Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
martedi 12 novembre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


way to go https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine WINE2WINE La Torraccia Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri
martedi 10 settembre 2019

Vino e Neuromarketing: ce ne parla Vincenzo Russo

A WEMDAY 2019 uno degli interventi sarà presidiato da Vincenzo Russo, docente di psicologia e neuromarketing all’Università IULM


Vino e Neuromarketing: ce ne parla Vincenzo Russo
Manca sempre meno al 16 settembre 2019, dove dalle 14.30 a FICO Eataly World Bologna, i manager del vino italiani potranno affinare le proprie armi di “seduzione” dei mercati. Nessuna malizia, parliamo di Wine Export Manager Day, l’evento che abbiamo creato per sostenere le figure di export manager e di agente Italia ed aiutarle a crescere professionalmente.

Uno dei 5 interventi che avranno luogo durante l’evento, tratterà di un tema molto affascinante, che negli ultimi anni sta approfondendo sempre di più le proprie potenzialità strategiche nell’atto della vendita dei prodotti. Stiamo parlando della neurologia e, più specificatamente, del neuromarketing. Per capire meglio di cosa si tratta, abbiamo intervistato uno dei nostri speaker, Vincenzo Russo, docente di psicologia dei consumi e neuromarketing all’Università IULM, che ci porterà nell’affascinante mondo della “neuroenologia”, ovvero l’effetto che il marketing può avere sulle reazioni dei consumatori al prodotto.

Quale sarà il tema del Suo intervento?
Il contributo delle neuroscienze e del neuromarketing per lo studio dei processi di vendita e di marketing del vino. 
Partendo dai principi di base del rapporto tra comunicazione e decisione, ci si soffermerà sulle tecniche che si possono utilizzare per promuovere un vino in maniera efficace, anche a livello internazionale, sfruttando le conoscenze provenienti dalle ricerche di neuromarketing e di neuroselling. Si tratta di utili competenze ed efficaci strumenti per chi ha il compito di “promuovere” un vino in mercati complessi. Valorizzando le ultime ricerche sul funzionamento cerebrale offerte dalle neuroscienze, durante l’incontro si approfondiranno i meccanismi che sono alla base della comunicazione del vino e i suoi effetti, prima, sulle aspettative e poi sui processi percettivi, nonché verranno presentate le principali regole per una comunicazione del vino efficace e funzionale.  

Perché pensa possa essere un argomento utile per i partecipanti del Wine Export Manager Day?
Le neuroscienze ci hanno ormai dimostrato che le decisioni dei consumatori non sono solo frutto di precisi calcoli matematici o di un rigoroso processo razionale, ma l’esito di un complesso meccanismo in cui un ruolo determinante è attribuibile alle emozioni.  Ciò vale soprattutto nei processi di marketing, ma anche nelle dinamiche di comunicazione interpersonale, in cui il venditore o l’esperto ha un ruolo determinante nel riconoscere le peculiarità dell’interlocutore e nell’utilizzare tutti gli strumenti della comunicazione efficace. 
Si tratta di competenze sempre più necessarie in considerazione del fatto che oggi più che mai il processo di promozione e vendita è diventato una sfida molto più impegnativa. 
In questo processo un bravo comunicatore, oltre ad adattare lo stile di comunicazione in base alla sua platea o al gruppo di consumatori può, e deve, offrire soluzioni interpretative efficaci in grado di convincere e al contempo emozionare gli interlocutori. 
Ci può dare qualche anticipazione dell’intervento senza svelare troppo?
Dagli anni Settanta in poi gli studi offerti dall’economia comportale e dalle neuroscienze hanno dimostrato che gli esseri umani, lungi dall’essere esclusivamente razionali, si lasciano guidare dalle dinamiche affettive nei processi decisionali, razionalizzando e giustificando con la ragione ciò che è stato in realtà scelto e preferito con l’emozione. Insomma “non siamo macchine pensanti che si emozionano, ma macchine emotive che pensano”. Già negli anni ’50, il più noto pubblicitario della storia del secolo scorso, David Ogilvy, scrisse che uno dei più grossi problemi nel campo delle ricerche di mercato è che “le persone non pensano ciò che sentono, non dicono ciò che pensano e soprattutto non fanno ciò che dicono”. Una frase che solleva una duplice questione, da una parte l’incapacità delle persone di essere pienamente “consapevoli” delle proprie reazioni di fronte alle stimolazioni ambientali e di consumo, e dall’altra, la difficoltà delle ricerche di mercato di individuare le motivazioni in grado di spiegare i comportamenti di consumo o addirittura di predirne la loro “direzione”.

In questo ambito le neuroscienze oltre ad fornire una nuova lettura dei processi decisionali permettono di utilizzare una serie di strategie e tecniche capaci di misurare direttamente, e senza l’intermediazione della razionalizzazione, il coinvolgimento emotivo provocato sia dagli stimoli comunicativi e di marketing soprattutto in un contesto complesso come quello del vino in cui la dimensione emozionale gioca un ruolo fondamentale. 
 
Durante l’evento si parlerà di come queste conoscenze hanno permesso di avere nuove e più chiare visioni sul funzionamento cerebrale, sulla sua plasticità, più volte studiata ed approfondita, su come le persone prendono le decisioni, dell’influenza delle emozioni e dei processi automatici che sottostanno al nostro sistema cerebrale. Dopo avere, pertanto, discusso sui principi di funzionamento cerebrale offerti dagli studi di noti premi Nobel per l’Economia, da Kanheman a Thaler applicandoli al mondo del vino (in considerazione del tema dell’Export), sul ruolo delle emozioni e delle parti del cervello deputate ad esse, si discuterà dei principali studi per migliorare la comunicazione considerando le differenze culturali che possono contribuire alla vendita dei prodotti. 
Verranno anche presentati alcuni casi di studio della reazione emotiva al vino di soggetti provenienti da altre culture (USA e Cina).



Per iscriversi al Wine Export Manager Day:
- se non sei iscritto a Wine Out clicca qui
- se sei già socio Wine Out clicca qui
Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Affianchiamo le aziende sui mercati con un tour di tappe in partnership martedi 12 novembre 2019

Tour Internazionali: il nostro calendario 2020

Affianchiamo le aziende sui mercati con un tour di tappe in partnership

Grande successo per The Circle - People, Lands, Experiences - manifestazione glamour ed eclettica che racconta in un format pop e unusual, il mondo dell'enogastronomia. 
martedi 12 novembre 2019

THE CIRCLE: la formula unconventional del Merano Wine Festival

Grande successo per The Circle - People, Lands, Experiences - manifestazione glamour ed eclettica che racconta in un format pop e unusual, il mondo dell'enogastronomia.

Giovanna Romeo
Le impressioni di alcuni dei produttori intervistati durante l'Hong Kong International Wine & Spirits Fair, che si conferma fiera di grande importanza per il vino italiano, porta di ingresso dell'area del Sud Est Asiatico martedi 12 novembre 2019

Hong Kong e Sud Est Asiatico: parola ai produttori

Le impressioni di alcuni dei produttori intervistati durante l'Hong Kong International Wine & Spirits Fair, che si conferma fiera di grande importanza per il vino italiano, porta di ingresso dell'area del Sud Est Asiatico

Agnese Ceschi
In partenza il corso di formazione per aumentare le competenze degli agenti di vendita sul mercato italiano.
martedi 12 novembre 2019

Campus Agenti Vino Italia: il corso strategico per il futuro del vino italiano

In partenza il corso di formazione per aumentare le competenze degli agenti di vendita sul mercato italiano.

Pareri e considerazioni degli opinion leader e degli operatori presenti ad HKTDC Hong Kong International Wine & Spirits Fair: il vino italiano sta conquistando i palati asiatici e la crescita si prospetta positiva. 
lunedi 11 novembre 2019

Hong Kong: il punto di vista degli operatori

Pareri e considerazioni degli opinion leader e degli operatori presenti ad HKTDC Hong Kong International Wine & Spirits Fair: il vino italiano sta conquistando i palati asiatici e la crescita si prospetta positiva.

Noemi Mengo
L'esperienza di Tommy Tse, PR Manager di Treasury Wine Estates lunedi 11 novembre 2019

Millennials, packaging e e-commerce

L'esperienza di Tommy Tse, PR Manager di Treasury Wine Estates

Agnese Ceschi
Approfondimento su due sensi chiave per far presa sul consumatore, olfatto ed udito. domenica 10 novembre 2019

Neuromarketing: continua il viaggio fra i 5 sensi

Approfondimento su due sensi chiave per far presa sul consumatore, olfatto ed udito.

Noemi Mengo
Abbiamo degustato per voi il Carmenère dell'Azienda Agricola Del Rèbene sabato 09 novembre 2019

Italian wines in the world: Carmenère dell'Azienda Agricola Del Rèbene

Abbiamo degustato per voi il Carmenère dell'Azienda Agricola Del Rèbene

Nonostante i recenti duri tumulti causati dal progetto di legge che autorizzerebbe le estradizioni verso la Cina continentale, l’ex colonia britannica ha voluto ribadire durante l’Hong Kong International Wine & Spirits Fair il suo ruolo chiave sul mercato del vino in Asia venerdi 08 novembre 2019

Hong Kong fa sentire ancora la sua voce sul mercato del vino

Nonostante i recenti duri tumulti causati dal progetto di legge che autorizzerebbe le estradizioni verso la Cina continentale, l’ex colonia britannica ha voluto ribadire durante l’Hong Kong International Wine & Spirits Fair il suo ruolo chiave sul mercato del vino in Asia

Lavinia Furlani
La dura contestazione del noto chef Gianfranco Vissani alla prestigiosa Guida Michelin riapre l’annoso tema del giudizio della critica enogastronomica, croce e delizia di produttori e ristoratori venerdi 08 novembre 2019

Quell’inevitabile pesantezza del giudizio

La dura contestazione del noto chef Gianfranco Vissani alla prestigiosa Guida Michelin riapre l’annoso tema del giudizio della critica enogastronomica, croce e delizia di produttori e ristoratori

Fabio Piccoli
Un viaggio tra le caratteristiche dei Millennians di oggi, capitanato dalle parole di Felicity Carter, Direttrice di Meininger’s Wine Business International durante HKTDC Hong Kong International Wine & Spirits Fair.
venerdi 08 novembre 2019

Paese che vai, Millennials che trovi

Un viaggio tra le caratteristiche dei Millennians di oggi, capitanato dalle parole di Felicity Carter, Direttrice di Meininger’s Wine Business International durante HKTDC Hong Kong International Wine & Spirits Fair.

Lavinia Furlani
La scomparsa di Giorgio Grai ci fa perdere una delle figure del vino italiane più autorevoli e soprattutto indipendenti. Il nostro rammarico per non essere riusciti ad incontrarci giovedi 07 novembre 2019

Scusami Giorgio

La scomparsa di Giorgio Grai ci fa perdere una delle figure del vino italiane più autorevoli e soprattutto indipendenti. Il nostro rammarico per non essere riusciti ad incontrarci

Fabio Piccoli
We have tasted for you Del Rèbene's Carmenère thursday 07 november 2019

Italian wines in the world: Del Rèbene's Carmenère

We have tasted for you Del Rèbene's Carmenère

L'opinione del giornalista Paul Howard su uno dei mercati con più incertezze in questo momento storico a causa dell'imminente Brexit. Il Regno Unito rimane ancora tra le vetrine per costruire una reputazione globale giovedi 07 novembre 2019

Regno Unito tra Brexit e necessità di educazione

L'opinione del giornalista Paul Howard su uno dei mercati con più incertezze in questo momento storico a causa dell'imminente Brexit. Il Regno Unito rimane ancora tra le vetrine per costruire una reputazione globale

Agnese Ceschi
Il mercato del vino ha bisogno di persone che sappiano realmente vendere giovedi 07 novembre 2019

Per chi sa vendere il vino non esiste crisi

Il mercato del vino ha bisogno di persone che sappiano realmente vendere

Sabato 9 novembre, Cantina di Soave inaugura il nuovo fruttaio situato in via Fra’ Granzotto 7, a Tregnago, in zona Valpolicella DOC mercoledi 06 novembre 2019

Cantina di Soave inaugura il nuovo Fruttaio di Tregnago

Sabato 9 novembre, Cantina di Soave inaugura il nuovo fruttaio situato in via Fra’ Granzotto 7, a Tregnago, in zona Valpolicella DOC

Abbiamo degustato per voi Foglia Tonda di Podere Gualandi mercoledi 06 novembre 2019

Italian wines in the world: Foglia Tonda di Podere Gualandi

Abbiamo degustato per voi Foglia Tonda di Podere Gualandi



sfondo_wm