IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Tasting

I tasting di Wine Meridian non vogliono limitarsi a raccontare le caratteristiche dei vini ma riuscire ad entrare nella filosofia produttiva di un’azienda, nell’anima più autentica di un territorio al fine di poter comunicare al mondo la straordinaria ma complessa eterogeneità del nostro giacimento vitienologico.
Tasting Martedi 11 Maggio 2021

Italian wines in the world: Kyanos, Isola dei Nuraghi di Tenute Soletta

Abbiamo degustato per voi Kyanos, Isola dei Nuraghi di Tenute Soletta

di Giovanna Romeo

Scheda tecnica

  • Nome: Kyanos
  • Colore: Giallo paglierino
  • Anno di produzione: 2019
  • Prezzo: € 15,00 franco cantina
  • Produzione annua: 3.000 bottiglie
  • Denominazione: IGT Isola dei Nuraghi
  • Affinamento: In carati di rovere per alcuni mesi, successivamente alcuni mesi di bottiglia
  • Uvaggio: 60% Incrocio Manzoni, 30% Vermentino, 10% moscato

Il cuore agricolo di Umberto Soletta pulsa nella densità di un sorso liquido chiamato Kyanos. Il nome del comune di Codrongianos in lingua greca, - siamo nella provincia di Sassari -, evoca un passato antico di luoghi fatti di memorie e radici. La storia di Tenute Soletta invece è più recente ma fortemente intensa, vissuta tra la passione per la vita di campagna, tra la caparbietà e la curiosità dei suoi protagonisti, tra l’anima e il rispetto verso un paesaggio vinicolo preservato quotidianamente grazie a interventi di economia circolare. 

Il vino assume così i colori, le emozioni, i profumi mediterranei di una Sardegna selvaggia, di quei contrasti e di quella bellezza semplice e franca raccontata in ogni calice di Kyanos. Un’edizione limitata realizzata con gli autoctoni sardi e con il vitigno “scommessa”: l’Incrocio Manzoni. Dai luoghi del nord Italia al mondo dei Nuraghi: qui trova equilibrio, concentrazione, contemporaneità. La complessità del sorso, restituita dalla geografia del luogo, trova la sua massima armonia in un affinamento elegante, mai eccessivo. Carnoso e avvolgente fa capolino in una freschezza pennellata dai ricordi di vaniglia e delicati sentori di frutta a polpa gialla. Colore, odore, sapore celebrano la sua unicità.

L’abbiamo degustato abbinato a formaggi stagionati o erborinati. 

 

Company Profile

L'azienda agricola "Tenute Soletta di Umberto Soletta" ha una storia breve se paragonata a cantine con secoli di vita ma decisamente interessante, fatta di amore e passione per la terra sin dalla tenera età. Ne è dimostrazione il fatto che Umberto coltiva tutt'oggi un vigneto e un oliveto che ha impiantato, assieme a suo padre, all'età di cinque anni. Durante gli studi la maggior parte del tempo libero Umberto lo trascorreva in campagna, la sua grande passione insieme ai motori (da giovane ha partecipato a diverse competizioni di Rally). Dopo aver completato gli studi, si è dedicato a tempo pieno al lavoro nei campi mantenendo viva così un'importante tradizione familiare.

Questa passione è divenuta col tempo la sua professione. "il contadino" come ama definirsi. A metà degli anni 90 ha creato la cantina e impiantato diversi vigneti, poiché sempre più consapevole del fatto che il valore di un vino dipende anche dalla qualità delle uve e del luogo in cui esse crescono. Attraverso l'effettuazione di scrupolose bonifiche, ma sempre con massima attenzione agli aspetti paesaggistici, ha ripristinato con tenacia la tradizionale tipologia di vigneto del luogo realizzando un armonioso rapporto fra il naturale, a tratti selvaggio, ambiente circostante e l'opera dell'uomo. La coltivazione dei vigneti segue il disciplinare della lotta integrata al fine di tutelare l'ambiente e preservarlo alle generazioni future da cui l'abbiamo preso in prestito. Oggi in azienda oltre ad Umberto vi lavorano la moglie Caterina, la sorella Pina e l'anziano padre che all'età di 95 anni tutti i giorni va in vigna e in cantina. 

 

Tenute Soletta

Regione Signor'Anna SN
Codrongianos, SS 07030 IT
info@tenutesoletta.it - +39 348 381 3739
www.tenutesoletta.it