Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
giovedi 24 maggio 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Tommasi WineNet Azienda Agricola Coali Farina Enartis http://www.principedicorleone.it/ Iron3 Tebaldi valdoca pertinace vinojobs wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah
mercoledi 14 giugno

Three good reasons to get to know Monte delle Vigne better

Our interview with Andrea Ferrari, owner and founder of the winery from Ozzano Taro, in the province of Parma


Three good reasons to get to know Monte delle Vigne better

Andrea Ferrari


As many knows, Parma is an iconic city for Italian food culture. The heart of the most authentic gastronomic tradition of Emilia, Parma is located in a beautiful landscape, right where the Po valley meets the Apennines. A many probably don't know, Parma is not only home to the famous ham, but it is also home to a pretty remarkable wine production, and Monte delle Vigne is one of the most important wineries of the area. In order to get to know this winery and its territory, we asked few questions to Andrea Ferrari, the man that in 1983 started off his entrepreneurial adventure by founding Monte delle Vigne.

Let's start from the territory. Where is Monte delle Vigne situated?
Our winery is situated in Ozzano Taro, province of Parma, right on the hills that from the Po Valley lead to the Cisa Pass. Our hills, at 350 mt above sea level, are extremely varied, with woods, lakes and slopes that give the perfect exposure to our white and red grapes.

Which are the characteristics of your terroir?

To talk about our terroir, we need to start from the soil, mainly clay and limestone. That give to our grapes minerality, structure and elegance. Exposure is equally important, west for red grapes and east for white grapes, while on plain areas we grow more adaptable grapes like Merlot and Chardonnay. The typical grape of the area is Barbera, the first local DOC, Colli di Parma, is indeed made of Barbera grapes. As for the white wines, typical grapes are aromatic ones, like Malvasia.

Which wine best represents your identity?
The wine that best represents our identity is Nabucco, because it is the first still wine ever produced in Parma area. It's the symbol of our winery, and still nowadays it tells a lot about who we are.

I see from your website you are particularly careful about sustainability? What does that mean in concrete actions?
We already have the organic certification for the most part of our production, but it's not just about that. For us sustainability is directly related to our lifestyle. It means growing vines in perfect harmony with the nature, but mostly it means living our own lives in harmony with the nature.

What is the role of hospitality in your winery?
Hospitality have a crucial role for us, especially considering we were pioneer in this field when we founded the Movimento Turismo del Vino. First of all, hospitality means to let people know about us. Thus, when someone chooses to visit us, he or she also decides to spend a part of his or her precious time in knowing who we really are, and that is incredibly important for us.

So which are the three good reasons to get to know Monte delle Vigne better?
The first one is definitely our unique wines, they are born here and have sincere bond with this beautiful land, which is the second reason you should check us out. It is such a special place. The third reason is rediscovering the wine culture of the area, that for a long time had been overshadowed by the most famous food culture, until recent time when we realized we can combine both of them to give visitors a true life experience.

www.montedellevigne.it/en



Three good reasons to get to know Monte delle Vigne better

Vineyards


Alice Alberti

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Il contributo di Riedel, la nota casa di produzione di bicchieri, alla valorizzazione dei vini di qualità è ormai ampiamente riconosciuto, ma sono ancora troppi, anche tra gli addetti ai lavori, coloro che sottovalutano l’importanza della tipologia di bicchiere nell’esaltazione (o meno) delle caratteristiche di un vino

Grazie Riedel, ancora troppo inascoltato

Il contributo di Riedel, la nota casa di produzione di bicchieri, alla valorizzazione dei vini di qualità è ormai ampiamente riconosciuto, ma sono ancora troppi, anche tra gli addetti ai lavori, coloro che sottovalutano l’importanza della tipologia di bicchiere nell’esaltazione (o meno) delle caratteristiche di un vino

Il 12 ottobre l’Open Day per presentare i Campus 2018/2019. Saranno tre i percorsi di quest'anno: uno dedicato all'export manager uno alla vendita di vino e uno all'impresa.

Wine Campus: la formazione per i professionisti del vino

Il 12 ottobre l’Open Day per presentare i Campus 2018/2019. Saranno tre i percorsi di quest'anno: uno dedicato all'export manager uno alla vendita di vino e uno all'impresa.

Un luogo di condivisione per tutti  gli operatori di export

Wine-Out: il forum per gli export manager

Un luogo di condivisione per tutti gli operatori di export

Agnese Ceschi
Non perdetevi le nostre prossime tappe internazionali in autunno! martedi 22 maggio

Wine Meridian International Tour

Non perdetevi le nostre prossime tappe internazionali in autunno!

La seconda edizione della Scuola degli Imprenditori

Campus Impresa: come gestire una azienda del vino?

La seconda edizione della Scuola degli Imprenditori

Al via il Campus beginners: diventare export manager del vino

Campus Export Manager: entrare nel mondo del vino

Al via il Campus beginners: diventare export manager del vino

Marco Farnè, referente di Unexpected Italian ed export manager, ci spiega perché puntare al Vietnam, un mercato emergente dalle potenzialità di sviluppo molto interessanti anche per i vini italiani

Imprese del vino in Vietnam con Wine Meridian

Marco Farnè, referente di Unexpected Italian ed export manager, ci spiega perché puntare al Vietnam, un mercato emergente dalle potenzialità di sviluppo molto interessanti anche per i vini italiani

 Piccolo test pratico in quattro punti. Per entrare nel mercato giapponese, prima di qualsiasi passo, quello che occorre capire è se i vini hanno la potenzialità necessaria per piacere a quel mercato. martedi 22 maggio

I vostri vini piaceranno in Giappone?

Piccolo test pratico in quattro punti. Per entrare nel mercato giapponese, prima di qualsiasi passo, quello che occorre capire è se i vini hanno la potenzialità necessaria per piacere a quel mercato.

Roberto Bosticco, corrispondente da Tokyo
Dal 30 ottobre al 1 novembre 2018 andremo prima a Vancouver e poi a Seattle, due città centrali per il business del vino nord americano martedi 22 maggio

Partecipa con noi al tour Canada e Usa 2018

Dal 30 ottobre al 1 novembre 2018 andremo prima a Vancouver e poi a Seattle, due città centrali per il business del vino nord americano

Un corso per imparare a vendere più vino

Campus Vendita: la palestra per i venditori del vino

Un corso per imparare a vendere più vino

Dall'8 al 10 novembre parteciperemo alla 11esima edizione della fiera più importante per il business del mercato asiatico lunedi 21 maggio

Wine Meridian torna con un'area collettiva all'Hong Kong International Wine and Spirits Fair

Dall'8 al 10 novembre parteciperemo alla 11esima edizione della fiera più importante per il business del mercato asiatico

Noemi Mengo
il 22 giugno a Firenze imprenditori e Imprenditrici insieme per valorizzare i loro brand territoriali e aziendali

Primo corso in Italia su brand Territoriali e sui Consorzi di Tutela

il 22 giugno a Firenze imprenditori e Imprenditrici insieme per valorizzare i loro brand territoriali e aziendali

L’evento milanese Packaging Première appena trascorso e il Paperday di Villa Allegrini: Arconvert tra gli sponsor ufficiali
lunedi 21 maggio

Arconvert protagonista di due eventi nazionali sul Packaging del prodotto vino

L’evento milanese Packaging Première appena trascorso e il Paperday di Villa Allegrini: Arconvert tra gli sponsor ufficiali

L’uscita di 14 aziende dal Consorzio evidenzia ancora una volta il problema della rappresentatività e della gestione democratica dei Consorzi di tutela

venerdi 18 maggio

Cosa ci insegna l’ennesimo scisma del Consorzio Oltrepò Pavese

L’uscita di 14 aziende dal Consorzio evidenzia ancora una volta il problema della rappresentatività e della gestione democratica dei Consorzi di tutela

Fabio Piccoli
La prima tappa a Copenhagen il 9 novembre 2018 venerdi 18 maggio

Lo strumento per il vino bio all’estero? Organic Value

La prima tappa a Copenhagen il 9 novembre 2018

Ottimi risultati al concorso enologico curato dalla rivista The Drinks Business per la DOC del Triveneto venerdi 18 maggio

Con 18 medaglie al Global Masters il Pinot grigio DOC delle Venezie pronto a conquistare il mercato inglese

Ottimi risultati al concorso enologico curato dalla rivista The Drinks Business per la DOC del Triveneto

Dopo il successo delle prime tre edizioni torna a Macerata Terroir Marche Festival, dal 19 al 20 maggio 2018: 18 cantine “bio” marchigiane per un totale di 180 vini. giovedi 17 maggio

Terroir Marche Festival, la IV edizione il 19 e il 20 maggio 2018 a Macerata

Dopo il successo delle prime tre edizioni torna a Macerata Terroir Marche Festival, dal 19 al 20 maggio 2018: 18 cantine “bio” marchigiane per un totale di 180 vini.

Chatbot ed altre strategie essenziali per incrementare la propria presenza nel mondo social
giovedi 17 maggio

L’importanza del Social Media Marketing nel mondo del vino

Chatbot ed altre strategie essenziali per incrementare la propria presenza nel mondo social

Noemi Mengo