Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
domenica 31 maggio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers



Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza Masciarelli WineNet CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go www.unexpecteditalian.it Vigna Belvedere CIR http://www.grafical.it/it/  www.cantinatollo.it cantina settesoli mossi 1558 perdomini vidra.com Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs
martedi 04 giugno 2019

Vuoi un lavoro sicuro? Impara a vendere

Saper vendere è oggi la migliore garanzia per trovare e poi mantenere un lavoro soddisfacente e stimolante: il mondo del vino non fa eccezione!


Vuoi un lavoro sicuro? Impara a vendere
A noi di WinePeople capita molto spesso di essere chiamati come docenti dalle varie Università e dagli organizzatori dei Master, che hanno negli ultimi anni moltiplicato le proposte formative destinate al settore Food&Beverage.



In quelle occasioni ci troviamo di fronte a gruppi di giovani con età comprese tra i 25 e i 35 anni (con qualche fuori quota, che non manca mai), che hanno sostenuto investimenti anche molto consistenti per frequentare percorsi formativi specialistici, nella speranza ovviamente che questo li favorisca nella ricerca di opportunità professionali nel settore vinicolo.
Essendo noi attori primari non solo nella formazione, ma anche nella selezione del personale per le aziende italiane del vino, è inevitabile che approfittiamo della situazione per sondare la conoscenza che questi studenti hanno dei vari ruoli in cui si articola la funzione Sales & Marketing di una cantina, ma soprattutto per capire da quali di questi “mestieri” si sentono attratti.


La risposta che riceviamo è quasi sempre la stessa: ​“vorrei trovare un lavoro nel settore del vino, che mi appassiona tanto, ma non non sono interessato/a alla vendita: non fa per me!”​.
Se anche qualcuno aveva magari mezza idea di fare l’export manager, quando entriamo nei dettagli delle attività e delle situazioni che chi vende il vino nei mercati internazionali si trova quotidianamente ad affrontare, anche quei pochi cambiano idea. A promuovere il vino nell’horeca italiano nessuno manco ci pensa.


Peccato che dalle nostre indagini sulle Risorse Umane nel settore vitivinicolo emerga che più del 90% delle aziende abbia in programma di potenziare nei prossimi anni proprio l’area commerciale e di vendita (contro il circa 60% del marketing, soprattutto legato al mondo digital & social, e dell’hospitality)!


Il bisogno nasce primariamente dall’aumento dei mercati potenzialmente interessanti (vale a dire che cominciano a registrare consumi pro capite degni di nota o hanno flussi turistici importanti), oltre che dall’esigenza di costante presenza dei manager in affiancamento ai partner locali dell’importazione e della distribuzione, senza la quale le bottiglie resterebbero a far polvere nei loro magazzini. Se a questo aggiungiamo i decisi segnali di risveglio del mercato domestico, a cui si contrappone una generazione di agenti plurimandatari che in borsa hanno già fin troppi mandati e non mostrano nessun interesse a investire sull’introduzione presso i loro clienti di nuove cantine e nuove etichette, il quadro è davvero completo.


In questo scenario la logica dice una cosa sola: se sei motivato a lavorare nel mondo del vino e vuoi trovare il modo più veloce e diretto per iniziare e poi per fare un interessante percorso di crescita sia professionale che economica, IMPARA A VENDERE!
Sì, hai capito bene, impara! Perchè nella vendita nessuno nasce “imparato”, come direbbe Totò. Si può essere più o meno predisposti alle relazioni e alle attività esterne, più o meno attratti dal viaggiare in auto e in aereo, più o meno favoriti nell’apprendimento delle lingue, ma per il livello di complessità che oggi hanno raggiunto le dinamiche commerciali internazionali, questi talenti naturali possono solo dare un aiutino: il resto è tutto da apprendere e da applicare con costanza.


Ecco perché uno dei primi nati tra i nostri Campus è stato il Campus Vendita ( info qui) . Ecco perché uno dei nostri due corsi online è dedicato specificamente all’arte della vendita del vino.( info qui)



Gli “studenti-atleti” che hanno frequentato il percorso per migliorare la vendita in queste due prime edizioni lo sanno bene: siamo spietati ed esigenti nell’allenare tutte le competenze che servono per fare la differenza in mezzo a migliaia di concorrenti. Il nostro obiettivo è creare professionisti che inizino ad affrontare in modo nuovo ed efficace i diversi contesti della vendita del vino, consapevoli che “se-ducere” il cliente è una danza che va condotta con grande maestria e abilità, perfetta consapevolezza dei passaggi e una buona dose di improvvisazione, che consenta di evitare le buche più insidiose.
Chi impara a vendere, è come conquistasse una garanzia di impiegabilità che nessun contratto può dare: per chi sa vendere, la crisi non esiste mai!


Andrea Pozzan

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Abbiamo degustato per voi Biologico Terre di Chieti IGP Passerina di Cantina Tollo sabato 30 maggio 2020

Italian wines in the world: Biologico Terre di Chieti IGP Passerina di Cantina Tollo

Abbiamo degustato per voi Biologico Terre di Chieti IGP Passerina di Cantina Tollo

Abbiamo degustato per voi l’Adènzia Bianco Sicilia Doc di Baglio del Cristo di Campobello sabato 30 maggio 2020

Italian wines in the world: Adènzia Bianco Sicilia Doc di Baglio del Cristo di Campobello

Abbiamo degustato per voi l’Adènzia Bianco Sicilia Doc di Baglio del Cristo di Campobello

Abbiamo degustato per voi il Lugana DOC Mandolara dell'azienda Le Morette sabato 30 maggio 2020

Italian wines in the world: Lugana DOC Mandolara dell' azienda Le Morette

Abbiamo degustato per voi il Lugana DOC Mandolara dell'azienda Le Morette

Non possiamo più sprecare energie nel lamentarci ma trovare tutte le soluzioni possibili per andare oltre questa crisi e lo dobbiamo fare in fretta. Due soluzioni ci sembrano tra le più utili e attuali: le reti di impresa e un migliore sfruttamento delle nostre denominazioni. venerdi 29 maggio 2020

Superare la crisi: cercasi soluzioni

Non possiamo più sprecare energie nel lamentarci ma trovare tutte le soluzioni possibili per andare oltre questa crisi e lo dobbiamo fare in fretta. Due soluzioni ci sembrano tra le più utili e attuali: le reti di impresa e un migliore sfruttamento delle nostre denominazioni.

Fabio Piccoli
La grande enocatena italiana arriva on line e completa la Wine Experience proposta con circa 1500 referenze, selezionate dagli esperti di Signorvino fra le aziende più rappresentative di ogni zona a vocazione vinicola. giovedi 28 maggio 2020

Signorvino apre il canale e-commerce

La grande enocatena italiana arriva on line e completa la Wine Experience proposta con circa 1500 referenze, selezionate dagli esperti di Signorvino fra le aziende più rappresentative di ogni zona a vocazione vinicola.

Le prime anticipazioni della ricerca “Enoturismo: I Consorzi del vino e il territorio”, commissionata dal Consorzio Tutela del Gavi all’Università Bocconi, che verrà presentata all’assegnazione del Premio Gavi giovedi 28 maggio 2020

I Consorzi di Tutela del vino protagonisti del nuovo enoturismo

Le prime anticipazioni della ricerca “Enoturismo: I Consorzi del vino e il territorio”, commissionata dal Consorzio Tutela del Gavi all’Università Bocconi, che verrà presentata all’assegnazione del Premio Gavi "La Buona Italia 2020".

Partecipa al formato innovativo di Speedtasting digital il prossimo 7 e 8 luglio per incontrare e fare assaggiare i tuoi vini ad almeno 10 importatori di più di 10 Paesi europei. giovedi 28 maggio 2020

SPEEDTASTING B2B DIGITAL: la nuova frontiera per intercettare importatori

Partecipa al formato innovativo di Speedtasting digital il prossimo 7 e 8 luglio per incontrare e fare assaggiare i tuoi vini ad almeno 10 importatori di più di 10 Paesi europei.

Il Covid-19 ha cambiato le scelte dei consumatori britannici e americani sia in termini di modalità di acquisto, ma anche di prodotto acquistato. giovedi 28 maggio 2020

Usa e Regno Unito: le abitudini di consumo tra nuovi e vecchi trend

Il Covid-19 ha cambiato le scelte dei consumatori britannici e americani sia in termini di modalità di acquisto, ma anche di prodotto acquistato.

Agnese Ceschi
Assoenologi ha organizzato una nuova diretta per parlare del difficile momento per l'industria del vino. giovedi 28 maggio 2020

Le risposte delle Istituzioni e l'analisi degli enologi del mondo

Assoenologi ha organizzato una nuova diretta per parlare del difficile momento per l'industria del vino.

Astrid Panizza
Due terzi degli italiani disposti a pagare 20% in più per garantirsi l’italianità del prodotto. Bandiera italiana e claim “100% italiano” fanno crescere le vendite. giovedi 28 maggio 2020

Voglia di Made in Italy: il packaging “tricolore” paga

Due terzi degli italiani disposti a pagare 20% in più per garantirsi l’italianità del prodotto. Bandiera italiana e claim “100% italiano” fanno crescere le vendite.

Emanuele Fiorio
L'indagine di Global Web Index traccia i profili di alcuni comportamenti ricorrenti del consumatori mondiali. Diventeranno questi i paradigmi del panorama della Nuova Normalità? giovedi 28 maggio 2020

Il ventaglio di alternative della Nuova Normalità

L'indagine di Global Web Index traccia i profili di alcuni comportamenti ricorrenti del consumatori mondiali. Diventeranno questi i paradigmi del panorama della Nuova Normalità?

Agnese Ceschi
Per la cantina altoatesina la vendita di vino nel commercio al dettaglio di generi alimentari raggiunge il 45% e si apre la Norvegia come nuovo mercato. mercoledi 27 maggio 2020

Cantina Bolzano: strategie anti-crisi

Per la cantina altoatesina la vendita di vino nel commercio al dettaglio di generi alimentari raggiunge il 45% e si apre la Norvegia come nuovo mercato.

Siamo alla ricerca di nuove idee, testimonianze di successo per raccontare un'Italia che non si ferma. mercoledi 27 maggio 2020

Wine Meridian recruiter di storie vincenti: aspettiamo te!

Siamo alla ricerca di nuove idee, testimonianze di successo per raccontare un'Italia che non si ferma.

Astrid Panizza
Per le aziende statunitensi è una fase cruciale, rimangono le vendite online e gli happy hour virtuali ma molti puntano sulle degustazioni all’aperto. mercoledi 27 maggio 2020

Usa: i produttori affrontano la riapertura

Per le aziende statunitensi è una fase cruciale, rimangono le vendite online e gli happy hour virtuali ma molti puntano sulle degustazioni all’aperto.

Emanuele Fiorio