IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Martedi 23 Novembre 2021

Il Lugana si confronta con il Giappone

Si terrà venerdì 26 novembre alle 10 il webinar formativo gratuito organizzato in collaborazione con Wine Meridian ed il Consorzio Lugana con focus sul mercato del vino in Giappone.

di Redazione Wine Meridian

Il Giappone, nonostante abbia subito notevolmente l’impatto della pandemia, rimane un mercato strategico per il vino a livello internazionale, rappresentando il “cancello storico” di ingresso al mercato asiatico. Con circa 1,6 miliardi di euro (dato del 2019 pre pandemia, mentre lo scorso anno si è registrato un calo di circa il 15%) il Giappone rappresenta il sesto mercato di importazione di vino al mondo. L’Italia nel 2020 ha esportato vini in Giappone per un valore di circa 160 milioni di euro e, pur detenendo la seconda posizione tra i Paesi esportatori, è ancora ben lontana dai quasi 740 milioni di euro della Francia.

Ma le affinità culturali tra Italia e Giappone continuano ad essere importanti e si evidenziano, in particolare, nel grande sviluppo della ristorazione italiana in questi ultimi vent’anni.
Per tale ragione continua ad essere molto importante l’analisi di questo mercato ed individuare attraverso il contributo di esperti del mercato del vino giapponese come Isao Miyajima - uno dei più autorevoli giornalisti del vino giapponesi, grande conoscitore della realtà produttiva italiana e Sebastiano Bazzano, responsabile di B-Connected che da numerosi anni organizza eventi sul mercato giapponese, per comprendere quali sono oggi le maggiori opportunità per le imprese del vino del Lugana per entrare nel più storico e autorevole mercato del vino asiatico.

Il seminario gratuito sarà il 26 novembre dalle 10 alle 11.

Interverranno:

  • Fabio Piccoli, Direttore responsabile di Wine Meridian
  • Isao Miyajima, giornalista
  • Sebastiano Bazzano, titolare di B-Connected 

 

COME PARTECIPARE:

Vi invitiamo a partecipare tramite collegamento al seguente LINK. Il webinar è a partecipazione gratuita e si svolgerà in lingua italiana.