IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Sabato 28 Luglio 2018

Italian wines in the world: Riva del Molino, Gambellara DOC 2016 di Dal Maso

Abbiamo degustato per voi il Riva del Molino, Gambellara DOC 2016 di Dal Maso

Riva del Molino DOC 2016


Colore: bianco
Anno di produzione: 2016
Produzione annua: 6.600 bottiglie
Denominazione: DOC Gambellara
Affinamento: 6 mesi circa in botti di rovere da 15 hl. e cemento, affinamento bottiglia di circa 3 mesi
Uvaggio: 100% Garganega
 
Ci sono dei territori del vino che degli strani e incomprensibili paradossi non sono riusciti a conquistarsi nel tempo la notorietà e il prestigio che meritano. Tra questi vi è sicuramente la zona collinare di Gambellara e i vicini Colli Berici. A nostro parere due dei territori più vocati in Italia per la produzione di vini di qualità. Territori dove vi sono sia le situazioni microclimatiche ideali sia suoli capaci di dare vini di forte valore identitario e dalle molte interpretazioni. In questi due territori è presente da quattro generazione l’azienda Dal Maso, tra le interpreti più interessanti, coraggiose e dinamiche sul confine tra la provincia di Vicenza e quella di Verona.
Nicola Dal Maso oggi rappresenta uno dei migliori interpreti di questa terra ed è riuscito, in particolare, a valorizzare due vitigni autoctoni unici come la Garganega e il Tai Rosso. 

Dopo avere degustato recentemente la loro Garganega "storica" Ca’ Fischele (una delle migliori per noi di questa tipologia), abbiamo avuto la fortuna di degustare anche la loro Garganega affinata per sei mesi in botti di rovere da 15 hl e abbiamo avuto una importante conferma: la straordinaria duttilità di questa straordinaria uva bianca capace di dare vini di grande immediatezza e bevibilità e al tempo stesso vini molto più complessi, di struttura, eleganti.
Il Riva del Molino 2016 è una delle Garganega più intriganti che ci sia capitato di degustare recentemente. Ha un vastissimo ventaglio di aromi, tra i quali a noi al naso sono apparse subito evidenti i sentori agrumati, con la freschezza della buccia di mandarino, ma anche le note più calde di frutta gialla più matura (pesca in particolare). Note anche floreali di sambuco e fiore d’arancio ma anche le tipiche sensazioni di miele della Garganega quando viene leggermente surmaturata. In bocca si sente la struttura più importante dettata dall’affinamento in legno ma questo non priva il vino di una bella freschezza e fragranza che ne garantiscono una eccellente bevibilità. Noi l’abbiamo abbinato a degli straordinari calamari in "plancia" (alla griglia) e ci siamo fatti un bel regalo.
 
Company Profile

La storia di Dal Maso si sviluppa attraverso quattro generazioni ed arriva sino ad oggi, con Nicola, Silvia ed Anna che conducono l'azienda con passione ed impegno. Il cuore di Dal Maso è la cantina dalla struttura circolare, circondata dalle 3 principali zone di produzione dei vini: Colli Berici Doc, l'area Gambellara DOC e l'area Lessini DOC, al confine tra le province di Vicenza e Verona. Da sempre questi luoghi sono aree d'eccellenza per la produzione di grandi vini, grazie all'ottima esposizione solare, al microclima unico ed alla particolare composizione geologica del terreno di queste aree.
Uno degli obiettivi di Dal Maso oggi è la valorizzazione di vitigni autoctoni, quali il Tai Rosso, la Garganega e la Durella, guardando sempre al futuro, ma mantenendo un solido legame con la tradizione.