria del vino americana della Silicon Valley Bank, fonte molto completa di analisi e previsioni future del mercato che ad oggi costituisce la più grande opportunità oltre oceano per il vino italiano. E anche quest’anno non si è fatto attendere.
Le notizie che arrivano dall’altra parte del globo, però, non sono quest’anno così confortanti come quelle dello scorso.
I venti stanno cambiando, questo lo sappiamo già da tempo, e ce lo conferma anche il report della Silincon Valley Bank. Come nota di lettura premettiamo che tutte queste considerazioni non includono ancora l’ardua “questione dazi” che sicuramente potrebbe stravolgere ulteriormente il panorama.

“Nonostante l'anno moderatamente positivo nel 2019 e 25 anni di grande crescita per il business del vino negli Stati Uniti, le attuali tendenze del settore stanno segnalando tempi difficili e l'Industry Sentiment Index lo riflette” commenta così il report la situazione attuale.
“Nel gennaio 2019 abbiamo notato che le basi fondamentali che hanno creato la crescita del settore stavano cambiando e che le tattiche precedentemente utilizzate per cavalcare l'onda del successo si stavano dimostrando imperfette. Ora è chiaro: l'industria del vino degli Stati Uniti deve adattarsi e cambiare il suo focus e direzione”.

Vediamo quali sono secondo la Silicon Valley Bank i “Venti Contrari” che rallentano la crescita dell’industria del vino in America:

1 I baby boomer, che controllano il 70% del reddito discrezionale e la metà del patrimonio netto negli Stati Uniti, stanno andando in pensione e stanno diminuendo sia per numero che per consumo pro capite, mentre la nuova generazione di consumatori, i Millennial, non stanno ancora abbracciando il consumo di vino come molti avevano previsto.

2 Il mantra della premiumizzazione che ha spinto il volume e il prezzo verso l'alto negli ultimi 25 anni si sta esaurendo. L’industria ha raggiunto infatti il punto di eccesso di offerta a causa della diminuzione dei volumi venduti. Con una sovraofferta e il fatto che gli aumenti di prezzo sono quasi impossibili sullo sfondo del rallentamento, la premiumizzazione sembra che diventerà un miraggio in futuro.

3. I sostituti del vino (birra, super alcolici, hard selzer) rappresentano una minaccia reale e crescente che sta portando i consumatori emergenti verso strade diverse dal vino. Inoltre l'assenza di una promozione di compensazione dei benefici per la salute del consumo moderato di vino e l'impatto cumulativo dei messaggi negativi sulla salute continuerà a gettare un'ombra sul consumo, in particolare per il giovane consumatore. Infine, le aziende vinicole non si avvicinano ancora ai valori del giovane consumatore nel loro marketing, dando magari loro una ragione per comprare vino anziché gli altri alcolici.

4. Un ritardo nell'innovazione di strategie DTC (Direct-to-consumer) alternative oltre alla sala di degustazione e ai modelli di club sta limitando la crescita di questo canale di vendita.

“Mentre guardiamo al futuro, in un'era emergente di bassa crescita, le questioni concorrenziali dominanti si sposteranno sulla forza della gestione e sulla capacità decisionale di team e organizzazioni” commenta infine il report, dando ragione ad una serie di messaggi che lanciamo già da tempo tra le nostre pagine. La vera forza delle aziende vinicole oggi dovrà essere nella capacità di stare sui mercati con una struttura organizzativa che sappia mettere al centro il lavoro di squadra e una migliore focalizzazione degli obiettivi a breve e lungo termine (Mission e Vision).

Se il report della Silicon Valley Bank finisse qui, saremmo già allarmati e inviteremmo le aziende a correre ai ripari sul mercato americano, fortunatamente a compensazione dei venti contrari ci sono ancora “Venti a favore” del vino in terra statunitense.
Ecco i “Venti a favore” secondo il report:

1 Con una buona economia americana nel 2019, Generazione X e boomers stanno dimostrando resilienza nella spesa e aumentando ancora i loro acquisti di vino con un prezzo al di sopra dei 9 dollari a bottiglia. Ciò ha comportato un altro anno di vendite record di vino negli Stati Uniti in valore nel 2019. 
2. I Millennials non ha iniziato ad abbracciare il consumo del vino, questo è un dato di fatto, ma non tutto il male vien per nuocere: ciò potrà costituire anche la più grande opportunità di cambiamento del settore vinicolo.

3. I produttori con brand storici sul mercato e quelli con buoni rapporti con i distributori continuano ad avere performance al di sopra dei loro pari.

4. Il numero e la diversità dei concetti di vendita al dettaglio e dei luoghi che vendono vino continuano a crescere fino a raggiungere numeri record.

5. Il mercato sta sviluppando sia strategie che tattiche attorno al canale DTC e continua a mostrare una crescita delle vendite nel canale rivolto al consumatore.

“Nessuno di noi sarebbe in affari senza una certa speranza. Ma nessuno di noi rimarrebbe in affari se usassimo la speranza come strategia” conclude il report.
Ed è sicuramente un messaggio importante di presa di posizione, oltre che di definizione di strategie che a questo punto dovranno anche fare i conti con la decisione del governo americano circa i dazi. 

Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Come decidiamo di reagire alle situazioni che viviamo dà un significato diverso al nostro tempo, decisione e condizione vitale sono due fattori chiave martedi 31 marzo 2020

Tempo inesorabile e tempo opportuno: come viverlo con “senso”

Come decidiamo di reagire alle situazioni che viviamo dà un significato diverso al nostro tempo, decisione e condizione vitale sono due fattori chiave

Lavinia Furlani
L’attuale slittamento delle iniziative b2b a livello internazionale deve rappresentare un’opportunità per le aziende del vino italiane per prepararsi al meglio al fine di costruire un nuovo modello di approccio ai mercati mondiali del vino.

È tempo di prepararsi ai mercati del futuro

L’attuale slittamento delle iniziative b2b a livello internazionale deve rappresentare un’opportunità per le aziende del vino italiane per prepararsi al meglio al fine di costruire un nuovo modello di approccio ai mercati mondiali del vino.

Lavinia Furlani
Titoli e curricula non bastano, l’importanza del ruolo delle società specializzate e del network di relazioni

La ricerca delle opportunità di lavoro nel mondo del vino: il Curriculum Vitae

Titoli e curricula non bastano, l’importanza del ruolo delle società specializzate e del network di relazioni

Redazione Wine Meridian
Perchè le aziende del vino ricorrono meno alle società di recruiting rispetto alle imprese degli altri settori? - Quarta puntata martedi 31 marzo 2020

#OBIEZIONE 4: Perché devo pagare degli acconti alla società di Head Hunting?

Perchè le aziende del vino ricorrono meno alle società di recruiting rispetto alle imprese degli altri settori? - Quarta puntata

Andrea Pozzan
Un’occasione per continuare a parlare di vino e condividere la nostra passione. lunedi 30 marzo 2020

“IO DEGUSTO A CASA” con FISAR Milano

Un’occasione per continuare a parlare di vino e condividere la nostra passione.

Come sta affrontando la drammaticità del momento Cielo e terra , che sta impegnando ogni risorsa perché il ciclo di produzione si svolga nella massima sicurezza. lunedi 30 marzo 2020

Cielo e terra vini, dai clienti nel mondo messaggi di sostegno e solidarietà

Come sta affrontando la drammaticità del momento Cielo e terra , che sta impegnando ogni risorsa perché il ciclo di produzione si svolga nella massima sicurezza.

Non può essere la paura a guidare ancora le scelte per il nostro futuro. Importanti riflessioni dello scrittore Alessandro Baricco che possono essere molto utili anche per dare un contributo utile alle nostre imprese del vino in una fase così difficile della nostra storia

La più importante lezione da questa emergenza

Non può essere la paura a guidare ancora le scelte per il nostro futuro. Importanti riflessioni dello scrittore Alessandro Baricco che possono essere molto utili anche per dare un contributo utile alle nostre imprese del vino in una fase così difficile della nostra storia

Fabio Piccoli
Gli scenari dei mercati del vino il Oltre Covid-19: andare oltre la crisi, imparare a conoscere la nostra identità e a saperla comunicare lunedi 30 marzo 2020

Partecipa al nostro webinar solidale mercoledi 1 aprile alle 15

Gli scenari dei mercati del vino il Oltre Covid-19: andare oltre la crisi, imparare a conoscere la nostra identità e a saperla comunicare

Ottimi export, consumi interni, GDO ma l’eccessiva dipendenza dal Prosecco rappresenta una debolezza per l’intero settore. lunedi 30 marzo 2020

Spumanti Italia? Forti ma deboli

Ottimi export, consumi interni, GDO ma l’eccessiva dipendenza dal Prosecco rappresenta una debolezza per l’intero settore.

Emanuele Fiorio
I 6 consigli della Sommelier Choice Awards, associazione americana di supporto al mondo dell'Horeca. lunedi 30 marzo 2020

Come può l’industria del vino affrontare il caos causato dal Covid-19?

I 6 consigli della Sommelier Choice Awards, associazione americana di supporto al mondo dell'Horeca.

Agnese Ceschi
Champagne e Barolo hanno annunciato azioni per mantenere i prezzi stabili e garantire la qualità. Roger Morris ci spiega come hanno evitato eccedenze di vino e deflazione dei prezzi. lunedi 30 marzo 2020

Champagne e Barolo, esempi di gestione virtuosa

Champagne e Barolo hanno annunciato azioni per mantenere i prezzi stabili e garantire la qualità. Roger Morris ci spiega come hanno evitato eccedenze di vino e deflazione dei prezzi.

Emanuele Fiorio
Passione, storie, unicità, vigneti autoctoni, tradizione: siete felici di pagare per la reputazione, la rarità e le storie?...perché no! lunedi 30 marzo 2020

Qualità-prezzo, parametro reale o fittizio?

Passione, storie, unicità, vigneti autoctoni, tradizione: siete felici di pagare per la reputazione, la rarità e le storie?...perché no!

Emanuele Fiorio
Ultimo giorno per aderire ai due corsi e-learning  “Vendita e wine marketing” e  “Voglio lavorare nel mondo del vino” a 99 euro lunedi 30 marzo 2020

Formarsi per non fermarsi

Ultimo giorno per aderire ai due corsi e-learning “Vendita e wine marketing” e “Voglio lavorare nel mondo del vino” a 99 euro

Cristian Fanzolato
Crescono le esportazioni, Stati Uniti e Germania i mercati top in valore e volume. Delude il Regno Unito, exploit Russia e Giappone. domenica 29 marzo 2020

Export Italia 2019: volumi da primato mondiale

Crescono le esportazioni, Stati Uniti e Germania i mercati top in valore e volume. Delude il Regno Unito, exploit Russia e Giappone.

Emanuele Fiorio
Uno scopo rivolto al futuro può far aprire davanti a noi una nuova strada lì dove non pensavamo sabato 28 marzo 2020

Blocco generale: come fare quando il timore dipinge davanti a noi un disegno più distorto che veritiero.

Uno scopo rivolto al futuro può far aprire davanti a noi una nuova strada lì dove non pensavamo

Cristian Fanzolato
Tutti gli osservatori ripetono che dopo l’emergenza Coronavirus il mondo non sarà più lo stesso. Ma se questo è vero, come potrebbe cambiare il mercato del vino? venerdi 27 marzo 2020

Ma quanto cambierà il mercato del vino?

Tutti gli osservatori ripetono che dopo l’emergenza Coronavirus il mondo non sarà più lo stesso. Ma se questo è vero, come potrebbe cambiare il mercato del vino?

Fabio Piccoli


WineMeridian