Un CONTRIBUTO STRAORDINARIO di 500 euro netti per ognuno degli 831 collaboratori del gruppo Holding Terra Moretti quale concreto sostegno alle famiglie in un periodo storico di grande complessità e, al contempo, quale messaggio valoriale di unione e solidarietà.  Questo l’annuncio dell’amministratore delegato Massimo Tuzzi che con la sua proposta intende riconoscere il primato del valore delle Risorse Umane nel percorso di crescita da lui tracciato insieme al presidente Vittorio Moretti e alla sua famiglia, azionista di riferimento oltre che storica fondatrice del gruppo che ha sede in Franciacorta (BS).

“La misura che stiamo adottando – dichiara Massimo Tuzzi –, impatterà in modo consistente sui nostri bilanci, ma la distribuzione equa del sostegno al caro-vita è un segnale forte che intendiamo dare per consolidare e diffondere una cultura di impresa che crede nella solidarietà e nel senso di appartenenza quali motori principali di crescita e sviluppo”.

Il riconoscimento economico verrà elargito a Natale a tutti i collaboratori, indipendentemente dai risultati operativi delle singole società del gruppo. Il criterio di erogazione del contributo straordinario è la sintesi di una nuova cultura organizzativa che trova nella sensibilità verso un momento storico carico di incertezze il motore di sviluppo del fare impresa.
Come è sempre piaciuto raccontare al fondatore Vittorio Moretti, è impossibile fare impresa da soli “perché le idee e i sogni contano, ma sono i progetti che le rendono possibili. E i progetti non sono altro che il risultato della collaborazione tra uomini e donne che si riconoscono nelle sfide e nell’entusiasmo con il quale si rapportano al lavoro, al punto tale da fare di esso il migliore stimolo al benessere famigliare e sociale. E tutto ciò, senza per questo illudersi che sia una via facile, ma, anzi, sia la via più sfidante e difficile per eccellere in tutto, anche nella felicità di una vita ben spesa”.