Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
martedi 11 dicembre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

http://www.cantinadicustoza.it/ https://tenutadelpriore.it/linea-col-del-mondo/ http://www.tenutastellacollio.it/en/ https://www.tenutedigiulio.it/site/ http://www.tenutamontemagno.it/ http://giannitessari.wine/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it http://www.tenutaviglione.com/ http://www.fattorialamagia.it/ https://www.accordinistefano.it/ https://www.rigoloccio.it/ http://www.cantinapedres.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/  http://acquesi.it/ https://www.borgolacaccia.it/ https://www.carusoeminini.it/
domenica 04 marzo

Vinexpo New York, un evento dai tanti significati

La prima fiera internazionale che si realizza negli Usa, un evento che potrebbe segnare la storia delle manifestazioni enologiche nel più grande mercato del vino al mondo


Vinexpo New York, un evento dai tanti significati
Siamo in volo verso New York dove lunedì 5 marzo avrà inizio Vinexpo New York. Saremo presenti a questa prima edizione con 12 aziende italiane che hanno voluto condividere con noi questa scommessa.
Non pensiamo di sbagliare se parliamo di scommessa perché mai prima di oggi un organizzatore di eventi europei si era azzardato a realizzare una manifestazione del genere nel mercato più grande del vino.
Potrebbe sembrare un paradosso ma gli Usa, con le sue quasi 10 miliardi di bottiglie consumate nel 2017 non ha mai avuto una “fiera del vino” tenutasi nel suo territorio.
Ci siamo chiesti molte volte le ragioni di tutto questo ma non siamo mai riusciti a trovare una risposta precisa.
Forse la risposta la capiremo solo dopo questa due giorni newyorkese dove potremo scoprire se hanno avuto ragione i coraggiosi organizzatori francesi o, invece, tutti quegli altri che in questi anni non hanno mai ritenuto fosse opportuno organizzare un evento di questo genere in terra americana.
Per essere onesti dobbiamo ammettere che gli organizzatori di Bordeaux hanno scelto una strada molto prudenziale scegliendo una location che potremmo definire “piccola”, se confrontata con le tre grandi aree fieristiche europee (Dusseldorf, Verona e Bordeaux), che alla fine conterrà solo 460 espositori.
Lo ammettiamo noi con le nostre 12 aziende al seguito ci sentiamo un po’ dei pionieri. Una sensazione diremmo in perfetta coerenza con la terra che ci ospiterà che ha fatto del pionierismo, dell’andare oltre i propri confini una sorta di marchio di fabbrica di una nazione.
Difficile avere aspettative precise in una “prima” di questo genere, le sensazioni sono buone anche perché sembra che l’evento sia stato in qualche misura molto sponsorizzato dai distributori americani che speriamo accorrano, soprattutto motivati, al Jacob K Javits Convention Center.
L’organizzazione è stata molto rigida in termini di vini da portare alla manifestazione, solo 24 bottiglie per azienda, non una in più, minacciati controlli stile JFK. Come pure molto ristretti gli spazi espositivi. Parecchie aziende si sono lamentate di questi limiti: come faremo ad essere visibili? Finiremo i vini presto?
Dubbi, per carità, legittimi, ma noi vogliamo essere ottimisti. Poche bottiglie perché saranno pochi i visitatori o poche perché per fare manifestazioni del business vero non servono i volumi ma identità precise e proposte chiare? Noi optiamo senza dubbio per la seconda ipotesi e con questo spirito stiamo atterrando nella Grande Mela che non dobbiamo mai dimenticarci è sempre stata generosa con il vino italiano. Da questa grande città fin dal dopoguerra, si è sviluppato un export molto importante per il nostro Paese, prima grazie ai nostri migranti e poi grazie ad un amore di gran parte degli statunitensi nei confronti del made in Italy. Chi scrive ha fatto il suo primo viaggio a New York a diciassette anni, nell’ormai lontano 1980. E riuscì a scoprire là, prima ancora dell’Italia, quanto marchi come Soave Bolla, Valpolicella Bertani, Chianti Piccini, e tanti altri ancora, fossero già noti e affermati.
Oggi negli Usa ci giochiamo forse la battaglia più importante per il nostro export vitivinicolo e le previsioni ci parlano di un paese che ha ancora ampi margini di crescita sul fronte vino. In fin dei conti stiamo parlando di un mercato dove il vino rappresenta tuttoggi meno del 20% dei consumi di bevande alcoliche e delle 810,2 milioni di casse (da 9 litri) di vini consumate nel 2017, quelle di vino importato sono state “solo” 78,3 milioni.
Le parole d’ordine oggi grande concentrazione dei big della distribuzione ma dall’altro grande frammentazione del tessuto di piccoli e medi importatori che sempre di più si stanno dedicando a prodotti e target di nicchia. In fin dei conti quest’ultimo dovrebbe rappresentare il nostro campo di gioco ideale.
Staremo a vedere, tra poco più di 24 ore vi arriveranno in diretta i nostri commenti.
In conclusione di questo nostro primo report riteniamo doveroso e anche di buon auspicio ricordare i nomi delle aziende che hanno accettato di stare sotto il “cappello” Wine Meridian:
Azienda Agricola Accordini Stefano, Azienda Agricola Anna Spinato, Cantina Frentana, Cantina Valpolicella Negrar, Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano, Casal Thaulero, Cva Canicatti Sca, Corte Sermana, F.lli Rau Tenuta l’Ariosa, Tenute Barzan, Società Agricola Ronco Margherita e Cantina Produttori di Valdobbiadene - Val d’Oca

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Valpolicella Classico Superiore Ripasso DOC Acinatico 2016 was awarded with the gold medal at Mondial des Vins extrêmes 2018
tuesday 11 december

Azienda Agricola Accordini Stefano awarded at the Mondial des Vins Extrêmes wine competition

Valpolicella Classico Superiore Ripasso DOC Acinatico 2016 was awarded with the gold medal at Mondial des Vins extrêmes 2018

Il Valpolicella Classico Superiore Ripasso DOC Acinatico 2016 vince la medaglia d’oro martedi 11 dicembre

L'azienda agricola Accordini Stefano premiata al Mondial des Vins extrêmes 2018

Il Valpolicella Classico Superiore Ripasso DOC Acinatico 2016 vince la medaglia d’oro

Intervista a Maurizio Broggi, Direttore dell'Italian Wine Scholar Education Program di Wine Scholar Guild
martedi 11 dicembre

Vino italiano nel mondo: educare partendo dal principio

Intervista a Maurizio Broggi, Direttore dell'Italian Wine Scholar Education Program di Wine Scholar Guild

Noemi Mengo
  Fallimento N. 53/2017 Tribunale di Verona martedi 11 dicembre

Informazione pubblicitaria
AVVISO DI SOLLECITAZIONE OFFERTE

Fallimento N. 53/2017 Tribunale di Verona

Non è poi così difficile emergere tra i manager del vino [warning: politically incorrect contents]

Giganti in un popolo di nani

Non è poi così difficile emergere tra i manager del vino [warning: politically incorrect contents]

Andrea Pozzan
We have tasted for you Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014 saturday 08 december

Italian wines in the world: Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014

We have tasted for you Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014

Abbiamo degustato per voi Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro sabato 08 dicembre

Italian wines in the world: Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro

Abbiamo degustato per voi Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro

L’intervista a Lorenzo Palla, titolare dell’azienda Ronco Blanchis
venerdi 07 dicembre

Il coraggio di puntare sull’identità del Collio

L’intervista a Lorenzo Palla, titolare dell’azienda Ronco Blanchis

Agnese Ceschi
L’etichetta interattiva fa il suo ingresso in scena al più importante forum sul business del vino. venerdi 07 dicembre

Winebel debutta a wine2wine 2018

L’etichetta interattiva fa il suo ingresso in scena al più importante forum sul business del vino.

Per secoli sono stati i “segreti” ad alimentare il mito dello Champagne, negli ultimi anni, invece, è raccontare la “verità” la chiave comunicativa per dare ancora prestigio alla grande bollicina francese

Si chiama trasparenza la svolta comunicativa dello Champagne

Per secoli sono stati i “segreti” ad alimentare il mito dello Champagne, negli ultimi anni, invece, è raccontare la “verità” la chiave comunicativa per dare ancora prestigio alla grande bollicina francese

Fabio Piccoli
Un esempio vincente di marketing targetizzato, spazio ai giovani! giovedi 06 dicembre

Anna Spinato: focus sui Millenials

Un esempio vincente di marketing targetizzato, spazio ai giovani!

Un Paese di contrasti, che ci somiglia e che ha bisogno dell’export italiano, ma non sarà una sfida semplice 
giovedi 06 dicembre

Brasile: il mercato di chi ama le sfide

Un Paese di contrasti, che ci somiglia e che ha bisogno dell’export italiano, ma non sarà una sfida semplice

Noemi Mengo
Ultimi posti disponibili per partecipare dal 4 al 5 marzo. Noi ci saremo, e voi? mercoledi 05 dicembre

Vinexpo New York: i 10 motivi per cui non mancare!

Ultimi posti disponibili per partecipare dal 4 al 5 marzo. Noi ci saremo, e voi?

Durante un evento milanese sono stati messi in degustazione alcuni vini dell’azienda maremmana che ha cambiato proprietà dal 2017 mercoledi 05 dicembre

Il restyling di Rigoloccio

Durante un evento milanese sono stati messi in degustazione alcuni vini dell’azienda maremmana che ha cambiato proprietà dal 2017

Il territorio veneto riconosciuto il 30 novembre dal comitato scientifico dalla FAO mercoledi 05 dicembre

Soave sito mondiale patrimonio dell’umanità per l’agricoltura

Il territorio veneto riconosciuto il 30 novembre dal comitato scientifico dalla FAO

La nuova avventura del famoso sommelier americano Jeff Porter celebra la cultura del nostro paese in America
mercoledi 05 dicembre

"Sip Trip": parte il viaggio on the road di Jeff Porter alla scoperta del vino italiano

La nuova avventura del famoso sommelier americano Jeff Porter celebra la cultura del nostro paese in America

Gestione della burocrazia e promozione, avvicinamento ai gusti europei ed esperienze degustative in prima persona mercoledi 05 dicembre

Le quattro chiavi per superare i limiti della Russia

Gestione della burocrazia e promozione, avvicinamento ai gusti europei ed esperienze degustative in prima persona

Agnese Ceschi
Intervista all’esperto Wai Xin Chang, Wine Communicator e Vinitaly International Italian Wine Expert
martedi 04 dicembre

Singapore: un mercato fertile e curioso

Intervista all’esperto Wai Xin Chang, Wine Communicator e Vinitaly International Italian Wine Expert

Noemi Mengo
Quando anche i candidati devono partire da una autoconsapevolezza

Vorrei ma non posso: quando si chiede senza dare [abbastanza]

Quando anche i candidati devono partire da una autoconsapevolezza

Andrea Pozzan
We have tasted for you Coali Tenuta Savoia's I Simieri Rosso Verona Igt 2015 saturday 01 december

Italian wines in the world: Coali Tenuta Savoia's I Simieri Rosso Verona Igt 2015

We have tasted for you Coali Tenuta Savoia's I Simieri Rosso Verona Igt 2015

Abbiamo degustato per voi il I Simieri Rosso Verona Igt 2015 di Coali Tenuta Savoia
sabato 01 dicembre

Italian wines in the world: I Simieri Rosso Verona Igt 2015 di Coali Tenuta Savoia

Abbiamo degustato per voi il I Simieri Rosso Verona Igt 2015 di Coali Tenuta Savoia

Lo straordinario e istruttivo intervento di Margareth Henriquez, presidente e ceo di Krug, alla quinta edizione di Wine2Wine

La preziosa lezione di Madame Krug

Lo straordinario e istruttivo intervento di Margareth Henriquez, presidente e ceo di Krug, alla quinta edizione di Wine2Wine

Fabio Piccoli
Karen MacKenzie's wineries tour in Piemonte friday 30 november

Persistently Premier Piemonte

Karen MacKenzie's wineries tour in Piemonte

Karen MacKenzie
Partecipa al tour Simply Italian Great Wine a Fort Lauderdale e Città del Messico
venerdi 30 novembre

Partecipa con noi al tour Miami e Mexico febbraio 2019

Partecipa al tour Simply Italian Great Wine a Fort Lauderdale e Città del Messico

La rivoluzione Enosocial® e Clicknbuy™ è appena iniziata e non sembra fermarsi. Ecco i dettagli e un video di spiegazione dell’applicazione smartphone dedicata a produttori e wine lovers
giovedi 29 novembre

Degustare e acquistare in un battito di ciglia: è possibile?

La rivoluzione Enosocial® e Clicknbuy™ è appena iniziata e non sembra fermarsi. Ecco i dettagli e un video di spiegazione dell’applicazione smartphone dedicata a produttori e wine lovers