IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Export

Trova le informazioni per approfondire la conoscenza dei mercati internazionali e per sviluppare un business vincente. Troverai una suddivisione per zona geografica.

Export Martedi 19 Gennaio 2021

Nuovo record di vendite per Beer, Wine, Spirits in GDO UK

L’off-trade britannico stabilisce un nuovo record di vendite. Beer, Wine, Spirits si dimostrano la categoria più forte con un incremento del 25%.

di Giovanna Romeo

Nell’ultimo trimestre del 2020 le vendite di Beer, Wine, Spirits (acronimo BWS) nei supermercati britannici hanno segnato un + 25% per un valore pari a 4,9 milioni di sterline. Secondo i dati comunicati dal gruppo di ricerca Kantar, l’aumento è stato di poco inferiore al milione di sterline rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

La ricerca ha evidenziato un aumento del 19% nelle vendite di alcol, che hanno raggiunto i due milioni di sterline nel solo mese di dicembre, una crescita ancora una volta favorita dalle restrizioni legate alla pandemia che hanno imposto la chiusura di pub, bar e ristoranti, riducendone sensibilmente le vendite e favorendo il consumo domestico.

Nello stesso periodo (l’ultimo trimestre dell’anno) che ha incluso sia il lockdown di novembre che le festività natalizie, sono cresciute anche le vendite complessive di generi alimentari - incluso i BWS - che hanno raggiunto il picco dell’11,4%.

Secondo Kantar, i consumatori hanno speso nel solo mese di dicembre, 11,7 milioni di sterline per la spesa quotidiana di generi alimentari rendendo, quest’ultimo mese dell’anno, il più attivo per le vendite nei supermercati UK. Nel frattempo il cambiamento dovuto a nuove e continue restrizioni, i negoziati sulla Brexit, le comunicazioni di ritardi e disagi per le merci al porto di Dover, hanno accelerato la corsa agli acquisti decretando il 21 dicembre, come il giorno di maggior spesa, decisamente in anticipo rispetto agli anni precedenti. “Quindici milioni di famiglie, più della metà dell'intera popolazione, - sottolinea Fraser McKevitt, Head of retail and consumer di Kantar - il 21 dicembre sono entrate in uno store di alimentari spendendo collettivamente 819 milioni di sterline, stabilendo una vera e propria inversione di tendenza sugli acquisti, generalmente concentrati a ridosso del Natale.

Sempre nel mese di dicembre le vendite online di generi alimentari hanno rappresentato il 12,6% della spesa totale rispetto al 7,4% del 2019, con Ocado (Online Supermarket) che ha chiuso l'anno con il volume di crescita più alto del paese. 

“Con le vendite in aumento del 36,5% (il periodo di riferimento è sempre l’ultimo trimestre del 2020), lo specialista online Ocado ha concluso l'anno esattamente com’era iniziato – riferisce McKevitt -, confermandosi il rivenditore al dettaglio con la più rapida crescita nel Regno Unito. Un incremento reso possibile grazie alla fedeltà dei suoi clienti che hanno acquistato presso di loro più della metà dei generi alimentari, nonostante Ocado venda a meno del 3% delle famiglie britanniche”.

Il gruppo di ricerca Kantar ha sottolineato infine come il mese di novembre sia stato ufficialmente, per il mercato dei beni alimentari in UK, quello con il più alto numero di vendite di sempre.