Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
domenica 24 marzo 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ italian wine academy Farina Cantina Valpolicella Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura http://www.consorziomorellino.it/
martedi 12 marzo

Villa Sandi, alle radici delle diverse anime del Prosecco

In visita all’azienda leader nella produzione di Prosecco che grazie alla sua presenza in tutte le aree produttive, dalle pianeggianti zone della DOC in Veneto e in Friuli, dalle colline di Asolo alle vigne storiche DOCG di Valdobbiadene fino alla CRU del Cartizze, racconta in maniera straordinaria le diverse identità della bollicina italiana più nota e diffusa al mondo


Villa Sandi, alle radici delle diverse anime del Prosecco
E’ bello ogni tanto trovare conferme di quello che si pensa. Ci è capitato nella nostra recente visita a Villa Sandi, la nota azienda dei Moretti Polegato a Crocetta del Montello.
Era da tempo che volevamo andare a capire meglio non solo le caratteristiche di questa importante azienda, leader della produzione del vino italiano attualmente più popolare al mondo, il Prosecco.
La seguivamo da tempo a distanza. Siamo sempre incuriositi dalle realtà più grandi perché siamo convinti che siano loro a giocare un ruolo fondamentale nella percezione allargata di una certa tipologia di vino.
Per questa ragione se si vuole capire dove sta andando il Prosecco è essenziale andare a conoscere aziende come Villa Sandi.
Avevamo poi voglia di approfondire questa conoscenza perché in questi ultimi anni avevamo avuto la sensazione che stava succedendo qualcosa di importante e per certi aspetti un po’ in controtendenza rispetto al complesso dell’universo Prosecco.
In estrema sintesi degustando le diverse tipologie di Prosecco di Villa Sandi ci eravamo resi conto che nell’azienda dei Moretti Polegato c’era sempre più la volontà di esprimere le diverse identità delle bollicine italiane più popolari al mondo.
Ed è stata questa la conferma al nostro pensiero. Da tempo, infatti, pensiamo ed esortiamo i produttori del Prosecco ad accettare la sfida della diversificazione e cioè far capire in maniera sempre più chiara, distinta che esiste una piramide qualitativa del Prosecco. Che non significa cadere nella solita paura delle classifiche, quelle le fanno i consumatori nelle loro scelte, ma scegliere la via più vera e credibile e cioè quella del dimostrare che la Glera prodotta sulla collina di Cartizze non può dare gli stessi risultati di quella coltivata a Spilimbergo e ad Asolo.
Sembra quasi una banalità esprimere un concetto come questo eppure per molti anni lo si è voluto negare pensando che alla fine la vera e unica forza fosse racchiusa solo nel nome “Prosecco”. Nessuno vuole negare questa forza comunicativa ma da sola non sarebbe sufficiente a garantire non solo il successo di questo vino ma soprattutto la sua reputazione e il suo posizionamento.
E sulle diversità del Prosecco Villa Sandi ha costruito la sua filosofia produttiva. Una filosofia che ci è stata ben raccontata dal bravo e amico Flavio Geretto, export area manager di Villa Sandi per UK, Usa, Americhe e Asia Pacific. Quello che possiamo considerare oggi uno dei più autorevoli wine ambassador del Prosecco italiano nel mondo. Un vero e proprio globetrotter del Prosecco, seguitelo su instagram e vi farà fare il giro del mondo in poco tempo, per raccontarci come nei diversi continenti apprezzano questa nostra grande bollicina italiana.
Flavio ci ha accompagnati non solo nella scoperta delle diverse tipologie di Prosecco prodotte da Villa Sandi, ma soprattutto nella conoscenza dei diversi territori produttivi di questa tipologia. E soprattutto ci ha fatto comprendere come vi sia un nesso incredibile, e purtroppo ancora oggi troppo poco conosciuto, tra zona produttiva e caratteristiche del Prosecco.
Ci dispiace continuare invece a sentire che le differenze per questa tipologia di vino alla fine sono da ascrivere al massimo solo all’essere extra dry o brut. La banalizzazione della comunicazione del Prosecco può essere più pericolosa di certe interpretazioni di questo vino talvolta troppo banali.
Per questo Villa Sandi a nostro parere rappresenta oggi anche una “scuola” non solo sul fronte produttivo del Prosecco ma anche su quello comunicativo.
A questo riguardo un plauso e ringraziamento va fatto anche alla responsabile delle relazioni esterne Manuela Oregna che ci ha accompagnati nella visita della Villa e in particolare della parte sotterranea quella che ispirò negli anni 70 i fratelli Moretti Polegato dando loro l’idea che qui si potesse realizzare un qualcosa di importante sul modello Champagne.
Alla fine, pur producendo anche un ottimo metodo classico, è stato il Prosecco a rendere Villa Sandi popolare nel mondo. Ma questo deve essere comunque un grande motivo di orgoglio perché il Prosecco, anche con la sua semplicità (da non confondere mai con banalità), è in grado di raccontare storie molto importanti, non dobbiamo dimenticarlo mai.
Ce l’hanno ricordato gli amici di Villa Sandi che nei loro 160 ettari che spaziano nell’intera area del Prosecco - dalle pianeggianti zone della DOC in Veneto e in Friuli, dalle colline di Asolo alle vigne storiche DOCG di Valdobbiadene fino alla CRU del Cartizze �" interpretano e raccontano le diverse anime di questa nostra preziosa bollicina.
Ed è fondamentale oggi farlo, credeteci.

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
We have tasted for you Cantina Santa Maria La Palma's Ràfia Vermentino di Sardegna DOC saturday 23 march

Italian wines in the world: Cantina Santa Maria La Palma's Ràfia

We have tasted for you Cantina Santa Maria La Palma's Ràfia Vermentino di Sardegna DOC

Abbiamo degustato per voi Ràfia Vermentino di Sardegna DOC di Cantina Santa Maria La Palma sabato 23 marzo

Italian wines in the world: Ràfia di Cantina Santa Maria La Palma

Abbiamo degustato per voi Ràfia Vermentino di Sardegna DOC di Cantina Santa Maria La Palma

In occasione di ProWein, svelato a Düsseldorf il concept dell’edizione 2019
venerdi 22 marzo

Milano Wine Week punta all'internazionalità

In occasione di ProWein, svelato a Düsseldorf il concept dell’edizione 2019

On March 10th, 2019, the Italian Wine Podcast celebrated its second anniversary since its first weekly episodes were launched on dedicated digital platforms. friday 22 march

Italian Wine Podcast: two years of “cin cin” with Italian wine people

On March 10th, 2019, the Italian Wine Podcast celebrated its second anniversary since its first weekly episodes were launched on dedicated digital platforms.

Climate change is a huge subject that touches everyone. Many of us cannot even conceive the dangers inflicted on our planet by climate change. Time is running out, we need to take charge now! friday 22 march

World's Leading Wine Experts Share Tried and Tested Solutions to Mitigate Climate Change

Climate change is a huge subject that touches everyone. Many of us cannot even conceive the dangers inflicted on our planet by climate change. Time is running out, we need to take charge now!

Michele Shah
Dall’indagine di Wine Intelligence emerge il ruolo delle donne nel consumo dei vini, sempre più vicino a quello dei maschi. Negli Usa preoccupante calo di consumatori abituali tra i più giovani

Donne e vino: più sensibili alla sostenibilità ma meno disposte a spendere

Dall’indagine di Wine Intelligence emerge il ruolo delle donne nel consumo dei vini, sempre più vicino a quello dei maschi. Negli Usa preoccupante calo di consumatori abituali tra i più giovani

Fabio Piccoli
Drink less, but drink better: il nuovo mantra del consumatore inglese giovedi 21 marzo

L'esplosione del biologico nel Regno Unito

Drink less, but drink better: il nuovo mantra del consumatore inglese

Agnese Ceschi
General Manager mercoledi 20 marzo

Offerta di Lavoro

General Manager

La manifestazione di Düsseldorf non solo rappresenta oggi la miglior “piazza” commerciale del vino nel mondo ma anche uno straordinario osservatorio per capire come si è evoluto e si sta evolvendo il settore vitivinicolo a livello mondiale

mercoledi 20 marzo

Prowein 2019, una fiera didattica

La manifestazione di Düsseldorf non solo rappresenta oggi la miglior “piazza” commerciale del vino nel mondo ma anche uno straordinario osservatorio per capire come si è evoluto e si sta evolvendo il settore vitivinicolo a livello mondiale

Fabio Piccoli
L’organizzazione aziendale ha spesso bisogno di un professionista esterno per valorizzare le proprie risorse mercoledi 20 marzo

La figura del Business Coach nel mondo del vino: Chi è? A cosa serve?

L’organizzazione aziendale ha spesso bisogno di un professionista esterno per valorizzare le proprie risorse

Massimo Benedetti, Marketing and communication specialist
Abbiamo girato per i padiglioni italiani alla ricerca delle impressioni dei produttori su questa edizione della nota kermesse tedesca martedi 19 marzo

ProWein 2019: buona la seconda (giornata)!

Abbiamo girato per i padiglioni italiani alla ricerca delle impressioni dei produttori su questa edizione della nota kermesse tedesca

Agnese Ceschi e Noemi Mengo
Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese 
lunedi 18 marzo

ProWein 2019: deboli piogge, ma previste schiarite

Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese

Noemi Mengo e Agnese Ceschi
L'intervista a Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e direttore di ProWein domenica 17 marzo

ProWein here we go!

L'intervista a Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e direttore di ProWein

Agnese Ceschi
Ci prepariamo all’edizione 2019 della kermesse più attesa in Europa 
sabato 16 marzo

ProWein: 3 punti chiave per fare il giusto ingresso in fiera

Ci prepariamo all’edizione 2019 della kermesse più attesa in Europa

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso saturday 16 march

Italian wines in the world: Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso

Abbiamo degustato per voi Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno sabato 16 marzo

Italian wines in the world: Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno

Abbiamo degustato per voi Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno

Sembrava stata cancellata dal vocabolario del vino e invece mai come oggi si continua a parlare di tipicità e di quel legame straordinario tra il vino e la sua origine. Ma perché?

venerdi 15 marzo

Il ritorno “silenzioso” ma prezioso della tipicità

Sembrava stata cancellata dal vocabolario del vino e invece mai come oggi si continua a parlare di tipicità e di quel legame straordinario tra il vino e la sua origine. Ma perché?

Fabio Piccoli


http://www.winemeridian.com/