IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Mercato Italia

Il mercato italiano continua ad essere strategico per il nostro settore vitivinicolo. E nonostante la vocazione internazionale di Wine Meridian da sempre il nostro magazine ha tenuto i riflettori accesi anche sul mercato italiano che rappresenta uno sbocco fondamentale per il vino del nostro Paese. Di questo importante mercato vogliamo raccontare sia le dinamiche economiche ma anche le evoluzioni dei fabbisogni dei consumatori del nostro Paese.
Mercato Italia Giovedi 13 Maggio 2021

Voce alle aziende: l’accoglienza

Abbiamo raccolto le testimonianze di diverse realtà riguardo a 4 macro-tematiche (multicanalità, digitale, accoglienza, export). Uno spaccato del comparto italiano che si è dimostrato il più resiliente a livello mondiale.

di Emanuele Fiorio

L’indagine di Winetourism.com dal titolo “Global Report of Covid-19 Impact on Wine Tourism” condotta tra il 16 e il 23 novembre 2020, ha coinvolto 10.080 aziende vinicole in tutto il mondo, le risposte sono state raccolte da 1.203 aziende.

I dati sono chiari, rispetto al 2019, le cantine intervistate hanno stimato il seguente effetto sul fatturato legato all’enoturismo:

  • Il 31% delle aziende vinicole ha perso il 10-50% del proprio reddito.
  • Il 53% delle aziende vinicole ha perso il 50% o più del proprio reddito.
  • Il 10% delle cantine non prevede una variazione significativa del reddito.
  • Il 6% delle cantine ha visto un aumento del proprio reddito.
     

In sintesi, l’84% delle cantine intervistate ha subito un calo del proprio fatturato enoturistico, e in oltre metà dei casi la flessione è stata pesante, oltre il 50%.

Facendo riferimento al mercato italiano, come abbiamo riportato in questo articolo dedicato al nostro Campus Hospitality ed Enoturismo, l'accoglienza impatta sul fatturato delle cantine per una percentuale del 21% e sono circa il 70% delle aziende consorziate ad aver espresso il desiderio di investire maggiormente sull'hospitality. 

Tra le attività maggiormente strategiche per le imprese del vino in questa fase di riapertura e nell’ottica del periodo estivo, vi è senz’altro quella dell’accoglienza in cantina. Questa è la ragione per cui quest’estate il nostro Italian Wine Tour 2021 avrà come focus l'offerta e l'arte dell'accoglienza che caratterizzano l'enoturismo nelle aziende del vino italiane. 
 

Alle aziende del vino abbiamo chiesto:
Tutti gli osservatori evidenziano come l’enoturismo rappresenterà una modalità di turismo altamente ricercato nel prossimo futuro di post pandemia. Come si sta organizzando la sua azienda in tale direzione?
 

Annalisa Armani – PR e Direttore Comunicazione, Tommasi Family Estates
L’ospitalità è da sempre nel DNA Tommasi. Il fondatore Giacomo Tommasi aveva con lungimiranza aperto un’osteria per offrire i vini che produceva. Oggi con Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & Spa siamo veramente molto organizzati per un’accoglienza che permette un’esperienza del territorio a tutto tondo. Da un paio d’anni abbiamo ristrutturato la Welcome Area nella sede storica di Pedemonte e siamo aperti anche con il nuovo punto vendita.
Offriamo diverse possibilità  di visita e degustazione, non solo i vini della Valpolicella Classica o il Lugana ma anche i vini di tutte le tenute dal Casisano Brunello di Montalcino fino all’Aglianico del Vulture di Paternoster.
Chi sceglie di farci visita ha veramente l’opportunità di fare “un giro d’Italia” del vino.
La situazione pandemica ci ha portato ad accelerare lo sviluppo e la proposta per un turismo di prossimità e sostenibile con percorsi su misura che mettano al centro le peculiarità del territorio e offrano soluzioni partecipative che permettano di creare o rafforzare la rete di enti del territorio, in modo che la degustazione o il tour in cantina siano parte di una proposta onnicomprensiva per approfondire o scoprire il nostro territorio.

Marco Giordano – Direttore Commerciale, Vinchio Vaglio
Da ormai diversi anni organizziamo eventi per cercare di aumentare il turismo nelle nostre zone, in particolare abbiamo da poco inaugurato un parco adiacente alla nostra cantina e abbiamo installato una delle classiche “panchine giganti”, inoltre stiamo terminando la ristrutturazione di un locale degustazione con cucina, dove non appena sarà possibile, proporremo degustazioni guidate ed eventi con chef esterni.

Elisa Piaggi – Cofondatrice, Lefiole
Noi crediamo fortemente nell'enoturismo e nelle sue potenzialità, infatti durante il primo lockdown ci siamo subito adeguate alla nuova legge e aperto la Scia, così appena si è potuto, abbiamo iniziato ad accogliere i nostri primi enoturisti offrendo loro oltre alle degustazioni, passeggiate nei vigneti, tour in e-bike, aperitivi in vigna e picnic. 
E non vediamo l'ora di poter ripartire, abbiamo già pianificato diversi eventi che ci auguriamo di poter realizzare e che presto saranno disponibili sul nostro sito e sui nostri canali social. Soprattutto, in questo particolare momento, l'enoturismo è una grande opportunità che permette alle persone di evadere dalla routine senza dover andare troppo lontano, trascorrere una giornata all'aria aperta in relax e conoscere nuove realtà e territori.

Fabio Zenato – Titolare, Le Morette
Già da qualche anno la nostra azienda è orientata allo sviluppo dell'accoglienza in cantina, con risultati interessanti anche durante i mesi estivi del 2020, durante i quali, nonostante il calo importante di presenze turistiche sul Lago di Garda, le visite in cantina sono state numerose. Ci stiamo strutturando con personale adeguato e con una Welcome Area in grado di soddisfare le aspettative di qualsiasi tipo di clientela, da quella più "appassionata" a quella più "attenta ed esigente". Abbiamo diverse proposte di degustazione, ma siamo flessibili per adeguarci alle esigenze della nostra clientela: oggi siamo in grado di proporre pacchetti "ad hoc" per le strutture ricettive del territorio nostre clienti, allettanti per i loro ospiti, che sempre di più vogliono vivere una vera e propria esperienza personalizzata. Le proposte "Tour & Tasting" diventano ancora più importanti perché spesso sono una  grande occasione di incontro e conoscenza con nuovi amici del vino e del Lugana in particolare. 
Insomma abbiamo e stiamo tuttora lavorando perchè crediamo nell'enoturismo e siamo fiduciosi che la stagione estiva 2021 possa dare buone soddisfazioni .