Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
sabato 25 maggio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy
lunedi 13 maggio

Tra Italia e mercati internazionali: il Gruppo Lunelli racconta lo stile italiano del buon bere

Abbiamo chiacchierato con Camilla Lunelli, direttore della comunicazione e dei rapporti esterni del Gruppo Lunelli.


Tra Italia e mercati internazionali: il Gruppo Lunelli racconta lo stile italiano del buon bere
Quali sono i mercati a cui guarda il Gruppo Lunelli oggi?
Se devo ragionare come brand Ferrari, un mercato di cui siamo molto fieri oggi è il Giappone. Un mercato storico, però tendenzialmente abbastanza stabile. Inoltre abbiamo delle dinamiche molto positive nei mercati classici per il vino italiano: Stati Uniti e Germania. È ripartita anche positivamente la comunicazione con la Russia, che è stata caratterizzata da momenti di estrema difficoltà e che lo scorso anno ha dato segnali di grande rinascita.
Nei Paesi Scandinavi il sistema del monopolio rende tutto molto più aleatorio rispetto a mercati liberi in cui si riescono ad identificare trend di lungo periodo. In particolare, però, la Svezia resta un mercato interessante per noi, dove abbiamo avuto un anno molto positivo per i nostri vini toscani e umbri del brand Tenute Lunelli, specialmente per il Montefalco Rosso apprezzato in questo Paese.
La Svizzera, infine, è un mercato storico e dinamico, che dà soddisfazioni per il fatto che copre una fascia alta di stile di consumo.

Cosa ne pensa del mercato cinese?
È importante mantenere gli occhi ben aperti sul mercato cinese, ma non ho la percezione di essere alla vigilia di un boom del vino italiano in Cina. Non è sicuramente un mercato su cui stiamo spingendo.

Che tipo di percentuale rappresenta per voi l’export sul totale del vostro fatturato?
Nella complessità del gruppo l’export pesa un 20%, percentuale su cui il brand Ferrari incide un 15%.
È sicuramente una percentuale destinata a crescere da anni, ma nel nostro caso abbiamo un contrappeso importante: continua a crescere il posizionamento e la richiesta in Italia. La crescita “di casa nostra” ci soddisfa soprattuto per la qualità del posizionamento. Siamo nella condizione di non riuscire a soddisfare quantitativamente la richiesta del mercato, per questo gestire le bottiglie che abbiamo nel modo più oculato è per noi importante.

Il Gruppo Lunelli è un gruppo che comprende al proprio interno diverse declinazioni del beverage italiano…
Il Gruppo Lunelli ha iniziato già negli anni Ottanta a fondare l’immagine del gruppo sull’eccellenza del Made in Italy attraverso l’acquisizione della Grappa Segnana e dell’acqua Surgiva. Poi la voglia di mettersi alla prova non solo con le bollicine ma anche con i vini fermi è scattata già in quegli anni con la prima annata del nostro Villa Margon, un Trentino Chardonnay DOC. Poi dal Trentino abbiamo voluto esplorare territori dalla grande vocazione per i vini rossi, come la Toscana e l’Umbria. Infine, è arrivato il Prosecco nel 2014, il termine di un lungo percorso di ricerca per andare a raccontare il mondo delle bollicine da una posizione privilegiata: non abbiamo acquistato una cantina di Prosecco qualunque. Vogliamo raccontare la diversità delle bollicine italiane con due marchi di riferimenti nei rispettivi settori, il Prosecco DOCG e il Trento DOC.

Come diversificate la vostra comunicazione in Italia e all’estero?
La nostra comunicazione all’estero è legata al tema dell’arte del vivere italiano. Il nostro competitor al di fuori dell’Italia è lo Champagne, per questo noi stressiamo molto la nostra identità italiana, per differenziarci.
Dunque, mentre in Italia parliamo di Trentino e di viticoltura di montagna, all’estero facciamo questo tipo di discorso più tecnico solo con sommelier e opinion leader, invece al consumatore finale parliamo di arte di vivere italiana. Uno stile di vita che va a braccetto con l’italianità intesa come moda, design, cucina… Un concetto di stile più ampio. Raccontiamo la nostra italianità, amata e imitata all’estero, con una bottiglia di vino. 
Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Abbiamo degustato per voi il 137 Brut Oltrepo' Pavese Metodo Classico Pinot Nero DOCG dell'Azienda Agricola Manuelina sabato 25 maggio

Italian wines in the world: 137 Brut Oltrepo' Pavese Metodo Classico Pinot Nero DOCG dell'Azienda Agricola Manuelina

Abbiamo degustato per voi il 137 Brut Oltrepo' Pavese Metodo Classico Pinot Nero DOCG dell'Azienda Agricola Manuelina

Il grande metodo classico protagonista al Festival di Cannes 2019 venerdi 24 maggio

Festival di Cannes 2019: Equipe5 vino ufficiale dell’American Pavilion

Il grande metodo classico protagonista al Festival di Cannes 2019

Perché, dal nostro punto di vista, è sempre più importante che un manager del vino, sia esso impegnato sull’area commerciale o su quella tecnica, sia competente su più tematiche connesse allo sviluppo dell’impresa vitivinicola

Il manager del vino ideale? Multidisciplinare

Perché, dal nostro punto di vista, è sempre più importante che un manager del vino, sia esso impegnato sull’area commerciale o su quella tecnica, sia competente su più tematiche connesse allo sviluppo dell’impresa vitivinicola

Fabio Piccoli
Tante novità per l’unica app che offre il servizio DTC (direct to consumer) mettendo in contatto diretto produttori e consumatori e che continua a crescere per rispondere alle richieste del mercato 
giovedi 23 maggio

Enosocial® apre il servizio al canale retail con un nuovo e-commerce

Tante novità per l’unica app che offre il servizio DTC (direct to consumer) mettendo in contatto diretto produttori e consumatori e che continua a crescere per rispondere alle richieste del mercato

Intervista a Sandro Gini, Presidente del Consorzio Tutela Il Soave giovedi 23 maggio

Soave Stories: a cena con Sandro Gini, chiacchierando di Soave.

Intervista a Sandro Gini, Presidente del Consorzio Tutela Il Soave

Giovanna Romeo
La categoria “color primavera” cresce sui mercati mondiali, e lo fa anche fuori stagione
giovedi 23 maggio

Se son rosé, fioriranno

La categoria “color primavera” cresce sui mercati mondiali, e lo fa anche fuori stagione

Noemi Mengo
Ecco le nostre tappe internazionali previste prima della pausa estiva: Stoccolma, Helsinki, Kazakistan, Singapore, Russia, Giappone

Ultimi giorni per aderire a importanti b2b internazionali con Wine Meridian

Ecco le nostre tappe internazionali previste prima della pausa estiva: Stoccolma, Helsinki, Kazakistan, Singapore, Russia, Giappone

Presentata l’anteprima della ricerca IRi sul mondo della GDO che mostra una panoramica sul canale nei primi 4 mesi del 2019 
e una survey sulla carta dei vini al ristorante mercoledi 22 maggio

The Wine Net presenta una giornata dedicata al mondo della ristorazione e della GDO

Presentata l’anteprima della ricerca IRi sul mondo della GDO che mostra una panoramica sul canale nei primi 4 mesi del 2019 e una survey sulla carta dei vini al ristorante

Brazilian Landscapes 2019, il report di Wine Intelligence, parla positivamente del mercato brasiliano, che nel giro di pochi anni è cresciuto a dismisura
mercoledi 22 maggio

I mille colori della resilienza brasiliana

Brazilian Landscapes 2019, il report di Wine Intelligence, parla positivamente del mercato brasiliano, che nel giro di pochi anni è cresciuto a dismisura

Noemi Mengo
Il marchio Enartis rinnova la sua identità e mantiene la sua leadership nel settore delle forniture enologiche con un nuovo logo, un nuovo sito web e una nuova immagine per celebrare oltre 15 anni di successi.
mercoledi 22 maggio

Enartis: nuovo posizionamento ed un'identità rinnovata

Il marchio Enartis rinnova la sua identità e mantiene la sua leadership nel settore delle forniture enologiche con un nuovo logo, un nuovo sito web e una nuova immagine per celebrare oltre 15 anni di successi.

Direttore Commerciale Triveneto, Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna martedi 21 maggio

Offerta di lavoro

Direttore Commerciale Triveneto, Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna

L'81^ edizione della Mostra dei Vini del Trentino, rinnovata e di successo, supera le aspettative
martedi 21 maggio

Trentino&Wine: un’edizione fresca, giovane e ben riuscita

L'81^ edizione della Mostra dei Vini del Trentino, rinnovata e di successo, supera le aspettative

Noemi Mengo
Intervista al direttore commerciale di Vinventions Filippo Peroni martedi 21 maggio

Vinventions: il mercato del vino visto...dal tappo!

Intervista al direttore commerciale di Vinventions Filippo Peroni

L’importanza di scegliere le risorse umane giuste in un network altamente profilato. 
martedi 21 maggio

Wine talent: le persone al centro del gioco

L’importanza di scegliere le risorse umane giuste in un network altamente profilato.

Intervista a Artem Lebedev, presidente della Kazakhstan Sommelier Association lunedi 20 maggio

Kazakhstan: un mercato da esplorare

Intervista a Artem Lebedev, presidente della Kazakhstan Sommelier Association

Agnese Ceschi
We have tasted for you DOMENIS1898's Grappa Storica Nera Bio saturday 18 may

Italian wines in the world: DOMENIS1898's Grappa Storica Nera Bio

We have tasted for you DOMENIS1898's Grappa Storica Nera Bio

Giovanna Romeo
Abbiamo degustato per voi la Grappa Storica Nera Bio di DOMENIS1898 sabato 18 maggio

Italian wines in the world: Grappa Storica Nera Bio di DOMENIS1898

Abbiamo degustato per voi la Grappa Storica Nera Bio di DOMENIS1898

Giovanna Romeo


sfondo_wm