Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
venerdi 18 ottobre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


way to go https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine WINE2WINE La Torraccia Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio Corte De Pieri Wine Monitor https://www.cantinafrentana.it
martedi 27 gennaio 2015

Vini italiani alla conquista della Repubblica Ceca

Potenzialità, presente e futuro del vino italiano, raccontati da M.Kašková


Vini italiani alla conquista della Repubblica Ceca
Secondo un recente rapporto Ice, questo Paese, così come altri dell’Europa centro orientale come la Polonia, sta registrando negli ultimi anni un aumento del trend del consumo del vino, a fronte di un calo della richiesta di birra e vodka, prodotti che vantano una rinomata tradizione in tutta la zona dell’Est Europa. Da anni l’Italia mantiene il primo posto assoluto nell’esportazione di vino in Repubblica Ceca, con un volume di oltre 500.000 hl e un valore di circa 40 milioni di euro, che vale il 30% del mercato. Un trend in costante crescita, sostenuto dalla continua diffusione nel paese della cultura del vino, dai rapidi cambiamenti nello stile di vita e dal continuo incremento del potere d’acquisto dei cechi (fonte Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca). Ci sono insomma tutti i presupposti per lo sviluppo di un mercato dell’export molto forte in quest’area geografica.

In questa intervista a Michaela Kašková, una delle maggiori wine-influencer nel mercato ceco nonché proprietaria assieme al marito Jan Kaška di Bevande s.r.o. (www.bevande.cz), azienda ceca che dal 2007 è tra le maggiori importatrici di vini, distillati e liquori italiani, cerchiamo di approfondire le potenzialità del vino italiano in Repubblica Ceca.

Quali potenzialità di mercato vede per il vino italiano in Repubblica Ceca?
Il vino italiano è molto apprezzato nel nostro Paese. I più conosciuti sono i vini internazionali provenienti da uve come Merlot, Cabernet, Chardonnay e Pinot Grigio, ma stanno acquistando strada piano piano anche vini più strutturati come il Nebbiolo, il Barolo o il Barbaresco. Diverso il caso del Chianti, vino molto famoso, ma rispetto al quale la gente non sa ancora distinguere bene la qualità.

Quali qualità apprezza di più nel vino italiano?
Nei miei molti viaggi in Italia, alla ricerca di nuovi vini da proporre, scopro sempre di più prodotti interessanti. Il vino italiano ha carattere ed è strutturato, a fronte di un buon rapporto qualità prezzo.

Quale potenziale hanno i vini bianchi e quale i vini rossi?
Tra i bianchi, in Repubblica Ceca si vendono molto bene i vini Chardonnay, Pinot Grigio, Sauvignon, Müller Thurgau, ma si sta sviluppando anche il mercato di Vermentino, dei vini moscati, del Gewurztraminer. Tra i rossi sono apprezzati il Merlot, il Cabernet, il Chianti e sono in fase di sviluppo il Barolo e il Barbaresco, il Primitivo e il Barbera.

Cosa consiglia ad un produttore italiano per migliorare la performance nel vostro Paese?
Nel rapporto con gli importatori, per me è molto importante che il produttore faccia conoscere il prodotto nel territorio dove nasce, la cantina, il vigneto. Solo così possiamo capirne lo spirito e trasmetterlo a chi lo proponiamo.
La comunicazione tra produttore ed importatori è fondamentale inoltre. Se cambia qualcosa da un anno all’altro, cataloghi, etichette, nuovi prodotti, prezzi, è fondamentale essere informati in anticipo per poter preparare il mercato. Un passo falso in questo senso può far chiudere il business.

Qual’è il potenziale dell’ e-commerce e del mondo dei social network per promuovere e vendere il vino?
Come responsabile del marketing di Bevande e secondo la nostra esperienza, ho rilevato che spesso il cliente non fa un primo acquisto alla cieca sull’e-shop, ma solo dopo una degustazione o un contatto con noi. Dunque il consumatore va guidato nella scelta dei vini di qualità e solo allora farà l’acquisto online. Per quanto riguarda i social network sono una grande vetrina per i produttori.


Vini italiani alla conquista della Repubblica Ceca

Michaela Kašková


Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
L’intervento del Direttore Fabio Piccoli ad un incontro dedicato al futuro dei giovani nel mondo del vino, promosso da Univerò, il Ferstival del Placement dell’Università degli Studi di Verona
venerdi 18 ottobre 2019

L’epoca delle contaminazioni

L’intervento del Direttore Fabio Piccoli ad un incontro dedicato al futuro dei giovani nel mondo del vino, promosso da Univerò, il Ferstival del Placement dell’Università degli Studi di Verona

Noemi Mengo
La salvaguardia del successo del Pinot Grigio passa anche attraverso una maggiore reputazione e diffusione sul mercato del nostro Paese venerdi 18 ottobre 2019

Ora il Pinot Grigio deve parlare anche italiano

La salvaguardia del successo del Pinot Grigio passa anche attraverso una maggiore reputazione e diffusione sul mercato del nostro Paese

Fabio Piccoli
Dal 28 al 29 novembre saremo a Toronto (Ontario) e il 2 dicembre a Vancouver (British Columbia) per un tour in partnership con Wonderfud
venerdi 18 ottobre 2019

L’ultima tappa del tour 2019 è il Canada

Dal 28 al 29 novembre saremo a Toronto (Ontario) e il 2 dicembre a Vancouver (British Columbia) per un tour in partnership con Wonderfud

Un quadro composito, ricco di sfumature, armonie e contrasti. Jancis Robinson racconta così a Modena Champagne Experience la lenta rivoluzione in atto. 
giovedi 17 ottobre 2019

Lo Champagne e i suoi trend: facciamo il punto

Un quadro composito, ricco di sfumature, armonie e contrasti. Jancis Robinson racconta così a Modena Champagne Experience la lenta rivoluzione in atto.

Giovanna Romeo
Oltre 100 professionisti del mondo del vino riuniti per il Wine Generation Forum (WGF) a Milano Wine Week giovedi 17 ottobre 2019

Milano Wine Week: nuove generazioni del vino italiano protagoniste al Wine Generation Forum

Oltre 100 professionisti del mondo del vino riuniti per il Wine Generation Forum (WGF) a Milano Wine Week

Secondo Wine Intelligence, ci sono 10 fattori d’impatto sullo scenario mondiale del settore vitivinicolo. Abbiamo selezionato per voi i nostri Top 5. 
giovedi 17 ottobre 2019

5 punti per osservare il mondo del vino che cambia

Secondo Wine Intelligence, ci sono 10 fattori d’impatto sullo scenario mondiale del settore vitivinicolo. Abbiamo selezionato per voi i nostri Top 5.

Noemi Mengo
Una guida dedicata agli enoturisti che vogliono mettere al centro della loro esperienza l’incontro diretto con il vino, i luoghi, e le persone che lo producono mercoledi 16 ottobre 2019

La meraviglia del vino, nasce la "Guida alle Cantine" Made in Piedmont

Una guida dedicata agli enoturisti che vogliono mettere al centro della loro esperienza l’incontro diretto con il vino, i luoghi, e le persone che lo producono

Il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco sblocca la quota bio della riserva vendemmiale mercoledi 16 ottobre 2019

Cresce la domanda di Prosecco biologico

Il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco sblocca la quota bio della riserva vendemmiale

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi
mercoledi 16 ottobre 2019

Italian wines in the world: Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi

A circa dieci anni dalla crisi finanziaria che ha messo in ginocchio l’Unione Europea, IWSR ci aggiorna sul cambiamento delle abitudini di consumo del vino dei Paesi europei.  
mercoledi 16 ottobre 2019

10 anni dalla crisi: come è cambiata l’Europa del vino?

A circa dieci anni dalla crisi finanziaria che ha messo in ginocchio l’Unione Europea, IWSR ci aggiorna sul cambiamento delle abitudini di consumo del vino dei Paesi europei.

Noemi Mengo
Risorse Umane: chi decide la retribuzione corretta per un manager? martedi 15 ottobre 2019

Chi più spende più guadagna

Risorse Umane: chi decide la retribuzione corretta per un manager?

We have tasted for you Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry tuesday 15 october 2019

Italian wines in the world: Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry

We have tasted for you Azienda Agricola Vigna Belvedere's Najma Prosecco Doc Extra Dry

Giovanna Romeo
Viaggiare in Moldavia alla scoperta di piccole cantine e produttori che con cura e attitudine lavorano vitigni autoctoni, varietà caucasiche e internazionali perfettamente adattate al terroir locale. lunedi 14 ottobre 2019

Sognando di fare vino. Noroc!

Viaggiare in Moldavia alla scoperta di piccole cantine e produttori che con cura e attitudine lavorano vitigni autoctoni, varietà caucasiche e internazionali perfettamente adattate al terroir locale.

Giovanna Romeo
All'alba della sentenza WTO che autorizza gli USA ad applicare dazi per 7,5 miliardi di dollari sull'import UE, quali saranno le sorti del vino italiano ed europeo? lunedi 14 ottobre 2019

Il vino italiano sarà il meno colpito dai dazi USA

All'alba della sentenza WTO che autorizza gli USA ad applicare dazi per 7,5 miliardi di dollari sull'import UE, quali saranno le sorti del vino italiano ed europeo?

Agnese Ceschi
Abbiamo degustato per voi il Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere sabato 12 ottobre 2019

Italian wines in the world: Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere

Abbiamo degustato per voi il Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere

Giovanna Romeo
Le infinite possibilità del neuromarketing abbracciano i nostri 5 sensi, preziosi indicatori di cosa ci piace e di come scegliamo cosa acquistare. La vista, fra tutti, è quello da soddisfare per primo. sabato 12 ottobre 2019

Neuromarketing: anche l'occhio vuole la sua parte

Le infinite possibilità del neuromarketing abbracciano i nostri 5 sensi, preziosi indicatori di cosa ci piace e di come scegliamo cosa acquistare. La vista, fra tutti, è quello da soddisfare per primo.

Noemi Mengo
La terza edizione della Scuola degli Imprenditori

Campus Impresa: come gestire una azienda del vino?

La terza edizione della Scuola degli Imprenditori



sfondo_wm