Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
martedi 16 ottobre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

www.wine2wine.net https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it http://www.tenutaviglione.com/ http://www.fattorialamagia.it/ https://www.rigoloccio.it/ http://www.cantinapedres.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah WineNet CVA Canicatti https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it Tommasi
lunedi 25 luglio

Wine Meridian Goes West

Inauguriamo oggi una rubrica sul mercato Nord Americano con la nostra corrispondente dalla California Laura Donadoni


Wine Meridian Goes West
Wine Meridian Goes West vuole essere una finestra aperta a occidente, sul mercato Nord Americano, sulle tendenze, sui consumi e sull’export italiano di vino in Usa. La nostra inviata, Laura Donadoni, vice presidente della Wine Agency Vinomatica.com, di base a Los Angeles, è impegnata nella promozione dell’immagine delle cantine italiane in Nord America. Giornalista, wine blogger e sommelier certificata, Laura, offrirà con questa rubrica spunti di riflessione, di dibattito e osservazioni economico-sociali.

IL MOMENTO MAGICO DEGLI SPARKLING WINES

Inauguriamo questa rubrica con le bollicine, come da tradizione. Bollicine che pare siano, anno dopo anno, sempre più preferite dai consumatori americani: negli ultimi 6 anni il consumo di vini sparkling (frizzanti) è cresciuto costantemente negli Stati Uniti e nel 2015 le vendite di questo prodotto sono aumentate del 12,5% rispetto al 2014. Il dato aumenta se consideriamo soltanto i vini sparkling italiani: + 17.5%. E le proiezioni di "The Beverage Information Group" (ente statistico privato, ndr) per il 2016 confermano il trend positivo. Sempre secondo la stessa agenzia statistica gli Stati in cui si consumano più vini frizzanti sono la California, seguita dall’Illinois e da New York.

Ma i numeri da soli dicono poco: che tipologia di sparkling viene consumata? Quando? Da che tipo di consumatore? Tutte domande a cui è doveroso rispondere per dare una lettura corretta del trend e capirne l’evoluzione. Prima di addentrarmi nelle risposte, va aggiunto un dato: gli Stati Uniti, come sappiamo, sono la nazione dove si consuma più vino al mondo (ha superato la Francia nel 2013 e da allora mantiene stabilmente il primato) e dove i numeri sono in costante crescita.
I giovani, la nuova generazione di americani, amano il vino e hanno iniziato a consumarlo con più frequenza, non soltanto in occasioni speciali. Stiamo assistendo a un cambio delle abitudini sociali dei consumi: se da un lato ci sono i consumatori della fascia 40-60 anni che continuano nella tradizione statunitense della birra come bevanda quotidiana da pasto o del super-alcolico come aperitivo (il drink pre-cena è spesso whiskey o un cocktail a base di distillati), lasciando il vino alle cene o ai pranzi di occasioni o weekend, dall’altro ci sono i venti-trentenni che scelgono più spesso il vino, in particolare frizzante e dal basso contenuto alcolico, sia come aperitivo, sia come tutto pasto, e spesso come base di cocktail. Secondo un recente sondaggio finanziato dal colosso E. & J. Gallo Winery, il 66% dei Millennials intervistati consuma il vino frizzante con del succo di frutta, il 51% come base per un cocktail, il 46% ci mette il ghiaccio.
So che sono affermazioni forti, che fanno probabilmente drizzare i capelli ai nostri produttori di vini frizzanti (soprattutto a chi fa della sua fama la qualità e non il prezzo), ma questa è una realtà da tenere in considerazione quando si pensa all’export negli Usa. E i Millenials sono coloro che detteranno le regole del mercato dei prossimi 10 anni. Il gusto delle nuove generazioni è quindi tutto volto a vini sparkling freschi, poco alcolici, piacevoli. Il vino più importato negli Usa, in assoluto, è il Prosecco, non a caso, a seguire il Moscato.

Ma andiamo oltre: assodato che questo segmento sta vivendo un momento magico e sembra andar da se, c’è o non c’è un mercato per chi produce vini frizzanti metodo classico? Pensiamo ai nostri Franciacorta, per esempio. La risposta è da cercarsi prima nei numeri, poi nei cambiamenti sociali.
I numeri: il consumo di Champagne nel 2015 è aumentato del 7,5% rispetto all’anno precedente e le vendite di spumanti metodo classico importati (prodotti fuori dagli Usa) sono aumentate del 28% in 5 anni (fonte: the Wine Institute).
Il cambiamento sociale: lo spumante sta iniziando ad essere considerato un vino da tutto pasto, non più soltanto un aperitivo o una bottiglia per festeggiare, ma una bevanda da pasto. Quindi la risposta è sì: c’è un mercato per i nostri metodo classico e il momento magico per investire eè adesso, partendo proprio dagli Stati dove si consumano tradizionalmente più vini frizzanti, come la California, la Florida, New York per poi esplorare piazze meno battute, come lllinois e Texas.
Cheers!

Laura Donadoni

Per contattarla:
theitalianwinegirl@gmail.com
www.laurawines.com
FACEBOOKTWITTER
INSTAGRAM 
Laura Donadoni, corrispondente da Los Angeles

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

I consigli di Euromonitor su come raggiungere le nuove 8 categorie di consumatori

Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

Francesco Piccoli
Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi. lunedi 15 ottobre

Campus Impresa: la scelta degli imprenditori consapevoli

Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi.

Nell’ultimo report di Euromonitor International i nuovi profili di 8 categorie di consumatori a livello mondiale  che avranno una grande influenza anche sui consumi di vino

Un nuovo modo di studiare i consumatori

Nell’ultimo report di Euromonitor International i nuovi profili di 8 categorie di consumatori a livello mondiale che avranno una grande influenza anche sui consumi di vino

Francesco Piccoli
Lo speed dating creato per trovare figure professionali nel mercato asiatico torna il 10 novembre durante la fiera di Hong Kong giovedi 11 ottobre

Nuove figure export per il mercato asiatico? #HireMeVinitaly Hong Kong ti aspetta

Lo speed dating creato per trovare figure professionali nel mercato asiatico torna il 10 novembre durante la fiera di Hong Kong

Prosegue l’attività di internazionalizzazione del Consorzio Tutela Vini Valpolicella che nel mese di ottobre farà tappa a Vancouver, Chicago, Washington DC e Zurigo. giovedi 11 ottobre

Valpolicella 50 Anniversary Tour: Canada, USA e Svizzera

Prosegue l’attività di internazionalizzazione del Consorzio Tutela Vini Valpolicella che nel mese di ottobre farà tappa a Vancouver, Chicago, Washington DC e Zurigo.

Le impressioni delle aziende e degli organizzatori al rientro dal tour in Vietnam che dal 2 al 4 ottobre ha fatto tappa ad Ho Chi Minh e Hanoi. giovedi 11 ottobre

Unexpected Italian Wines in Vietnam: come è andata?

Le impressioni delle aziende e degli organizzatori al rientro dal tour in Vietnam che dal 2 al 4 ottobre ha fatto tappa ad Ho Chi Minh e Hanoi.

Noemi Mengo
Presentato a Venezia il libro edito da Assouline giovedi 11 ottobre

Ornellaia celebra i primi 30 anni con un libro

Presentato a Venezia il libro edito da Assouline

Intervista a Jeremy Parzen, wine blogger e giornalista esperto di vini italiani, sulla nuova frontiera Usa: il mercato texano giovedi 11 ottobre

Community is the key

Intervista a Jeremy Parzen, wine blogger e giornalista esperto di vini italiani, sulla nuova frontiera Usa: il mercato texano

Considerazioni a seguito del Wine Export Manager Day 2018 di uno dei partecipanti al pomeriggio di formazione giovedi 11 ottobre

Essere un wine export manager oggi in Italia

Considerazioni a seguito del Wine Export Manager Day 2018 di uno dei partecipanti al pomeriggio di formazione

Un appuntamento mensile con le vostre considerazioni in merito ai mercati e ai cambiamenti che vivete ogni giorno con il vostro lavoro 
mercoledi 10 ottobre

La Rubrica dell'Export: "dear export manager, it's your turn!"

Un appuntamento mensile con le vostre considerazioni in merito ai mercati e ai cambiamenti che vivete ogni giorno con il vostro lavoro

Le indagini presentate a Wine Export Manager Day delineano la figura dell’export manager; da pochi è visto come un vero comunicatore
mercoledi 10 ottobre

Export manager o tuttofare?

Le indagini presentate a Wine Export Manager Day delineano la figura dell’export manager; da pochi è visto come un vero comunicatore

Noemi Mengo
Quali prospettive per l’export della denominazione veronese del Garda? martedi 09 ottobre

La nuova “era” del Bardolino

Quali prospettive per l’export della denominazione veronese del Garda?

Un parterre di ospiti internazionali di grande rilievo e una nuova formula più network oriented: alcune delle novità del prossimo forum del business del vino in programma a Verona il 26 e 27 novembre martedi 09 ottobre

What's In It For Me? Stevie Kim racconta il prossimo wine2wine

Un parterre di ospiti internazionali di grande rilievo e una nuova formula più network oriented: alcune delle novità del prossimo forum del business del vino in programma a Verona il 26 e 27 novembre

Agnese Ceschi
Partecipa gratuitamente alla presentazione dei campus dedicati ad export manager, venditori di vino e titolari di azienda

Ti aspettiamo venerdi all'open day dei campus di Wine People

Partecipa gratuitamente alla presentazione dei campus dedicati ad export manager, venditori di vino e titolari di azienda

Il 18 e il 19 novembre 2018 alla Fiera di Faenza torna la terza edizione di lunedi 08 ottobre

"Back to the wine": il vino artigianale in fiera a Faenza

Il 18 e il 19 novembre 2018 alla Fiera di Faenza torna la terza edizione di "Back to the wine"

La consulenza dedicata a chi lavora o vuole lavorare nel mondo del vino e desidera migliorare l’efficacia del proprio Curriculum Vitae.

WINE CV WRITER: come realizzare il CV che ogni impresa del vino vorrebbe leggere

La consulenza dedicata a chi lavora o vuole lavorare nel mondo del vino e desidera migliorare l’efficacia del proprio Curriculum Vitae.

A tutela dei produttori il nuovo aggiornamento verifica gli account di successo e scarta quelli su cui non investire sabato 06 ottobre

Instagram si aggiorna di nuovo a caccia dei falsi influencer

A tutela dei produttori il nuovo aggiornamento verifica gli account di successo e scarta quelli su cui non investire

Noemi Mengo
Impressioni dalla prima edizione dell’evento organizzato da Unexpected Italian in Vietnam

Vietnam, viaggio all’interno di un mercato emergente

Impressioni dalla prima edizione dell’evento organizzato da Unexpected Italian in Vietnam

Fabio Piccoli