IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Tasting

I tasting di Wine Meridian non vogliono limitarsi a raccontare le caratteristiche dei vini ma riuscire ad entrare nella filosofia produttiva di un’azienda, nell’anima più autentica di un territorio al fine di poter comunicare al mondo la straordinaria ma complessa eterogeneità del nostro giacimento vitienologico.
Tasting Venerdi 13 Maggio 2022

Wine Pager - Icone

Tenuta Campo al Mare Gallico 2019

di Giovanna Romeo

                                            

            

Wine Pager è un po' come un abito sartoriale, creato ogni volta su misura e necessariamente pronto con un pizzico di anticipo rispetto alla stagione. Proprio come l’alta moda, una fashion week che presenta oggi la prossima stagione Fall Winter 2022/23. Morale: mentre sto scrivendo il Vinitaly sta avendo luogo, quando riceverete Wine Pager (aprile non uscirà) i giorni più frenetici del vino italiano si saranno consumati. Cosa succederà non sono in grado di dirlo, ma forse si può provare a tracciare le aspettative che, dopo quasi due anni di pandemia, sono sicuramente altissime. È sempre più evidente come appassionati, ma soprattutto produttori, abbiano bisogno di manifestazioni in presenza per costruire relazioni autentiche, fare network con i clienti, professionisti e addetti ai lavori, portare a casa nuovi contatti e finalmente rivedere ai propri banchi buyer extra UE, grazie anche al nuovo Decreto Covid. Le aziende auspicano che sia Vinitaly che Prowein siano l’occasione per un rilancio del settore; in fondo non si può dire che il mondo del vino fino a oggi non ne abbia risentito, il cui export per un valore di 150 milioni di euro è a rischio a causa della guerra in Ucraina. Nel 2021 la Russia ha importato 345 milioni di euro di vino italiano, facendo del nostro paese il primo fornitore.

La vocazione della Toscana di Bolgheri si chiama Petit Verdot, uva a bacca rossa della francesissima Bordeaux che nel cuore di Castagneto Carducci ha trovato la dimensione geo-pedologica ideale per esprimersi a grandi livelli. Gallico è una rarità enologica, un’etichetta monovarietale di Petit Verdot in purezza che Tenuta Campo al Mare, realtà guidata da Ambrogio e Giovanni Folonari, ha realizzato per la prima volta con la vendemmia 2019. Un calice dal carattere deciso, dai tannini sapidi e maturi, scattante al sorso, agile e fresco; un’etichetta che mostra come il Petit Verdot appartenga veramente all’areale di Bolgheri, unendosi in una congiunzione perfetta alla cultura enologica del territorio che ha saputo dare spazio, far crescere, valorizzare le grandi uve internazionali. Gallico 2019 esprime la bellezza di come il vitigno traduce sé stesso, mostrandosi complesso e armonico in una sovrabbondanza di aromi: dal rabarbaro alle foglie di tè, dalle erbe aromatiche al fieno, ma anche le note tipicamente vegetali come il peperone verde. Una storia di agricoltura e di vite in un rapporto perfetto tra diversità ed ecosistema.

 

Ci mangio: arrosticini di pecora alle erbe aromatiche

 

Bottiglie prodotte: 6.000

www.tenutafolonari.com