Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
martedi 18 settembre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it www.wine2wine.net Farina Enartis Tebaldi
domenica 08 aprile

Vinitaly 2018, il meglio del vino italiano a Verona: una fiera sempre più internazionale, green e digitale

Presentata l'indagine di Nomisma - Wine Monitor: il futuro dei mercati si sposta ad est, i consumi di vino subiranno una migrazione nei prossimi 5 anni.


Vinitaly 2018, il meglio del vino italiano a Verona: una fiera sempre più internazionale, green e digitale
Ormai diventato un marchio mondiale, Vinitaly si conferma il baluardo del grande panorama vitienologico italiano. Il tradizionale appuntamento giunge quest'anno alla sua 52° edizione, rinnovandosi nella fedeltà alle origini ma dimostrandosi sempre più una realtà “glocal”. Il Salone internazionale dei vini e dei distillati, in programma a Verona dal 15 al 18 aprile 2018, il primo al mondo in termini di superficie espositiva e di operatori esteri, rinnova l’appuntamento con operatori, giornalisti e buyer che arrivano nella città scaligera per avere una panoramica completa sul vino del Bel Paese (www.vinitaly.com). 

Ma Il vino nel mondo è cambiato e lo farà ancora di più nel prossimo quinquennio. Questo è quanto emerso dall’indagine condotta da Norisma Wine Monitor, che vede l’Italia cavalcare e trascinare l’onda dei consumi di sparkling nel mondo: +240% in 10 anni, contro media mondiale a +50%, oltre ad affermarsi come paese leader in 16 mercati mondiali, contro 29 della Francia. Inoltre, nei prossimi 5 anni il forecast ci premia in Cina (+38,5%), Russia (+27,5%), Usa (+22,5%) e Giappone (+10%). In stagnazione invece UK e Germania. Dati importanti questi, che lanciano un chiaro messaggio ai produttori italiani. Per il direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani: “Dobbiamo essere in grado di cavalcare alcune tendenze che ci favoriscono, come quella sparkling dei consumi mondiali, che è stata l’arma vincente degli ultimi anni, con una crescita nel decennio del 240% a fronte di una media mondiale sul segmento ferma a +50%”.

L’indagine parla chiaro suI futuro dell’ecosistema-vino italiano,
le previsioni di export al 2022 vedono in incremento nell’ordine Cina, Russia e Stati Uniti, veri player della crescita dei consumi grazie a fattori congiunturali considerati decisivi: aumento dell’upper class (fino al 25% della popolazione in Russia), tasso di urbanizzazione (arriverà al 63% in Cina) e Pil pro-capite in forte aumento. L’ecosistema-vino dei prossimi 5 anni, restituisce un quadro positivo dei trend delle vendite a valore, anche se con meno impennate rispetto al recente passato in 6 mercati top del mondo (64% dell’intero valore dell’export italiano).


Per il responsabile di Nomisma Wine Monitor, Denis Pantini “Accanto alla «premiumization» si prevede l’accentuarsi di tendenze di fondo legate ai consumi di vino, come la forte crescita dei consumi di sparkling e sempre più legati a modalità di consumi in linea con i cambiamenti socio- demografici, che confermano l’aumento del consumo di vino conviviale da parte di giovani. Un’altra variabile - ha concluso Pantini - è data dagli accordi di libero scambio, che sin qui stanno avvantaggiando notevolmente Australia e Cile, specie in Cina, Giappone e Sud America”.

Gli appuntamenti da non perdere a Vinitaly 2018:

-
OperaWine

L’inaugurazione del salone dei vini e dei distillati di Verona è affidata ad Opera Wine (www.operawine.com) e, in serata, alla cena di Gala.
L’edizione 2018 vede la presentazione di 107 produttori italiani, di cui 16 selezionati per la prima volta, scelti in collaborazione con la rivista Wine Spectator. Evento su invito dedicato ai più influenti giornalisti e buyer internazionali avrà quest’anno come protagonista la Street Art di Shepard Fairey, l’ideatore dei famosissimi e coloratissimi poster della campagna presidenziale di Obama nel 2008. 




- International Wine Hall

Tra le novità di Vinitaly 2018 c’è l’ampliamento del salone dedicato agli espositori esteri, in aumento del 25% che da quest’anno si chiama International Wine Hall. Molte le new entry: dalla prima volta di Etiopia, Danimarca e Santo Domingo, alle nuove aziende da Francia, Spagna, Croazia, Georgia, Portogallo, Ungheria, Azerbaijan, Usa, America del Sud, Australia e Giappone. In questo salone ogni giorno vi saranno nell’area tasting delle degustazioni guidate di vini e distillati, dai rum caraibici al Pisco peruviano, ai liquori a base di vodka, e molti sono gli approfondimenti su tecniche di produzione.


 

- Spazio al biologico e naturale

In linea con le tendenze di mercato e di quella parte del mondo produttivo italiano sempre più impegnato sul fronte della sostenibilità ambientale e la salute del consumatore, Vinitaly da alcuni anni è diventato anche la casa dei vini naturali, che si rinnova nel grande padiglione 8, in collaborazione con l’Associazione Vi.Te e la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti. Spazio per i vini biologici anche nell’Enoteca di Vinitalybio. 




- Grand tasting

Peculiarità di Vintaly sono da sempre le degustazioni, ogni anno uniche perché rappresentative di case history di successo internazionale, come quella del Seminario Masi, che propone una verticale di 30 annate di Amarone della Valpolicella. 
Una panoramica sui vini del mondo, sarà il tasting del noto enologo Riccardo Cotarella con 15 vini da Italia, Francia, Romania, Stati Uniti, Palestina, Russia e Giappone. Di grande valore anche quello guidato da Raoul Salama che presenta in parallelo Pessac-Leognan e Bolgheri con 3 etichette italiane e 3 francesi delle cantine più blasonate.
Un focus speciale poi sui vini rosati, per approfondire i motivi del successo mondiale e un calendario di appuntamenti con Tasting express curati da importanti testate estere, con focus quest’anno su Argentina e Perù, Ungheria, Ucraina, Francia, Slovenia e Australia.




Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Ieri si è svolta a Verona la seconda edizione del Wine Export Manager Day, l’appuntamento dedicato alla figura dell’export manager del vino. 
Presentata l’indagine Wine People-Wine Meridian svolta interrogando aziende ed export manager sul delicato tema delle risorse umane nel mondo vinicolo

Wine Export Manager Day: quando gli export manager fanno network

Ieri si è svolta a Verona la seconda edizione del Wine Export Manager Day, l’appuntamento dedicato alla figura dell’export manager del vino. Presentata l’indagine Wine People-Wine Meridian svolta interrogando aziende ed export manager sul delicato tema delle risorse umane nel mondo vinicolo

Agnese Ceschi
Una classifica Top #8 dei migliori suggerimenti per promuovere alti riconoscimenti a livello internazionale
lunedi 17 settembre

Wine scores: come promuovere i punteggi ottenuti in 8 semplici passi

Una classifica Top #8 dei migliori suggerimenti per promuovere alti riconoscimenti a livello internazionale

Noemi Mengo
Alcune anticipazioni sulle nostre due indagini che presenteremo all’Export Manager Day il prossimo 17 settembre a Verona

Export manager, se ci sei batti un colpo

Alcune anticipazioni sulle nostre due indagini che presenteremo all’Export Manager Day il prossimo 17 settembre a Verona

Fabio Piccoli
Carmelo Bonetta ci racconta l’azienda che gestisce e porta nel cuore 
venerdi 14 settembre

Baglio del Cristo di Campobello, un’azienda siciliana legata alla propria terra e ai propri ricordi

Carmelo Bonetta ci racconta l’azienda che gestisce e porta nel cuore

Ultimi posti per aderire all'evento dedicato ai produttori di biologico nella città danese giovedi 13 settembre

Organic Value vola a Copenhagen

Ultimi posti per aderire all'evento dedicato ai produttori di biologico nella città danese

I giovani talenti del mondo del vino si incontrano a Villa Della Torre, a Fumane (Verona), per il primo Allegrini Boot Camp. giovedi 13 settembre

Allegrini Boot Camp: i giovani talenti del vino si incontrano in Valpolicella

I giovani talenti del mondo del vino si incontrano a Villa Della Torre, a Fumane (Verona), per il primo Allegrini Boot Camp.

Abruzzo’s preeminent winegrower adds to its collection of prestigious national and international awards
thursday 13 september

Codice Citra: Montepulciano d’Abruzzo DOC tops the podium

Abruzzo’s preeminent winegrower adds to its collection of prestigious national and international awards

L'intervista al MW greco Yiannis Karakasis a proposito di vini italiani e non solo giovedi 13 settembre

Grecia, aperto e dinamico, il mercato del vino strizza l’occhio all’Italia

L'intervista al MW greco Yiannis Karakasis a proposito di vini italiani e non solo

Carmen Guerriero
Il 17 settembre 2018 durante il Wine Export Manager Day a Verona verrà presentata l'indagine condotta da Wine People. mercoledi 12 settembre

Ultimi 10 posti per iscriversi al Wine Export Manager Day

Il 17 settembre 2018 durante il Wine Export Manager Day a Verona verrà presentata l'indagine condotta da Wine People.

Chi è la persona adatta all’accoglienza allo stand e come fare? mercoledi 12 settembre

Guida alla buona riuscita della fiera

Chi è la persona adatta all’accoglienza allo stand e come fare?

Agnese Ceschi
Ottimi riscontri per le bollicine italiane nel mercato canadese, si prevede una crescita inarrestabile
martedi 11 settembre

L’Italia fra i maggiori esportatori in Canada: è il Prosecco a scalare le classifiche

Ottimi riscontri per le bollicine italiane nel mercato canadese, si prevede una crescita inarrestabile

Noemi Mengo
Il wine bar di proprietà dell'azienda italiana Avignonesi offre 100 referenze rigorosamente rispettose dell'ambiente lunedi 10 settembre

Un angolo di Italia (biologica e biodinamica) nel cuore di Notting Hill

Il wine bar di proprietà dell'azienda italiana Avignonesi offre 100 referenze rigorosamente rispettose dell'ambiente

Agnese Ceschi
Il progetto Volcanic Wines racconta a ViniMilo i suoi primi 10 anni e presenta le nuove iniziative dell’associazione. venerdi 07 settembre

Sull’Etna si festeggiano le 10 candeline del progetto Volcanic Wines

Il progetto Volcanic Wines racconta a ViniMilo i suoi primi 10 anni e presenta le nuove iniziative dell’associazione.

Mai come in questi ultimi anni si è acceso il dibattito sulle diverse tipologie di tappi che nel tempo hanno assunto un ruolo sempre più importante non solo nella qualificazione dei vini ma anche nella percezione da parte dei consumatori

Il futuro del vino visto dai “tappi”

Mai come in questi ultimi anni si è acceso il dibattito sulle diverse tipologie di tappi che nel tempo hanno assunto un ruolo sempre più importante non solo nella qualificazione dei vini ma anche nella percezione da parte dei consumatori

Fabio Piccoli
Il periodo più importante dell’anno in cui si decide il futuro dell’intera produzione 
venerdi 07 settembre

La vendemmia dei ricordi di Dal Maso

Il periodo più importante dell’anno in cui si decide il futuro dell’intera produzione

Inizia la corsa ai biglietti per partecipare alla 27^ edizione di Merano WineFestival dal 9 al 13 novembre 2018 venerdi 07 settembre

Merano WineFestival 2018: ecco tutti gli appuntamenti da non perdere

Inizia la corsa ai biglietti per partecipare alla 27^ edizione di Merano WineFestival dal 9 al 13 novembre 2018

L’Osservatorio del Vino ha presentato le previsioni vendemmiali 2018 giovedi 06 settembre

Vendemmia 2018: l'Italia si conferma primo produttore al mondo

L’Osservatorio del Vino ha presentato le previsioni vendemmiali 2018

Lettera invito al Wine Export Manager Day del direttore di Wine Meridian a tutti coloro che sono impegnati a conseguire il successo del vino italiano nel mondo: produttori, export manager, imprenditori

Caro export manager ti scrivo….

Lettera invito al Wine Export Manager Day del direttore di Wine Meridian a tutti coloro che sono impegnati a conseguire il successo del vino italiano nel mondo: produttori, export manager, imprenditori

Fabio Piccoli
Con l’incoronazione di Carlo Pagano dal Molise come miglior sommelier del Soave, si chiude la kermesse veronese con ampia partecipazione di pubblico e ristoratori.

Soave Versus: un successo annunciato per i 50 anni della DOC

Con l’incoronazione di Carlo Pagano dal Molise come miglior sommelier del Soave, si chiude la kermesse veronese con ampia partecipazione di pubblico e ristoratori.

Come si è evoluta in questi ultimi anni la figura del wine ambassador nato per spingere la notorietà di un brand a vantaggio dell’azione commerciale ed oggi spesso messa in discussione

C’era una volta il brand ambassador

Come si è evoluta in questi ultimi anni la figura del wine ambassador nato per spingere la notorietà di un brand a vantaggio dell’azione commerciale ed oggi spesso messa in discussione

Fabio Piccoli
I vini della Cantina Santa Maria La Palma hanno ricevuto due prestigiosi riconoscimenti durante l’importante fiera internazionale mercoledi 05 settembre

Medaglia d’oro e d’argento per Aragosta Vermentino di Sardegna DOC e Cannonau Riserva all’Asia Wine Trophy

I vini della Cantina Santa Maria La Palma hanno ricevuto due prestigiosi riconoscimenti durante l’importante fiera internazionale