Dalla consueta analisi di Market Watch (della stessa casa editrice di Wine Spectator) l�Italia emerge come il Paese dai brands enologici che hanno sviluppato la maggiore crescita nell�ultimo periodo e con le migliori prospettive future. Il Lunetta Prosecco di Cavit il primo degli italiani

Ogni anno Market Watch – il mensile della M.Shanken Communication (la stessa casa editrice del noto magazine Wine Spectator) che si occupa di economia e marketing del settore wine and spirits negli Usa � realizza un�interessante analisi sugli “Hot Prospects” cio� i brands del settore degli alcolici (vini) e superalcolici che stanno evidenziando sul mercato Usa la maggiore evoluzione e con le migliori proiezioni future. Per entrare in questa speciale classifica i brands devono avere sviluppato, sia per quelli domestici che per quelli importati, una crescita di mercato nell�anno precedente tra le 50.000 alle 250.000 casse o aumenti di almeno il 15% nel 2013 rispetto al biennio 2011e 2012.
Sono ben 6 i brands italiani nella classifica che annovera ventidue marchi tra new entry e “storici”.
Il primo degli italiani (al terzo posto della classifica generale) � Lunetta Prosecco, della trentina Cavit – importato negli Usa da Palm Bay International � che nel 2013 ha raggiunto le 189.000 casse (2.268.000 bottiglie) con un aumento del 15% rispetto all�anno precedente ma di ben il 50% sul 2010-11. Si tratta di un Prosecco che viene venduto sullo scaffale tra i 12-13 dollari a bottiglia.
Ma � in generale tutta la categoria dei Prosecco a guadagnare terreno negli Usa e, secondo i dati Nielsen, sempre nel 2013 questa tipologia ha raggiunto i 2,3 milioni di casse (27.600.000 bottiglie) con un aumento del 27% rispetto all�anno precedente.
Non � quindi un caso che dei sei brand italiani della classifica tre siano Prosecco. Oltre al gi� citato Lunetta di Cavit, troviamo all�11� posto il Prosecco Ruffino (Constellation Brands) e al 19� il Prosecco Astoria (Prestige Wine & Spirit Group) cresciuti rispettivamente del 41% (1,3 milioni di bottiglie), e del 33% (630.000 bottiglie).
Al secondo posto tra i brand italiani sul mercato Usa troviamo un�altra bollicina, il Moscato d�Asti, il Luccio distribuito sempre da Prestige Wine & Spirit, che nel 2013 con quasi 1,4 milioni di bottiglie ha registrato un incremento del 15 sull�anno precedente.
Al quarto posto si colloca un marchio storico italiano, Zonin che con il suo Primo Amore, (sotto questo brand distribuito da Zonin Usa Inc., vengono venduti negli Usa sia un Moscato Igt che un Riesling Igt), ha quasi raggiunto nel 2013 1,3 milioni di bottiglie.
L�altro brand italiano tra i primi venti di questa speciale classifica degli “Hot Prospects” � Barone Fini (Deutsch Wine & Spirits Group) che con circa 1 milione di bottiglie (tra Pinot Grigio e Merlot) ha registrato un aumento del 19 rispetto l�anno precedente.
Per la cronaca condividiamo la leadership di questa classifica con l�Argentina, di cui parleremo presto.