IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Martedi 01 Settembre 2015

Marilisa Allegrini in lizza per l’Oscar del vino

Unica donna e unica italiana ad essere candidata da Wine Enthusiast a personaggio dell'anno

di Agnese Ceschi

Che fosse una delle più attive rappresentanti del Made in Italy enologico nel mondo, lo si sapeva da tempo. Ma adesso è arrivato il riconoscimento ufficiale di uno dei magazine USA riferimento assoluto del settore, Wine Enthusiast. Marilisa Allegrini, Presidente di una delle cantine della Valpolicella Classica conosciuta in tutto il mondo ed a capo delle toscane Poggio al Tesoro -Bolgheri- e San Polo - Montalcino-, ha ricevuto la nomination della prossima edizione del Wine Star Award, il premio che viene attribuito ogni anno alle eccellenze internazionali del mondo del vino. Fra le categorie premiate: la cantina dell’anno, l’enologo, la regione a vocazione vinicola, l’importatore, ma soprattutto il personaggio dell’anno "the special Lifetime Achievement Wine Star Award" attribuito alla personalità che si è distinta per il grande impatto storico nel settore enoico. Unica donna in gara ed unica italiana a concorrere per questo ambito riconoscimento, Marilisa Allegrini corre per il titolo insieme a nomi come Aubert de Villaine (Domaine de la Romanée-Conti), Michael Mondavi (Folio Fine Wine Partners; Michael Mondavi Family Estate), Bill Price (Three Sticks Winery), Joseph ‘Joe’ Wagner (Copper Cane Wine & Provisions). "E’ un onore riceve un riconoscimento così importante volto a sottolineare l’amore che nutro per la mia terra e per il mio lavoro. Raccontare la Valpolicella nel mondo mi è sempre piaciuto, mi viene naturale parlare della nostra storia e delle nostre tradizioni, far chiudere gli occhi a chi ho davanti ed invitarlo a sognare le bellezze dell’Italia. In qualità di produttrice del Made in Italy sento anche un grande senso di responsabilità nei confronti dei territori che rappresento e delle persone coinvolte in questa bellissima avventura" ha dichiarato Allegrini. La "signora dell’Amarone" è anche presidente di Italian Signature Wines Academy, all’interno del quale si trovano raggruppate aziende vinicole rappresentative dell’intero settore, punte di eccellenza dei territori italiani. "Ci siamo uniti per fare sistema non solo per consolidare la presenza all'estero, soprattutto nei Paesi dove il Made in Italy non è ancora ben affermato, ma anche per valorizzare le peculiarità dei rispettivi territori e sviluppare la formazione" ha concluso. Fra gli altri italiani candidati da Wine Enthusiast: la Cantina Ferrari di Trento, la Sicilia in gara per la Wine Region of the Year, Simonit & Sirch, Campari come Spirit Brand of the Year.