IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Mercoledi 19 Dicembre 2018

Italian wines in the world: Adènzia Sicilia DOC di Baglio del Cristo di Campobello

Abbiamo degustato per voi l’Adènzia Sicilia DOC di Baglio del Cristo di Campobello

di Federica Lago

Adènzia Sicilia DOC

Colore: Bianco
Anno di produzione: 2017
Prezzo: 7,50 €
Produzione annua: 46.606 bottiglie
Denominazione: Doc Sicilia
Affinamento: 3 mesi in acciaio inox e 2 mesi in bottiglia.
Uvaggio: Grillo (50%) e Insolia (50%)

L’Adenzia nasce con la volontà di esaltare due vitigni autoctoni siciliani a bacca bianca, il grillo e l’insolia, affidati alle mani esperte dell’enologo Riccardo Cotarella, che questa relativamente giovane azienda siciliana, fondata nel 2000, ha coinvolto nella creazione dei vini.
Il grillo, è un vitigno resistente al caldo, aristocratico e ricco e si identifica per il tipico sentore di erbe aromatiche e note agrumate; l’insolia, si esprime con corpo morbido e abbastanza pieno, ricorda il timo della macchia mediterranea, il mandarino e l’albicocca matura.
Questo vino nasce su terreni prevalentemente gessosi e calcarei, collinari a circa 260 metri sul livello del mare; la raccolta viene fatta manualmente in piccole cassette e dopo le lavorazioni di cantina affina per 3 mesi in acciaio e almeno due mesi in bottiglia prima di trovarlo in commercio.
L’Adènzia si riconosce dal colore giallo paglierino, con riflessi verdolini, complesso e intenso al naso ricorda la ginestra, la pesca bianca, la macchia mediterranea, l’albicocca matura e il cedro. In bocca lo troviamo potente, morbido e sapido, dovuto all’influenza della costa del mare a pochi chilometri di distanza, che ne consente grande longevità.
Ottimo con un piatto di pesce, consigliamo la temperatura di servizio a circa 8°.

Company Profile
La cantina Baglio del Cristo di Campobello, fondata nel 2000, si trova a Campobello di Licata, in posizione collinare tra i 230 e i 270 metri sul livello del mare e a 8.000 metri dalla costa.
Trenta ettari di vigna sui cinquanta di proprietà aziendale, organismo unico di dieci microaree. Terreno profondo, misto calcareo e gessoso, di giacitura collinare, con una densità di 5.000 piante per ettaro, tutte vendemmiate a mano in piccole cassette, come vuole la tradizione.