Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
venerdi 18 ottobre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine WINE2WINE La Torraccia Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach
venerdi 27 settembre 2019

Vendemmia 2019, emergenza risorse umane

Ci preoccupiamo molto, giustamente, degli andamenti climatici, produttivi, del mercato ma un’altra grave problematica è emersa nuovamente in quest’ultima vendemmia, la carenza di risorse umane tra vendemmiatori e trattoristi


Vendemmia 2019, emergenza risorse umane
Giustamente ci preoccupiamo quasi sempre di quelle che appaiono le problematiche più grandi del nostro settore: il cambiamento climatico, la competizione sui mercati, le frizioni sul fronte prezzi, tanto per citarne alcuni.
Questo, però, ci fa dimenticare che nelle aziende esistono processi quotidiani che necessitano di una struttura adeguata sia in termini di numeri che di competenza.
E siccome siamo in tempo di vendemmia non si può non citare l’attuale emergenza in relazione alle gravi difficoltà nel reperire vendemmiatori e trattoristi.
In queste ultime due settimane stiamo monitorando costantemente numerose aziende in giro per l’Italia per avere aggiornamenti sulle condizioni vendemmiali e praticamente tutti ci evidenziano che il loro principale problema allo stato attuale è quello di avere risorse umane adeguate per questa attività così importante e strategica sulla quale risiede una buona fetta del destino qualitativo di un vino, di un’impresa.
Sappiamo bene che il tema delle varie lacune sul fronte delle risorse umane è una costante da tempo nel nostro comparto vitivinicolo. Ma spesso riteniamo che il deficit sia soprattutto sul fronte manageriale. In realtà le problematiche sono da ascrivere a tutte le aree di attività dell’azienda a partire proprio da quelle legate alla gestione degli impianti vitati.
E, purtroppo, si tratta di un deficit ormai cronicizzato al quale la stessa formazione di base scolastica (pensiamo ad esempio agli Istituti agrari tecnici e professionali) non è in grado di far fronte.
Molti produttori evidenziano, inoltre, che non è possibile allo stato attuale sopperire a queste lacune esclusivamente con personale “extracomunitario” perché spesso si tratta di manodopera non adeguatamente formata e talvolta non particolarmente interessata ad alcune tipologie di attività agricole.
Non vi è nessuna accezione “razzistica” in questo, anzi, vi deve essere la massima gratitudine da parte del sistema vitivinicolo italiano nei confronti di tanti uomini e donne che arrivano nel nostro Paese e danno un contributo essenziale per la realizzazione di attività chiave per le nostre imprese (basti pensare a questo riguardo anche la complessa attività della potatura).
Quando sentiamo parlare di fabbisogni di risorse umane non soddisfatti è difficile non provare una sensazione di disagio di fronte ad una problematica che ha molti aspetti paradossali.
Siamo di fronte, infatti, ad un comparto che tutt'oggi, nonostante alcune problematiche, evidenzia importanti segnali di crescita e rappresenta un’opportunità occupazionale sempre più interessante all’interno di un panorama economico nazionale che non certo brilla in termini di opportunità di lavoro, in particolare per i giovani.
Non solo, spesso il comparto del vino viene designato tra i più appetibili da parte di giovani alla ricerca di esperienze professionali gratificanti.
Imparare a lavorare in vigna non solo è un’esperienza professionale di primissimo livello ma rappresenta anche una base straordinaria per chi punta anche ad occuparsi di altre attività all’interno dell’impresa vitivinicola.
Non vogliamo apparire i soliti vecchi saggi ma se c’è un modo ideale per entrare a far parte del mondo del vino è quello di accettare di entrare dalla porta principale, quella al piano terra, dove c’è scritto “vigneto”.
Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
L’intervento del Direttore Fabio Piccoli ad un incontro dedicato al futuro dei giovani nel mondo del vino, promosso da Univerò, il Ferstival del Placement dell’Università degli Studi di Verona
venerdi 18 ottobre 2019

L’epoca delle contaminazioni

L’intervento del Direttore Fabio Piccoli ad un incontro dedicato al futuro dei giovani nel mondo del vino, promosso da Univerò, il Ferstival del Placement dell’Università degli Studi di Verona

Noemi Mengo
La salvaguardia del successo del Pinot Grigio passa anche attraverso una maggiore reputazione e diffusione sul mercato del nostro Paese venerdi 18 ottobre 2019

Ora il Pinot Grigio deve parlare anche italiano

La salvaguardia del successo del Pinot Grigio passa anche attraverso una maggiore reputazione e diffusione sul mercato del nostro Paese

Fabio Piccoli
Un quadro composito, ricco di sfumature, armonie e contrasti. Jancis Robinson racconta così a Modena Champagne Experience la lenta rivoluzione in atto. 
giovedi 17 ottobre 2019

Lo Champagne e i suoi trend: facciamo il punto

Un quadro composito, ricco di sfumature, armonie e contrasti. Jancis Robinson racconta così a Modena Champagne Experience la lenta rivoluzione in atto.

Giovanna Romeo
Oltre 100 professionisti del mondo del vino riuniti per il Wine Generation Forum (WGF) a Milano Wine Week giovedi 17 ottobre 2019

Milano Wine Week: nuove generazioni del vino italiano protagoniste al Wine Generation Forum

Oltre 100 professionisti del mondo del vino riuniti per il Wine Generation Forum (WGF) a Milano Wine Week

Secondo Wine Intelligence, ci sono 10 fattori d’impatto sullo scenario mondiale del settore vitivinicolo. Abbiamo selezionato per voi i nostri Top 5. 
giovedi 17 ottobre 2019

5 punti per osservare il mondo del vino che cambia

Secondo Wine Intelligence, ci sono 10 fattori d’impatto sullo scenario mondiale del settore vitivinicolo. Abbiamo selezionato per voi i nostri Top 5.

Noemi Mengo
Una guida dedicata agli enoturisti che vogliono mettere al centro della loro esperienza l’incontro diretto con il vino, i luoghi, e le persone che lo producono mercoledi 16 ottobre 2019

La meraviglia del vino, nasce la "Guida alle Cantine" Made in Piedmont

Una guida dedicata agli enoturisti che vogliono mettere al centro della loro esperienza l’incontro diretto con il vino, i luoghi, e le persone che lo producono

Il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco sblocca la quota bio della riserva vendemmiale mercoledi 16 ottobre 2019

Cresce la domanda di Prosecco biologico

Il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco sblocca la quota bio della riserva vendemmiale

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi
mercoledi 16 ottobre 2019

Italian wines in the world: Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi

A circa dieci anni dalla crisi finanziaria che ha messo in ginocchio l’Unione Europea, IWSR ci aggiorna sul cambiamento delle abitudini di consumo del vino dei Paesi europei.  
mercoledi 16 ottobre 2019

10 anni dalla crisi: come è cambiata l’Europa del vino?

A circa dieci anni dalla crisi finanziaria che ha messo in ginocchio l’Unione Europea, IWSR ci aggiorna sul cambiamento delle abitudini di consumo del vino dei Paesi europei.

Noemi Mengo
Risorse Umane: chi decide la retribuzione corretta per un manager? martedi 15 ottobre 2019

Chi più spende più guadagna

Risorse Umane: chi decide la retribuzione corretta per un manager?

We have tasted for you Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry tuesday 15 october 2019

Italian wines in the world: Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry

We have tasted for you Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry

Giovanna Romeo
Viaggiare in Moldavia alla scoperta di piccole cantine e produttori che con cura e attitudine lavorano vitigni autoctoni, varietà caucasiche e internazionali perfettamente adattate al terroir locale. lunedi 14 ottobre 2019

Sognando di fare vino. Noroc!

Viaggiare in Moldavia alla scoperta di piccole cantine e produttori che con cura e attitudine lavorano vitigni autoctoni, varietà caucasiche e internazionali perfettamente adattate al terroir locale.

Giovanna Romeo
All'alba della sentenza WTO che autorizza gli USA ad applicare dazi per 7,5 miliardi di dollari sull'import UE, quali saranno le sorti del vino italiano ed europeo? lunedi 14 ottobre 2019

Il vino italiano sarà il meno colpito dai dazi USA

All'alba della sentenza WTO che autorizza gli USA ad applicare dazi per 7,5 miliardi di dollari sull'import UE, quali saranno le sorti del vino italiano ed europeo?

Agnese Ceschi
Abbiamo degustato per voi il Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere sabato 12 ottobre 2019

Italian wines in the world: Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere

Abbiamo degustato per voi il Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere

Giovanna Romeo
Le infinite possibilità del neuromarketing abbracciano i nostri 5 sensi, preziosi indicatori di cosa ci piace e di come scegliamo cosa acquistare. La vista, fra tutti, è quello da soddisfare per primo. sabato 12 ottobre 2019

Neuromarketing: anche l'occhio vuole la sua parte

Le infinite possibilità del neuromarketing abbracciano i nostri 5 sensi, preziosi indicatori di cosa ci piace e di come scegliamo cosa acquistare. La vista, fra tutti, è quello da soddisfare per primo.

Noemi Mengo
La terza edizione della Scuola degli Imprenditori

Campus Impresa: come gestire una azienda del vino?

La terza edizione della Scuola degli Imprenditori

Riflessioni finali sulle nostre recenti tappe in Corea del Sud e Vietnam, due mercati emergenti che per essere “sfruttati” devono essere affrontati con dei precisi requisiti
venerdi 11 ottobre 2019

Le sfide difficili dei mercati emergenti

Riflessioni finali sulle nostre recenti tappe in Corea del Sud e Vietnam, due mercati emergenti che per essere “sfruttati” devono essere affrontati con dei precisi requisiti

Fabio Piccoli


sfondo_wm