Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
sabato 20 ottobre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

http://www.fattorialamagia.it/ https://www.rigoloccio.it/ http://www.cantinapedres.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet CVA Canicatti https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it www.wine2wine.net https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it http://www.tenutaviglione.com/
giovedi 02 agosto

Vino italiano a Boston: alla ricerca di una migliore educazione

Intervista a Jo Ann Ross, Italian Wine Educator a Boston, che ha fatto della passione per il vino italiano il proprio lavoro, aiutando i consumatori a conoscere i prodotti Made in Italy.


Vino italiano a Boston: alla ricerca di una migliore educazione

Jo Ann Ross


“Bene o male l’importante è che se ne parli” è un detto che qui non funziona. Il vino italiano viene adorato in America, a Boston, nel Massachussets, in particolare. Ma perché il commercio in questo paese dia i suoi frutti, three-tier system e burocrazia a parte, bisogna investire in una migliore promozione ed educazione sul vino italiano. Soprattutto per chi produce varietà particolari, magari autoctone, è giunto il momento di smettere di restare nell'ombra dei cosiddetti “grandi vini” di conoscenza planetaria ed uscire allo scoperto. Per avere un parere più ravvicinato sulla situazione del comparto a Boston, abbiamo chiacchierato con Jo-Ann Ross, Wine Educator alla Italian Wine Scholar di Boston e detentrice dei Diplomi WSET, IWS e FWS.

Cosa significa che lei è Italian Wine Educator?
Significa che per lavoro porto il mio amore per l'Italia a tutti i consumatori a cui spiego il vino italiano. Sono insegnante all’Italian Wine Scholar a Boston (parte della Wine Scholar Guild). Inoltre, ho un diploma di quarto livello al Wine and Spirits Education Trust. In veste di Wine Ambassador, rappresento le regioni del vino e vi tengo delle lezioni per operatori e consumatori di vino.

Qual è l'immagine dei vini italiani a Boston?
I "bostoniani" amano follemente tutto ciò che è italiano e questo include sicuramente il vino. Lo si può trovare ovunque, dall’affascinante negozietto specializzato in vini italiani allo store più grande con forte presenza di vino italiano. Inoltre, la quantità di ristoranti italiani presenti a Boston è sbalorditiva. Come Wine Educator ho necessità di portare vini alle mie lezioni e a Boston posso trovare varietà provenienti da quasi tute le regioni italiane senza difficoltà.

Secondo Lei, quali azioni e attività dovrebbero fare i produttori italiani per vendere meglio i loro vini nel Suo Stato?

1. Assolutamente, bisogna fare network.
2. Bisogna essere disposti a fare sacrifici ed essere generosi e gentili, perché sicuramente questo atteggiamento pagherà.
3. Il three-tier system è ancora abbastanza complicato nel nostro stato (Massachusetts), ma il trucco sta nel trovare i giusti importatori e distributori, e per farlo penso che il primo e il secondo punto della mia classifica siano fondamentali.

Punto critico e punto positivo sui vini italiani a Boston

Punto critico: troppi consumatori avvertono che i vini italiani iniziano e finiscono con il Barolo, il Barbaresco e il Brunello. Non si rendono conto che esiste un mondo intero là fuori di eleganti, deliziosi e interessanti vini italiani. Ci vuole maggiore promozione, la conoscenza è limitata tra i consumatori finali, ma sicuramente questo significa che ci sia una buona opportunità di marketing a Boston.
Punto positivo: ci sono tanti giovani creativi a Boston, ragazzi con spiriti avventurosi sui quali poter puntare. A dire il vero qui sono molte le persone che amano il vino italiano, di tutte le età, ma sicuramente i creativi sono fra quelli che apprezzano di più!

Quali sono le possibilità per i vini italiani a Boston? La gente conosce le diverse varietà e regioni italiane? In caso negativo, in che modo i produttori possono migliorare la conoscenza solo attraverso la promozione?
I bostoniani sono molto entusiasti dei vini italiani e amano imparare a conoscere nuove uve e varietà. Inoltre, che ci crediate o no, alcuni consumatori sono molto interessati a conoscere i tipi di suolo, alla geografia del territorio di produzione. La maggioranza dei consumatori, tuttavia, ha bisogno di istruzione, in questo momento, molti consumatori sono confusi rispetto al vino italiano, perciò credo convenga aiutarli con eventi formativi e degustazioni, che generalmente qui funzionano, vengono gestite da esperti e aiutano il progressivo aumento dell’educazione in materia e sostengono le vendite. I membri del trade bostoniano (educatori, proprietari di negozi al dettaglio, personale dei ristoranti, sommelier, membri della stampa) ad esempio già partecipano a seminari per aumentare la propria istruzione.

Ha qualche suggerimento?

Come Wine Educator, sono una fan dei Trade Seminars, tenuti da presentatori rappresentanti della regione. Fra i partecipanti troviamo gli acquirenti di vino al dettaglio e il personale del piano principale; i sommelier che frequentano e sono incoraggiati ad invitare i loro allievi; i membri della stampa qualificati, che sono sempre invitati a partecipare. Sono anche una fan delle In-Store Tasting, le degustazioni in negozio, con un versatore di qualità che ha esperienza di wine education, le vendite e la conoscenza del vino aumentano.

Per conoscere ancora meglio Jo Ann, visitate il suo sito: http://www.jrosswine.com/



Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Abbiamo degustato per voi il Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso sabato 20 ottobre

Italian wines in the world: Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso

Abbiamo degustato per voi il Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso

We have tasted for you Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 saturday 20 october

Italian wines in the world: Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016

We have tasted for you Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016

La cantina friulana presenta un'edizione limitata di una magnum di rosso con un uvaggio di Refosco e Pignolo. venerdi 19 ottobre

Zorzettig rosso fuoco: la forza e la passione degli autoctoni

La cantina friulana presenta un'edizione limitata di una magnum di rosso con un uvaggio di Refosco e Pignolo.

La manifestazione, organizzata dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella, si svolgerà dal 20 al 21 ottobre a Sant’Ambrogio di Valpolicella. venerdi 19 ottobre

Nasce Valpolitech, fiera espositiva dedicata alla viticoltura sostenibile

La manifestazione, organizzata dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella, si svolgerà dal 20 al 21 ottobre a Sant’Ambrogio di Valpolicella.

Siamo veramente convinti che il problema dello sviluppo del nostro export sia che è troppo legato alle cosiddette nicchie?

Vino italiano nel mondo: può vivere di sole nicchie?

Siamo veramente convinti che il problema dello sviluppo del nostro export sia che è troppo legato alle cosiddette nicchie?

Fabio Piccoli
Al Bassano Expo oltre 400 vini in degustazione da tutta Italia da sabato 20 a lunedì 22 ottobre giovedi 18 ottobre

Al via il Bassano Wine Festival 2018: tre giorni per scoprire, degustare a acquistare

Al Bassano Expo oltre 400 vini in degustazione da tutta Italia da sabato 20 a lunedì 22 ottobre

Sono sempre di più, grazie alle nuove tecnologie, le innovazioni che si possono realizzare sul packaging ed il settore vitivinicolo ha ancora molti margini di crescita per sfruttare al meglio una serie di opportunità già oggi a disposizione

Ultimi sviluppi nella corsa al packaging intelligente

Sono sempre di più, grazie alle nuove tecnologie, le innovazioni che si possono realizzare sul packaging ed il settore vitivinicolo ha ancora molti margini di crescita per sfruttare al meglio una serie di opportunità già oggi a disposizione

Francesco Piccoli
L'azienda veneta conferma l'impegno ecosostenibile con il progetto RafCycle giovedi 18 ottobre

Cantina di Soave ricicla 62.000 kg di supporti per etichette in 3 anni

L'azienda veneta conferma l'impegno ecosostenibile con il progetto RafCycle

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli will lead the cohort of 80+ judges for 5StarWines 2019 the international wine selection that will take place in Verona from the 3rd to the 5th of April 2019. wednesday 17 october

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli join Vinitaly International Grand Tasting 5StarWines 2019

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli will lead the cohort of 80+ judges for 5StarWines 2019 the international wine selection that will take place in Verona from the 3rd to the 5th of April 2019.

The speed-dating interview format created by Wine People and Vinitaly International for the fourth time at the Hong Kong International Wine and Spirits Fair (HKIWSF) on 10th November 2018. wednesday 17 october

Are you expert in Asian markets? #HireMeVinitaly returns to Hong Kong to select Asian market professionals

The speed-dating interview format created by Wine People and Vinitaly International for the fourth time at the Hong Kong International Wine and Spirits Fair (HKIWSF) on 10th November 2018.

Wine Export Manager - GDO o Key Account 

mercoledi 17 ottobre

Offerta di lavoro

Wine Export Manager - GDO o Key Account

Cerchiamo un Wine Export Manager mercoledi 17 ottobre

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Export Manager

Agrifood Monitor, Nomisma e Crif rilasciano un aggiornamento importante in merito alle condizioni dell'export italiano all'interno del mercato del Regno Unito mercoledi 17 ottobre

Brexit ed export italiano: ci sono aggiornamenti?

Agrifood Monitor, Nomisma e Crif rilasciano un aggiornamento importante in merito alle condizioni dell'export italiano all'interno del mercato del Regno Unito

Focus conclusivo sui risultati emersi dalle indagini presentate a Wine Export Manager Day
mercoledi 17 ottobre

Una lobby degli export manager è possibile, ma come?

Focus conclusivo sui risultati emersi dalle indagini presentate a Wine Export Manager Day

Noemi Mengo
Un pericoloso concorrente si prepara ad avanzare nella produzione di rosé di alta qualità, il mercato italiano dovrà prepararsi ad affrontare un’ondata di successo made in Germany nei prossimi anni 
mercoledi 17 ottobre

Nel mercato tedesco impazza la moda del rosé di produzione locale

Un pericoloso concorrente si prepara ad avanzare nella produzione di rosé di alta qualità, il mercato italiano dovrà prepararsi ad affrontare un’ondata di successo made in Germany nei prossimi anni

Noemi Mengo
Un nuovo Amarone e un progetto di recupero storico martedi 16 ottobre

Tommasi lancia il nuovo brand De Buris

Un nuovo Amarone e un progetto di recupero storico

Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

I consigli di Euromonitor su come raggiungere le nuove 8 categorie di consumatori

Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

Francesco Piccoli
Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi. lunedi 15 ottobre

Campus Impresa: la scelta degli imprenditori consapevoli

Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi.