Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
domenica 15 dicembre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


La Torraccia  www.cantinatollo.it Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine http://www.colmello.it/
martedi 12 novembre 2019

THE CIRCLE: la formula unconventional del Merano Wine Festival

Grande successo per The Circle - People, Lands, Experiences - manifestazione glamour ed eclettica che racconta in un format pop e unusual, il mondo dell'enogastronomia.


THE CIRCLE: la formula unconventional del Merano Wine Festival
È tornato per il secondo anno consecutivo, in Piazza della Rena a Merano, il "fuori salone" del Merano Wine Festival: The Circle - People, Lands, Experiences, l'evento parallelo alla grande kermesse del vino nato con la volontà d'intrecciare il mondo enologico, gastronomico e delle grandi eccellenze del territorio italiano, sposando la filosofia dell’accessibilità fatta di un gergo semplice e privo di tecnicismi. Noi di Wine Meridian abbiamo aderito con piacere a questa iniziativa in cui abbiamo raccontato con il linguaggio che ci caratterizza le due nuove pubblicazioni "4 colori per vendere il vino" e "Essere imprenditori del vino oggi", presentati dal direttore Fabio Piccoli.
“La seconda edizione di THE CIRCLE ha come parole chiave ‘innovazione’ e ‘provocazione’, - ha spiegato Manuela Popolizio, curatrice dell’evento insieme a Laura Mottura - “perché cibo e vino non parlano solo il linguaggio della tradizione ma sanno anche stupire in format inediti, come le lezioni di pairing fuori orario, il breakfast, abbinamenti originali, talvolta estremi.”
Fitto il programma di degustazioni moderate dalla Wine Curator Annette Lizotte, e dalla Food curator Margo Schachter, con la presenza coinvolgente e dinamica di Tinto (Nicola Prudente) di Decanter, Radio Rai 2 tra spazi “stage talk” e “food-cucina”. Salotti destinati ad assaggi mirati di aziende e prodotti, attraverso la testimonianza di chef e produttori. Sul palco le Famiglie Storiche dell'Amarone che hanno segnato il tutto esaurito in una verticale di tredici Amarone della Valpolicella provenienti da dieci annate. Nel giorno successivo, l’approfondimento sempre in tema Amarone, incentrato sui cambiamenti climatici rispetto alla produzione dello stesso. Focus sulle vendemmie 2011, 2012, 2013, in un format diverso come il tasting lunch. In cucina Luca Nicolis, chef dell'Antica Bottega del Vino di Verona a cimentarsi in abbinamento d’autore. Il palco si è nuovamente animato con i Colli Orientali del Friuli e la degustazione di Annalisa Zorzettig che nel tempo di un light lunch, ha dialogato con gli ospiti dei vini Myò. La cucina curata dalla chef Clara Zamparo, ha proposto il Friuli più autentico.
Giornate scandite con Good Morning Merano, il Breakfast per tutti i visitatori: il caffè MokaBar, le tisane Pompadour, i panettoni e le marmellate artigianali di Garda Foodie Sapori di Casa Miorelli, i croissant Bio di Fraccaro. A seguire i wine e food tasting nell'area bistró insieme alla presentazioni dei formaggi piemontesi Marenchino, l’olio marchigiano dell’azienda Montecappone, il tonno rosso e la colatura di alici Cetara di Armatore, l’aceto balsamico di Giuseppe Giusti e i Prosciutti Patrizi di lunga tradizione norcina, fino ai pomodorini Così Comè.
Il mondo del vino ha vantato la presenza di narrazioni e confronti su Asti e Monferrato, alla scoperta dei luoghi della Barbera e altri vitigni autoctoni sintetizzati in tredici Denominazioni di origine. Il viaggio enogastronomico ha percorso da nord a sud i magnifici territori vitivinicoli pugliesi, con il contributo del Movimento Turismo del Vino Puglia e delle regionali eccellenze enogastronomiche con i prodotti degli artigiani del gusto de La Puglia è servita. Non poteva mancare la regione di grande tradizione enogastronomica come l'Emilia Romagna con l’Enoteca Regionale e il sue specialità: Parmigiano Reggiano, Salame felino IGP, Squacquerone, l’Aglio di Voghera, la Coppa di Parma IGP e Piadina romagnola. Grande interprete di gusti e territori lo chef Roberto Ottone protagonista in molti momenti, in particolare nel suggestivo mondo green ed elicoidale delle Chiocciole di Cherasco, la grande new entry di questa edizione. Interessante il lungo intervento del Presidente Simone Sampò dell'Istituto Internazionale di Elicicoltura Cherasco, che ha commentato il mondo delle chiocciole allevate secondo il disciplinare studiato con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.
Presenti in serata i Bartender di Molinari con drink non stop, il Prosecco Doc a cui è stato dedicato l’aperitivo ‘social’ del festival con Join the Prosecco Time, oltre alla presenza anche quest’anno dello speaker ufficiale di RMC, Maurizio Di Maggio per “In viaggio con Di Maggio”, radio partner ufficiale di Merano Wine Festival, che ogni giorno ha trasmesso in diretta interviste e curiosità. Oltre a lui Wine Tv, il canale tematico nato per dar voce al mondo del vino.

Giovanna Romeo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Artigianalità, identità, ruralità ma anche monitoraggio di costi e margini, pianificazione strategica e sostenibilità economica. Il bilanciamento rappresenta la chiave di volta. sabato 14 dicembre 2019

Il successo? Un equilibrio tra pragmatismo e idealismo

Artigianalità, identità, ruralità ma anche monitoraggio di costi e margini, pianificazione strategica e sostenibilità economica. Il bilanciamento rappresenta la chiave di volta.

Emanuele Fiorio
Abbiamo degustato per voi il Barolo DOCG del Comune di Barolo di Marchesi di Barolo sabato 14 dicembre 2019

Italian wines in the world: Barolo DOCG del Comune di Barolo di Marchesi di Barolo

Abbiamo degustato per voi il Barolo DOCG del Comune di Barolo di Marchesi di Barolo

I programmi formativi di successo sono quelli in grado di creare un network di contatti tra mercato, media, influencer e consumatori. venerdi 13 dicembre 2019

Il segreto di un percorso formativo qualificante sono i legami personali. Community significa maggior apprendimento e visibilità

I programmi formativi di successo sono quelli in grado di creare un network di contatti tra mercato, media, influencer e consumatori.

Emanuele Fiorio
I consumatori nel mondo sono sempre meno fossilizzati su un’unica bevanda alcolica. Dobbiamo considerare un fatto positivo la fine delle “ideologie” nel mercato del vino? venerdi 13 dicembre 2019

Sempre più “laico” il mercato del vino

I consumatori nel mondo sono sempre meno fossilizzati su un’unica bevanda alcolica. Dobbiamo considerare un fatto positivo la fine delle “ideologie” nel mercato del vino?

Fabio Piccoli
La viticoltura eroica, negli ultimi anni al centro di forte interesse, è ben rappresentata in Italia dalla Valle d’Aosta, territorio che nonostante le grandi fragilità, si è reso protagonista di questo fenomeno mondiale. giovedi 12 dicembre 2019

Valle d’Aosta: avanguardia di una viticoltura tra terra e cielo

La viticoltura eroica, negli ultimi anni al centro di forte interesse, è ben rappresentata in Italia dalla Valle d’Aosta, territorio che nonostante le grandi fragilità, si è reso protagonista di questo fenomeno mondiale.

Giovanna Romeo
Concretezza, praticità, aggiornamento, confronto costante con la realtà del  settore vinicolo: questa è la sintesi della proposta WinePeople Campus.  giovedi 12 dicembre 2019

WinePeople Campus, formazione a contatto con le esigenze aziendali: “insegniamo quello che facciamo e facciamo quello che insegniamo”

Concretezza, praticità, aggiornamento, confronto costante con la realtà del settore vinicolo: questa è la sintesi della proposta WinePeople Campus.

Emanuele Fiorio
Dal Gruppo Veronafiere nasce la nuova fiera Wine to Asia, programmata dal 9 all'11 novembre 2020, con l'obiettivo di diventare un riferimento permanente per il Far East, mercato che vale, solo per il comparto vino, 6,4 miliardi di euro di import. giovedi 12 dicembre 2019

Nasce la società Shenzen Baina International Exhibitions per operare sul mercato cinese e asiatico

Dal Gruppo Veronafiere nasce la nuova fiera Wine to Asia, programmata dal 9 all'11 novembre 2020, con l'obiettivo di diventare un riferimento permanente per il Far East, mercato che vale, solo per il comparto vino, 6,4 miliardi di euro di import.

La Master of Wine Annette Scarfe esplora questo competitivo mercato, hub commerciale nel sud est asiatico giovedi 12 dicembre 2019

Singapore: tra accise e premium wines

La Master of Wine Annette Scarfe esplora questo competitivo mercato, hub commerciale nel sud est asiatico

Agnese Ceschi
Roberto Salis, Direttore Commerciale di Cantina Santa Maria La Palma, ci racconta origini e aneddoti del vino da “record” Aragosta 
giovedi 12 dicembre 2019

Linea Aragosta, un’etichetta storica dal futuro scintillante

Roberto Salis, Direttore Commerciale di Cantina Santa Maria La Palma, ci racconta origini e aneddoti del vino da “record” Aragosta

Abbiamo degustato per voi mercoledi 11 dicembre 2019

Italian wines in the world: "Reius" Amarone della Valpolicella Classico di Casa Vinicola Sartori

Abbiamo degustato per voi "Reius" Amarone della Valpolicella Classico di Casa Vinicola Sartori

Con il progetto “lieviti e terroir”, realizzato in collaborazione con Startogen e con StarFinn, Tinazzi investe sui lieviti autoctoni per la produzione di Corvina e Primitivo 2019 e sposa la causa della ricerca innovativa e della salvaguardia del proprio patrimonio microbiologico. mercoledi 11 dicembre 2019

"Innovazione tradizionale": Tinazzi punta sui lieviti autoctoni nella vendemmia 2019

Con il progetto “lieviti e terroir”, realizzato in collaborazione con Startogen e con StarFinn, Tinazzi investe sui lieviti autoctoni per la produzione di Corvina e Primitivo 2019 e sposa la causa della ricerca innovativa e della salvaguardia del proprio patrimonio microbiologico.

Ha risposto a questa domanda Jonas H Röjerman, Master of Wine e Responsabile Qualità Prodotto per il monopolio svedese, durante un'interessante simulazione di un tender. mercoledi 11 dicembre 2019

Come faccio a vincere un tender in Svezia?

Ha risposto a questa domanda Jonas H Röjerman, Master of Wine e Responsabile Qualità Prodotto per il monopolio svedese, durante un'interessante simulazione di un tender.

Agnese Ceschi
Tramutare le sciagure in opportunità: andata e ritorno dall’Inferno martedi 10 dicembre 2019

Yannick Benjamin, l’Araba Fenice dell’Hospitality

Tramutare le sciagure in opportunità: andata e ritorno dall’Inferno

Emanuele Fiorio
Considerazioni e consigli preziosi sul mercato cinese martedi 10 dicembre 2019

Ombre cinesi

Considerazioni e consigli preziosi sul mercato cinese

Graziano Molon
Viaggio negli eventi internazionali, quali sono le reali probabilità di successo? martedi 10 dicembre 2019

Evento B2B: un contenitore perfetto

Viaggio negli eventi internazionali, quali sono le reali probabilità di successo?

Lavinia Furlani
We have tasted for you Tenuta Montemagno's Invictus tuesday 10 december 2019

Italian wines in the world: Tenuta Montemagno's Invictus

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Invictus

Un focus sulle strategie di costruzione del brand per misurare la propria forza sul mercato
martedi 10 dicembre 2019

Come si costruisce un brand?

Un focus sulle strategie di costruzione del brand per misurare la propria forza sul mercato

Noemi Mengo


WineMeridian