Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
mercoledi 26 giugno 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://events.editricetemi.com/events/WorkshopFood&Beverage/registrazione.html?idpg=497 Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it
mercoledi 25 ottobre 2017

Trend Millennials

Entriamo meglio nel mondo dei giovani di oggi, nuovi consumatori di vino, con i dati della ricerca Maxfone-Pasqua


Trend Millennials
È da un po' di tempo che sentiamo parlare frequentemente di generazione Y, meglio conosciuta come Millennials. Ma chi sono questi consumatori che hanno ormai catalizzato le tendenze di consumo del vino e non solo?
Per chi si fosse persa la definizione, i Millennials sono tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, famosi per essere costantemente connessi alla rete e di conseguenza al passo con le ultime tendenze. Proprio per questo stanno avendo una grande influenza nella società odierna dove le informazioni viaggiano in tempo reale e bisogna essere sempre informati.
Oltre a costituire
un quarto della popolazione mondiale e la più grande categoria di cosiddetti “influencers”, questi giovani le tendenze le creano, raggiungendo anche il mondo del vino.
E questo è un elemento che non possiamo non tenere in considerazione. Soprattutto un dato di fatto trasversale che coinvolge tutti i mercati del mondo.

Richiamiamo una recente indagine strategica, comportamentale e predittiva di Maxfone, commissionata dalla cantina Pasqua di Verona, realizzata attraverso la piattaforma Social Meter Analysis, che ci sembra di rilevante interesse per comprendere come questa nuova categoria di consumatori si stia muovendo e in che direzione stia condizionando le abitudini di acquisto del vino.
La prima informazione e forse la più importante è di tipo generazionale.
Questi giovanissimi, a differenza della generazione dei genitori e ancor prima dei nonni, stanno determinando la progressiva erosione del “gender gap” nello stile di consumo del vino.
Il vino diventa, quindi, nel processo d'acquisto, nella modalità di consumo e nella narrazione che lo caratterizza, una questione unisex.
Abbracciando in maniera più uniforme sia il genere maschile che femminile, la scelta del vino non risulta essere influenzata, come in passato, dal sesso di appartenenza. Essere uomo o donna non caratterizza in modo categorico la scelta del vino, lo stile di consumo o la modalità di acquisto di una etichetta o un'altra.
Il vino non è più, come in passato, principale prerogativa maschile, ma le donne si stanno facendo avanti sempre di più come consumatrici abituali e non solo, stanno sfatando il mito del vino bianco come “vino più adatto alle donne”.
Più fonti indicano il vino rosso (57%) come il preferito dalle donne in Europa e USA, seguito dal vino bianco (30%) e rosè (13%). Le donne sono al momento le prime responsabili d'acquisto di vino al mondo (51% worldwide, USA 83%, UK 80%, France 70%, Svizzera 60%, Australia 57%).

Come già detto nell’introduzione, i Millennials sono in costante movimento, per questo stabilire una relazione duratura non è sempre facile perché sono sempre alla ricerca di una tipologia di vino che incontri le proprie individuali esigenze. Si aspettano una “on demand economy", quindi l'analisi predittiva delle loro abitudini d'acquisto e di consumo è sempre più complessa.
Nota positiva, però, è che quando scelgono un brand hanno poi più possibilità di relazionarsi con esso per un periodo di tempo esteso, se il brand riesce ad avere con loro una relazione di vero “engagement”. Preferiscono un rapporto tra pari e proprio per questo, a differenza del passato, dove l'ambiente del vino era esclusivo, stanno cercando di renderlo più inclusivo e accessibile a tutti.

Per concludere, quali sono gli elementi che ritornano tra i Millennials, anche in culture diverse?
1) Il mondo dei Millennials è tradizionalista, la scelta del vino segue le due vie principali di accessibilità e tipicità. Nonostante i continui cambiamenti, sono legati alla tradizione.
2) Sono Self-branded: cresciuti in un mondo di start up, creano lavori nuovi dal nulla e si creano un nuovo brand da sé.
3) Sono equilibristi: incastrano più cose insieme, più lavori, più progetti in un mondo di costante incertezza, dove la disoccupazione è ancora alta. Bisogna inventarsi qualcosa di nuovo.
4) Social worker: si affidano molto ai social network e ai conseguenti sbocchi. Se li si usa in maniera intelligente, i social possono essere un trampolino di lancio degno di nota.

Dalla ricerca emerge dunque che i Millennials sono la nuova miniera d'oro per le imprese. I risultati mostrano l'imporsi di nuovi trend che stanno rapidamente cambiando non solo le modalità di consumo, ma anche quelle di acquisto di un prodotto come il vino, utilizzando sempre più le tecnologie come comune denominatore.


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Crescita economica, socio-culturale e turistica alla base dell’aumento delle opportunità del nostro export vitivinicolo in Asia Centrale, a partire dai Paesi come il Kazakistan e l’Uzbekistan

Asia Centrale, area strategica per il futuro del vino italiano

Crescita economica, socio-culturale e turistica alla base dell’aumento delle opportunità del nostro export vitivinicolo in Asia Centrale, a partire dai Paesi come il Kazakistan e l’Uzbekistan

Fabio Piccoli
Quando nella fase di vendita non basta solo raccontare il prodotto e l’azienda.

Il personal branding: chi sei, cosa fai e perchè non puoi farne a meno

Quando nella fase di vendita non basta solo raccontare il prodotto e l’azienda.

Lavinia Furlani
We have tasted for you Cantina Santa Maria La Palma's Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015 tuesday 25 june 2019

Italian wines in the world: Cantina Santa Maria La Palma's Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015

We have tasted for you Cantina Santa Maria La Palma's Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 
martedi 25 giugno 2019

Partecipa all' Hong Kong International Wine and Spirits Fair!

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 

Intervista ad Antonio Santarelli, alla guida di Casale Del Giglio martedi 25 giugno 2019

Casale del Giglio: gli autoctoni laziali e i mercati internazionali

Intervista ad Antonio Santarelli, alla guida di Casale Del Giglio

Giovanna Romeo
L’intervista allo chef pluristellato Bruno Barbieri in occasione della visita in Sicilia alle cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia lunedi 24 giugno 2019

Il vino non solo in abbinamento al piatto. Parola di Bruno Barbieri!

L’intervista allo chef pluristellato Bruno Barbieri in occasione della visita in Sicilia alle cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia

Lisa Sanfilippo
Novità e soluzioni di questa nuova tecnologia protagoniste a Conegliano Veneto il prossimo 4 luglio 
lunedi 24 giugno 2019

La Supply chain a servizio delle eccellenze alimentari

Novità e soluzioni di questa nuova tecnologia protagoniste a Conegliano Veneto il prossimo 4 luglio

Villa Quaranta Wine Hotel & SPA si aggiudica il prestigioso riconoscimento e concorrerà per il Global award lunedi 24 giugno 2019

Best of Wine Tourism 2020: premiata la ricettività della famiglia Tommasi

Villa Quaranta Wine Hotel & SPA si aggiudica il prestigioso riconoscimento e concorrerà per il Global award

Nonostante un decennio decisamente difficile, caratterizzato sia da crisi economiche che politiche, la Russia continua a rappresentare un mercato strategico per il vino italiano

lunedi 24 giugno 2019

La Russia continua ad amarci

Nonostante un decennio decisamente difficile, caratterizzato sia da crisi economiche che politiche, la Russia continua a rappresentare un mercato strategico per il vino italiano

Lavinia Furlani
Cosa sono i big data? Cosa significa oggi interpretare i dati provenienti dal mondo social? Quali opportunità e quali rischi comportano? lunedi 24 giugno 2019

Data has a better idea

Cosa sono i big data? Cosa significa oggi interpretare i dati provenienti dal mondo social? Quali opportunità e quali rischi comportano?

Agnese Ceschi
Abbiamo degustato per voi Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015 di Cantina Santa Maria La Palma sabato 22 giugno 2019

Italian wines in the world: Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015 di Cantina Santa Maria La Palma

Abbiamo degustato per voi Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2015 di Cantina Santa Maria La Palma

Sono sempre di più i giovani che investono in formazione per lavorare nel mondo del vino, ma sono ancora poche le aziende che credono in loro
venerdi 21 giugno 2019

Italia del vino credi nei giovani

Sono sempre di più i giovani che investono in formazione per lavorare nel mondo del vino, ma sono ancora poche le aziende che credono in loro

Fabio Piccoli
Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri venerdi 21 giugno 2019

Tour Internazionali: ecco il nostro calendario

Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri

Il 27 settembre il nostro tour in partnership con Unexpected Italian proseguirà con una tappa a Seoul, Corea del Sud.
venerdi 21 giugno 2019

Viaggio alla scoperta dei mercati d'oriente: non perdetevi Seoul!

Il 27 settembre il nostro tour in partnership con Unexpected Italian proseguirà con una tappa a Seoul, Corea del Sud.

Addetto Visual Merchandising giovedi 20 giugno 2019

Offerta di lavoro

Addetto Visual Merchandising

Terzo focus sull’andamento della categoria sparkling sui mercati mondiali. Molto bene l’Asia, mentre Africa e Oceania viaggiano a giri di motore più bassi.
giovedi 20 giugno 2019

Asia, Africa e Oceania: termina qui il nostro viaggio fra le bollicine

Terzo focus sull’andamento della categoria sparkling sui mercati mondiali. Molto bene l’Asia, mentre Africa e Oceania viaggiano a giri di motore più bassi.

Noemi Mengo


sfondo_wm