Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
giovedi 21 febbraio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

wm Vyno Dienos italian wine academy Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura Tommasi WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/  http://acquesi.it/

Stesso vino, packaging alternativo

Interessante analisi di Nielsen sul mercato Usa che ha evidenziato il grande dinamismo sul fronte del packaging del vino utilizzato sempre di più come straordinario strumento di marketing


Stesso vino, packaging alternativo
Il vino è un prodotto che non si presta sempre facilmente all’innovazione. Per quanto si possa affermare che le tecnologie vitienologiche ci abbiamo portato nei secoli ad una straordinaria evoluzione qualitativa del vino, risulta oggi sempre più complesso, e talvolta pericoloso, investire sul “gusto” del vino.
Le aziende, pertanto, che vogliono sempre di più essere in grado di intercettare target di consumatori specifici, tendenze di consumo nuove, hanno una grande chance oggi offerta dal packaging.
Il packaging, infatti, rappresenta sempre di più lo strumento più immediato per rendersi riconoscibili.
Ma come tutti gli strumenti “facili” sono anche portatori di alcuni rischi, a partire dal condizionare fortemente il percepito da parte del trade e dei consumatori e il conseguente posizionamento del prodotto.

Per questa ragione il packaging non può mai rappresentare una scorciatoia per raggiungere determinati obiettivi commerciali ma il “terminale” di un percorso strategico di sviluppo di un prodotto, dalla sua genesi in vigna per arrivare al suo arrivo in uno scaffale o su una tavola di ristorante.
Detto questo, molto interessante ci è apparsa la ricerca di Nielsen sull’evoluzione dei packaging del vino nel 2017 sul mercato statunitense. La nota società di analisi dei mercati nel suo insight ha evidenziato come vi sia un aumento notevole di nuovi packaging nel mercato del vino, in particolare quello della distribuzione moderna, da loro seguito con grande capillarità. Al punto che, nel commentare i risultati della loro analisi, sottolineano come il “wine package design” sia ormai diventato un driver chiave negli acquisti.
Un aumento di proposte innovative in termini di packaging che, secondo gli analisti di Nielsen, è stato dettato negli Usa anche dal notevole incremento, nel 2016, dell’offerta e vendita di vini in lattina.

Una tendenza che ha spinto i produttori di vini in bottiglia (che comunque continuano a rappresentare il 73% delle vendite di vino negli Usa) a cercare soluzioni più innovative per rinnovare i loro packaging più tradizionali. Senza dimenticare la crescita anche di packaging alternativi come, oltre alle già citate lattine, i premium boxed wine (i vini premium venduti in bag in box) e i Tetra Paks.
Dall’analisi della Nielsen sul canale off premise (gdo tanto per intenderci) negli Usa nel periodo delle 52 settimane fino al 30 settembre 2017, l’evoluzione a valore dei diversi packaging alternativi è stata la seguente: al primo posto i canned wine (vini in lattina) con un incredibile +59,5%; al secondo posto i tetra pack wine (per chi non ama gli inglesismi il packaging del Tavernello) con un +19,2%; al terzo posto i premium boxed wine con un +15,5%; al quarto i total boxed wine con un +6,7%.

Tutti aumenti ben al di sopra dei packaging in vetro classico nei diversi formati: nel medesimo periodo in esame, infatti, le classiche bottiglie da 0,75 ml hanno registrato un incremento a valore del 3,3%; i formati da 1,5 litri (magnum) sono addirittura scesi dell’1,2% mentre il formato da 186 ml è aumentato del 3,6%.
Se andiamo però a vedere le quote di mercato (a valore) dei diversi packaging del vino nell’off premise statunitense la fa da padrone, come evidenziato anche precedentemente, le bottiglie di vetro da 0,75 ml con una quota del 72,5%, seguite dai magnum da 1,5 litri (15,4%), i total boxed wine (6,5%), i premium boxed wine (3,1%), le bottiglie mini di 187 ml (1,1%), i tetra pack wine (1%) e, infine, i canned wine (0,2%).
Come si vede, pertanto, la grande crescita del vino in lattina negli Usa è tuttoggi rappresentata da prodotti a prezzi bassi che però intercettano un target di consumatori sempre più numeroso.

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Venerdì 1 marzo 2019 ritorna giovedi 21 febbraio

Ritorna "L'Amarone" a Villa de Winckels

Venerdì 1 marzo 2019 ritorna "L'Amarone" a Villa de Winckels, l'appuntamento di degustazione con le Aziende Agricole Veronesi, giunto ormai alla sua decima edizione

Focus su un grande interprete del Brunello: a tu per tu con Giacomo Neri di Casanova di Neri. giovedi 21 febbraio

Interpreti del Brunello

Focus su un grande interprete del Brunello: a tu per tu con Giacomo Neri di Casanova di Neri.

Giovanna Romeo
Intervista a Timo Jokinen, uno dei maggiori esperti del mercato finlandese, importatore e con un'intensa attività di formazione, e grande conoscitore di vini italiani. Il Monopolio continua ad essere un grande ostacolo ma sono in crescita le importazioni private dell'horeca.
giovedi 21 febbraio

Finlandia, così lontana eppure così vicina al vino italiano

Intervista a Timo Jokinen, uno dei maggiori esperti del mercato finlandese, importatore e con un'intensa attività di formazione, e grande conoscitore di vini italiani. Il Monopolio continua ad essere un grande ostacolo ma sono in crescita le importazioni private dell'horeca.

Noemi Mengo
Un’opportunità straordinaria per le piccole e medie imprese del vino italiane per aumentare la propria forza comunicativa e il proprio appeal commerciale in Italia e all’estero

Ultimi giorni per aderire alla Rete delle pmi del vino italiane

Un’opportunità straordinaria per le piccole e medie imprese del vino italiane per aumentare la propria forza comunicativa e il proprio appeal commerciale in Italia e all’estero

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori mercoledi 20 febbraio

Polonia: da mercato emergente ad economia in crescita

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori

Noemi Mengo
Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio
mercoledi 20 febbraio

Wine Meridian vola in Lituania, il mercato driver dei paesi Baltici

Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano martedi 19 febbraio

Offerta di Lavoro

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano martedi 19 febbraio

Benvenuto Brunello, la grande sfida tra passato e futuro

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano

Giovanna Romeo
Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere
martedi 19 febbraio

Live Wine 2019: a Milano la quinta edizione del Salone Internazionale del Vino Artigianale

Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano 
martedi 19 febbraio

Viaggio nel mondo della cooperazione e delle denominazioni

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo. martedi 19 febbraio

Perchè è cosi difficile vendere vino?

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo.

Roberta Zantedeschi
Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i lunedi 18 febbraio

Nuova Zelanda: l’educazione al vino italiano partendo dalla GDO

Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i "segreti" di questo piccolo ma interessante mercato del vino che presenta anche buone opportunità di sviluppo per le nostre imprese

Noemi Mengo
We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3 saturday 16 february

Italian wines in the world: Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis 
sabato 16 febbraio

Italian wines in the world: Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.
venerdi 15 febbraio

Innovazione in vigneto: la parola a chi ha accolto la sfida

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

AAA cultura di vendita cercasi

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

Fabio Piccoli
Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita
giovedi 14 febbraio

A Singapore dove il Prosecco fa recuperare quote all'Italia del vino

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita

Noemi Mengo


http://www.winemeridian.com/