IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Tasting

I tasting di Wine Meridian non vogliono limitarsi a raccontare le caratteristiche dei vini ma riuscire ad entrare nella filosofia produttiva di un’azienda, nell’anima più autentica di un territorio al fine di poter comunicare al mondo la straordinaria ma complessa eterogeneità del nostro giacimento vitienologico.
Tasting Venerdi 18 Febbraio 2022

Wine Pager - Autoctoni

"7Note" Spumante Pignoletto Modena DOC Cantina Settecani

di Giovanna Romeo

Schiacciati dalla pandemia e dai sensibili rialzi di prezzo. A ogni nuovo anno la prima informazione che il notiziario divulga è l’aumento dei prezzi, che siano tariffe autostradali, carburante, corrente elettrica. Il pane ha raggiunto cifre da quadrilatero della moda milanese, i panettoni di cui abbiamo goduto fino a pochi giorni fa sono arrivati a costare anche 45 euro al chilo. È tutto prodotto con materie prime di qualità, non lo mettiamo in dubbio, poi c’è il lavoro manuale, artigianale, piccole produzioni che indubbiamente fanno lievitare i costi. Anche il vino non fa sconti. Chi recentemente ha avuto l’onore di una cena al ristorante, o di imbattersi negli scaffali dell’enoteca, avrà notato i sensibili rialzi di prezzo. Cartone, gabbietta, etichetta, trasporto ma soprattutto l’energia elettrica hanno avuto decisi rialzi, un trend che non sembra affatto in calo. Si sono così adeguati anche i listini delle cantine, in alcuni casi piccoli ritocchi, in altri divari importanti. Anche il vino quest’anno non sarà poi così leggero, almeno in termini di prezzo.

È la cantina cooperativa Settecani, 180 soci sul territorio modenese di Castelvetro – la sede è proprio nell’omonima frazione Settecani, ad avermi interessata per il suo contributo all’ambiente, al territorio, all’unicità del prodotto che ancora una volta parla il linguaggio di vitigni storici come Pignoletto e Grasparossa. Sono occorsi cento anni per arrivare a un lavoro che avesse un significativo impatto sull’ambiente, un obiettivo che non è rimasto un intento ma si è reso concreto con la certificazione di prodotto VIVA, ottenuta nel 2016 e quella aziendale nel 2019. Sforzi importanti che oggi hanno un senso etico oltre che ambientale, certi che la gestione delle risorse della terra sia indispensabile per la nostra stessa sopravvivenza. Ma torniamo al vino che è il risultato di questa filosofia. Mi è piaciuto particolarmente 7Note, il Pignoletto spumantizzato Metodo Martinotti il cui eco agrumato di cedro e fiori bianchi risuona al palato con leggerezza, lasciando intendere una versatilità di beva e di abbinamenti. Non è quel vino su cui ti devi soffermare troppo, è quel calice solare che grida all’estate, che profuma di spensieratezza, che annuncia la convivialità. Fresco, fruttato, armonioso è l’Emilia di tanti vignaioli che lo hanno custodito nel cuore.

 

Ci mangio: Insalata tiepida di polpo e patate

 

Bottiglie prodotte: tra le 10 e le 12.000 bottiglie

www.cantinasettecani.it