IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Giovedi 30 Dicembre 2021

Andamento 2021: il bilancio delle aziende

Andamento e bilancio finale: sta per chiudersi questo 2021, anno di ripartenza ma anche di sfide. In questo terzo articolo abbiamo raccolto le testimonianze di Villa Sandi, Tinazzi e Cantina Zaccagnini.

di Emanuele Fiorio

L’anno sta per terminare e con esso si chiude una stagione che ha visto una sostanziale ripresa del settore, gli ultimi dati ISTAT parlano di un balzo a valore dell’export del +11,6% sul 2019 e del +15% sul 2020 nei primi 9 mesi del 2021, per un totale di oltre 5,1 miliardi di euro. 

I numeri sono fondamentali ma vanno sempre messi in relazione con le evidenze concrete ed i risultati effettivi che solo i diretti interessati possono testimoniare. Per questo abbiamo voluto chiedere alle aziende qual è stato l’andamento del 2021 e quali risultati sono stati raggiunti in questo anno saliente di rilancio e ripartenza. 

Nel nostro secondo articolo abbiamo dato spazio alle testimonianze di Massimo Ruggero (CEO di Siddùra) ed Alessandra Aldieri (Export Manager di Tenuta Montemagno).

Ci siamo concentrati su quelle che riteniamo essere le tematiche più rilevanti: export, mercato italia, e-commerce, Horeca, off-trade (GDO e retail), spumanti e bilancio generale del 2021.

In questo terzo articolo abbiamo raccolto le dichiarazioni di Giancarlo Moretti Polegato (Presidente di Villa Sandi), Francesca Tinazzi (Responsabile business control di Tinazzi) ed Enzo Vogliolo (Direttore commerciale di Cantina Zaccagnini).

Export
Il vino italiano sta riscuotendo successi nei principali mercati export: nei primi 9 mesi del 2021 +14,7% in USA, +6,1% in UK, +9,4% in Germania, +15% in Canada, +27% in Russia e +47,2% in Cina.  Come ha performato il vostro export ed in quali paesi avete riscontrato i risultati migliori?

Giancarlo Moretti Polegato
Il nostro export ha registrato nel 2021 una crescita globale abbondantemente superiore alla media. I Paesi con il maggiore incremento sono stati USA (dove c’è peraltro il maggiore potenziale di crescita), UK e Russia, ma in generale tutti i mercati hanno visto degli incrementi significativi.

Francesca Tinazzi
Il nostro export ha registrato un aumento del 5%. I Paesi più performanti sono stati Russia, Usa, Germania, Svizzera e Polonia.

Enzo Vogliolo
Siamo in linea con gli andamenti delle maggiori aziende italiane: +5% negli Usa, +30% in Canada, + 18% in Germania, + 14% in Asia.

Mercato Italia
La pandemia ha spinto la tendenza ad acquistare prodotti locali, un ottimo frangente per i produttori ben posizionati sul mercato domestico. Che risultati avete conseguito sul mercato italiano?

Giancarlo Moretti Polegato
Possiamo definire il 2021 un anno record con un grande incremento anche nel mercato Italia. La ripresa del turismo in primavera ed estate ha dato slancio al consumo fuori casa, mentre nella GDO l’incremento è stato ancora più sensibile. 

Francesca Tinazzi
Direi una ottima performance che ci ha visto crescere del +45% rispetto al 2020.

Enzo Vogliolo
Avremo un risultato complessivo di + 15%, con un ottima performance nella DO centro Italia ed un recupero del canale Horeca a livello 2019.

E-commerce
Secondo Nomisma Wine Monitor le vendite e-commerce di vino, dopo un +141% nel 2020, hanno registrano per il primo semestre 2021 una crescita a valore del 351% e del 310% a volume. Vi ritrovate in questa crescita a tre cifre?

Giancarlo Moretti Polegato
Nel primo semestre possiamo confermare la crescita, che però nella seconda parte dell’anno, è stata più contenuta. L’e-commerce si va confermando una modalità di acquisto sempre più familiare per i consumatori, anche se nel nostro caso non rappresenta ancora una percentuale importante nel totale.  Ma in un’ottica  omnichannel, è un canale che va presidiato ed è funzionale al  rafforzamento del brand. Il consumatore deve  poter trovare il brand sempre e facilmente, in tutti i canali.

Francesca Tinazzi
I nostri clienti che rivendono sul mercato online hanno performato molto bene, +25% in valore sul 2020.

Enzo Vogliolo
Quest’anno c’è stata una crescita importante ma per il nostro business questo canale è marginale: l’online rappresenta solo l’1,8% del fatturato totale.

Horeca
Ripartenza Horeca: la ripresa è reale o siamo ancora ai nastri di partenza?

Giancarlo Moretti Polegato
Siamo tornati ai livelli pre-Covid, quindi la ripresa è concreta e reale.

Francesca Tinazzi
La ripartenza dell’Horeca è ancora lenta, prevediamo che la situazione rimanga in stallo anche per i primi 6 mesi del 2022.

Enzo Vogliolo
Con l’introduzione della nuova linea Horeca autoctona di Trebbiano, Pecorino, Passerina, Cerasuolo e Montepulciano, abbiamo avuto risultati importanti.

Off-trade
Secondo i dati NielsenIQ, le vendite di vino nel canale off-trade per il terzo trimestre 2021 mostrano una crescita a valore del 6,1%. Che risultati avete raccolto nei canali GDO e retail?

Giancarlo Moretti Polegato
I nostri risultati sia a volume sia a valore sono abbondantemente oltre la media. Ottime performance, in Italia e all’estero. Grazie alla forza del brand e alla capacità di leggere il mercato ed interpretarne e soddisfarne  tempestivamente le richieste. 

Francesca Tinazzi
Confermiamo la crescita nell’off-trade, che per noi si assesta sul 5% circa.

Enzo Vogliolo
Abbiamo raccolto ottimi risultati, oltre il +15%, in particolar modo nel canale DO con Conad Adriatica, Coal e Magazzini Gabrielli. Siamo poco presenti per scelta nella GDO del Nord Italia.

Spumanti
Secondo i dati ISTAT, l’export di spumanti sta performando meglio delle altre categorie: nei primi 8 mesi 2021 ha raggiunto +28% sul 2020 e +17% sul 2019 (l’export generale si attesta su un +16% sul 2020 ed un +12% sul 2019). Che risultati avete registrato per quanto riguarda gli spumanti?

Giancarlo Moretti Polegato
Nel nostro caso lo spumante rappresenta l’80% della produzione.
Grazie al grande successo del Prosecco abbiamo performato bene su tutti i mercati. In Italia abbiamo puntato sulla DOCG, prima Valdobbiadene e poi Asolo e questo ci ha consentito di avere a scaffale un posizionamento più alto.

Enzo Vogliolo
Per noi si tratta di un business marginale e complementare.

Bilancio generale 2021
Se dovesse tracciare una linea e fare un bilancio di fine anno, che analisi farebbe di questo 2021?

Giancarlo Moretti Polegato
Se guardiamo gli ultimi 10 anni, è sicuramente un anno record, frutto di un  lavoro posto in essere da anni.
Abbiamo avuto un importante consolidamento dei volumi e un potenziamento del brand nella GDO, in particolare all’estero grazie ad una distribuzione capillare nelle insegne leader, in cui siamo presenti come marchio globale del Prosecco. Una parte determinante nella crescita si deve al successo del Prosecco DOC rosé che ha creato una nuova categoria, unendo due trend di successo: il rosé ed il Prosecco. 
Il successo del Prosecco DOC rosé non ha sottratto quote al Prosecco DOC, ma si è  piuttosto aggiunto,  creando nuove opportunità. 

Francesca Tinazzi
È un bilancio più positivo rispetto alle aspettative di inizio anno. Si conferma forte la vendita online, trend già ampiamente segnalato nel 2020.
Grazie all’impegno nella comunicazione online, abbiamo avuto anche nuove opportunità in alcune macroaree che prima non raggiungevamo: Est Europa, Pacifico e Sud America.

Enzo Vogliolo
Un anno complesso fatto di alti e bassi ma che, nel nostro caso, è stato premiato dal nostro vino icona “Tralcetto” che si trova in oltre 60 paesi al mondo con una predilezione per gli scaffali delle strutture GDO internazionali in posizionamento premium.