Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
venerdi 18 ottobre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine WINE2WINE La Torraccia Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go https://www.accordinistefano.it/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.cantinavicobarone.com/
lunedi 14 dicembre 2015

Twitter sdogana il termine "Naturale" per il vino

Mentre tra gli addetti ai lavori si continua a discutere sulla congruità dell’utilizzo del termine "naturale" per il vino, per la rete, secondo un’indagine realizzata da SocialMeter Analysis in collaborazione con Wine Meridian, #naturalwine è l’hastag più utilizzato da twitter quando si parla di vino bio od organic wine


Twitter sdogana il termine
Con questo articolo inizia una serie di servizi frutto della collaborazione tra SocialMeter Analysis e Wine Meridian.
Una collaborazione nata per approfondire il tema, oggi cruciale a nostro parere, del ruolo dei social media nella comunicazione del vino.
SocialMeter Analysis è tra le società italiane che hanno sviluppato in questi anni una forte competenza sull’analisi dei contenuti dei social media e per questa ragione ci è sembrato estremamente interessante, e speriamo utile per le aziende del vino italiano, analizzare quali sono oggi i contenuti, i linguaggi della rete relativi ad un mondo così complesso e composito come quello del vino.
Riteniamo che partire dall’analisi dei contenuti, anziché dalle peculiarità, dagli aspetti tecnici degli strumenti (le diverse caratteristiche dei social media), sia il modo migliore per capire poi come possono essere utilizzati al meglio i social media per una comunicazione efficace e autorevole del nostro vino e delle nostre imprese.

Non è un caso che tutt'oggi la maggioranza delle nostre imprese del vino, pur riconoscendo l’importanza dei social media, abbia una sorta di disagio permanente nei confronti di questi strumenti con il risultato finale che spesso non sanno usarli o li utilizzano male.
Noi riteniamo che maggiore sarĂ  la competenza riguardo ai contenuti e ai linguaggi che oggi vengono veicolati sui social riguardo al vino e maggiore sarĂ  la possibilitĂ  di utilizzare questi strumenti in maniera idonea per promuovere, raccontare i nostri vini, le nostre aziende, i nostri territori in modo autorevole, credibile.

Si tratta di un’ambizione, ci rendiamo conto, non facile perché rispetto ai media tradizionali è molto più complesso monitorare un universo così vasto e composito come quello dei social.
Non abbiamo quindi la pretesa che le nostre analisi abbiano valore dal punto di vista scientifico-statistico ma riteniamo possano essere un utile contributo per aiutare sia le nostre imprese sia tutti i comunicatori, i divulgatori del mondo del vino italiano a costruire una strategia di comunicazione sui social media adeguata capace di far evidenziare in maniera forte i grandi valori del vino italiano nel mondo.

Abbiamo deciso di partire con le nostre analisi sui social con un tema che riteniamo strategico per il nostro comparto vitivinicolo come il vino biologico, anche se probabilmente dovremmo parlare di vino "sostenibile" in tutte le sue diverse declinazioni.
Abbiamo iniziato da questo tema non solo perché si tratta di un comparto in ascesa (le superfici di vigneto "bio" nel mondo sono cresciute di oltre il 270% nell’ultimo decennio e nel nostro Paese sono ormai quasi 70.000 gli ettari di viticoltura biologica) ma anche perché su questo fronte la comunicazione gioca un ruolo ancor più strategico in termini di credibilità e autorevolezza.
Non solo, spesso sul tema del vino cosiddetto sostenibile le aziende, gli addetti ai lavori, dibattono anche in maniera molto accesa sulla congruità dell’utilizzo di alcuni termini e quindi risulta interessante capire cosa la rete, nei social viene "detto" riguardo ad un tema così complesso.

SocialMeter Analysis ha monitorato il parlato Twitter relativo al vino biologico nel periodo che va dal 24 luglio al 30 novembre 2015, grazie agli hashtag #vinobiologico, #organicwine, #biowein, #vinbio, #vinonaturale e #naturalwine. In circa quattro mesi di monitoraggio, le parole chiave hanno raccolto quasi 6mila tweet (5.705), oltre 2mila foto (2.464) e un numero di utenti coinvolti che supera i 2mila (2.342).
Il modo in cui gli hashtag si contendono la scena è il seguente: l’hashtag più utilizzato, con ben il 50,9%, è #naturalwine, seguito dal 36,8% di #organicwine. Risultati ben minori per #vinbio (7,6%), #vinonaturale (2,0%), #vinobiologico (1,8%) e #biowein (0,8%). La distribuzione dei tweet lungo l’argo temporale è stata generalmente costante e l’unico picco degno di nota l’ha registrato l’hashtag #organicwine il 15 novembre, ricorrendo in 28 tweet in un’ora.
Come facilmente intuibile dalle percentuali, a farla da padrone nei tweet è la lingua inglese, che si attesta a ben 1.479 tweet dei totali 5.705. L’italiano, invece, ne registra 178: un numero esiguo se si considera il periodo di tempo piuttosto esteso. Tra le parole chiave relative ai momenti dedicati al vino bio, si parla molto di tasting, weekend, family e brunch, sintomo che i consumatori tendono ad associare le degustazioni di vino bio ai fine settimana, al brunch e ai momenti di condivisione in famiglia.

Ci sembrano informazioni molto utili dalle quali ricavare anche alcuni considerazioni conclusive: i social media evidenziano ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, che la rete è decisamente "laica" e se per molti degli addetti ai lavori l’utilizzo del termine naturale appare improprio, questo non sembrerebbe così per i "seguaci" di twitter; che l’inglese, ci piaccia o no, è lingua universale dei social e il mondo del vino italiano non può ignorare questo aspetto se vuole aumentare il suo appeal internazionale.

Twitter sdogana il termine
Fabio Piccoli

File allegato 1:


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
L’intervento del Direttore Fabio Piccoli ad un incontro dedicato al futuro dei giovani nel mondo del vino, promosso da Univerò, il Ferstival del Placement dell’Università degli Studi di Verona
venerdi 18 ottobre 2019

L’epoca delle contaminazioni

L’intervento del Direttore Fabio Piccoli ad un incontro dedicato al futuro dei giovani nel mondo del vino, promosso da Univerò, il Ferstival del Placement dell’Università degli Studi di Verona

Noemi Mengo
La salvaguardia del successo del Pinot Grigio passa anche attraverso una maggiore reputazione e diffusione sul mercato del nostro Paese venerdi 18 ottobre 2019

Ora il Pinot Grigio deve parlare anche italiano

La salvaguardia del successo del Pinot Grigio passa anche attraverso una maggiore reputazione e diffusione sul mercato del nostro Paese

Fabio Piccoli
Un quadro composito, ricco di sfumature, armonie e contrasti. Jancis Robinson racconta così a Modena Champagne Experience la lenta rivoluzione in atto. 
giovedi 17 ottobre 2019

Lo Champagne e i suoi trend: facciamo il punto

Un quadro composito, ricco di sfumature, armonie e contrasti. Jancis Robinson racconta così a Modena Champagne Experience la lenta rivoluzione in atto.

Giovanna Romeo
Oltre 100 professionisti del mondo del vino riuniti per il Wine Generation Forum (WGF) a Milano Wine Week giovedi 17 ottobre 2019

Milano Wine Week: nuove generazioni del vino italiano protagoniste al Wine Generation Forum

Oltre 100 professionisti del mondo del vino riuniti per il Wine Generation Forum (WGF) a Milano Wine Week

Secondo Wine Intelligence, ci sono 10 fattori d’impatto sullo scenario mondiale del settore vitivinicolo. Abbiamo selezionato per voi i nostri Top 5. 
giovedi 17 ottobre 2019

5 punti per osservare il mondo del vino che cambia

Secondo Wine Intelligence, ci sono 10 fattori d’impatto sullo scenario mondiale del settore vitivinicolo. Abbiamo selezionato per voi i nostri Top 5.

Noemi Mengo
Una guida dedicata agli enoturisti che vogliono mettere al centro della loro esperienza l’incontro diretto con il vino, i luoghi, e le persone che lo producono mercoledi 16 ottobre 2019

La meraviglia del vino, nasce la "Guida alle Cantine" Made in Piedmont

Una guida dedicata agli enoturisti che vogliono mettere al centro della loro esperienza l’incontro diretto con il vino, i luoghi, e le persone che lo producono

Il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco sblocca la quota bio della riserva vendemmiale mercoledi 16 ottobre 2019

Cresce la domanda di Prosecco biologico

Il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco sblocca la quota bio della riserva vendemmiale

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi
mercoledi 16 ottobre 2019

Italian wines in the world: Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi

A circa dieci anni dalla crisi finanziaria che ha messo in ginocchio l’Unione Europea, IWSR ci aggiorna sul cambiamento delle abitudini di consumo del vino dei Paesi europei.  
mercoledi 16 ottobre 2019

10 anni dalla crisi: come è cambiata l’Europa del vino?

A circa dieci anni dalla crisi finanziaria che ha messo in ginocchio l’Unione Europea, IWSR ci aggiorna sul cambiamento delle abitudini di consumo del vino dei Paesi europei.

Noemi Mengo
Risorse Umane: chi decide la retribuzione corretta per un manager? martedi 15 ottobre 2019

Chi piĂą spende piĂą guadagna

Risorse Umane: chi decide la retribuzione corretta per un manager?

We have tasted for you Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry tuesday 15 october 2019

Italian wines in the world: Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry

We have tasted for you Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry

Giovanna Romeo
Viaggiare in Moldavia alla scoperta di piccole cantine e produttori che con cura e attitudine lavorano vitigni autoctoni, varietĂ  caucasiche e internazionali perfettamente adattate al terroir locale. lunedi 14 ottobre 2019

Sognando di fare vino. Noroc!

Viaggiare in Moldavia alla scoperta di piccole cantine e produttori che con cura e attitudine lavorano vitigni autoctoni, varietĂ  caucasiche e internazionali perfettamente adattate al terroir locale.

Giovanna Romeo
All'alba della sentenza WTO che autorizza gli USA ad applicare dazi per 7,5 miliardi di dollari sull'import UE, quali saranno le sorti del vino italiano ed europeo? lunedi 14 ottobre 2019

Il vino italiano sarĂ  il meno colpito dai dazi USA

All'alba della sentenza WTO che autorizza gli USA ad applicare dazi per 7,5 miliardi di dollari sull'import UE, quali saranno le sorti del vino italiano ed europeo?

Agnese Ceschi
Abbiamo degustato per voi il Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere sabato 12 ottobre 2019

Italian wines in the world: Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere

Abbiamo degustato per voi il Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere

Giovanna Romeo
Le infinite possibilità del neuromarketing abbracciano i nostri 5 sensi, preziosi indicatori di cosa ci piace e di come scegliamo cosa acquistare. La vista, fra tutti, è quello da soddisfare per primo. sabato 12 ottobre 2019

Neuromarketing: anche l'occhio vuole la sua parte

Le infinite possibilità del neuromarketing abbracciano i nostri 5 sensi, preziosi indicatori di cosa ci piace e di come scegliamo cosa acquistare. La vista, fra tutti, è quello da soddisfare per primo.

Noemi Mengo
La terza edizione della Scuola degli Imprenditori

Campus Impresa: come gestire una azienda del vino?

La terza edizione della Scuola degli Imprenditori

Riflessioni finali sulle nostre recenti tappe in Corea del Sud e Vietnam, due mercati emergenti che per essere “sfruttati” devono essere affrontati con dei precisi requisiti
venerdi 11 ottobre 2019

Le sfide difficili dei mercati emergenti

Riflessioni finali sulle nostre recenti tappe in Corea del Sud e Vietnam, due mercati emergenti che per essere “sfruttati” devono essere affrontati con dei precisi requisiti

Fabio Piccoli


sfondo_wm