Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 28 luglio 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com SWF MIB valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura winethics Vini Cina WineNet Bixio Farina http://www.principedicorleone.it/
mercoledi 17 maggio

Uno dei grandi ostacoli per il vino italiano all'estero è la sua varietà: come semplificare?

Intervista ad Aldo Zaninotto, proprietario di due ristoranti italiani a Chigago, Illinois, con un concept ben chiario: semplificare i vini in base al corpo


Uno dei grandi ostacoli per il vino italiano all'estero è la sua varietà: come semplificare?

a sx Chef Cameron Grant - a dx Aldo Zaninotto


L'export italiano di vino è profondamente legato alla ristorazione italiana nel mondo. Aldo Zaninotto è un perfetto esempio di questo trait d'union. Con un passato da Export Manager per diverse cantine italiane in Nord America, ha poi deciso di cimentarsi nel campo della ristorazione nello stato dell'Illinois, a Chicago per la precisione. Ben consapevole che uno dei grandi ostacoli da superare per il vino italiano all'estero è la sua varietà, che spesso crea confusione alzando una sorta di barriera con i consumatori meno esperti, Aldo ha voluto mostrare la cultura enogastronomica italiana in un modo che fosse facile da comprendere per chiunque. È così che sono nati i suoi due ristoranti: Osteria Langhe, lo dice il nome stesso, si focalizza esclusivamente sul Piemonte, con una selezione di 130 etichette esemplificative delle diverse aree della regione; e Animale, un locale più casual dove la carta vini è quasi didattica, con quattro categorie di vini (Spumanti, Rosati, Bianchi e Rossi) con tre vini per ciascuna categoria, selezionati in base al corpo (Light, Medium, Full).
Abbiamo chiesto ad Aldo Zaninotto di spiegarci meglio come sono organizzati i suoi ristoranti.

In base a quali criteri vengono selezionate le carte vini nei suoi due ristoranti?
I nostri vini devo rispecchiare l'autentica cultura enologica italiana, quindi sono vini autoctoni, e sono rappresentativi dei diversi profili regionali, che vanno abbinati a diversi stili di cucina e allo stesso tempo devono rispecchiare la stagionalità.
Sono carte vini esclusivamente italiane e chi le seleziona?
I vini, che seleziono personalmente, sono al 100% italiani, sia da Osteria Langhe che da Animale.

Che rapporto c'è tra la vostra cucina e la carta vini?
È importante che la carta vini riesca a valorizzare la stagionalità della cucina. I nostri menù cambiano continuamente e così anche le carte vini. In effetti il vino deve essere il completamento del piatto e il nostro compito è quello di trovare il perfetto equilibrio e armonia tra i due, cosicché entrambi possano esprimersi al meglio.

Come vengono proposti i vini ai clienti? Avete dei sommelier a disposizione?
Sono molto attento al training del mio personale. Cerco costantemente di educarli, fare degustazioni e trasmettere loro informazioni sulla storia e sul profilo di ogni vino.

Che rapporto hanno i clienti con il vino italiano?

I vini italiani spesso sono molto complicati da capire. Tipologie, regioni, varietali diversi, il consumatore americano non si ricorderà mai tutto quello che c'è da sapere. È per questo motivo il termine "Super Tuscan"è così popolare, perché rende bene l'idea di un vino robusto (con più muscoli), è facile da ricordare e le persone associano il nome a quella tipologia di vino. Per questo è importante introdurre i consumatori al mondo del vino concentrandosi o su una regione specifica, come abbiamo voluto fare con Osteria Langhe, o sui diversi tipi di corpo, come fatto per Animale. E' il motivo per cui i nostri clienti ci scelgono, non solo per il cibo ma anche per il vino e perché sanno di poter trovare l'autentica cultura enogastronomica italiana.

I clienti sono sensibili al prezzo del vino?
Sono molto sensibili al prezzo. Per questo la mia filosofia è quella di creare valore per il consumatore. In generale cerco di applicare un percentuale di ricavo più che ragionevole su una bottiglia, così da generare volumi e favorire una rotazione costante dei prodotti in cantina. 

Osterialanghe.com/ 
Animalechicago.com 
Uno dei grandi ostacoli per il vino italiano all'estero è la sua varietà: come semplificare?

Osteria Langhe - esterno


Alice Alberti

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Nel mondo vi è una crescente domanda di vino “etico”, non solo rispettoso dell’ambiente ma anche delle regole di comportamento nei confronti dei lavoratori del settore

Nel mondo sempre più voglia di vino etico

Nel mondo vi è una crescente domanda di vino “etico”, non solo rispettoso dell’ambiente ma anche delle regole di comportamento nei confronti dei lavoratori del settore

Fabio Piccoli
Importanti aziende del vino sudafricane stanno investendo nel Nebbiolo considerata una varietà capace di adattarsi al meglio al loro terroir. Cresce l'interesse e l'investimento nelle nostre varietà in vari paesi produttori nel mondo, un aspetto che fa riflettere

Le potenzialità “uniche” del Nebbiolo in Sud Africa

Importanti aziende del vino sudafricane stanno investendo nel Nebbiolo considerata una varietà capace di adattarsi al meglio al loro terroir. Cresce l'interesse e l'investimento nelle nostre varietà in vari paesi produttori nel mondo, un aspetto che fa riflettere

Fabio Piccoli
Scegli Wine Meridian come partner per i mercati internazionali giovedi 27 luglio

Promozione Media partnership

Scegli Wine Meridian come partner per i mercati internazionali

6 aziende vinicole mediterranee a Gibellina (Trapani) dal 28 al 30 luglio per parlare di cultura, vino e mediterraneo mercoledi 26 luglio

Scirocco Wine Fest: una manifestazione per parlare di Mediterraneo

6 aziende vinicole mediterranee a Gibellina (Trapani) dal 28 al 30 luglio per parlare di cultura, vino e mediterraneo

Agnese Ceschi
L'intervista alla proprietaria del ristorante italiano a Bangkok Charlotte Buzzanca mercoledi 26 luglio

Sensi Restaurant: il fascino chic del vino italiano in Thailandia

L'intervista alla proprietaria del ristorante italiano a Bangkok Charlotte Buzzanca

Il gruppo vinicolo rafforza la leadership nel comparto dei vini bianchi, acquisendo l'azienda bandiera del Lugana DOC mercoledi 26 luglio

Santa Margherita Gruppo Vinicolo acquisisce il controllo di Cà Maiol, storico produttore del Lugana DOC.

Il gruppo vinicolo rafforza la leadership nel comparto dei vini bianchi, acquisendo l'azienda bandiera del Lugana DOC

Proseguiranno i programmi in un'ottica di innovazione per il nuovo presidente mercoledi 26 luglio

Ernesto Abbona è il nuovo presidente di Unione Italiana Vini

Proseguiranno i programmi in un'ottica di innovazione per il nuovo presidente

Mentre noi continuiamo ad interrogarci sull’utilità di una promozione “istituzionale” del vino italiano nel mondo, l’Australia ci fornisce quotidianamente esempi illuminanti e utili

Quando il sistema Paese funziona, l’esempio dell’Australia

Mentre noi continuiamo ad interrogarci sull’utilità di una promozione “istituzionale” del vino italiano nel mondo, l’Australia ci fornisce quotidianamente esempi illuminanti e utili

Fabio Piccoli
Il parere dell'esperta di social media marketing Elena Mazzali lunedi 24 luglio

Instagram & Vino: la coppia vincente nella degustazione digitale!

Il parere dell'esperta di social media marketing Elena Mazzali

L'intervista tripla ai fondatori di The Wine Net sabato 22 luglio

Aldo Franchi, Cesare Barbero e Daniele Accordini: gli uomini del cambiamento nel mondo delle cooperative italiane

L'intervista tripla ai fondatori di The Wine Net

Agnese Ceschi
Per uno storytelling del vino che sia efficace è necessario esaltare sempre di più il valore “eroico” di alcuni elementi chiave della produzione. Il parere del prof. Attilio Scienza e i vitigni mito secondo Rupert Millar di The Drink Business

Quando i vitigni diventano “eroi”

Per uno storytelling del vino che sia efficace è necessario esaltare sempre di più il valore “eroico” di alcuni elementi chiave della produzione. Il parere del prof. Attilio Scienza e i vitigni mito secondo Rupert Millar di The Drink Business

Fabio Piccoli
La decisione ponderata nasce dalla difficoltà di coniugare impegni di azienda ed Associazione giovedi 20 luglio

Antonio Rallo lascia la Presidenza di Unione Italiana Vini

La decisione ponderata nasce dalla difficoltà di coniugare impegni di azienda ed Associazione

La certificazione più ambita di TripAdvisor, che analizza lo stato di gradimento della sua utenza, premia le aziende che si sono distinte sulle altre giovedi 20 luglio

TripAdvisor premia ancora Rocca Sveva con il Certificato di Eccellenza

La certificazione più ambita di TripAdvisor, che analizza lo stato di gradimento della sua utenza, premia le aziende che si sono distinte sulle altre



WineMeridian