In che modo vi state approcciando al vino italiano?
Ci stiamo dedicando a scoprire vini eccezionali e poco conosciuti di qualit� elevatissima. Questo nasce dalla nostra passione per il vino e dal desiderio di condividerla con altri. Crediamo che le cantine che selezioniamo, abbraccino quello che � lo spirito autentico del produrre vino: stiamo parlando di vigneti di dimensioni ridotte, gestiti da una famiglia di produttori con la voglia di produrre vini incredibili, in quantit� limitata e utilizzando soprattutto uvaggi locali. I vini che offriamo sono caratterizzati da una produzione limitata e dalla passione per determinati tipi e variet� di uvaggi usati dai loro produttori. Ogni cantina � selezionata in modo da far conoscere al pubblico vini rari e incredibili, caratterizzati da sapori e profumi che diventano una testimonianza indimenticabile dell’abilit� di ogni produttore nel produrre vino.

Le vendite stanno andando bene?
Le vendite di vini giovani, leggeri e poco complicati stanno andando bene, grazie alle caratteristiche proprie di questo tipo di vini e alla loro versatilit�, quando si tratta di accompagnare piatti semplici.
Per quanto riguarda i vini pi� elaborati, pi� complessi e di categoria superiore, � necessario uno sforzo in pi� da parte degli importatori e dei ristoranti che si servono da loro, in modo da stimolare l’attenzione dei clienti nei confronti delle caratteristiche uniche dei vari vini presentati.

Nella vostra Carta, ci sono anche vini dalle Marche? Vi piacerebbe averne? Se s�, quali?
Non offriamo ancora vini marchigiani ma ci piacerebbe poterlo fare in futuro. Non vediamo l’ora! Dobbiamo solo trovare produttori che rispettino la nostra idea di “heritage wines vineyards” (vini da vigneti storici) che siamo orgogliosi di rappresentare qui a Hong Kong.

Quali vini marchigiani vendono meglio a Hong Kong?
Parlando di vini bianchi, Trebbiano, Verdicchio e Pecorino si trovano sulle Carte di ristoranti che promuovono buoni vini italiani. Soprattutto il Verdicchio di Castelli di Jesi che � servito dai migliori ristoranti italiani e che � proprio lo stile di vino che stiamo cercando.
Per quanto riguarda i rossi, il Montepulciano � una qualit� molto popolare, soprattutto nelle versioni pi� semplici e facili da bere. Si trovano anche alcuni DOC come Rosso Conero e Rosso Piceno e noi saremmo molto interessati a qualche DOCG Rosso Conero Riserva. Il Lacrima di Moro d’Alba meriterebbe pi� attenzione.

Come vanno le vendite dei vini delle Marche rispetto ad altri vini italiani presenti nella vostra offerta?
Rispetto ai vini del Piemonte, della Toscana e del Veneto, quelli delle Marche ne hanno ancora di strada da fare ma il potenziale c’� quindi mai dire mai…

Quale si crede sia il futuro potenziale del vino prodotto nelle Marche, nel Suo mercato?
Personalmente ritengo che ci sia un potenziale elevato, purch� la promozione sia fatta con attenzione, in maniera professionale e con pazienza. In fondo, le Marche sono caratterizzate da buon vino e buoni piatti (come tutte le regioni italiane!), caratteristiche molto apprezzate qui a Hong Kong!

dsc 0345 400x600 2 1