L’ultimo rapporto “China Wine Landscapes”, come riporta Wine intelligence, sintetizza efficacemente l’eredità lasciata dalla la crisi Covid-19 in Cina. Tra l’altro sottolinea come “l’e-commerce continuerà a fare progressi, basandosi sui suoi attributi fondamentali di convenienza, trasparenza dei prezzi, della qualità e della profondità delle relazioni con i consumatori”. 

E proprio nel filone di questa tendenza il programma Vino Italiano+Cucine Cinesi (https://zhongcanyijiu.com.cn/ ), entrato nel suo quarto anno di vita, lancerà nel prossimo novembre i suoi innovativi Wine Experience Box mensili 中餐意酒体验箱 su piattaforme di mini-program di e-commerce cinese. 

“I Wine Experience Box sono un eccezionale strumento di marketing per le cantine italiane in generale e in particolare per quelle che hanno ancora residui di OCM 2020″ dice Davide Casalin, coordinatore del Programma. E aggiunge: “È una opportunità unica di promozione e di B2C diretto sia per le cantine già presenti sul mercato cinese che per quelle che vogliono fare un primo test con uno o più vini, ma senza troppe complicazioni”.

Ogni Experience Box conterrà fino a 6 vini, abbinabili sia ad una serie di ricette originali create dai grandi chef cinesi del Programma sia a piatti della tradizione culinaria di tutta la Cina. L’iniziativa punta a “ispirare” il consumatore cinese e a stimolare il suo coinvolgimento in un ambito nel quale sa riconoscersi (le cucine cinesi), piuttosto che in un modello di consumo che viene completamente da fuori. Gli Experience Box saranno vantaggiosi, utili, divertenti e in linea con le future tendenze del vino in Cina, sempre secondo l’ultimo rapporto China Wine Landscapes, dove: “i vini a prezzi ragionevoli e giustificati iniziano a dominare a mano a mano che gli eccessi passano di moda, mentre prodotti di nicchia come vini biologici, rosati, bianchi più dolci e spumanti cresceranno tutti”.

La campagna di marketing promozionale per gli Experience Box inizierà a settembre nei principali social media cinesi e prevede tra l’altro il coinvolgimento di vari KOLs. 

Le cantine interessate a far parte di questa iniziativa o che desiderano ulteriori informazioni possono scrivere a redazione@winemeridian.com