IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Venerdi 05 Novembre 2021

I suoni del vino: Tommasi presenta l'Amarone De Buris 2010

Il vino iconico di Tommasi diventa un concept album musicale #TheWineRecord, una collezione musicale realizzata dal sound designer Giacomo Ceschi.

di Agnese Ceschi

Il nuovo Amarone De Buris 2010

Un concept musicale per raccontare tutti i suoni del vino. Tommasi celebra la presentazione dell’annata 2010 dell’Amarone della Valpolicella Classico docg Riserva del brand luxury De Buris (prodotto in numeri limitati: 8.268 bottiglie e 150 magnum) con un’idea molto creativa ed innovativa: il progetto The Wine Record. 

The Wine Record, firmato dall’artista e sound designer veronese, è composto da otto tracce musicali che uniscono i suoni delle fasi di produzione del vino alla traduzione sonora dei dati meteorologici dell’annata 2010, creando sonorità singolari e inedite. 

Questo progetto si ricollega al concetto centrale su cui fin dalla sua creazione è stato incentrato il brand De Buris: il tempo, attorno a cui ruota il progetto culturale ed enologico della quarta generazione della Famiglia Tommasi, che nel rispetto della tradizione, ha creato un Amarone Riserva che vuole essere la più contemporanea interpretazione del territorio che rappresenta, la Valpolicella Classica. 

Lo scorrere del tempo che accompagna la produzione dell’Amarone si legge, sente e riconosce lungo tutta la collezione musicale sulle note di uno spartito sapientemente creato dal sound designer Giacomo Ceschi con il sussidio di speciali microfoni ambientali ed idrofoni, che si immergono perfino nelle botti di mosto. 

De Buris 2010 è un cru Riserva che nasce dalla parcella De Buris (1,9 ha) sulle quote più alte del vigneto La Groletta, 10 ettari complessivi a 250 metri sul livello del mare, che ospita viti di 30 anni affacciate sul Lago di Garda. De Buris, vino che richiede dieci anni di attenzioni costanti e ossessive, è la massima espressione di questo singolo vigneto e delle uve che hanno fatto la storia della Valpolicella Classica: Corvina, Corvinone, Rondinella e Oseleta.

“Mi piace pensare, con soddisfazione e orgoglio, che l’annata 2010 custodisca l’essenza della Valpolicella - commenta Giancarlo Tommasi, enologo di Tommasi Family Estates - De Buris rappresenta la reinterpretazione contemporanea delle tradizioni, delle tecniche ancestrali di lavorazione e al contempo l’eleganza e l’armonia di un’opera o, in altre parole, la bellezza dell’arte. Per questo abbiamo deciso di presentarlo attraverso un linguaggio tanto inconsueto per un vino quanto appropriato per raccontarne le peculiarità: la musica”. 

The Wine Record è arte. È il racconto del ciclo produttivo del vino come mai è stato narrato prima. Il vino è colore, aroma, gusto ed emozione, ma è anche suono, movimento e armonia, che Giacomo Ceschi, artista e sound designer veronese, ha saputo tradurre in una collezione musicale unica ed originale” conclude Giancarlo Tommasi.

The Wine Record potrà essere ascoltato anche su Spotify dall'8 novembre 2021.

Giacomo Ceschi