Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 19 gennaio 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Social Meter Analysis Michele Shah Tommasi WineNet Bixio Ceccheto Farina Enartis http://www.principedicorleone.it/ Iron3 IWSC www.farinatransparency.com www.bellenda.it Tebaldi valdoca pertinace vinojobs wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach
mercoledi 19 aprile

Una piccola rivoluzione nel mondo della distribuzione americana

Inizierà ad operare da aprile la piattaforma "LibDib", che si propone di agevolare l'accesso alla distribuzione per le piccole aziende


Una piccola rivoluzione nel mondo della distribuzione americana
Liberation Distribution, abbreviato LibDib. È questo il nome della nuova piattaforma online fondata da Frank Hoppe, Richard Brashears e Cheryl Murphy Durzy, che sarà attiva dall'inizio di aprile. Pur rispettando il coriaceo three tier system statunitense, LibDib si propone di agevolare l'accesso alla distribuzione e, sebbene si rivolga ad aziende di qualsiasi dimensione, strizza l'occhio soprattutto a quelle piccole realtà che molto spesso faticano ad emergere e vengono fagocitate dalla complessa macchina distributiva made in USA.

In un'intervista rilasciata a The Drinks Business, la cofondatrice Cheryl Durzy, in precedenza responsabile commerciale per l'azienda di famiglia di piccole/medie dimensioni, ha affermato: "[Il sistema distributivo] è molto regolamentato e cristallizzato nelle sue posizioni. Sei o sette persone per Stato decidono cosa va sul mercato e contemporaneamente stiamo assistendo alla scomparsa di alcuni brand che non riescono ad accedere al mercato".

Su LibDib potranno incontrarsi produttori da una parte e retailers e operatori ho.re.ca dall'altra. Non sarà prevista l'imposizione di prezzi insostenibili e sconti sulla quantità. La convenienza deriva dall'abbattimento dei costi intermedi in tre step: le spedizioni sono gestite direttamente dal produttore, senza bisogno di passare dal magazzino del distributore; non c'è un ordine minimo da raggiungere, il retailer può ordinare ciò che vuole, quando lo vuole; infine la piattaforma si prende cure della parte amministrativa, occupandosi di tasse, emissione fatture e pagamento garantito entro 30 giorni. Il risultato, nelle intenzioni dei fondatori, è quello di dare maggiore rilevanza al ruolo del produttore, che può avere una relazione più diretta con il reseller, e allo stesso tempo di incoraggiare il consumo di prodotti locali.

"Il motivo per cui siamo diversi è che i fornitori sono ai posti di comando" ha affermato la Durzy "Siamo aperti e disponibili ad accogliere chiunque voglia stare sul mercato".

LibDib inizierà ad operare dapprima in California, e poi nello Stato di New York fino ad aggiungere, nei primi dodici mesi, Florida, Massachusetts, Illinois e Colorado, con l'obiettivo di coinvolgere per allora dai 500 ai 1000 produttori. L'intenzione di LibDib è quello di operare su scala nazionale, raggiungendo tutti i 50 Stati entro tre anni.
Produttori avvisati!
Alice Alberti

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Attualmente la produzione di Prosecco in Australia ha un valore di circa 40 milioni di euro ma è in forte crescita e potrebbe raggiungere a breve i 150 milioni di euro. Secondo alcuni osservatori la produzione di Prosecco australiano potrebbe rappresentare un beneficio anche all’immagine e posizionamento di quello italiano

Prosecco pedina di scambio nell’accordo tra UE e Australia?

Attualmente la produzione di Prosecco in Australia ha un valore di circa 40 milioni di euro ma è in forte crescita e potrebbe raggiungere a breve i 150 milioni di euro. Secondo alcuni osservatori la produzione di Prosecco australiano potrebbe rappresentare un beneficio anche all’immagine e posizionamento di quello italiano

Francesco Piccoli
Partecipa gratuitamente alla straordinaria opportunità di condividere esperienze

Pochi giorni al meeting per gli export manager di Wineout

Partecipa gratuitamente alla straordinaria opportunità di condividere esperienze

Intervista a Nicola Baù e a Roberta Crivellaro dello Studio legale Whiters giovedi 18 gennaio

Importare vini italiani in America: non ci si improvvisa

Intervista a Nicola Baù e a Roberta Crivellaro dello Studio legale Whiters

Noemi Mengo
Intervista a Julien Miquel, wine blogger di uno dei più influenti wine blog al mondo, Social Vignerons giovedi 18 gennaio

Wine influencer: quanto valore portano alla wine community e quanto accrescono la conoscenza comune del vino?

Intervista a Julien Miquel, wine blogger di uno dei più influenti wine blog al mondo, Social Vignerons

Noemi Mengo
Wine People presenta l'unico percorso personalizzato di formazione e consulenza ideato per gli imprenditori del vino che vogliono ottenere più risultati. A febbraio il primo incontro.

Cosa significa essere oggi un imprenditore del vino?

Wine People presenta l'unico percorso personalizzato di formazione e consulenza ideato per gli imprenditori del vino che vogliono ottenere più risultati. A febbraio il primo incontro.

Perché esportare nel secondo mercato più felice al mondo? martedi 16 gennaio

Danimarca: dove la felicità è di casa

Perché esportare nel secondo mercato più felice al mondo?

Agnese Ceschi
Come raccontarsi in modo efficace nell'etichetta? lunedi 15 gennaio

120 cm ² per raccontare la propria storia

Come raccontarsi in modo efficace nell'etichetta?

La più importante hub del commercio asiatico venerdi 12 gennaio

Inserirsi nel mercato cinese: perché dovreste usare Hong Kong come tramite

La più importante hub del commercio asiatico

Noemi Mengo
Chi sono i wine influencer cinesi? Lo scopriamo assieme… giovedi 11 gennaio

Come essere influenti in Cina

Chi sono i wine influencer cinesi? Lo scopriamo assieme…

Redazione Wine Meridian
Finalmente ci siamo: a febbraio partirà il WinePeople Campus sulla Vendita. Vogliamo creare professionisti di successo nella vendita del vino italiano nel mondo! Richiedi un colloquio informativo

Il primo corso per imparare a vendere vino nel mondo e in Italia

Finalmente ci siamo: a febbraio partirà il WinePeople Campus sulla Vendita. Vogliamo creare professionisti di successo nella vendita del vino italiano nel mondo! Richiedi un colloquio informativo

Parte l’8 febbraio il primo Wine Campus Imprenditori, un percorso in 8 tappe per diventare imprenditori del vino consapevoli del proprio ruolo nella gestione dell’impresa, sullo stato di salute della propria azienda, delle dinamiche dei mercati, del come costruirsi una identità riconoscibile, degli strumenti di marketing e di comunicazione

Diventare imprenditori del vino consapevoli

Parte l’8 febbraio il primo Wine Campus Imprenditori, un percorso in 8 tappe per diventare imprenditori del vino consapevoli del proprio ruolo nella gestione dell’impresa, sullo stato di salute della propria azienda, delle dinamiche dei mercati, del come costruirsi una identità riconoscibile, degli strumenti di marketing e di comunicazione

Fabio Piccoli
Il ricordo di un uomo che ha saputo sperimentare personalmente, nell’arco di una vita, la condizione umana di tre epoche

In onore di Gualtiero Marchesi

Il ricordo di un uomo che ha saputo sperimentare personalmente, nell’arco di una vita, la condizione umana di tre epoche

Vincenzo Ercolino


WineMeridian