Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
sabato 16 dicembre 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


WineNet Bixio Ceccheto Farina Enartis http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com www.bellenda.it Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina wbwe IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura Tommasi Vini Cina

Wine People Campus formazione per imprenditori

A febbraio inizio il nostro nuovo progetto formativo per imprenditori


Wine People Campus formazione per imprenditori
Ci abbiamo messo più di dieci anni per approdare a Wine People Campus, il nostro nuovo progetto formativo. Si tratta di quei progetti che necessitano di molti anni di elaborazione, di progettazione perché sono frutto di una lunga esperienza e di un confronto continuo con il mondo imprenditoriale e con il mercato.
In quest’ultimo decennio “è cambiato tutto” come quotidianamente ci ricordano i tanti produttori italiani che incontriamo ma anche come acquisiamo dalla nostra diretta esperienza sul campo, sui mercati.
Sono cambiati i mercati, è cambiato il trade, si è modificata la distribuzione, si sono evoluti i modelli di consumo, si stanno trasformando profondamente i consumatori di vino in ogni angolo del pianeta.
Un cambiamento epocale, strutturale e non congiunturale, che sta fortemente condizionando le imprese del vino italiane, dalla loro gestione agli approcci ai diversi mercati.
Un cambiamento che sta obbligando i nostri imprenditori del vino a rivedere, spesso profondamente, il loro modello di gestione, la loro visione dei mercati, talvolta la stessa impostazione produttiva.
In tutti questi ultimi anni abbiamo raccolto centinaia di testimonianze da parte di imprenditori che chiedevano supporto nella costruzione di un nuovo modello di fare impresa nel settore vitivinicolo.
L’abbiamo raccolto sia dai produttori più “anziani” che si sono visti nel giro di breve tempo spazzare via certezze sulle quali avevano costruito il loro successo, ma anche, e soprattutto, dalla nuova generazione imprenditoriale del vino oggi chiamata a sfide molto più complesse rispetto a quelle che l’avevano preceduta.

In questi anni abbiamo con tutti i nostri mezzi e capacità cercato di dare risposte formative in grado di supportare gli imprenditori in questo difficile passaggio.
Abbiamo fatto del nostro meglio cercando di lavorare “in diretta” cogliendo giorno dopo giorno i diversi fenomeni evolutivi, spesso imprevedibili.
Tutta questa esperienza ci ha consentito di arrivare oggi a proporre un percorso formativo che noi, senza falsa modestia, consideriamo altamente innovativo. Non tanto, e non solo, per i contenuti, le tematiche proposte ma soprattutto nel linguaggio, nell’approccio studiato, ideato totalmente dall’analisi interna delle imprese del vino italiane.

Un percorso che parte da quello che noi abbiamo definito il “check up” delle imprese vitienologiche del nostro Paese. Un check up accurato, approfondito che non solo ci consente oggi di avere un quadro esaustivo del panorama imprenditoriale del nostro comparto, ma di poter elaborare diagnosi e “cure” che riteniamo possano essere utili a supportare la competitività delle nostre imprese anche in questa fase così complessa.
Abbiamo quindi accettato di alzare la cosiddetta “asticella” convinti che sia il momento giusto per farlo e abbiamo progettato questo percorso formativo con il costante faro dell’imprenditore del vino.

Un faro fondamentale per elaborare e proporre contenuti formativi capaci di rispondere concretamente ad alcune domande chiave degli imprenditori del vino di oggi:
- quale è il nostro reale stato di salute aziendale? E come possiamo monitorarlo costantemente al meglio?
- Quali sono le competenze e le risorse umane di cui oggi ho bisogno e come posso trovarle?
- Come posso oggi presidiare concretamente un mercato?
- Come posso costruire dei listini prezzi in maniera adeguata?
- Come posso recuperare un mercato strategico come quello italiano?
- Come posso rendere la mia azienda sempre aperta e capace di diventare uno straordinario strumento di comunicazione?
Domande complesse ma molto dirette alle quali noi cercheremo di rispondere nelle nostre 8 giornate formative (distribuite lungo l’anno per agevolare il più possibile la presenza degli imprenditori), con altrettanta chiarezza e, soprattutto, concretezza.

Questo percorso, strutturato in giornate a cadenza mensile, sarà indispensabile per aiutarvi a individuare le competenze fondamentali nella comprensione del linguaggio di mercato, e le strategie di promozione e distribuzione più efficaci, che vi porteranno ad essere un importante punto di riferimento nel wine business italiano. Sarà un’occasione preziosa per affinare al meglio la vostra linea imprenditoriale, grazie alla combinazione di lezioni pratiche, company visit, project- work e testimonianze di esperti nel settore. Avrete la possibilità di lavorare con un programma di giornate full time, in gruppo con un ristretto numero di partecipanti, seguito da formatori di grande competenza, in una posizione geografica interessante per chi lavora nel mondo del vino. L’occasione di condividere la vostra esperienza con noi, e con altri protagonisti dell’imprenditoria vitienologica italiana, renderanno la vostra giornata formativa mensile, uno stimolante fattore di crescita per la vostra azienda.

A chi è rivolto?
Il numero di accesso è limitato a solo 12 partecipanti.

  • Agli imprenditori che si rendono conto che non è più sufficiente fare un ottimo vino, ma che bisogna trasformarsi in produttori informati e preparati.
  • Ai titolari d’azienda o ai general manager, che sentono la necessità di conoscere meglio gli scenari internazionali del vino, e i diversi modelli di approccio ad essi, e che desiderano coordinare al meglio la propria struttura aziendale.

Obbiettivo: “fatevi riconoscere”! Cosa scoprirete al corso:

Come comunicare al meglio la vostra identità aziendale, rendendovi facilmente individuabili agli occhi degli importatori.

Come funzionano realmente i mercati, come si leggono i dati aggiornati e come si interpretano i trend.

Come gestire tempo, informazioni e risorse, creando le giuste sinergie.

Come creare una squadra motivata in azienda, che condivida obiettivi e strategie, in linea

con la vostra filosofia aziendale.

Quali sono i metodi migliori per presentare con più richiamo i vostri prodotti e per chiudere una trattativa.

Il Campus IMPRESA  inizierà a febbraio 2018, presso la sede di Wine People, in via Martiri delle Foibe 9, Lonigo (VI). La quota d’iscrizione comprende: il corso, il materiale didattico, la colazione e il coffee break per ogni giornata, i pranzi con degustazioni, il diploma finale, e inoltre, il diritto all’iscrizione gratuita a Wine Out, il primo Club Italiano degli Export Manager nel mondo del vino.

Per informazioni: risorseumane@winepeople-network.com, oppure 3485727501. Per visitare il sito: www.winepeople-network.com.





Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
We tasted for you Siddùra's Bacco Cagnulari Isola dei Nuraghi igt 2015 saturday 16 december

Italian Wines in the world: Bàcco Cagnulari Isola dei Nuraghi igt 2015

We tasted for you Siddùra's Bacco Cagnulari Isola dei Nuraghi igt 2015

Abbiamo degustato per voi il Bàcco Cagnulari Isola dei Nuraghi IGT 2015 dell'azienda agricola Siddùra sabato 16 dicembre

Italian Wines in the world: Bàcco Cagnulari Isola dei Nuraghi igt 2015

Abbiamo degustato per voi il Bàcco Cagnulari Isola dei Nuraghi IGT 2015 dell'azienda agricola Siddùra

Con un allestimento particolare, il Bistrot diventa set fotografico per un giorno pronto ad accogliere influencer e instagrammer. venerdi 15 dicembre

Igers Veneto, la comunità veneta di instagram, brinda al Natale al caffè Dante di Verona

Con un allestimento particolare, il Bistrot diventa set fotografico per un giorno pronto ad accogliere influencer e instagrammer.

Il Giappone rimane la nostra prima frontiera sul grande mercato asiatico. Nonostante numeri ancora abbastanza ridotti per il nostro export la curiosità nei confronti dei nostri vini è in costante crescita e sono ancora molto ampi i nostri margini di sviluppo

venerdi 15 dicembre

In Giappone, dove le potenzialità di sviluppo sono ancora tante

Il Giappone rimane la nostra prima frontiera sul grande mercato asiatico. Nonostante numeri ancora abbastanza ridotti per il nostro export la curiosità nei confronti dei nostri vini è in costante crescita e sono ancora molto ampi i nostri margini di sviluppo

Fabio Piccoli
Gorancho Boshkov, capo sommelier del ristorante Scarpetta all'iconico Fontainebleau Miami Beach Hotel, ci racconta il viaggio nel vino italiano che viene offerto ai clienti del ristorante premiato da Wine Spectator giovedi 14 dicembre

A Miami il vino italiano risveglia i ricordi dei turisti

Gorancho Boshkov, capo sommelier del ristorante Scarpetta all'iconico Fontainebleau Miami Beach Hotel, ci racconta il viaggio nel vino italiano che viene offerto ai clienti del ristorante premiato da Wine Spectator

Grande interesse per i vini di The Wine Net, prima rete dell’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana, in una masterclass guidata dal noto giornalista giapponese Isao Miyajima nella sede ICE di Tokyo
mercoledi 13 dicembre

The Wine Net sbarca in Giappone

Grande interesse per i vini di The Wine Net, prima rete dell’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana, in una masterclass guidata dal noto giornalista giapponese Isao Miyajima nella sede ICE di Tokyo

Come fare il tuo lavoro di vendita con successo? Impara a gestire la trattativa di vendita

Il Venditore di vino tradizionale è in via di estinzione

Come fare il tuo lavoro di vendita con successo? Impara a gestire la trattativa di vendita

La viticoltura tutelata dal Consorzio Vini Venezia si estende per ben due province, quella di Treviso e quella di Venezia, dalle Alpi alla laguna; tra vini locali e internazionali è il Pinot Grigio Doc Venezia che viene apprezzato dal palato estero. mercoledi 13 dicembre

Consorzio Vini Venezia - una storia con radici profonde, 5 denominazioni con un solo obiettivo: raccontare il territorio!

La viticoltura tutelata dal Consorzio Vini Venezia si estende per ben due province, quella di Treviso e quella di Venezia, dalle Alpi alla laguna; tra vini locali e internazionali è il Pinot Grigio Doc Venezia che viene apprezzato dal palato estero.

La grande crescita dell’azienda di Diego Cottini oggi una delle realtà più dinamiche e moderne nel panorama vitienologico della provincia di Verona

Monte Zovo, dove qualità fa rima con modernità

La grande crescita dell’azienda di Diego Cottini oggi una delle realtà più dinamiche e moderne nel panorama vitienologico della provincia di Verona

Nonostante tutti i sondaggi e gli esperti dichiarino il grande amore dei cinesi nei confronti del vino italiano le nostre performance restano molto modeste e soprattutto sembriamo ancora privi di una strategia seria e concreta martedi 12 dicembre

Cina, dove l’Italia del vino sbaglia tutto

Nonostante tutti i sondaggi e gli esperti dichiarino il grande amore dei cinesi nei confronti del vino italiano le nostre performance restano molto modeste e soprattutto sembriamo ancora privi di una strategia seria e concreta

Fabio Piccoli
Nuova linfa per l'enoturismo e il turismo enogastronomico italiano lunedi 11 dicembre

Nasce a Castiglione del Lago 'Il Coordinamento Nazionale delle Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori italiani'

Nuova linfa per l'enoturismo e il turismo enogastronomico italiano

Il festival internazionale di vino e spirits sfusi: il 26 e il 27 febbraio 2018 al The Royal Horticultural Halls di Londra lunedi 11 dicembre

L’International Bulk Wine and Spirits Show sbarca a Londra

Il festival internazionale di vino e spirits sfusi: il 26 e il 27 febbraio 2018 al The Royal Horticultural Halls di Londra

Gli Usa festeggiano la ripresa con i vini francesi lunedi 11 dicembre

Impasse italiano negli Usa, Francia allunga

Gli Usa festeggiano la ripresa con i vini francesi

Il community management, in italiano la gestione della community, è il passo successivo per coloro che hanno deciso di essere presenti online. lunedi 11 dicembre

Una community attiva è una community che converte!

Il community management, in italiano la gestione della community, è il passo successivo per coloro che hanno deciso di essere presenti online.

Elena Mazzali, esperta di Social Media Marketing


WineMeridian