IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Mercoledi 23 Ottobre 2013

Presentata a Casa Artusi la Guida ai Vini di Veronelli, ecco i 20 Soli

Grande partecipazione per la presentazione della guida ai vini del 2014, che ha premiato la miglior produzione vinicola italiana.

di Redazione Wine Meridian

 

L’attesa è finalmente terminata: di fronte ai migliori vignaioli italiani è stata presentata la Guida Oro I Vini di Veronelli 2014 e, con essa, sono stati resi noti i nomi dei venti vini cui è stato conferito il riconoscimento più ambito tra quelli assegnati dalla pubblicazione: il celebre Sole di Veronelli. Che sarebbe stata una giornata speciale per Forlimpopoli si era capito sin dal primo mattino, quando nella splendida corte di Casa Artusi - "museo vivo" dedicato al padre della cucina italiana - si sono radunati alcuni dei migliori vignaioli italiani. Dall’Alto Adige alla Sicilia, numerosi imprenditori del settore vitivinicolo italiano hanno raggiunto il comune romagnolo per assistere alla presentazione in anteprima della Guida Oro I Vini di Veronelli 2014.

Dopo un dettagliato resoconto del lavoro svolto per l’edizione 2014 proposto dai curatori Gigi Brozzoni e Daniel Thomases, grande è stata l’emozione per le venti aziende premiate, chiamate a ricevere il Sole di Veronelli tra gli applausi dei colleghi, dei tanti professionisti e appassionati che hanno affollato sino al tardo pomeriggio Casa Artusi. Premi del tutto meritati, a giudicare dai commenti di coloro che, terminata la presentazione, hanno assaggiato i venti vini premiati in abbinamento con una selezione dei grandi prodotti della gastronomia romagnola.

Da oggi la guida è in vendita in edicola.

Questi i nomi dei 20 migliori vini per la Guida che si sono aggiudicati i soli.

Alto Adige Lagrein Masetti Cent’Anni 2011, Dürer - Weg, Salorno (Bolzano)

Barolo Riserva Vigna Rionda 2007, Massolino - Vigna Rionda, Serralunga d’Alba (Cuneo)

Bolgheri Rosso Superiore Montepergoli 2008, Santini Enrico, Castagneto Carducci (Livorno)

Brunello di Montalcino Riserva Le Lucere 2007, San Filippo, Montalcino (Siena)

Carmenère Vigneti delle Dolomiti 2007, Tenuta San Leonardo, Avio (Trento)

Core Aglianico Campania 2011, Montevetrano, San Cipriano Picentino (Salerno)

Duality Sauvignon Venezia Giulia 2009, Specogna Leonardo, Corno di Rosazzo (Udine)

Duecuori Veneto Bianco Passito 2009, Le Vigne di San Pietro, Sommacampagna (Verona)

Etna Rosso Cirneco 2010, Terrazze dell’Etna, Randazzo (Catania)

Fiano di Avellino 2012, Colli di Lapio, Lapìo (Avellino)

Gabbro Toscana 2010, Montepeloso, Suvereto (Livorno)

Gravina Bianco Poggio al Bosco 2012, Botromagno, Gravina di Puglia (Bari)

Grignolino del Monferrato Casalese Bricco del Bosco Vigne Vecchie 2008, Accornero Cà Cima, Vignale Monferrato (Alessandria)

Moscato dello Zucco Sicilia 2009, Cusumano, Partinico (Palermo)

Nigredo Primitivo Puglia 2010, Chiaromonte Nicola, Acquaviva delle Fonti (Bari)

Poggio alle Gazze Toscana 2011, Tenuta dell’Ornellaia, Castagneto Carducci (Livorno)

Renicci Toscana 2007, Renicci, Suvereto (Livorno)

Rosso di Sera Toscana 2010, Poggiopiano, San Casciano Val di Pesa (Firenze)

Taurasi Riserva Terzotratto Etichetta Bianca 2007, I Favati, Cesinali (Avellino)

Val di Cornia Ciliegiolo Trafui 60 2008, Banti Jacopo, Campiglia Marittima (Livorno)